Crollano tre piani di un palazzo a Roma: strage sfiorata

A Roma attorno alle quattro del mattino sono crollati tre piani di un palazzo, il settimo, il sesto e il quinto, collassati su loro stessi. E' successo sul Lungotevere Flaminio all'incrocio con piazza Gentile da Fabriano al numero 70. Le cause del crollo da ricercare con tutta probabilità dei lavori in corso all'interno del palazzo. Miracolosamente nessuna vittima, grazie all'allarme lanciato da un'inquilina che ha chiamato i vigili del fuoco poco dopo la mezzanotte, quando ha visto piovere a terra i primi calcinacci. Arrivati sul posto i pompieri hanno immediatamente sgomberato la palazzina evitando che accadesse il peggio. Lo stabile al momento è stato dichiarato inagibile. Traffico: rischio caos Per ovvie ragioni di sicurezza rimarrà chiuso Lungotevere Flaminio, con conseguenze inevitabili per il traffico cittadino. Come si legge in una nota della Polizia Locale: "Si è resa da poco necessaria la chiusura di Lungotevere Flaminio, in particolare nel tratto che va da Piazza Gentile da Fabriano Ponte a Ponte duca D'Aosta (Stadio Olimpico): l'area è stata interdetta alla circolazione veicolare, e sono state istituite opportune chiusure del tratto interessato. "Per limitare al massimo l'intenso traffico che si verrà a creare, la Polizia Locale invita i cittadini a percorrere strade alternative – si legge ancora nella nota – in particolare è opportuno deviare il percorso come segue: per i veicoli che provengono da sud, ossia da Lungotevere delle Navi, spostarsi prima possibile verso il quartiere Prati attraversando il Tevere o dall'altro lato (Belle Arti / Flaminia/Parioli/ Auditorium); per veicoli che provengono da Nord (Ponte Milvio) spostarsi prima possibile sul lato di Via di Tor di Quinto/Stadio Olimpico". 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati