FINANZIATO IL PRIMO DEI PROGETTI DEL COMUNE PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL QUARTIERE ITRIA

Pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 16 aprile il decreto che finanzia “Interventi per il miglioramento dell’assetto idrogeologico” e “Interventi di messa in sicurezza delle aree interessate dai fenomeni di dissesto” con i fondi europei del POR FESR Sicilia 2007/2013 .   Al ventiduesimo posto, in posizione utile per il finanziamento, è collocato il progetto di Risanamento idrogeologico del quartiere Itria la cui scheda era stata elaborata dall’Ufficio di Protezione civile diretto dall’ing. Walter Procaccianti in occasione della pubblicazione nella Gazzetta del 20 luglio 2009, di un invito a manifestazione di interesse per la costituzione di un parco progetti regionale volto alla mitigazione del rischio idrogeologico e inviata a settembre.   Il progetto prevede una serie di interventi di consolidamento lungo i fabbricati di via Itria, tra il Piano Capodarso e la chiesa dell’Itria e in cortile Arena e via Cannizzo la demolizione di parte dei fabbricati interessati dai crolli del 1981, con successiva realizzazione di un’area di verde attrezzato.   Complessivamente i lavori ammonteranno a circa 700 mila euro, mentre il finanziamento complessivo è pari a 1.130.000 euro.   Il progetto affronta uno dei temi più delicati nel centro storico di Piazza, quello dell’area prossima alla centralissima piazza Garibaldi che, negli ultimi 25 anni è stata funestata da numerosi eventi calamitosi. Nel 1981 fu necessario ordinare lo sgombero, divenuto definitivo, a numerose famiglia; successivamente altre frane si verificarono nel 1995 e nel 2001 e nel dicembre 2007 il crollo parziale della chiesa dell’Itria. L’area presenta dunque numerosi problemi idrogeologici al punto che nel settembre 2008 il Comune ne ha chiesto l’inserimento nell’elenco regionale delle aree a rischio idrogeologico, premessa per il finanziamento ora accordato. «Il grande sforzo di progettazione che abbiamo chiesto ai settori tecnici del Comune, Lavori Pubblici e Protezione civile fin dal nostro insediamento, comincia a dare i suoi frutti. L’inserimento del primo progetto dell’Itria tra quelli che andranno a finanziamento se presenteremo l’esecutivo entro due mesi è motivo di grande soddisfazione – ha affermato il Sindaco – perché aggiungiamo un altro importante tassello alla strategia di recupero del centro storico non solo come luogo per i turisti, ma come luogo della residenza e dei servizi ad essa connessi. Tenevamo molto a questo progetto e lo abbiamo seguito settimanalmente presso gli Uffici dell’assessorato investendo anche l’on. Elio Galvagno del compito di vigilare perché esso venisse correttamente valutato.» «Con questi lavori creiamo le premesse per una totale riqualificazione di una parte importante del centro storico alla quale contribuirà la ricostruzione della chiesa dell’Itria, il cui progetto verrà realizzato per conto della Diocesi, dalla Soprintendenza e dal genio civile, e un secondo progetto che il Comune ha presentato per realizzare parcheggi e collegarli attraverso un ascensore pubblico con piazza Garibaldi – spiega l’assessore alla Politiche del territorio Gaetano Guccio che nei giorni scorsi ha riunito tutti i soggetti interessati. I tecnici della protezione civile del Comune sono già al lavoro – aggiunge. Nei prossimi giorni saranno affiancati da supporti specialistici esterni per redigere il progetto esecutivo nei tempi assegnati.» «Non è l’unica buona notizia che potremo dare ai cittadini di Piazza in questi giorni – anticipa il Sindaco Nigrelli. Cominciamo a raccogliere i frutti di quasi due anni di duro lavoro nell’interesse della città e per l’attuazione del programma elettorale.»  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati