FESTA DEL LIBRO: DOMANI L’INCONTRO CON LO SCRITTORE E ILLUSTRATORE IRAKENO AZIZ FUAD

Proseguono gli appuntamenti con la Festa del Libro e della Lettura in programma fino al 30 aprile prossimo. L’evento è organizzato dal Comune di Enna, dal 2° Circolo Santa Chiara, 4° Circolo Neglia, dalle scuole secondarie di I grado G. Pascoli e N. Savarese, in collaborazione con il club Unesco di Enna, la biblioteca comunale, la mediateca LaCasadiGiufà, la Soprintendenza ai Beni Culturali, la società Dante Alighieri l’associazione la Rupe, gli Editori che hanno aderito all’’iniziativa/l’associazione librai di Enna l’associazione I putiari, la libreria città Aperta, l’Avo, il reparto Pediatria e Otorino dell’Ospedale di Enna. Oggi alle ore 9, gli allievi del circolo Santa Chiara incontrano, alla biblioteca comunale, lo scrittore e illustratore iracheno Aziz Fouad. Sempre domani, in biblioteca, invece, gli allievi delle scuole medie Pascoli e Savarese partecipano a “Racconti siciliani” a cura di Carlo Greca e con musiche originali di Corrado Cristaldi eseguite dal vivo. E sempre domani, a cura della cooperativa Quetzal la Bottega Solidale di Modica che con il cioccolato portano avanti un laboratorio creativo, i bambini della Paolo Arisio e della Santa Chiara sperimentano nuovi modi di illustrare. Nel pomeriggio alle ore 16 e trenta, alla Galleria Civica, seminario dedicato agli insegnanti e agli operatori sul tema “Gianni Rodari, la grammatica della fantasia: viaggio intorno al libro e alla parola” a cura di Gabriella Zammataro, Beppa Finocchiaro, ideatrici della Festa del Libro di Zafferana Etnea e Azuz Fuad. Nato ad Arbil (Kurdistan Iracheno) nel 1951, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Baghdad nel 1974 e all’Accademia di Belle Arti di Firenze nel 1977,Fuad Aziz vive e lavora a Firenze.Autore di numerose mostre personali e collettive in Italia ed all’estero e di opere permanenti in varie città, si occupa da alcuni anni di illustrazioni di libri per i ragazzi. È tra i fondatori e membro dell’associazione «Biblioteca di Pace» di Firenze. Si occupa della “cultura della fiaba”, facendone oggetto di studio e di approfondimento, come importante strumento di comunicazione e di scambio culturale . Venerdì 23 aprile , giorno della Festa internazionale del libro, letture en plein air nelle vie e nelle scalinate, nelle piazze e nei cortili della città,dal cortile Pollicarini, al cortile della Chiesa di San Paolo, a quello della Soprintendenza, alla scalinata del Duomo e ancoralaboratori, incontri con gli artisti spettacoli. “Le classi che si prenotano – si legge sul programma – trovano una storia pronta da essere ascoltata”. Dalle 10 alle 12 in piazza Vittorio Emanuele, si terrà il laboratorio creativo di Daniela Guglielmaci “Re e regine, Maghi e fatine: fiabe e rime alla finestra” mentre la scuola secondaria di I grado incontra lo scrittore Azuz Fuad. Sabato, 24 aprile, invece, dalle ore 9 e trenta alle ore 12 e trenta, alla Galleria Civica,Mi cunti u cuntu? “U cuntu da Madonna di Casciugiuvanni”,testo di Rocco Lombardo e illustrazioni di Luca Manulia cura dell’associazione La Rupe Musciamà, Centro studi e ricerche sulle tradizioni popolari Enna. Il programma della Festa del Libro e della Lettura si snoda nel mese di aprile con code a maggio tra visite alla Biblioteca Comunale di Enna, letture a colazione con la partecipazione dei panettieri che offriranno pane e nutella, visite alla Mediateca laCasadiGiufà, letture animate presso la Libreria Città Aperta, pomeriggi in libreria con i genitori.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati