Barrafranca: si cercano finanziamenti per gemellaggio

Il comune si candida per ottenere i finanziamenti mirati a fare un gemellaggio con un altro comune di altre tre regioni italiane come la Calabria, la Campania e la Puglia. Il bando che ammette i comuni a finanziamento del progetto gemellaggio è evidenziato dal progetto “Agire Por 2007-2013 e cofinanziato dal Fesr” il quale deriva dalla stipula di un protocollo d’intesa firmato dal dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica del Ministero dello Sviluppo Economico e il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. “Abbiamo appreso la validità del progetto – afferma il sindaco Angelo Ferrigno e il vicesindaco Vincenzo Pace – e stiamo avviando tutte le procedure necessarie. L’attivazione dei gemellaggi si riferisce ad “amministrazioni offerenti”, operanti nel territorio nazionale e comunitario, che abbiano realizzato esperienze significative e replicabili, e “amministrazioni  beneficiarie”, in questo caso il comune barrese, il quale ricade nelle aree di riferimento”.Tale bando ha finalità specifiche per assicurare efficaci politiche a favore della famiglia nei territori dell’obiettivo “Convergenza” (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia). Tale protocollo d’intesa prevede l’attivazione di gemellaggi con amministrazioni operanti nel territorio nazionale e comunitario. Per accedere ai finanziamenti dei fondi disponibili, l’amministrazione ha individuato un referente per stilare uno o più progetti: il responsabile del gemellaggio che rappresenta l’amministrazione comunale barrese è Salvatore Centonze dirigente del terzo settore servizi sociali.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati