CAMERA DI COMMERCIO : IL PRESIDENTE GULINO INCONTRA LE ORGANIZZAZIONI DELL’ARTIGIANATO

Il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino ha incontrato, nei giorni scorsi, i rappresentanti delle Organizzazioni Provinciali dell’artigianato CNA– CONFARTIGIANATO – CASA – CLAAI  rispettivamente Palma e Greca, Cascio, Debole e Beccaria.L’incontro è servito a fare una disamina della situazione economica della Provincia ed in particolare dalle difficoltà in cui vive il comparto dell’artigianato e delle PMI che in provincia di Enna rappresenta un settore importante per l’economia con le 3.500 imprese nei diversi settori e con circa 6.000 addetti.


Diversi i temi affrontati nell’incontro a cominciare dalle pesanti ripercussioni della crisi sul già debole tessuto economico provinciale e le iniziative promosse dalla Camera di Commercio a sostegno dell’economia nei diversi settori e per il superamento della crisi.  La Camera di Commercio, dice il Presidente Gulino, può recitare un ruolo importante, non solo di rappresentanza e di valorizzazione delle imprese e del tessuto economico e produttivo, ma anche propositivo e di stimolo nei confronti dello Stato, della Regione e delle altre istituzioni locali per dare soluzione ai diversi problemi che affliggono il comparto e la nostra realtà territoriale. La Camera di Commercio dal canto suo ha in atto una serie di iniziative ed interventi; dalla promozione del territorio e di tutto il suo patrimonio, al sostegno ai Consorzi Fidi, ai contributi alle aziende per la partecipazione a mostre e fiere ed all’export, al sostegno all’imprenditoria femminile e alle imprese del settore turistico. Sono solo alcune delle iniziative della Camera a sostegno del comparto e dell’economia all’interno di un piano di investimenti di circa 500 mila euro.


Ma necessitano interventi concreti da parte dello Stato e della Regione sulle infrastrutture e sulle imprese, ed in tal senso è scaturito il Tavolo Istituzionale presso la Camera di Commercio che propone un “ accordo di sviluppo” con il Ministero per lo Sviluppo Economico per l’accompagnamento al superamento della crisi e la ripresa occupazionale, facendo leva su tre settori strategici come l’energia, l’agroalimentare ed il turismo. Piena condivisione è stata espressa da parte dei rappresentanti delle Organizzazioni dell’artigianato alle iniziative della Camera di Commercio;  occorre creare le condizioni di vivibilità delle imprese e le pre-condizioni dello sviluppo, hanno detto i rappresentanti delle organizzazioni dell’artigianato, dotando il nostro territorio di infrastrutture materiali e immateriali e di politiche tendenti a sviluppare misure di sostegno alla crescita ed alla occupazione nelle PMI.


In tal senso le misure del POR 2007-2013 possono rappresentare una grande occasione per le imprese ed il nostro territorio. Una denuncia specifica viene fatta sui ritardi della Regione nell’emanazione dei bandi. Occorre incentivare le imprese locali e darle il sostegno necessario a cominciare dall’accesso al credito, pensando anche a forme di micro-credito attraverso un fondo di rotazione da creare utilizzando anche risorse provenienti dagli enti pubblici iniziando dai contributi che la  Camera di Commercio destina ogni anno ai Consorzi Fidi.


Il Presidente Gulino nel chiudere l’incontro ha ribadito l’impegno della Camera di Commercio nel seguire le questioni poste e nell’organizzare incontri, iniziative e azioni di sostegno al comparto e all’economia complessiva.
 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati