Il ritorno alla gestione comunale del servizio idrico. M5Stelle: “subito atti concreti” [VIDEO]

Il Movimento 5 Stelle ha organizzato ieri un sit-in davanti alla villa Garibaldi per spiegare ai cittadini la situazione sulla gestione del servizio idrico dopo l’entrata in vigore della nuova legge varata dall’Assemblea Regionale Siciliana. In base alla nuova normativa è possibile  abbandonare Acquaenna e tornare ad una gestione comunale con lo sfruttamento delle risorse idriche presenti nel sottosuolo di Piazza Armerina.
Se il sindaco deciderà in tal senso il risparmio medio per le famiglia si aggirerà intorno all’80% sulle bollette che attualmente vengono pagate ma nonostante da mesi il primo cittadino abbia ricevuto un indicazione in tal senso dal Consiglio Comunale ad oggi non ha attivato la procedura necessaria per ritornare alla gestione comunale del servizio.



 


 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati