Camera di Commercio: «Guida antiracket e antiusura» a tutte le imprese

La Camera di Commercio di Enna farà pervenire, tramite le associazioni di categoria, a tutte le imprese iscritte al Registro la “Guida antiracket e antiusura”.
La nuova versione della Guida prodotta in migliaia di copie in cd e anche frutto della disponibilità e collaborazione, data attraverso musica e canzoni, dal cantautore ennese Mario Incudine.  La Guida contiene un vademecum completo su come combattere e denunciare il racket e l’usura, a chi rivolgersi (uffici pubblici, forze dell’ordine, Associazioni antiracket e antiusura, Confidi), e tutti quelli che sono gli strumenti di aiuto e sostegno dello Stato e della Regione ed i relativi benefici. La situazione di difficoltà economica in cui si dibattono migliaia di imprese a causa della crisi economica, l’indebitamento o la difficoltà di accesso al credito sono tutti fattori di rischio che meritano grande attenzione.  Il dato pubblicato in questi giorni da Eurispes che attribuisce ad Enna un rischio-usura “medio-alto” pari al 79,9% e la brillante operazione di polizia, denominata Nerone, che ha smantellato un clan dedito al racket nella zona di Piazza Armerina ed Aidone, dichiara il Presidente Liborio Gulino, ci dicono che non bisogna abbassare la guardia, che occorre sempre più vigilare e porre in essere tutte le iniziative per prevenire e combattere detti fenomeni malavitosi. Con la pubblicazione della Guida e l’invio a tutte le  imprese, la Camera di Commercio di Enna si fa carico di un concreto impegno operativo nella promozione della cultura della legalità e nell’assistenza a imprenditori direttamente o indirettamente vittime o potenziali vittime di racket, usura e di qualunque forma di illegalità. Legalità e sviluppo sono un binomio indissolubile, dice Gulino; la lotta per la legalità, contro la mafia, il racket e l’usura non può essere scissa o avulsa dalle politiche, dall’impegno e dalle azioni concrete e quotidiane per lo sviluppo del territorio ed in tal senso la Camera di Commercio esplica il suo ruolo. La pubblicazione della Guida “ affidarsi nelle mani giuste, si può” si aggiunge, continua Gulino, alle altre iniziative come lo Sportello della Legalità, i contributi dati ai fondi rischi e antiusura dei Consorzi Fidi e l’esenzione dal pagamento del diritto camerale e sono tutte azioni di sostegno alle imprese per prevenire e contrastare il fenomeno e costruire e diffondere la cultura della legalità

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati