Condotta Agraria: Una delegazione della UGL-FNA a colloquio con i vertici del Governo Regionale

[COMUNICATO STAMPA] Una delegazione della UGL-FNA composta dal Segretario provinciale di Enna, Cesare Maddalena, e da Patrizio Roccaforte, ha avuto un colloquio con vertici politici del Governo Regionale per chiedere informazioni circa le sorti della ex condotta agraria di Piazza Armerina a seguito dell'entrata in vigore del Decreto del Presidente della Regione 14 giugno 2016 n. 12, che istituendo l'ufficio intercomunale agricoltura del comprensorio di Barrafranca lascia presagire l'incomprensibile ed irrazionale chiusura della storica condotta agraria di Piazza Armerina.

I due rappresentanti sindacali hanno messo in evidenza il grosso errore che la politica regionale fa con questa scelta e hanno ribadito la necessità di non privare le numerose aziende agricole che operano nel vastissimo territorio di Piazza Armerina dei servizi offerti dalla condotta agraria, sita al centro di una vasta zona di utenza, e di non penalizzare il personale che svolge servizio presso la ex condotta agraria che si dovrebbe spostare ad Enna 0 Barrafranca. In quell'occasione sono stati informati che nei giorni scorsi dirigenti del Dipartimento regionale all'agricoltura hanno eseguito un sopralluogo presso alcuni locali comunali ove dovrebbero essere trasferiti gli uffici periferici trovati idonei e che pertanto, nei prossimi giorni — è stato detto: “15 giorni” — si dovrebbe procedere alla modifica del Decreto del Presidente della Regione per istituire un ufficio intercomunale dell'agricoltura a Piazza Armerina e che dovrebbe comprendere il territorio di Aidone.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati