Basilio Fioriglio: Cambiamo il nome al Teatro Garibaldi

Comunicato stampa 


Con piacere  ho letto sul quotidiano  “la Sicilia” del 14.01., la proposta  di alcuni concittadini attraverso Facebook per cambiare il nome al Teatro Garibaldi  intitolandolo al Musicista Piazzese Antonio il Verso.   Non entro nel merito sulle personalità che hanno meritato di rappresentare le  vie della nostra Città, intitolate nei mesi scorsi,  e  ricordo, particolarmente,  giorno 07.06.2009 quando  è stata intitolata la piazzetta antistante il Teatro Garibaldi al compositore Carlo Florindo Semini, sconosciuto ai più, nulla volendo togliere ai meriti di detto compositore se non quello di avere preceduto nella scelta altri illustri piazzesi.   Mi permetto ricordare  i figli di Piazza Armerina che hanno dato lustro alla Nostra Città  nel mondo, quale  ANTONIO IL VERSO,  grande musicista siciliano del cinquecento, importante propulsore della Musica Rinascimentale Siciliana, al quale sono dedicate scuole di musica, sale musicali a Palermo, Catania, Enna.   Per non parlare del Maestro SALVATORE ALLEGRA, Musicista compositore,  allievo del Cilea, che  ha  rappresentato nei più grandi teatri D’Italia e D’Europa i suoi melodrammi, solo per citarne alcuni, “AVE MARIA” , “ ROMOLUS “. Tralascio in questa sede il ricordo di altri altrettanto insigni concittadini ai quali poter dare giusto ricordo e riconoscimento con denominazione di vie, piazze, giardini ecc.   Infine sono d’accordo con il Consigliere  Trebastoni di cambiare le tre  saracinesche d’ingresso al teatro con portoni in legno e restaurare le due nicchie di destra e sinistra dell’originale prospetto con note musicali,  già  raffigurate nella Villa Romana del Casale. 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati