DIPENDENTI COMUNALI: FIRMATO IERI L’IPOTESI DI CONTRATTO DECENTRATO

Le delegazioni trattanti di parte  pubblica e di parte sindacale hanno sottoscritto, ieri,  al Comune di Enna, l’ipotesi di nuovo contratto decentrato. La firma arriva dopo una lunga trattativa che ha visto impegnati i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e i rappresentanti  delle organizzazioni sindacali  rispetto al  raggiungimento di obiettivi mirati a venire incontro alle legittime  aspettative del personale dipendente.
Le novità inserite  nel nuovo contratto decentrato sono essenzialmente queste:
– un  sistema premiante,  nella parte riguardante la corresponsione di incentivi per la produttività al personale dipendente, collegato  al raggiungimento di risultati apprezzabili rispetto  alla normale prestazione lavorativa e al livello di conseguimento di obiettivi predefiniti negli strumenti di programmazione dell’ente;
– la previsione di compensi legati alle responsabilità affidate al personale dipendente che subiranno una graduazione  rispetto al loro livello di complessità variando,  da un minino di  500 euro a un massino di 2000 euro annui;
– l’introduzione  dell’istituto contrattuale dell’area delle posizioni organizzative finalizzato a rendere più efficiente la struttura organizzativa.
“ Il mio grazie, per il senso di responsabilità dimostrato, va ai sindacati e al vice sindaco Petralia che ha seguito passo passo l’evolversi della trattativa” – dice il sindaco, Rino Agnello.
“Mi auguro, e lavoreremo in tal senso, che l’intesa raggiunta  possa produrre effetti positivi anche nel rapporto  con i cittadini-utenti che rivendicano, a ragione, servizi migliori” – dice il vice sindaco Giuseppe Petralia.
Per i rappresentanti sindacali, in un  periodo di crisi economica,  la firma del contratto decentrato  e la successiva applicazione offrono la possibilità  di distribuire salario accessorio al personale dipendente.
Sulla ipotesi di  contratto, per la  parte riguardante la  compatibilità dei costi con i vincoli si bilancio, si dovrà ora esprimere il Collegio dei Revisori. Dopo l’acquisizione del parere si procederà alla sottoscrizione definitiva del contratto decentrato e dal giorno successivo entrerà in vigore

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati