Commissariamento del Pd ennese, ufficializzata la notizia

La Commissione di garanzia del Pd, su proposta del segretario Matteo Renzi, ha commissariato il Pd di Enna per violazione dello statuto in relazione al regolamento congressuale provinciale adottato, le iscrizioni e le candidature. La notizia che gia’ circolava dalla serata di ieri, e’ diventata ufficiale nel primo pomeriggio di oggi. Il commissario e’ Ernesto Carbone, attuale commissario del Pd di Messina.

Nel provvedimento firmato da Lorenzo Guerini si legge: “Vista la richiesta di commissariamento della Federazione provinciale di Enna pervenuta a questa segreteria nazionale , visto il regolamento congressuale per il rinnovo dell’assemblea provinciale di Enna nonché l’elezione del nuovo segretario provinciale, vista la corrispondenza intercorsa con il segretario uscente Crisafulli, visto che il regolamento congressuale approvato dalla direzione provinciale risulta in contrasto sia con le norme dello Statuto nazionale che dello Statuto regionale e sue applicazioni, sia per quanto riguarda i limite delle nuove iscrizioni, sia per quanto riguarda il limite temporale per la presentazione delle candidature che impatta sull’elettorato attivo e passivo, vista l’irregolarità de commissariamento del circolo di piazza Armerina, da parte del segretario provinciale del Pd di Enna, in contrasto con lo Statuto nazionale, sentito il parere favorevole del segretario regionale del Pd Sicilia, acquisito il parere favorevole della Commissione di Garanzia nazionale , si comunica di avere nominato su indicazione del segretario nazionale, commissario provinciale Ernesto Carbone”.

Si comunica a simpatizzanti e dirigenti che preso atto del provvedimento immediatamente esecutivo vengono revocate tutte le cariche e le assemblee provinciali e gli organi da essi nominati ad esclusione dei segretari di circolo che rimangono gli unici,allo stato, legittimati a rappresentare il PD nei territori;restano altresi’ in carica i direttivi e le assemblee di circolo.
Tanto si doveva.


P.M.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati