DENUNCIATI DUE RAGAZZI SORPRESI AD IMBRATTARE I MURI DI UNA VILLETTA APPENA COSTRUITA

Il comportamento incivile di due giovani, sorpresi dai carabinieri ad imbrattare un muro in pietra siciliana con scritte e disegni vari, questa volta è stato punito con una denuncia a piede libero. I due ragazzi non sapevano, infatti, che da poco tempo una nuova norma penale permette la denuncia in stato di liberta e prevede una condanna fino a sei mesi di carcere oltre una multe fino a mille euro, per chi viene sorpreso a imbrattare con vernici spray o altro beni immobili sia di proprietà pubblica che anche privata.  Ovvio lo sconforto del proprietario della villetta situata nel nuovo quartiere Santa Croce, che In previsione di occuparla nei prossimi giorni sarà costretto al ripristino del muro. La pattuglia dei carabinieri al comando del  carabinieri, al comando del M.C. Vincenzo Quarta, ha sorpreso i due giovani che, in un primo momento hanno tentato di negare di essere responsabili; la perquisizione della loro auto ha però permesso di rilevare la presenza di tre bombolette di vernice acrilica di colore nero, rosso e bianco, esattamente uguali ai colori che avevano usato fino a qualche minuto prima per deturpare quasi quindici metri di muro.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati