ATTI VANDALICI A PIAZZA ARMERINA

Nella primissime ore di domenica, per opera di due rappresentanti dei Cobas, sono state scritte frasi offensive, nei confronti del sindaco Maurizio Prestifilippo, con della vernice rossa, su quattro auto della polizia municipale ed alcuni edifici comunali. Gli agenti della Squadra Mobile della città dei mosaici hanno fermato, denunciato e poi rilasciati due attivisti, pregiudicati, Cristian Mannella e di 21 anni e Giuseppe Camerino di 31 anni, che sono stati fermati per diverse ore negli uffici del commissariato e poi rilasciati.
Soltanto un giorno prima i vigili urbani e i carabinieri di Piazza Armerina avevano rimosso gli striscioni esposti dai Cobas sulla facciata della sede comunale di Via Gen. Muscarà in seguito all’ordinanza, emessa dal sindaco Prestifilippo, che vieta l’uso di striscioni e manifesti se non per periodi limitati di tempo e solo se autorizzati.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati