Aidone – L’acqua non è potabile

Publichiamo la seguente ordinanza .


IL SINDACO


Preso atto di segnalazioni circa la presenza di probabili elementi inquinanti in un campione di acqua prelevato presso una abitazione privata;


 


Considerato che viene mostrato un campione di acqua che non sembra possedere( presenza colore giallastro cupo ) i parametri di qualità delle acque potabili chimico – fisico;


 


Ritenuto di dover verificare, con immediatezza, se  trattasi di un caso isolato alla abitazione di un cittadino o , invece, o casi che interessano la intera cittadinanza ;


 


Ritenuto opportuno ed urgente – al fine di consentire i necessari accertamenti tecnici e nuove analisi, ai solo fini precauzionali e cautelativi –  emettere apposito provvedimento al fine di avvisare la popolazione dell’opportunità di limitare l’utilizzo dell’acqua esclusivamente ad uso igienico e  di evitare procurati allarmi;


 


Ritenuto  di dover intervenire, con la massima urgenza, in maniera diretta ed immediata per evitare eventuale nocumento alla salute pubblica;


 


Visto


-il Testo unico delle leggi sanitarie n.1265/1934


 -l’art.54 D.Lgs.n.267/2000 e la competenza del Sindaco ad assumere provvedimenti urgenti e contingibili in materia igienico – sanitaria;


 


Tutto ciò premesso, in via precauzionale,


ORDINA


1)a tutta la cittadinanza di non usare, momentaneamente, l’acqua erogata per usi potabili, potendola adoperare esclusivamente per uso igienico;


2) alla Società ACQUAENNA la verifica immediata di quanto segnalato e la messa in opera di tutte le azioni e interventi necessari  alla verifica dei parametri di potabilità dell’acqua distribuita.


Continua a Leggere l’Ordinanza

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *