Classe riciclona: concluso il concorso che ha visto in campo oltre 500 bambini

il concorso “Classe riciclona” promosso dal Legambiente Piazza Armerina nell’ambito delle attività didattiche previste dal progetto “Piazza verso rifiuti zero”. Da ottobre ad aprile 24 classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, divise in 12 gruppi, hanno gareggiato tra di loro per raggiungere il massimo peso di materiali riciclabili come plastica, carta e alluminio.

“Lo scopo principale del concorso –dichiarano gli organizzatori – non era ovviamente la gara in sè e per sé ma quello di coinvolgere quante più persone possibile, genitori, nonni, parenti e amici , nel fare la raccolta differenziata per aiutare i bambini a vincere la gita in palio. Siamo andati in ogni classe per spiegare il concorso e il modo corretto di fare raccolta differenziata ma, chiedendo di conferire i materiali direttamente in ecostazione, abbiamo avuto la possibilità di spiegare a centinaia di persone il perché e il come della raccolta differenziata. Hanno partecipato al concorso infatti oltre 500 bambini con le loro famiglie”. Il podio è toccato alle classi 1C e 2C del plesso Fontanazza del III Circolo Didattico Rocco Chinnici che hanno accumulato materiali per 2300 Kg. e che quindi, come da regolamento, parteciperanno ad una gita didattica il 23 maggio.

Un ringraziamento particolare per l’impegno e la sensibilità dimostrata va a tutti i bambini, alle loro famiglie e al gruppo di insegnanti che li ha seguiti: Rosalba Tigano, Angela Aguglia, Anna Aloi, Antonella Notaro, Lina Verde, Roberta Fede, Vanessa Nicoletti, Vasily Lotario e Alessandra Mela. Le squadre sono state tutte impegnatissime e fino alla fine si sono contese il podio le classi che sono poi risultate vincitrici, e le squadra della 2E e 2 H della S.M. Roncalli capitanata dall’insegnante Patrizia Monterosso e quella della 2A e 2B sempre del III Circolo, capitanate dall’insegnante Concetta Lo Giudice. “Entro la fine dell’anno scolastico – concludono gli organizzatori – consegneremo a tutte le classi gli attestati di partecipazione e anche una piccola sorpresa, un piccolo premio di consolazione, auspicando infine che la buona abitudine di fare la differenziata di qualità continui anche nei mesi estivi, in attesa del prossimo concorso”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati