ASP Enna. Giornata della Trasparenza

 Realizzata dall’ASP di Enna la Giornata della Trasparenza  presso la Sala Convegni del Presidio Ospedaliero Umberto I Enna nella giornata di lunedì 14 dicembre 2015.  La sessione informativa ha avuto inizio  con i saluti del Direttore Generale, Giovanna Fidelio, che ha sottolineato il valore civico della Giornata della Trasparenza dedicata a informare non solo gli operatori ma anche  gli stakeholders dell’Azienda, gli osservatori privilegiati che interagiscono con essa, come, ad esempio,  le  associazioni dei volontari.

La realizzazione della Giornata della Trasparenza è un adempimento previsto dal Decreto Legislativo n. 33 del 2013 di “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni da parte della Pubblica Amministrazione”.
Dopo l’introduzione, è  stato affrontato il tema Trasparenza: tra difficoltà e progressi , a cura del Responsabile Trasparenza, che ha evidenziato quanto non sia facile per un’azienda divenire “palazzo di vetro”: occorre capire come fare per rendere la trasparenza un’azione reale e continua. 

Le indagini sul Benessere Organizzativo sono state illustrate dal Responsabile della Struttura Tecnica Permanente che ha evidenziato come l’indagine, secondo le indicazioni date dall’ANAC,  fornirà , oltre che la percezione del dipendente della qualità della propria vita lavorativa (sicurezza e comfort dell’ambiente di lavoro, rapporti con i colleghi, senso si utilità sociale del proprio lavoro, etc),  anche la sua  conoscenza  del sistema di misurazione e valutazione della performance.

La rilevazione del benessere organizzativo fornirà all’Azienda informazioni utili per attivare  azioni di miglioramento che, attraverso la valorizzazione del ruolo del lavoratore nell’organizzazione, possano tradursi  in un miglioramento qualitativo dei servizi.
Il Responsabile Anticorruzione ha evidenziato l’importanza di redigere annualmente il programma anticorruzione che non è da intendere come semplice adempimento amministrativo ma occasione per rilanciare e riorganizzare  l’attività amministrativa secondo i criteri indicati dalla legge n. 190 del 2012.
È stato invitato a dare il suo contributo ai lavori il dott. Innocenzo Di Carlo che si è soffermato sul ruolo del  Comitato Consultivo Aziendale per la costruzione della Rete Civica della Salute.           


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati