Di Carlo : «Il fenomeno randagismo a Piazza Amerina è tra le priorità di questo Assessorato»

“Il fenomeno randagismo è tra le priorità di questo Assessorato”. Così Innocenzo Di Carlo, Assessore alla Sanità, interviene sulla polemica di queste settimane sulla esponenziale presenza dei randagi in alcune zone della città, e, in particolare, rispondendo ad una nota del Difensore Civico, chiarisce: “Condivido la sua preoccupazione per un fenomeno che, per le proporzioni che ha assunto, non può che destare un giustificato allarmismo. Ma, – continua l’Assessore Di Carlo – da parte di questo assessorato non vi è alcuna sottovalutazione del problema. Siamo tuttavia convinti, che è necessario adottare misure durature che non servono solo a tamponare situazioni di emergenza con costi che per il comune rischiano di aumentare nel tempo, ragione per cui, in questi ultimi mesi, si è cercato di pianificare un’attività a medio termine, attuando in collaborazione con il servizio veterinario dell’ASL e le associazioni di volontariato e tutela degli animali UNA e LAV ,un’azione comune che sfruttando al meglio le risorse disponibili permettesse di affrontare concretamente la questione. Tante le iniziative messe in campo, dal censimento dei randagi alla microcippatura gratuita a tappeto per registrare i cani presenti nel territorio in modo da risalire in tempi breviai proprietari, ad una campagna di sensibilizzazione all’adozione che ha portato all’affidamento di circa 150 cuccioli randagi. Pur comprendendo la preoccupazione di tanti cittadini – dice l’Assessore Di Carlo – considero deprecabili ed infondati gli attacchi di cattivo gusto di certa stampa locale, formulati senza verificare quali iniziative siano state realmente attuate, per affrontare un fenomeno che considero un problema cruciale, tanto dal punto di vista sanitario che di sicurezza pubblica. Per tornare alle iniziative intraprese, entro il mese di Settembre, inizieremo con la sterilizzazione dei cani randagi, che si configura come l’unica soluzione possibile e duratura all’incremento demografico della popolazione canina. Infine, – conclude l’Assessore Di Carlo – per ciò che riguarda le iniziative sollecitate a carico dei possessori regolari di cani per evitare di disturbare la quiete pubblica nelle ore notturne e rendere vivibili i luoghi d’uso pubblico, sarà effettuata, con avviso pubblico, una campagna di sensibilizzazione ed informazione”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati