Enna – Detenuti impegnati nella realizzazione e gestione di una serra per produzioni di ortaggi

Da Novembre 2015 i detenuti della C.C. di Enna sono impegnati nella realizzazione e gestione di una serra dedicata alla produzione di ortaggi e verdure. L'idea è nata nell'ambito del Progetto I.SO.LA En id 7218 che ha previsto l’attivazione presso la C.C. di Enna di un corso di formazione professionale dal titolo "Tecnico della produzione agroalimentare" organizzato dall'Ente di formazione “Euro”. La dr.ssa Bellelli, direttrice della C.C., e lo staff degli Educatori con a capo la dott.ssa Rampello hanno creduto sin da subito nell'idea proposta e, con l’aiuto della squadra M.O.F. hanno individuato e bonificato un'area verde idonea all'impianto della serra e alla coltivazione.

Dopo la bonifica del terreno, da anni incolto, si è proceduto alla realizzazione della serra dove sono stati impiantati pomodori, cipolle, rucola, lattughe e piante officinali, mentre cavolfiori, fave e patate sono stati piantumati a pieno campo. Sono stati messi a dimora inoltre nei vari angoli dell'appezzamento piante di agrumi, da frutto e alloro. Diverse piantine sono state donate dal vivaio Biohortoplant. Gli otto detenuti coinvolti, sotto la direzione del docente Giovanni Barresi, si sono cimentati giornalmente nelle varie fasi del progetto che sarà portato avanti autonomamente dagli allievi anche dopo la chiusura del corso di formazione. Soddisfazione infinita negli occhi dei detenuti nel vedere i primi frutti del duro lavoro che verrà consumato per il fabbisogno interno. Lavorare la terra infatti, oltre a rappresentare un impegno giornaliero per il detenuto, può assumere una valenza educativa importante poichè forma "alla fatica e all'attesa" e dona una soddisfazione immediata non necessariamente legata al guadagno.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati