Bruxelles, 31 morti: caccia a uomo con il cappello. Forse un’italiana tra le vittime

All'indomani degli attentati che hanno sconvolto Bruxelles e fatto ripiombare l'Europa nell'incubo del terrorismo le forze di sicurezza belghe si stanno concentrando sulla cattura degli uomini che hanno pianificato ed attuato la strage e dei loro complici. Le autorità hanno chiesto a tutti i cittadini di mettere a disposizioni video e fotografie che possano essere utili all'identificazione dei responsabili: in particolare nella giornata di ieri è stato diffuso un fotogramma in cui si vedono tre uomini che spingono un carrello nel terminal dell'aeroporto Zaventem. Si presume che siano loro i terroristi e che, mentre in due sarebbero morti, il terzo sarebbe ancora vivo e in fuga: si tratta di un uomo con una giacca bianca e un ceppello. Secondo il procuratore federale belga, Frederic Van Leuw, "due dei tre attentatori all'aeroporto presumibilmente si sono fatti esplodere, il terzo è ricercato".

Il quotidiano La Libre fa notare anche che i due sospetti con il giubbotto scuro nella foto indossano un guanto ciascuno, all'interno del quale potrebbe essersi celato l'innesco delle bombe. Nel corso della notte le forze di sicurezza belghe hanno organizzato dei blitz  a Schaerbeek di cui non sono ancora stati resi noti gli esiti. Nel frattempo è stata identificata la prima vittima degli attentati: si tratta di una donna peruviana di 36 anni che da molto viveva in Belgio ma si stava apprestando a tornare nel suo paese d'origine per festeggiare la Pasqua. Di seguito un riepilogo della situazione: Bruxelles è stata colpita ieri da due attentati terroristici che hanno provocato almeno 31 morti e 200 feriti, molti dei quali versano ancora in gravi condizioni;

L'attentato è stato rivendicato dall'Isis, che ha promesso altre azioni in Europa in futuro; La polizia dà la caccia ai terroristi, in particolare a un uomo immortalato ieri dalle telecamere di sorveglianza dell'aeroporto. Si tratterebbe di Najim Laachraoui. I due kamikaze sarebbero invece  i fratelli Khalid e Ibrahim El Bakraoui; Blitz delle forze di sicurezza sono in corso in tutto il paese; Identificata la prima vittima: è una donna peruviana di 36 anni; Second la Farnesina ci sarebbe probabilmente anche una vittima italiana; COMMENTACONDIVIDI 10 minuti fa 10:08 Chiusa autostrada per sospetto pacco bomba L'Autostrada A12 è stata chiusa in entrambe le direzioni di marcia a causa di un pacco sospetto. Sul posto si stanno recando gli artificieri

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati