FdI-DN : ”Grande partecipazione all’assemblea cittadina su immigrazione e sicurezza”

[COMUNICATO STAMPA] Un incontro cittadino, quello di ieri, fortemente voluto ed organizzato da Fabrizio Tudisco e Alessio Cugini, portavoci territoriali di FdI-AN per discutere di sicurezza ed immigrazione dopo i recenti fatti di aggressione alle forze dell’ordine e blocco stradale della settimana scorsa. 

Grande affluenza e partecipazione della cittadinanza ad un dibattito a cui sono intervenuti il Sindaco e i gestori di due centri di accoglienza, Agostino Sella e Giuseppe Lo Bello (invitati anche gli altri gestori, hanno ritenuto di non presentarsi); assenti ingiustificati l'on. Venturino e soprattutto i consiglieri comunali, mentre l'on. Lantieri ci ha onorato della sua presenza per pochi minuti. 
Fabrizio Tudisco ha ricordato l'impegno di anni da parte sua e del movimento per mettere dei paletti all'arrivo sproporzionato di nuovi migranti, totalmente ignorato dal Consiglio comunale; stesso dicasi del Sindaco, che aveva promesso la "salvezza" dell'Hotel Villa romana, puntualmente smentito dai fatti (mai è stato detto da parte sua ai cittadini che la clausola di salvaguardia che blocca l'arrivo di nuovi migranti non si applica ai minori non accompagnati).
Abbastanza ridicolo, da parte del Sindaco, puntare il dito contro Barrafranca, fuori legge per non aver accolto migranti, quando poi, parlando di acqua, si elogia la stessa Città – sempre fuori legge – per non aver aderito all'ATO idrico imposto dalla normativa nazionale e regionale. 
I cittadini hanno espresso la loro motivata preoccupazione per fenomeni che destano allarme sociale, in particolare per il vagabondaggio di giovani la sera in stato di totale ebbrezza; da qui l'impegno che abbiamo costretto il Sindaco a prendere di riunire i gestori dei centri di accoglienza per stilare un elenco unico di norme che permettano di controllare, senza che nessuno scappi al sistema, i migranti ospitati e verificare che i medesimi tengano un comportamento in linea con queste regole. 
La sicurezza dei cittadini, è stato chiarito da Tudisco, è un diritto e non un privilegio, che deve essere assicurato nei confronti di chiunque, così replicando anche alle false ed ipocrite accuse di xenofobia e allarmismo sociale. 
Ci attendiamo ora che il Sindaco – come il Prefetto, d'altronde – dia corso alla diffida inviata dal nostro movimento e attui controlli immediati in tutte le strutture, pubbliche e private (inclusi appartamenti spesso sovraffollati di chi vuole lucrare su questa problematiche), oltre a convocare il tavolo tecnico promesso ieri. 
Intanto a Piazza Armerina oggi lunedì 24 luglio sarà presente, alle ore 17,00 in Piazza Boris Giuliano, l'on. Giorgia Meloni, presidente nazionale FdI-AN, che testimonierà la vicinanza del partito ai cittadini e alle Forze dell'Ordine aggredite la scorsa settimana, uno leader politico ad affrontare la questione. 

Alessio Cugini

Fabrizio Tudisco

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati