ENNA IL COMUNE PROMUOVE LA REALIZZAZIONE DEL I° SIMPOSIO DI SCULTURA

Dieci artisti da tutto il mondo daranno vita al I° Simposio Internazionale di Scultura su Pietra. La fase organizzativa dell’evento che si terrà ad Enna, nel mese di Marzo, e che vedrà la partecipazione di dieci artisti provenienti da diverse parti del mondo, è stata già avviata. Per dieci giorni, dal 1 al 10 marzo 2010, gli artisti lavoreranno in città su blocchi di pietra per creare opere d’arte che arricchiranno il patrimonio culturale e monumentale del capoluogo. Il progetto, patrocinato dal Comune di Enna grazie alla sensibilità del sindaco, Rino Agnello e sostenuto dall’assessore Tonino Palma, è ideato dall’associazione ennese “Eventiarte”, presidente Daniela Nobile, direttore artistico, lo scultore ennese Mario Termini, e coordinato dall’architetto Maurizio Campo. Tra le finalità del progetto, prima fra tutte, emerge quella dell’”Ars Urbis”, che consentirà di aggiungere opere d’arte al patrimonio del capoluogo. L’intervento, poi, metterà in mostra la manualità creativa degli scultori che lavoreranno in loco alla realizzazione delle loro opere. Nell’idea del comitato organizzatore del Simposio c’è quella di avviare un ciclo di edizioni periodiche creando, così un vero e proprio percorso storico-culturale dell’espressione artistica denominato “Parco della scultura”. Interessante sarà poter vedere gli artisti durante la creazione delle opere fino al loro completamento, opere che dovranno essere consegnate il 10 Marzo prossimo e donate al Comune di Enna che provvederà a collocarle nei pressi della Torre di Federico. Il tema scelto per il primo simposio è, infatti, “Federico IIStupor Mundi”e di volta in volta saranno evidenziati personaggi che hanno contribuito ad elevare i valori culturali , sociali e storico-artistici della città. Il bando e le modalità di partecipazione sono reperibili presso il sito web del Comune di Enna, al seguente indirizzo www.comune.enna.it. “ Le opere che i nostri antenati ci hanno lasciate sono testimonianza culturale oltre che artistica dell’epoca nella quale sono vissuti – dice il sindaco Agnello – Invitare artisti di caratura internazionale a creare opere che rimarranno patrimonio della città rafforza l’identità di un luogo già scelto da Federico II come simbolo. L’idea è quella di lanciare una iniziativa che diventi un appuntamento costante nel tempo e sempre più prestigioso”. “Con questa iniziativa che ha una grande valenza artistico-culturale, l’amministrazione intende promuovere la realizzazione in loco di opere d’arte su temi di particolare interesse per il territorio – dice l’assessore Tonino Palma -Attraverso la presenza di artisti di levatura internazionale, per 10 giorni, sarà possibile assistere alla creazione delle sculture in pietra. Il Simposio consentirà nel contempo di arricchire il patrimonio artistico della città con queste 10 installazioni sul tema di Federico II, che potranno rappresentare una ulteriore attrattiva e fattore d’incremento del turismo culturale nella città”. “Tutti gli uomini hanno dei sogni -dichiara lo scultore Mario Termini – io ne ho tanti, uno di questi si sta avverando, il simposio internazionale di scultura su pietra che siterrà nella mia città. Immagino sin d’ ora come piano pianole sculture prenderanno forma tra le mani degli artisti. Gli scultori, provenienti da diversi paesi d’Europa, lavoreranno tutto il giorno di scalpello, flessibile e fresa, per dare forma allapietra che ha reso immortali tante opere, lontane nel tempo ma di cui ancora oggi tutto il mondo può godere. Vedo tanti visitatori che incuriositi vanno a fare loro visita, per osservare con i loro occhi, come nasce un’opera d’arte, direttamente dalle mani di chi l’ha pensata dall’inizio alla fine, dal blocco all’opera finita in ogni parte. Immagino, ancora, i volti degli artisti pensierosi ma attenti, tanta fatica tanto amore e soddisfazione, un’avventura che inizia ed in dieci giorni finisce per continuare ad esistere nel tempo. L’emozione di dare vita ad un’opera d’arte sta tutta nel momento in cui la si realizza e questo momento magico potrà essere vissuto da tutta la città”.    

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati