CAMERA DI COMMERCIO : IL PRESIDENTE GULINO INCONTRA LE ORGANIZZAZIONI DELL’AGRICOLTURA

Il Presidente della Camera di Commercio ha incontrato le Organizzazioni Provinciali dell’agricoltura. L’incontro promosso dal Presidente Gulino a cui hanno partecipato i Rappresentanti della CIA Salamone e Maimone, della Coldiretti Rocca e del Copagri Di Stefano, e stata l’occasione per una disamina della situazione economica provinciale, dello stato di crisi in cui versa il comparto agricolo e delle proposte di sviluppo del settore.


Il Presidente della Camera ha ribadito, come già fatto nel corso degli incontri precedenti con altre Organizzazioni, le iniziative che la Camera di Commercio ha realizzato ed ha in corso di realizzazione a sostegno del comparto agricolo e dell’economia in generale.


Il Distretto Produttivo dei Cereali, il “ Borsino del Grano Duro”, la promozione dei prodotti tipici dell’agroalimentare, attraverso l’Azienda Speciale PROMOTEN ed il Consorzio i “ sapori di demetra” , la realizzazione del Centro di Analisi Sensoriale e la Sala Panel presso la Camera,  sono stati tutti argomenti di discussione per una attenta verifica di ciò che è stato realizzato e del loro futuro sviluppo.


Le opportunità che verranno offerte con la programmazione dei fondi strutturali 2007-2013, e la creazione del Tavolo Istituzionale presso la Camera di Commercio per proporre un “Accordo di Sviluppo” al Ministero per lo Sviluppo Economico sono stati anch’essi i punti di discussione e di approfondimento..


I tre settori strategici, Turismo, Agroalimentare e Energia, individuati dalla Camera su cui puntare per uno sviluppo del nostro territorio e della nostra economia, trovano piena condivisione da parte del mondo agricolo.


Occorre un salto di qualità, hanno detto i partecipanti all’incontro, un salto culturale nell’elaborazione strategica e progettuale del territorio, puntando soprattutto sulle risorse locali sui cui investire per creare sviluppo duraturo e occupazione.


L’agricoltura rappresenta un grande settore, ha detto Gulino, sul quale concentrare gli investimenti, sia incentivando le produzioni soprattutto quelle tradizionali, sia sostenendo le attività derivanti e comunque connesse quali la trasformazione dei prodotti agricoli, le colture biologiche ecc.


 


L’associazionismo nel mondo agricolo anche come strumento per la valorizzazione e la promozione dei  prodotti e la partecipazione delle imprese alle mostre e fiere è un obiettivo da perseguire per far fronte alla crisi e superarla.


L’obiettivo è anche quello di individuare imprenditori che elaborino proposte  progettuali da proporre al governo della Regione a valere sui bandi dei fondi POR 2007-2013 ma anche al Tavolo Istituzionale della Camera sui settori individuati per l’accordo di sviluppo..


I rappresentanti delle organizzazioni dell’agricoltura hanno evidenziato come proprio la centralità del nostro territorio, e la qualità dei nostri prodotti, i siti archeologici e l’ambiente, possono rappresentare una occasione di sviluppo turistico; vendere i prodotti insieme al territorio diventa fondamentale, date anche le modeste quantità; occorre pensare al mercato locale con prodotti di nicchia, legate alle tradizioni, culturali, alimentari e gastronomiche.
La crescita degli agriturismi va in questa direzione; un turismo rurale e di qualità su cui investire e continuare ad avere un’attenzione particolare..


In conclusione il Presidente Gulino, ricordando il ruolo fondamentale di rappresentanza del mondo imprenditoriale che compete alla Camera di Commercio, ha ribadito che l’ente intende continuare ad operare di concerto con tutte le associazioni di rappresentanza degli interessi ed istituzionali, dando voce a quanti intendono impegnarsi in direzione dello sviluppo della realtà ennese, con l’obiettivo che da ciò possa scaturire una progettualità strategica ed una proposta di sviluppo sostenibile.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati