IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE SULLA SCALA MOBILE

Massimo Greco, presidente del consiglio provinciale. “Il fatto che l’Assessorato Regionale al Territorio e all’Ambiente, Ente preposto alla cura degli interessi pubblici sottesi alla redazione del PAI, abbia reso parere favorevole in ordine alla compatibilità dell’opera progettata con l’assetto geomorfologico della zona Pisciotto, gravata dai noti vincoli di pericolosità P3, dimostra inequivocabilmente almeno due cose: 1) che l’Ufficio del Genio Civile di Enna, Ente direttamente preposto alla cura degli interessi pertinenti alla sismicità dei suoli ai sensi dell’art. 13 della l. n. 64/74, ben poteva subordinare il proprio parere favorevole all’eliminazione del pericolo già in corso di mitigazione per le opere realizzande. 2) che la violazione dell’art. 10 bis della L.r. n. 241/90 in ordine al preavviso di rigetto è determinante per viziare la legittimità dell’atto adottato dal Genio Civile.”



 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati