IL CONSIGLIERE COMUNALE CARMELO GAGLIANO ATTACCA START CON INSULTI AI GIORNALISTI

Il fatto di cronaca che ci ha spinto a scrivere questo articolo prende spunto dalle dichiarazioni del consigliere comunale Carmelo Gagliano  al termine del Consiglio svoltosi ieri, per sfogare il nervosismo accumulato durante la seduta dedicata all’agosto armerino, non ha trovato di meglio che scagliarsi contro i giornalisti di StartTV e i suoi lettori sostenendo che è ora di finirla con Internet perché non conta nulla nel campo dell’informazione.”Le persone anziane non seguono internet”, ha sostenuto il consigliere, per cui tale forma di comunicazione non è popolare. Sorvoliamo sui toni dell’attacco e delle offese. Preferiamo che siano i nostri numerosi lettori a giudicare la capacità informativa di questo strumento e l’educazione con la quale ci proponiamo. Gagliano, esponente del centrodestra, uniformandosi all’andazzo a livello nazionale ha in realtà inteso colpire la libertà di stampa e di espressione. Non avendo una linea politica Start racconta i fatti, non ha mai privilegiato le beghe politiche, ne pubblica le tante veline di propaganda politica che ci vengono recapitate, comprese quelle del consigliere Gagliano. In buona sostanza non siamo manovrabili, non accettiamo che qualcuno usi la nostra testata per scopi personali. Noi raccontiamo i fatti e questo a qualcuno da fastidio. Lo scomposto attacco del consigliere Gagliano, che non  ha lesinato offese personali, dimostra , ancora una volta, che esiste una classe politica refrattaria alla libertà d’informazione un problema che, a quanto pare, dalle più alte sfere nazionali si sta trasferendo alle periferie. Non vogliamo credere che l’attacco di Gagliano sia  contro Internet,  perché questo  vorrebbe dire che a guidare questa città vi sono persone che non hanno il senso delle realtà nella quale vivono, preferiamo pensare che si viva un certo disagio  nel vedere che c’è  chi  svolge con onestà e devozione il proprio lavoro di cronista.
Non ci lasceremo intimorire e non permetteremo che si offendano i nostri numerosi lettori, continueremo a pubblicare le nostre notizie e a denunciare un certo atteggiamento politico, da qualunque parte esso provenga, che offenda la dignità e l’intelligenza dei cittadini. Continueremo a denunciare i comportamenti che non hanno al centro l’interesse per la nostra città e a sollecitare la necessità di una certa etica nell’uso del potere politico. Non accetteremo ricatti e minacce, noi andiamo per la nostra strada e noi… non cambiamo idea con facilità.


Il  Direttore responsabile
Marina Chiaramonte

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati