ANAGRAFE CANINA

Con una nota indirizzata ai Sindaci e per conoscenza alla Prefettura, il dr. Giuseppe Barbagallo , Responsabile del Servizio Igiene degli allevamenti e delle produzioni, Area Dipartimentale di Sanità Pubblica Veterinaria, rende noto che “L’AUSL n.4, avendo esaurita la scorta di microchips e  dovendo espletare la nuova fornitura degli stessi tramite gara centralizzata con la AUSL di Catania, si vede costretta a sospendere le operazioni in itinere e riprenderle con le stesse  modalità e forme dopo le ferie estive. Sarà cura dello scrivente Ufficio segnalare alle SSLL tempi e modi per la prosecuzione delle operazioni di anagrafe, mantenendo contestualmente l’impegno assunto sulla gratuità delle operazioni e la sospensione di ogni sanzione a carico dei possessori di cani ancora da iscrivere.”
Il dr. Barbagallo coglie l’occasione per “ringraziare le Amministrazioni Comunali per la collaborazione prestata durante le operazione di anagrafe canina che questo Servizio, in ottemperanza alla normativa 152000 e alle Ordinanze ministeriali susseguenti, ha organizzato e svolto in tutti i Comuni della Provincia. Si coglie ancora l’occasione per segnalare e divulgare i dati di identificazione e microchippatura dei cani  nei Comuni della Provincia:
Enna: n. 635  cani, Piazza Armerina n. 758, Nicosia    n. 507, Agira n. 112 cani , Aidone   n.  262 , Assoro   n. 159,  Barrafranca n. 173, Calascibetta n. 398,   Catenanuova n. 184,  Centuripe n. 106,
Capizzi n. 46,  Cerami n. 56, Gagliano Castelferrato n. 167, Leonforte   n. 226, Nicosia n. 507, Nissoria n. 174,  Pietraperzia  n. 108, Regalbuto 273, Sperlinga   n 150,  Troina   n. 210, Valguarnera   n.118  e Villarosa  n. 202  per un totale complessivo di 5024 cani finora identificati”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati