Enna – Denunciati due giovani, sorpresi dalla proprietaria all’interno della propria abitazione

[COMUNICATO STAMPA] Si introducono all’interno di un’abitazione, e nonostante vengano sorpresi dai proprietari, fuggono portando con sé una borsa ed un portafogli; i due giovani segnalati, vengono fermati prontamente dalla polizia e denunciati, mentre la borsa sottratta viene recuperata e restituita alla vittima. Nella mattinata di ieri, nell’ambito dell’implementazione dei servizi di controllo del territorio e di contrasto ai reati predatori e contro il patrimonio – disposta dal Sig. Questore della Provincia di Enna, dott. Enrico De Simone – gli uomini della Squadra Mobile di Enna – diretti dal Vice Questore Aggiunto dott. Gabriele Presti – hanno denunciato in stato di libertà due giovani, L. G. R., classe 1996, extracomunitario, ed un minorenne, italiano, classe 2001, resisi responsabili del reato di furto all’interno di un’abitazione ubicata nel quartiere Monte.

I FATTI Su linea telefonica 113 della Questura un cittadino ha segnalato una coppia di giovani nell’atto di commettere un furto all’interno di un’abitazione sita nel centro storico. Allertati dalla segnalazione, diversi equipaggi della Squadra Mobile, intervenivano nella zona, individuando due giovani, nei pressi di un Istituto Scolastico Superiore ubicato nella zona, corrispondenti alle descrizioni della segnalazione, anche in relazione all’abbigliamento indossato. Considerata la totale somiglianza dei due ragazzi con quelli descritti quali responsabili del furto presso l’abitazione, gli agenti chiedevano loro contezza sui loro spostamenti della mattinata; gli stessi, dopo alcune contraddizioni, ammettevano di essersi introdotti all’interno dell’appartamento. I due ragazzi precisavano ai poliziotti che dopo essere entrati all’interno dell’abitazione attraverso una finestra erano stati sorpresi dalla proprietaria, per cui si erano dati a precipitosa fuga, portando al seguito una borsa da donna ed un portafoglio che avevano sottratto nell’appartamento.

Gli agenti, grazie alle indicazioni dei due indagati, rinvenivano la borsa con all’interno ancora del denaro ed i documenti personali della proprietaria. A questo punto, i poliziotti accompagnavano i due giovani in Questura, per procedere alla loro identificazione ed alla ricostruzione della vicenda, acquisendo le informazioni del caso, e la denuncia della vittima. In ragione di quanto ricostruito dagli investigatori, i due giovani sono stati deferiti, rispettivamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna ed alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Caltanissetta per il reato di furto in abitazione in concorso. Al termine degli atti di rito, il minore, veniva affidato alla madre.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati