DONNAINSIEME 2009 : UNA SETTIMANA DI EVENTI

Nei giorni scorsi, presso la Sala delle Luci del municipio di Piazza Armerina si è tenuta una conferenza stampa che riguardava “Donneinsieme2009”. La manifestazione ha lo scopo di sensibilizzare giovani e meno giovani ai problemi delle donne e si svolgerà dal 1 all’8 marzo, giorno in cui cade la Giornata Internazionale della Donna”.
Questa manifestazione, patrocinata dal Comune di Piazza Armerina, è organizzata da numerose associazioni e scuole: associazione culturale “Sibilla Aleramo”, F.I.D.A.P.A., inner wheell, il C.I.F., università popolare del tempo libero “Ignazio Nigrelli”, U.C.I.M.,  commissione provinciale pari oppurtunità, la L.I.L.T. – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori; I. Magistrale “F. Crispi”, I.I.S. “E. Majorana”, I.T.C.G. “L. Da Vinci”, I.P.S.S. “M. Quattrino”, I.I.S. “A. Cascino”.
 “Donneinsieme2009” è iniziata con l’inaugurazione di alcune mostre fotografiche presso il Museo Diocesano.
Diversi gli appuntamenti della manifestazione: la proiezione del documentario di Marco Amenta “Diario di una siciliana ribelle”; il dibattito “Dialogo interculturale: responsabilità nel vivere il cambiamento”, a cui interverrà, anche, S.E. Mons. Michele Pennisi; un convegno con Clarice Felli, presidente dell’associazione SMILEAGAIN, nata per aiutare le donne vittime dell’acidificazione; la rappresentazione di “Passi Affrettati” da parte delle ragazze dell’Istituto Magistrale “F. Crispi”.
 “Si è deciso di organizzare questa manifestazione perché si è notato che c’è in atto un processo di arretramento culturale”  afferma Maria Grasso, presidente dell’ associazione culturale Sibilla Aleramo  “in questo periodo di crisi economica e sociale, sono le donne che stanno pagando il prezzo più alto.
Bisogna lavorare a delle azioni di sistema, e riconoscere alle donne quello che hanno fatto per il Paese”.


PAMELA SCHILLACI


Nella foto Maria Grasso

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati