EMERGENZA RIFIUTI A ENNA: IL COMUNE ASSEGNA 70 MILA EURO PER PAGARE GLI OPERAI

Il sindaco Rino Agnello con una ordinanza ha stabilito l’erogazione di circa 70 mila euro per assicurare il pagamento di almeno una mensilità ai lavoratori di Enna Euno del cantiere di Enna. La decisione per evitare l’ulteriore blocco dei servizi di igiene ambientale e il perdurare ed aggravarsi dei problemi igienico-sanitari. Già da diversi giorni, infatti, non viene garantito il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani con gravi ripercussioni di ordine igienico e sanitario in tutto il territorio comunale. Anche il Direttore dell’area Dipartimentale Igiene e Sanità Pubblica dell’AUSL n.4 ha evidenziato una situazione precaria e di rischio per la salute pubblica causata proprio dal mancato ritiro dei rifiuti urbani.
Sicilia Ambiente, società che gestisce per conto dell’Ato la raccolta di rifiuti, aveva già comunicato che a causa dello stato di agitazione dei lavoratori, che non percepiscono lo stipendio dallo scorso mese di marzo, non è in grado di garantire neppure il servizio di pulizia del mercato settimanale. <Questo importo andrà a contributo del costo del servizio e, dunque, a scomputo delle bollette del 2009 .– dice il sindaco Rino Agnello –  Abbiamo deciso di intervenire per fare fronte, ancora una volta all’’emergenza rifiuti e garantire così una mensilità ai lavoratori che da mesi sono senza stipendio Ma principalmente vogliamo evitare danni alla salute dei cittadini ennesi, all’immagine della Città con riflessi negativi sia sul turismo che sull’economia cittadina , soprattutto in prossimità della festa patronale che richiama un grande afflusso di turisti ed è caratterizzata dal rientro degli emigrati”


 


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati