Denunciato pregiudicato armerino.

Nei giorni scorsi, gli uomini del Commissariato di Piazza Armerina – diretti dal Commissario Capo Gabriele Presti –, hanno proceduto alla denuncia di un pregiudicato armerino, tale L. B. L., classe ‘81, poiché resosi responsabile del reato di guida senza patente, per essersi messo alla guida di un’autovettura di proprietà di un  altro soggetto, ed essendo stato sorpreso in una piazza del centro armerino.In particolare, gli uomini armerini, durante l’espletamento degli ordinari servizi di controllo del territorio,  in orario notturno, notavano sfrecciare – dalla periferia della città dei mosaici verso il centro – un’autovettura di colore bianco, condotta da un uomo che, nonostante fosse sfrecciato alla vista dei poliziotti, rassomigliava fortemente ad un noto pregiudicato, corrispondente a tale L. B. L… Gli operatori, che ben conoscevano che il soggetto in argomento risultava sprovvisto della patente di guida – perché mai conseguita – segnalavano quanto accaduto al loro ufficio, al fine di diramare la nota per verificare se il soggetto da loro notato fosse effettivamente il pregiudicato.Diramata la nota, la sera successiva, gli uomini della volante armerina, avevano conferma del sospetto dei loro colleghi, notando effettivamente, il pregiudicato  L. B. L., alla guida di un’autovettura di colore bianco, transitando in una piazza centrale della città dei mosaici. Immediatamente, i poliziotti armerina procedevano al controllo del mezzo e, fermato il veicolo –  risultato di proprietà di un altro soggetto – condotto dall’odierno denunciato, si effettuavano gli accertamenti di rito. I poliziotti armerini, dopo aver appurato che L. B. L. risultava sprovvisto del titolo di guida, accertavano, inoltre, che l’autovettura era sprovvista della relativa copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi e, pertanto, procedevano, alla contestazione ai sensi dell’art.193/1-2 del C.d.S., con relativo sequestro amministrativo e fermo del veicolo. Il pregiudicato armerino, dunque – in considerazione di quanto accertato dagli agenti armerini – veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Enna, il reato di guida senza patente.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati