ENNA.STATO DI AGITAZIONE PER IL PERSONALE DELL’ENTE PARCO MINERARIO FLORISTELLA-GROTTACALDA


Il Personale dell’Ente Parco Minerario Floristella-Grottacalda non percepisce lo stipendio dallo scorso mese di dicembre. Le Organizzazioni Sindacali Cobas/Codir CGIL chiedono, attraverso una lettera aperta un maggiore interesse alle sorte dei lavoratori. Questo il testo della lettera che abbiamo ricevuto e che pubblichiamo.


“È da tre mesi, quindi, che le 21 famiglie, quasi tutte monoreddito, degli operai ed operatori dell’Ente di diritto pubblico “Parco Minerario Floristella-Grottacalda”, istituito con L.R. n 17/91, e partecipato da Regione Siciliana, Provincia Regionale di Enna, Comuni di Enna, Aidone, Piazza Armerina e Valguarnera, “tirano la cinghia” a causa delle disfunzioni di una pubblica amministrazione inefficiente, incapace ed insensibile alle esigenze reali del Personale.
In queste mortificanti condizioni di privazione assoluta di dignità le famiglie degli operai hanno dovuto affrontare le recenti festività Pasquali. (Si aggiunga che, data l’ubicazione del posto di lavoro, ogni giorno ognuno di loro deve, a proprie spese, affrontare lo spostamento con mezzo proprio e, il più vicino, deve coprire una distanza in andata e ritorno di circa 10 Km).
Pertanto la presente per chiedere a S.E. il Prefetto di Enna un intervento autorevole utile a sbloccare in tempi brevissimi la situazione. Agli Organi che leggono per conoscenza si comunica la proclamazione dello stato di agitazione di tutto il Personale.”


Le Organizzazioni Sindacali
Cobas/Codir CGIL
F.to Salvatore Roccaforte F.to Sebastiano Messina

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati