Appiccavano i roghi per guadagnare 10 euro l’ora: indagati 15 volontari di Ragusa

Appiccavano degli incendi poi simulavano delle richieste di soccorso al 115 per guadagnare 10 euro all'ora, la cifra che lo Stato sborsa ai volontari dei Vigili del Fuoco. E' l'accusa contestata dalla procura di Ragusa a un'intera squadra di 15 pompieri ausiliari indagati per truffa; alcuni di loro rispondono anche di incendio.

Il capo del gruppo è stato arrestato e posto ai domiciliari.  Dall'inchiesta della squadra mobile di Ragusa è emerso che l'uomo durante il turno come volontario si assentava, con la complicità dei colleghi, per recarsi con il suo furgoncino ad appiccare incendi per poi uscire con l'autobotte a spegnere le fiamme e percepire così le indennità. Le indagini sono state avviate da una segnalazione del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Ragusa, che aveva notato delle anomalie sul numero di interventi effettuati da una squadra rispetto alle altre.

Ieri 47 incendi divampati in tutta la Sicilia
Sono dunque molto gravi le accuse mosse ai quindici volontari dei Vigili del Fuoco in una regione, la Sicilia, dove la situazione incendi resta molto grave. Nella sola giornata di ieri ne sono divampati quarantasette. Le zone maggiormente colpite sono le province di Palermo ed Enna. In provincia di Palermo il rogo più vasto è quello tra Chiusa Sclafani e Campofiorito, dove centinaia di ettari di bosco sono andati in fiamme nelle contrade Santa Venere e Parrina. Per spegnerli sono dovuti intervenire i canadair e gli elicotteri. Un altro incendio è scoppiato in contrada Mirto, a Monreale dove sono entrati in azione due mezzi aerei con oltre 70 lanci di acqua. Interventi dal cielo anche a Santa Cristina Gela, in contrada Pianetto. Vigili del fuoco e forestali sono impegnati in contrada Finocchiaro a Belmonte Mezzagno, in contrada Gurra a Chiusa Sclafani a Partinico e a Bagheria. L'altra zona colpita è quella di Enna con cinque incendi con richieste di intervento aereo. A Catania i roghi sono stati sette, ad Agrigento due, A Trapani uno, a Caltanissetta quattro, due a Ragusa e due a Siracusa.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati