Il PDL provinciale prende le distanze dalla gestione Monaco.

La guerra interna al PDL trova un riscontro anche a livello provinciale dove i dirigenti del partito hanno deciso di “prendere le distanze” dall’operato del presidente Monaco. Il comunicato , che riportiamo integralmente, è a firma del’On. Edoardo Leanza.  


“I vertici provinciali del PDL, dopo lunga ed attenta disamina della condotta amministrativa e politica del Presidente della Provincia Monaco, sentiti i coordinatori regionali del partito, hanno deciso di prendere le distanze dal Presidente e di non dare più il loro appoggio alla sua amministrazione nella prosecuzione dell’attività amministrativa provinciale.La decisione è stata adottata dopo una serie di molteplici incontri nei quali le parti non sono riuscite a trovare una sintesi unitaria delle questioni trattate.I motivi che hanno determinato la ormai irreversibile rottura del partito con Monaco risiedono fondamentalmente nella incapacità del Presidente di dare un vero impulso alla sua azione politica ed amministrativa e nel pretestuoso tentativo del Presidente di riversare sul partito e sulla Giunta le carenze di cui è unico responsabile. Il Presidente Monaco, a giustificazione del grave momento di crisi amministrativa e della sua incapacità di dare soluzioni,invece di rilanciare sul piano programmatico, organizzativo e gestionale l’attività di governo ha, di volta in volta, riversato ogni responsabilità einsuccesso ai componenti della Giunta all’interno della quale tutti gli assessori, ma in particolare quelli del PDL, sono stati, invece, costantemente ostacolati nella loro azione. Falliti gli innumerevoli tentativi di collaborazione al fine di individuare sinergicamente nuove soluzioni politiche per il rilancio dell’azione di governo provinciale e fermamente convinti che il Presidente preferisce essere libero da ogni indicazione fornita dal nostro partito il PDL prende att -che il Presidente ha vanificato le aspettative e le speranze dell’elettorato e del partito dimostrando che la famosa svolta non c’è stata e che, l’unica svolta visibile, è stata quella del suo allontanamento dal partito e dalla gente; -che tale condotta continuerà a danneggiare gli interessi della collettività provinciale in un momento di grave crisi economica, finanziaria e occupazionale senza risolvere le problematiche di cui la provincia era ed è ancora afflitta; -che ad oggi, il Presidente, non ha saputo affrontare con determinazione,chiarezza di intenti e lungimiranza le problematiche del territorio, non essendo capace di dare linee guida in tema di viabilità, raccolta rifiuti, disoccupazione, gestione delle acque ecc. il PDL, pertanto, -esprime forte disappunto per le scelte adottate dal Presidente, per la sua linea di auto-isolamento politico e amministrativo e per il rifiuto ostinato ad ogni proposta di collaborazione; -prende le distanze dal Presidente della Provincia dott. Giuseppe Monaco ed al contempo garantisce all’elettorato che provvederà ad una attenta e vigile valutazione di ogni atto proposto dall’amministrazione provinciale nell’interesse primario e a garanzia della collettività, denunciando e contrastando ogni tentativo atto a produrre nocumento al territorio e alla sua gente.”


 Nicosia 26.7.2010


On. Dott. Edoardo LEANZA

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati