CRESCE IL NUMERO DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI ENNA

Con più 537 imprese, 1648 iscrizioni contro 1.111 cancellazioni, si chiude positivamente l’anagrafe dell’anno 2007 per la Provincia di Enna sulla base dei dati forniti dalla Camera di Commercio ed elaborati e  pubblicati da Unioncamere – Infocamere..
Un risultato che colloca la provincia di Enna in testa alla classifica delle province italiane  facendo registrare in percentuale con il 3,44 % il miglior tasso di crescita del Paese seguita al secondo posto da Roma con il  2,68% ed al terzo posto Teramo con il 2,00 %. Il risultato anche in assoluto colloca la Provincia di Enna al 27° posto. E’ sicuramente un risultato positivo e di grande significato per la Provincia di Enna dice il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, sia in termini percentuali che in valori assoluti. Basti pensare che il dato medio nazionale di crescita è dello 0,75% e quello siciliano è dello 0,22% per avere chiara l’entità della crescita ennese anche rispetto alle altre province siciliane; la seconda è Palermo che si colloca al 24° posto  con l’ 1,11% di crescita. Un dato importante che si evidenzia dal risultato della natalità e mortalità delle imprese registrate presso la Camera di Enna  è il numero di iscrizioni e cancellazioni che fa registrare nel 2007 il record con 1.648 iscrizioni contro 1.111 cancellazioni.
Il record delle iscrizioni dimostra chiaramente, dice il Presidente Gulino, che nella nostra provincia è alta la voglia di fare impresa. Allo stesso tempo il record delle cessazioni mette in evidenza come la crisi economica e la crisi dei consumi hanno messo a dura prova il nostro debole  tessuto imprenditoriale colpendo particolarmente le piccole e piccolissime imprese.
Sono dati certamente significativi, continua Gulino, che vanno analizzati con attenzione  anche perchè in controtendenza rispetto al dato complessivo siciliano che vede quattro province Ragusa, Caltanissetta, Trapani ed Agrigento chiudere con un risultato negativo e  anche rispetto al dato nazionale.
Analizzeremo i dati più nello specifico, continua Gulino, al fine di studiarne le dinamiche all’interno dei vari comparti dell’economia e le relative modifiche rispetto alle forme giuridiche, ( società di capitali, società di persone, ditte individuali, altre forme), delle imprese.In generale si evidenzia una forte crescita del comparto dell’agricoltura con imprese individuali, delle costruzioni e in generale dell’artigianato e, in misura più lieve del settore degli alberghi, ristorazione e dell’istruzione, mentre si registra un leggero calo del settore commercio.
Questo dato di crescita, dice il Presidente della Camera di Commercio Gulino, che ci auguriamo si confermi anche nel 2008, conferma un andamento costante, di crescita dell’imprenditoria  ennese che va guardato con cauto ottimismo.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati