DISTRETTI PRODUTTIVI: ARRIVA IL ‘DOLCE DI SICILIA’

12/17/2009 – PALERMO  – Parte il Distretto del Dolce di Sicilia. Il protocollo di intesa è stato siglato nei giorni scorsi presso la sede del CNA di Enna, ed è la sintesi – sviluppata su specifico invito del Dipartimento regionale della Cooperazione – dei tre patti di sviluppo distrettuale attualmente definiti in Sicilia sul tema dolciario “Cannolo Siciliano”,  “Dolce Tipico Siciliano” e “Taormina-Etna -Filiera dell’Arte Pasticcera”, presentati all’Assessorato Regionale alla Cooperazione.
 “E’ una grande chance di sviluppo per un settore altamente qualificato e riconosciuto a livello internazionale – spiega l’assessore Titti Bufardeci –  che potrà adesso contare su  un unico Patto di Sviluppo, con strategie e linee di intervento comuni”.   
 Il Distretto del Dolce di Sicilia rappresenta 350 imprese  artigianali e industriali del settore, quasi 2000 addetti, 60 Enti Locali e le Università di Messina e Catania. “Sono numeri già importanti ma destinati a crescere –spiega Bufardeci – perché il Distretto produttivo si candida ad essere l’unico a livello regionale.
 Il programma punta a realizzare piani di sviluppo di filiera specifici e principalmente rivolti all’individuazione di azioni innovative a sostegno delle imprese, per la realizzazione e la implementazione di progetti di ricerca industriale e la innovazione dei processi produttivi, valorizzando un comparto di eccellenza dell’economia siciliana.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui