Barrafranca: I precari che presteranno servizio occasionale avranno una copertura previdenziale

I precari che presteranno servizio occasionale all’ente del comune potranno avere una copertura previdenziale. Questo è l’atto di indirizzo dell’amministrazione comunale Ferrigno che vuole regolamentare tramite l’accreditamento presso l’Inps, quelle prestazioni occasionali svolte in modo saltuario. I beneficiari sono studenti pensionati cassintegrati ed altre figure. “E’ una particolare tipologia di rapporto di lavoro – afferma il vicesindaco e assessore comunale al personale, Enzo Pace –   inizialmente prevista dalla Legge n. 30 del 2002, ma mai concretamente sperimentata in Italia. E’ intenzione dell’amministrazione comunale pur in un quadro generale di diminuzione delle risorse economiche disponibili offrire occasioni di impiego e di integrazione di reddito a soggetti usciti o non ancora entrati nel mondo del lavoro, garantite dalla copertura previdenziale e contro gli infortuni sul lavoro”. Questa possibilità è offerta dal lavoro occasionale di tipo accessorio: una particolare tipologia di lavoro inizialmente prevista dal D.Lgs. 276/2003, e recentemente aperta anche agli Enti Pubblici e che ha come finalità quella di regolamentare quelle prestazioni occasionali, definite appunto, accessorie, che non sono riconducibili a contratti di lavoro in quanto svolte in modo non continuo. Le prestazioni ammesse per gli enti locali, che rientrano nella normativa, sono relative ai lavori di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi e monumenti e in tutti i settori produttivi nel caso in cui il prestatore di lavoro sia un pensionato, uno studente sotto i 25 anni o un percettore di prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito ex fruitore dei cantieri di servizio (lavoratori in cassa integrazione, in mobilità, in disoccupazione ordinaria o in trattamento speciale di disoccupazione edile). L’amministrazione autorizzerà il responsabile del “ 2° Settore Economico – Finanziario” e del “1° Settore Personale” all’acquisto presso l’INPS, a titolo sperimentale, dei voucher per regolamentare quelle prestazioni occasionali e l’assunzione dell’impegno di spesa per un importo di 5mila euro sul redigendo bilancio 2011.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati