Il dialetto più sexy? è il Toscano

 La parlata più sensuale? Per i cuori solitari italiani non c’è dubbio: è il Toscano. E’ quanto emerge dal sondaggio condotto da PARSHIP.it (il servizio di incontri rivolto esclusivamente ai single in cerca di una relazione duratura e basato sull’affinità di coppia calcolata in modo scientifico; l’unico certificato TUV in Italia) su un campione selezionato di 10mila cuori solitari italiani.


Per tutti, uomini e donne in cerca dell’anima gemella, l’inflessione più sexy dunque è quella toscana. Saranno le lettere aspirate, sarà quell’accento inconfondibile sta di fatto che è considerato irresistibile dal 35% delle donne; e fa “accendere” quasi un uomo single su 3 (28%). Al secondo posto del gradimento sensuale c’è la parlata romagnola, tonda come la sua ricca terra (preferita dal 27% degli uomini e dal 12,5% delle donne).


I gusti poi divergono. Per gli uomini, il terzo gradino di questa sorta di “classifica sexy” è occupato dal Siciliano (10%): lingua calda, intensa, che sembra ricordare il sole e i profumi dell’isola. Al quarto posto troviamo il Milanese: in fondo è sexy anche quel modo un po’ snob di parlare, il mettere sempre l’articolo determinativo davanti ai nomi, il tono sicuro di chi viene da una città da bere…(9%). E poi, amati in egual misura dai single (6,5%) troviamo il Veneziano, che riporta al romantico dondolio in gondola, e il Napoletano, spontaneo, allegro e furbo.
A poca distanza (6%) troviamo infine il Romano o Romanesco.


Alle orecchie delle donne single, il terzo dialetto preferito, capace di lasciare il suo segno, è il Romano (poco meno del 12%). Il 10% del campione femminile apprezza il Siciliano; a pari merito troviamo poi Milanese e Napoletano (9,5%). Il Veneziano fa sognare solo il 4% delle sigle.


Da segnalare infine un 3 e 4% dei cuori solitari maschili e femminili ritiene che possano essere sexy tutti i dialetti. Il punto è semmai chi li parla.


Emerge poi un altro dato interessante: nella scelta e conoscenza di un nuovo possibile partner, l’accento dialettale viene considerato importante soprattutto dalle donne (è un aspetto fondamentale per il 15% del campione femminile contro il 9,5% degli uomini single). Un altro 62% ammette che “non è significativo ma in effetti, se non è piacevole alle proprie orecchie, può condizionare in modo negativo le prime fasi della conoscenza” (opinione condivisa solo dal 52% degli uomini). Insomma, tra i cuori solitari nostrani, la voce non ha alcun peso nel corteggiamento solo per il 38,5% degli uomini e il 23% delle donne single.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati