EMERGENZA RIFIUTI AD ENNA: IL SINDACO AGNELLO: ”GUARDIAMO CON PREOCCUPAZIONE LA VICENDA”

“Guardiamo con preoccupazione alla situazione che potrebbe venirsi a creare relativamente alla vicenda dei rifiuti alla luce della sentenza del CGA che allo stato attuale sembra senza soluzione. Esprimiamo la nostra piena solidarietà ai lavoratori del settore rifiuti che rischiano il licenziamento e verso i quali questa Giunta ha assunto e mantenuto impegni al di là dei propri compiti per garantire loro le giuste retribuzioni. Alla fine pensiamo che siano rimasti l’anello debole di un meccanismo perverso che si è inceppato e come al solito a farne le spese sono sempre i più deboli”. Così il sindaco Rino Agnello a proposito della paventata crisi che sembra profilarsi dopo la pronuncia del CGA che, di fatto, ha bloccato la riscossione delle tariffe e l’affidamento del servizio. “Voglio ribadire – conclude Agnello – che il servizio di raccolta, benché un servizio obbligatorio per legge, non è assolutamente da ritenersi gratuito. Spero che ben presto possa farsi chiarezza sulla legittimità delle tariffe affinchè i cittadini possano pagare quanto dovuto, il servizio possa riprendere con regolarità ed efficienza e  i lavoratori e le loro famiglie avere garantito un futuro dignitoso”.


 


Nella foto il SIndaco di Enna, Rino Agnello

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati