ENNA – DISAGIO GIOVANILE: COSTITUITA LA RETE PROVINCIALE PER PROMUOVERE LE PARI OPPORTUNITÀ.

12/5/2007 – Si è costituta ieri durante un incontro promosso e presieduto dall’assessore provinciale alle Pari Opportunità, Cinzia Dell’Aera, la rete territoriale che ha lo scopo di prevenire e dirimere il disagio giovanile, fenomeno dilagante anche in provincia di Enna, creando le condizioni necessarie per una piena integrazione sociale e culturale. L’iniziativa vede coinvolta la Provincia Regionale, che svolgerà funzioni di coordinamento, i comuni di Barrafranca e Pietraperzia, le istituzioni scolastiche e le associazioni di volontariato. Lo scopo è quello di mettere in rete, ossia di promuovere una collaborazione attiva tra scuola, famiglia associazioni ed enti affinchè il problema della devianza delle giovani generazioni possa essere affrontato in maniera ampia ed efficace. I partners hanno firmato l’accordo di rete che oltre a rilanciare il cosiddetto quadrilatero formativo prevede la realizzazione di tutta una serie di azioni incentrate principalmente sulla formazione per promuovere le pari opportunità, l’integrazione e la sicurezza sociale. Il progetto ideato dalla Age, associazione genitori di Barrafranca, è stato curato negli aspetti tecnici dai docenti della facoltà di Psicologia dell’Università Kore di Enna. E’ prevista la costituzione di un gruppo di lavoro che dovrà elaborare progetti specifici condivisi dai vari soggetti che operano sia a livello comunale che provinciale. “Il bullismo e la devianza giovanile sono purtroppo patologie sociali presenti anche nelle nostre comunità – ha dichiarato l’assessore dell’Aera – occorre offrire a questi giovani le condizioni per potere intraprendere un percorso diverso che li indirizzi verso la cultura della legalità, della cittadinanza attiva, della solidarietà, della pace, della cooperazione, del rispetto ed aiuto reciproco in ambito sia scolastico che extra scolastico”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui