FEDERALBERGHI: METÀ DEGLI ITALIANI RINUNCIANO ALLE VACANZE

7/6/2007 – Più della metà degli italiani non andrà in vacanza questa estate. Secondo i dati presentati dalla Federalberghi, il 51 per cento infatti non si muoverà da casa. Per recuperare la stagione, il presidente dell’associazione propone di rendere deducibili le spese sostenute per le ferie.
La causa del crollo delle vacanze degli italiani, secondo il presidente di Federalberghi e Confturismo Bernabò Bocca, sarebbe la “mancanza di liquidità delle famiglie, drenata da una manovra economica molto pesante per consentire all’Italia di rientrare nei parametri europei”. La soluzione, propone Bocca, potrebbe essere una sorta di “bonus vacanza”: il governo dovrebbe cioè rendere “deducibili” le spese sostenute dalle famiglie (e documentate) durante le vacanze in Italia.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui