Doppietta di Griezmann, in finale la Francia sfida CR7

La Francia sfata il suo grande tabù batte la Germania (2-0) e si qualifica per la finale di Euro 2016. Il grande protagonista della semifinale di Marsiglia è stato Antoine Griezmann. L’attaccante dell’Atletico Madrid ha realizzato una doppietta, che gli permette anche di blindare il titolo dei capocannonieri. Ma grandi meriti vanno anche a Deschamps che ha impostato molto bene la partita e ha fatto cadere nella sua trappola la nazionale campione del mondo. In finale i francesi sfideranno domenica prossima a Saint-Denis il Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Tatticismo – La Francia in avvio è arrembante, il pressing dei ragazzi di Deschamps è altissimo e incessante. La prima occasione ce l’ha Griezmann che avvia una bella azione, scambia con Matuidi, si accentra e calcia in porta, Neuer blocca. Finita la forte spinta iniziale, i padroni di casa lasciano campo ai tedeschi che con lentezza fanno il gioco, ma Ozil e compagni sembrano quasi voler addormentare la partita prima di colpire. Emre Can, schierato a sorpresa da Loew, scappa e mette in mezzo per Muller che si tuffa e colpisce, pallone fuori. Poco dopo Emre Can con un gran tiro costringe Lloris a un grande intervento. La Francia sembra in balia delle onde, i campioni del mondo continuano ad attaccare con foga, ma la mancanza di un centravanti vero si sente.

Griezmann su rigore – Nel finale di tempo Giroud scappa quasi indisturbato verso la porta di Neuer, Howedes interviene all’ultimo ed evita il peggio. Allo scoccare del 45’ Schweinsteiger colpisce il pallone con una mano in area. Rizzoli è bravo, vede ed assegna il rigore. Griezmann calcia in maniera perfetta, 1-0. Quinto gol all’Europeo per l’attaccante dell’Atletico, che così ha riscattato anche il rigore fallito nella finale di Champions. Neuer subisce il secondo gol agli Europei, entrambi su rigore.

Griezmann fa 6 – Nella ripresa la Francia parte forte e dopo pochi secondi ha una chance con Giroud, che però perde l’attimo. Rapidamente però i ‘Bleus’ abbassano il baricentro e coprono tutti gli spazi. Boateng alza bandiera bianca a causa di un problema muscolare e lascia il posto a Mustafi. Loew poi toglie Emre Can e inserisce Gotze, l’uomo che ha deciso la finale dei Mondiali due anni fa. Quando Deschamps si copre un po’ con Kanté per Payet arriva il raddoppio della Francia. Pogba con una magia crossa in mezzo, Neuer esce con troppa sicurezza e smanaccia, Griezmann è un avvoltoio e con un tocco sporco raddoppia. Sesto gol all’Europeo e titolo dei cannonieri blindato. L’attaccante dell’Atletico nella classifica all time dei marcatori dell’Europeo è riuscito a segnare più gol agli Europei di giocatori come Van Basten e Zidane La Germania naturalmente non ci sta e attacca a testa bassa. Kimmich con un gran tiro centra l’incrocio dei pali. Poi arrivano tanti cross, ma il colpo vincente non arriva, anche perché in pieno recupero arriva una super parata di Lloris.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati