ENNA – COMUNICATO STAMPA DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE DI FORZA ITALIA

FORZA ITALIA
COORDINAMENTO PROVINCIALE ENNA
COMUNICATO STAMPA
FORZA ITALIA : MATTIA E FALCONE SONO FUORI DAL PARTITO
Le continue e diarroiche esternazioni del consigliere comunale Falcone e del consigliere provinciale Mattia inducono questo Coordinamento Provinciale , rompendo la consuetudine del silenzio e della riservatezza , ad esprimere la più ferma e decisa contrarietà a quanto affermato dagli stessi nell’ultima intervista a LA SICILIA di martedì 2 ottobre u.s.
Come è a tutti noto, tranne forse ai suddetti, il rappresentante ufficiale di Forza Italia a Piazza Armerina è il Prof. Fabrizio Tudisco, democraticamente e legittimamente eletto Coordinatore comunale nell’ultimo Congresso Comunale del luglio scorso. E’, pertanto, il Coordinatore comunale insieme a tutto il coordinamento cittadino , secondo Statuto e Regolamento, di concerto con la Direzione Provinciale del Partito, che indica la linea politica ed amministrativa e rappresenta lo stesso in tutte le sedi e nel confronto con tutti gli altri partiti. Chiunque altro millanta credito e abusivamente svolge una funzione che non gli compete. La mozione programmatica del Coordinatore Cittadino è stata approvata dall’Assemblea degli iscritti che ha approvato , in maniera inequivocabile, l’appoggio incondizionato all’Amministrazione piazzese e la netta bocciatura dell’altra mozione che era per la sfiducia al Sindaco Prestifilippo.
Forza Italia è orgogliosa di annoverare fra le propria fila un uomo ed un amministratore del livello di Maurizio Prestifilippo che si sta facendo apprezzare in tutta la provincia per la sua intelligenza , per la sua lealtà, per la sue indubbie capacità amministrative.

La sua adesione al Partito di Forza Italia , accolta positivamente dal Coordinamento Regionale e dal Presidente dell’Assemblea Regionale on. Gianfranco Miccichè , consente al Partito di poter avere oggi l’unico sindaco azzurro di tutta la provincia. Forza Italia difenderà il Sindaco Prestifilippo dall’assalto piratesco di chi vuole bloccare la sua forte azione amministrativa tesa al rilancio dell’intera città con il grandioso progetto rilancio della Villa del Casale , con il restauro del Palazzo Trigona , con l’inserimento della città in tutti i circuiti turistici e culturali,con l’ampliamento del cimitero , con il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione ,con il restauro degli immobili nel centro storico ecc. . Così come da non dimenticare l’enorme sviluppo sociale , economico e turistico che la città e l’intero comprensorio beneficeranno con la Legge Speciale per Piazza Armerina avallata e patrocinata dal Presidente della Regione on. Cuffaro e dal Presidente dell’ARS on. Miccichè.
Come dirigenza provinciale abbiamo avuto sempre come obiettivo quello di poter esprimere Sindaci di F.I nei vari comuni e abbiamo contrastato , in maniera ferma e decisa, ogni suicida e sciagurata , qualche volta anche interna , azione tesa a promuovere o sostenere – per basse motivazioni di bottega – mozioni di sfiducia a sindaci di F.I o della Casa delle Libertà con il risultato di consegnare alcuni comuni quali Enna o Leonforte alla sinistra .
La proposta di espulsione del consigliere Falcone al Collegio dei probiviri è la giusta e doverosa risposta a chi – così come abbondantemente documentato -non rispetta le regole statutarie e regolamentari con reiterate condotte lesive dell’immagine di Forza Italia e contravvenendo pubblicamente alla linea del Partito e a chi ,ispirato da un medesimo disegno politico – sistematicamente ed immotivatamente non perde occasione per calunniare e diffamare politicamente autorevoli esponenti provinciali e regionali di F.I .Comportamenti sfrontatamente confermati anche nell’ultima intervista dai consiglieri Falcone e Mattia i quali continuano , così come hanno fatto fin dopo le elezioni amministrative , anziché “fare muro” , a tramare contro la Amministrazione piazzese della Casa delle Libertà , addirittura “sfidando “ la sinistra a presentare subito la mozione di sfiducia per mandare a casa il Sindaco Prestifilippo, reo solo di aver aderito al nostro Partito .

Il severo provvedimento disciplinare rappresenta un esempio ed un monito per consiglieri ,amministratori, dirigenti impegnati dentro il Partito o dentro le Istituzioni e rassicura le migliaia di tesserati sul rispetto delle regole e degli impegni assunti.
L’azione scorretta e deplorevole dei due “compari di merenda ” è condannata da tutta la classe dirigente seria e responsabile del Partito in quanto costituisce il più becero tradimento al patto con la città che Forza Italia aveva sottoscritto all’atto della presentazione del programma e della candidatura. La vergognosa condotta dei due “compari” rappresenta l’unico , vero , sporco inciucio con la sinistra con il dichiarato obbiettivo di far cadere l’Amministrazione Prestifilippo e riconsegnare la città alla sinistra sconfitta alle ultime elezioni .
Il consigliere Falcone è in buona o cattiva compagnia, faccia lui, in quanto è stata proposta – per le stesse motivazioni e con l’aggravante di esserne il mandante politico – anche la espulsione del consigliere provinciale Mattia, noto più per le sue foto modello “Ridge di Beautiful ” che per la sua opposizione alla amministrazione provinciale di centrosinistra o per le sue battaglie da “vicepresidente del consiglio provinciale” a favore della città piazzese.
Forza Italia confida nella serietà ed intelligenza della intera classe politica piazzese a far sì che la Politica non venga strumentalizzata dai ricattatori, mercenari e voltagabbana di turno e conferma la volontà di avviare un sereno confronto politico – amministrativo con tutti i Partiti della Casa della Libertà e , nell’interesse esclusivo della città, apre pubblicamente ad un dialogo programmatico con le forze dell’intero Consiglio Comunale .
Per quanto riguarda l’assunzione di responsabilità all’ATO abbiamo molta compassione per chi , come i “grillini”, sono soliti solo gridare ma mai avere il coraggio e la forza di assumersi, anche nei momenti difficili e delicati, responsabilità e di esprimere proposte, idee, pensieri.
L’on.le Grimaldi e l’avv. Marchì hanno assunto – nelle loro qualità rispettivamente di Deputato Nazionale e di Sindaco di Barrafranca e su proposta della quasi unanimità dei Sindaci , della Presidenza della Provincia e della Deputazione naz.le e regionale – il gravoso compito – senza alcuna indennità o prebenda –

di tentare di dare una soluzione ad una problematica gravissima quale quella dell’igiene ambientale e della salute dei cittadini facendo salti mortali per garantire gli stipendi a tutti gli operatori, evitare il dissesto finanziario dei comuni e per evitare che la provincia di Enna diventasse la nuova Campania dell’immondizia o la Napoli delle discariche a cielo aperto. Sappiamo e siamo coscienti che è molto più facile fare demagogia e comodo populismo anziché avere il coraggio di assumersi le responsabilità di governo. Noi, per la nostra storia personale e politica sempre all’interno di Forza Italia ,non siamo soliti né scappare né stare in silenzio o non prendere alcuna posizione per mancanza di pensiero. Questa è la linea del “fare” di Forza Italia che ci rende profondamente incompatibili con chi ama solo “grillare”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati