CULTURA: LEANZA, “A PALERMO LA MOSTRA RIAPRE IL VILLINO FLORIO”

PALERMO – “La mostra sulla Targa Florio non poteva trovare una collocazione migliore. Dopo la prima positiva tappa al museo Mogam di Catania, l’esposizione approda oggi a Palermo, al Villino Florio, che, dopo un lungo lavoro di restauro, è finalmente pronto per essere restituito alla città e alla piena fruizione”.
Lo ha dichiarato l’assessore regionale ai Beni Culturali, Nicola Leanza, inaugurando la mostra “I Florio e la Targa. Il fascino di un’epoca”, in programma dal 10 dicembre al 10 gennaio al Villino Florio di Palermo, curata dalla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana e organizzata dall’assessorato regionale ai Beni Culturali in collaborazione con la Fondazione Targa Florio.
 “Il recupero di uno dei gioielli dell’architettura liberty di Palermo come il Villino Florio – continua Leanza – fa parte del vasto programma di restauro che abbiamo avviato nelle città siciliane. Palermo, grazie anche all’intervento della Soprintendenza, avrà una possibilità in più per arricchire la sua già vasta proposta culturale da offrire ai cittadini e ai visitatori. E’ un evento importante perché in questo modo la cultura si coniuga con un impatto positivo per l’economia. La storia della Targa Florio, infatti, appartiene all’identità di tutti i siciliani: non a caso una specifica norma regionale del 2003 ha dichiarato patrimonio storico della Regione siciliana la manifestazione automobilistica ideata da Vincenzo Florio. Da queste considerazioni è nata la decisione di organizzare l’allestimento anche a Palermo allo scopo di valorizzare i nostri beni attraverso la gara automobilistica che ha sempre diffuso, e non solo tra i tanti appassionati, l’immagine della Sicilia nel mondo”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati