Enna – Oggi parte la maratona per Federico II e il sogno europeo

 Da oggi 9 maggio, Festa dell’Europa, parte la decima edizione della Settimana federiciana ennese, che fino a domenica 15 coinvolgerà i siti medievali Torre di Federico, Castello di Lombardia, assieme alla Porta di Janniscuru, i quartieri storici, le scuole e l’università con eventi culturali, artistici e gastronomici, rievocazioni, giochi d’altri tempi aperti al mondo della disabilità e con l’imponente corteo federiciano che vedrà la partecipazione di oltre 15 gruppi storici provenienti da tutta la Sicilia. La manifestazione è organizzata dalla Casa d’Europa, con il sostegno del Comune di Enna, patrocinata dall’assessorato regionale al Turismo, dalla Commissione europea – Rappresentanza in Italia, la Prefettura di Enna, la Soprintendenza ai Beni culturali di Enna, l’Università Kore, il Museo archeologico regionale di Enna e condivisa da decine di associazioni culturali e club service, Cna, Confcommercio, Confartigianato e dal Collegio dei rettori delle confraternite ennesi. PREMIO PER LE SCUOLE Il 9 maggio, Festa dell’Europa, si parte con la cerimonia di premiazione del premio Europa “Edoardo Fontanazza” per le scuole che si terrà alle 10 al teatro Garibaldi.

Il tema del premio 2016 scelto dalla Casa d’Europa, in collaborazione con il Centro studi “Federico II di Svevia” di Enna, è “Uniti nella diversità – Il valore delle differenze sotto Federico II di Svevia e ai giorni nostri". Il concorso è stato rivolto agli studenti di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria valutati da una giuria di esperti presieduta dallo storico dell’arte Rocco Lombardo. La mattinata, condotta dalla referente del premio Maria Renna, vedrà gli interventi musicali degli alunni della classe di flauto dell’Istituto comprensivo Edmondo De Amicis diretti da Lucio Giunta, del coro degli alunni dell’Istituto comprensivo Francesco Paolo Neglia diretto da Agata Blanca, del coro e dei danzatori del ballo della cordella degli alunni delle classi IV e V dell’Istituto comprensivo Santa Chiara. PREMIO PER L’EUROPA “FEDERICO II” Martedì 10 maggio alle 18.30 al teatro Garibaldi sarà solennemente consegnato il Premio per l’Europa “Federico II” a Emmanuele Francesco Maria Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Italia Mediterraneo. La serata sarà condotta da Giuseppe Castronovo, segretario regionale del Movimento federalista europeo, mentre la giornalista Pierelisa Rizzo curerà una conversazione-intervista con il premiato. Seguiranno interventi musicali della pianista Trinh Ian dell’Istituto comprensivo di Carmagnola (Torino) e dell’ensemble musicale dell’Istituto comprensivo De Amicis di Enna diretto da Lucio Giunta. GIOCHI MEDIEVALI NEI QUARTIERI STORICI Dal 9 al 14 maggio, sotto il coordinamento di Giuseppe Castronovo, si terranno i “Giochi d’altri tempi senza barriere” nei quartieri storici della città, validi per il Palio Federico II, arricchiti da eventi artistici e assaggio di antichi sapori e realizzati con il supporto di Giulia Buono e Biagio Di Dio, il Collegio dei Rettori delle Confraternite ennesi, Avis, Coni, Federazione cronometristi “Angelo Barbarino” e Asd Enna Sport di Luigi Di Dio.

Il primo appuntamento è lunedì 9 alle 19 a Beddivirdi (reggente William Savoca) con u tiru cu firru di cavaddu (lancio del ferro di cavallo). A seguire spettacolo “I musicanti di Brema”, libero adattamento teatrale della regista Elisa Di Dio e degli allievi del laboratorio TeatrIbridi della Compagnia dell’Arpa di Enna. Mercoledì 11 a Funnurisi (reggente Nino Gianblanco) alle 17.30 si terrà la rievocazione storica dell’arrivo dell’imperatore dall’antica Porta Jannuscuru con il rito della consegna delle chiavi della città e l’omaggio alla Madonna nella chiesa di San Bartolomeo, a cura dell’associazione Fundrò, l’associazione “Amici del Presepe di Enna” e del Gruppo storico medievale di Enna. Seguiranno i giochi medievali puma no cannisciu (mele nelle ceste) delle squadre dei quartieri, animazione e danze curate da Igor Mazzei, Barbara Perna, Officina medievale e i bambini del gruppo Ars Saltandi dell’istituto Santa Chiara, e infine degustazioni di piatti della tradizione medievale. Giovedì 12 alle 19 i giochi si spostano nei quartieri San Pitru (reggente Antonietta Merlo) e Sarbaturi (reggente Franca Corrao), con scaccia a nuci (schiacia la noce) e rummulu (trottola), venerdì 13 alle 19 tra San Tumasi (reggente Anna Dongarrà) e U Pupulu (reggente Armando Schillaci) con caminata cu l’uvu (corsa con l’uovo) e i trampuli (corsa sui trampoli), e infine sabato 14 tra Sant’Austinu (reggente Salvatore Patti) e A Chiazza (reggente Maruzza Prato), con giochi medievali tra via Mercatino Sant’Antonio e piazza Coppola con caminata ‘ncapu i petri (passeggiata sulle pietre) e cursa ca carriola (corsa con la carriola) e l’omaggio teatrale di Gaetano Libertino dal titolo “Versi della Scuola poetica siciliana”, all’interno della chiesa dell’Addolorata.

La stessa sera in piazza Vittorio Emanuele verrà disputata la finale del Palio, con la proclamazione del quartiere vincitore, a cura di Mario Vaccaro. EVENTI CULTURALI E MOSTRE Mercoledì 11 maggio alle 10.30 all’università Kore si discuterà di “Europa e Mediterraneo. Una politica europea per l’immigrazione e la sicurezza” all’interno del seminario aperto agli studenti e alla cittadinanza. Venerdì 13 alle 18 in Galleria civica si terrà poi il seminario aperto a tutti dal tema “Identità come appartenenza: memorie medievali a Enna”, a cura del Centro studi “Federico II di Svevia”. Introduce e modera Paola Rubino, interventi di Maurizio Campo, Enrico Giannitrapani, Rossella Nicoletti, Angelo Giunta, Rosario Patanè e Francesca Valbruzzi. L’attrice Elisa Di Dio propone la lettura scenica “Il viaggio di Costanza”. Per l’occasione, la Galleria civica ospiterà una mostra di armi medievali della collezione degli arcieri del Gruppo storico medievale di Enna. Per l’intera settimana, il Castello di Lombardia ospiterà la mostra fotografica “La Settimana federiciana a Enna”, a cura della Pro Loco Proserpina. Il Museo regionale interdisciplinare di Palazzo Varisano aprirà le porte a un’esposizione di manufatti di epoca medievale ritrovati nel territorio ennese. La Galleria civica dal 12 al 15 maggio apre le porte a una mostra fotografica curata dagli artisti Francesco Paolo Greca e Lucio Vulturo. Nella Chiesa di San Marco verrà esposta una personale di pittura di Giusy Grasso dal titolo “L’arte sospesa tra il reale e l’inreale”.

Nelle Chiese dell’Addolorata e delle Anime sante del Purgatorio, in mostra arredi, paramenti sacri e suppellettili a cura delle confraternite. Nel foyer del teatro Garibaldi, esposizione “I gioielli di Federico II”, dalla collezione privata di Enzo Cammarata, a cura del Soroptimist club di Enna, presidente Carolina Rocca. Nei negozi Di Bella, in vetrina la mostra “Essenze”, opere di Ornella Gullotta, vincitrice del premio di pittura Federico II 2013. ARTIGIANATO E GASTRONOMIA Dall’11 al 15 maggio saranno inoltre allestiti i “Mercatini medievali artigianali e gastronomici”, promossi dalla Cna, in collaborazione con Confartigianato e Confcommercio con 24 stand in piazza Municipio, che sabato 14 ospiterà la sagra del “pani cunzatu”. In piazza VI Dicembre il comitato “A Casv’aria” di Piazza Armerina allestisce nelle stesse date altri 20 stand di prodotti artigianali. Durante la settimana, nei ristoranti A ‘ncantina, Ariston, Baglio Balata, Centrale, Liolà, Tiffany, Grotta Azzurra, Caffè Italia, La Trinacria, Le Tre Rose, Meimuna, Bar Delizia sarà possibile degustare piatti tipici medievali di epoca federiciana, preparati seguendo ricette e indicazioni del coordinamento della Settimana federiciana, in collaborazione con l’Accademia Italiana della Cucina e l’esperto Fabio Prestipino.

All’enoteca A ‘ncantina viene inoltre offerta una degustazione gratuita di vino Polvere di Ippocrasso, rigorosamente preparato secondo la maniera medievale dal mastro vinaio Sergio Cancelliere. Saranno poi realizzate in città degustazioni dall’Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi) diretta da Pietro Pappalardo. ARCIERI E CORTEO Domenica 15 maggio, a partire dalle 9.30 alla Villa Torre di Federico verrà disputato il Torneo valido come prova di Campionato nazionale di tiro con l’arco storico della Lega arcieri medievali, organizzato dal Gruppo storico medievale di Enna e che vedrà sfidarsi 140 arcieri. Nel pomeriggio, dalle 17 grande Corteo storico medievale dalla Torre di Federico al Castello di Lombardia, con soste in piazza Neglia, piazza Balata, piazza Municipio e piazza Duomo, dove ci sarà spazio per danze medievali, danze orientali, falconieri, e scacchiera medievale dell’Asd Libertas Consolini. Al Castello, giocolerie, animazione artistica e danze, premiazioni, presentazioni e ringraziamenti a cura di Marilita Renna e Mario Vaccaro, premiazione del Campionato nazionale di tiro con l’arco storico e cerimonia di consegna del Palio Federico II al quartiere vincitore.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati