Enna – Si è dimesso l’assessore al personale Fulvio Licari

 Fulvio Licari, assessore al Personale del Comune di Enna si è dimesso. Lo ha annunciato in conferenza stampa insieme al sindaco Maurizio Dipietro. Lo ha fatto dopo aver egregiamente portato a termine il compito per il quale era stato, a dire del sindaco stesso, collocato in Giunta, a tempo, come assessore tecnico, ovvero quello della rotazione del personale, prevista dalla Legge anticorruzione, in considerazione del fatto che è il miglior giuslavorista del Foro di Enna ed avendo portato a termine con successo numerose cause a tutela dei lavoratori, era ritenuto il più adatto a tale compito.

Ma Dipietro, che vanta una quarantennale amicizia con Licari, ha il volto segnato dall’amarezza, nonostante abbia dato una risposta meramente “politica” quando gli abbiamo chiesto se ci fossero state “pressioni” da parte di qualche componente politica della Coalizione che lo sostiene per avere quell’ambito posto in Giunta. Dipietro ha risposto perentoriamente “no” ma nell’ambiente politico le voci circolano e anche il malcontento per quella che in settori di “Patto per Enna” si dice sarebbe stata un’espressa richiesta di una componente della Coalizione. Ma Licari esce con onore dalla Giunta, ovvero dopo aver fatto ruotare il dirigente dell’area Economico – Finanziaria, il Segretario Comunale, nominato, insieme alla Giunta la Commissione che valuterà i titoli dei cinque soggetti che hanno presentato domanda per andare a ricoprire l’incarico di comandante della Polizia locale, vuoto da una ventina d’anni. Ed in più, ogni dirigente avrà facoltà, come già è avvenuto in molti settori, secondo la Legge, di far ruotare tutti i dipendenti dai rispettivi incarichi.

Nessuna “proprietà di incarico” per alcuno, dunque, ma tutti passibili di trasferimento e questo è un grande risultato per il Comune di Enna, dove qualche impiegato, ed è un comune sentire della cittadinanza, utilizzava il proprio ruolo con arroganza. Il successore di Licari, è già stato detto da altri organi di stampa, sarà molto probabilmente un altro capace avvocato, anch’egli principe del Foro di Enna ma penalista, Gianpiero Cortese, membro del Consiglio distrettuale di disciplina degli Avvocati a Caltanissetta, nonché consigliere dell’ordine degli Avvocati di Enna. Sarà quindi indolore sotto l’aspetto della preparazione e competenza, la sostituzione di Licari. Il sindaco ha inoltre precisato che probabilmente ci sarà qualche “piccolo aggiustamento delle deleghe assessoriali” che in linea di massima rimarranno le stesse. “Se vi aspettavate ‘sangue’ come avete ben veduto, non ce n’è stato – ha scherzato Dipietro alla fine della conferenza – nel porgere gli auguri di Pasqua ai giornalisti e alle rispettive Redazioni . Altra nota importante l’assoluto falso allarme relativo alla “crisi politica” e alle defezioni nella delibera di Rotazione del personale che è stata leggermente emendata e votata all’unanimità, ed ha visto questa volta presenti gli assessori Angelo Girasole (vicesindaco con delega al Bilancio) e Giusy Macaluso (Politiche sociali) entrambi di Sicilia futura. Pasqua tranquilla per tutti dunque. Ma è evidente che quella di Dipietro è una navigazione di “cabottaggio”. Fino a quando durerà la tranquillità?.

Mario Antonio Pagaria

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati