Enna. CGIL CISL UIL – Piattaforma per lo sviluppo del territorio

Si è tenuta giorno 11 gennaio 2016 la riunione di tutti i dirigenti di CGIL CISL UIL della
Provincia di Enna, per discutere e definire un programma di iniziative per la crescita e lo
sviluppo del Territorio.
 L’attivo provinciale ha deciso di incaricare i Segretari Generali Cgil Cisl Uil, Magnano,
Guarino e Mudaro, per elaborare una piattaforma per una nuova fase di sviluppo territoriale,
attraverso un piano industriale, che rimetta in moto l’economia e offra una prospettiva reale di
cambiamento. Tale piattaforma, dopo che sarà discussa dal gruppo dirigente del sindacato
confederale, verrà portata all’attenzione di tutti gli attori sociali e istituzionali del territorio ,per
avviare un processo di concertazione necessario per risolvere i diffusi ed articolati problemi.

Per il sindacato confederale occorre avviare una strategia di medio e lungo termine
centrata su alcuni fattori basilari per attivare lo sviluppo, in primis quello della sicurezza e della
legalità, politiche di agevolazioni finanziarie e fiscali (fiscalità di vantaggio con zone franca
urbana – zona burocrazia zero), il pieno utilizzo dei fondi strutturali e i contratti di sviluppo.
Secondo Cgil Cisl Uil sono sei gli interventi prioritari per consentire al territorio ennese
uno sviluppo sostenibile e duraturo:
Area Industriale di Dittaino;
Infrastrutture viarie;
Beni culturali e turismo;
Impianti energetici rinnovati;
Agroalimentare;
Rischio idrogeologico.
 Occorre dare il via ad una nuova stagione dei soggetti della rappresentanza ennese, che
si devono candidare a diventare protagonisti di una nuova fase di rinascita del territorio, nella
consapevolezza che ognuno deve esercitare il ruolo di responsabilità per essere costruttori di
futuro e non solamente narratori del disagio.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati