ENNA- PERGUSA, ESCLUSA LA PRESENZA DI «ALGHE ROSSE»

 Sono arrivati i primi risultati delle analisi effettuate alle carpe trovate senza vita due giorni fa sulle rive del lago di Pergusa  e pare che le carpe presentano lesioni provocate da agenti tossici naturali sprigionate da alcune specie di alghe. Intanto si sta monitorando la concentrazione d´ossigeno nell´acqua  nell´arco delle 24 ore e pare che nelle ore notturne i dati subiscono una lieve diminuizione. Un dato pare certo che non si tratti della famigerata “alga rossa” pericolosa per la specie umana;  ma intanto proseguono le ricerche e le analisi per fare chiarezza sulla situazione.A giorni si avranno gli esami istologici completi.
 
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati