ENNA – LA CNA PENSIONATI FA APPELLO ALLE ISTITUZIONI PER I PROBLEMI DEI PENSIONATI

La CNA Pensionati Provinciale si rivolge alle suddette istituzioni per fare presente il disagio economico che stanno attraversando i Pensionati della nostra Provincia e tutte le fasce più deboli della società che si sono visti erodere le già precarie pensioni al minimo, negli ultimi anni almeno del 30% c.a., ma in compenso il governo per il 2008 ha aumentato le pensioni del 1,6% c.a. mentre si sa benissimo che l’inflazione effettiva e del 7% e oltre, soprattutto nei generi di prima necessità.
Se poi si aggiunge la speculazione dell’aumento dei prezzi dovuta all’entrata dell’euro, senza nessun controllo, che ha inciso in modo indiscriminato, soprattutto nei soggetti meno abbienti: sui fitti dell’abitazione, trasporti, gas, luce, assistenza sanitaria e per ultimo gli aumenti sproporzionati sulle tariffe ATO Rifiuti, che si sono verificate nella nostra Provincia ma soprattutto ad Enna, dovuto anche per il silenzio assenzo di alcune istituzioni fin dalla nascita dell’Ato dal 2004 a oggi.
IL Presidente Onorario della CNA Pensionati Biagio Messina assieme ai dirigenti della CNA più di una volta hanno incontrato i dirigenti dell’ATO, Sicilia Ambiente e l’Amministrazione Comunale, portando un piano di proposte di fattibilità reale per abbassare le tariffe e potere chiudere questo contenzioso che si è innescato tra ATO Sicilia Ambiente e i cittadini, per potere ridare fiducia e serenità a quest’ultimi e nel contempo pagare gli stipendi dei lavoratori dell’ATO che sono continuamente in emergenza con il rischio della salute pubblica per i cittadini.
Alle proposte della CNA i responsabili dell’ATO l’hanno ascoltato con attenzione, ma di concreto i risultati allo stato, sono evidenti a tutti.
Il Presidente Onorario della CNA Pensionati Messina con la presente si rivolge alle suddette istituzioni ma soprattutto ai Comuni di essere più sensibili nei confronti dei cittadini più bisognosi, che nel redigere il bilancio di previsione per il 2008 sia previsto l’istituzione di un fondo di sostegno per i Pensionati, soprattutto quelli che sono in fascia ISEE, previsto dell’art. 17 del regolamento dell’ATO Rifiuti sulle tariffe per dare un sostegno a pagare le bollette TIA, inoltre di ridurre o eliminare l’addizionale Comunale irpef e l’eliminazione dell’ICI per la prima casa. Per ultimo nel Comune di Enna sarebbe opportuno riportare l’aliquota ICI vigente prima del dissesto, sarebbe un riconoscimento gradito per i cittadini.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- VISITA UFFICIALE DEL COMANDANTE REGIONALE DEI CARABINIERI IL GENERALE ARTURO ESPOSITO

Visita ufficiale ieri mattina del comandante regionale dei carabinieri il generale Arturo Esposito. L´alto ufficiale ha incontrato il personale della provincia e poi è andato in visita dal Prefetto Carmela Elda Floreno, dal Procuratore Calogero Ferrotti, e dal Vescovo Michele Pennisi.Il generale Esposito al termine del suo briefing con il comandante provinciale dell´arma e gli ufficiali di servizio ha puntualizzato come sia importante stare vicini alla collettività per dare maggiore sicurezza.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – ISTITUZIONE OSSERVATORIO SUL TURISMO

La Camera di Commercio nel quadro del rapporto di collaborazione con ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) ed all’interno del progetto di valorizzazione del turismo ( Conoscere- Crescere-Innovare sul territorio) realizza l’Osservatorio sul turismo della Provincia di Enna.


Per il secondo anno consecutivo la Camera promuove e realizza il progetto Marchio di Qualità nelle imprese del settore turistico con il quale si propone di dare una grande importanza sia in termini di immagine che di riqualificazione alle strutture turistiche operanti sul territorio.


Già lo scorso anno con un primo progetto sperimentale in collaborazione con ISNART la Camera assegnò a 7 aziende agrituristiche della nostra provincia il Marchio di Qualità Ospitalità italiana; quest’anno lo stesso progetto è stato esteso anche alla ristorazione e 15 imprese della nostra provincia hanno ottenuto questo importante riconoscimento e l’inserimento nel volume “Q – Ospitalità Italiana”  già pubblicato e presentato alla BIT di Milano da parte di  ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) e Unioncamere Italia.


Per l’anno in corso il progetto prevede la realizzazione di modelli di sistema relativi a tre obiettivi e consistenti in un Osservatorio Turistico Territoriale, una Certificazione di qualità, un Laboratorio di supporto alle imprese.


Tre modelli, dice il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, che traggono vantaggio dalla possibilità di un coordinamento e di un confronto nazionale grazie a metodologie omogenee sul territorio, cioè dal locale al nazionale.


L’Osservatorio continua il Presidente Gulino ha un’importanza strategica per il nostro territorio soprattutto perché inserito in un contesto nazionale  che permette di ottenere i seguenti vantaggi:


1 una comparabilità della situazione del turismo con tutte le altre realtà dell’Italia;


2 un confronto temporale con i dati degli anni passati rielaborati ad hoc per il territorio.


 


L’analisi della congiuntura; l’identikit i bisogni e le opportunità di sviluppo degli imprenditori turistici e il rapporto annuale sulla soddisfazione del cliente e le ricadute economiche del turismo saranno per grandi linee i momenti di rilevazioni e l’approfondimento delle informazioni da cui far scaturire le proposte e le indicazioni.


Prevista per il prossimo mese presso la Camera di Commercio l’iniziativa di consegna gli attestati Q – Ospitalità Italiana alle imprese ennesi che hanno ottenuto il Marchio di Qualità 2008, la Presentazione dell’Osservatorio e la presentazione della Guida all’Ospitalità Italiana di qualità – Enna e provincia 2008 realizzata dalla Camera di Commercio di Enna


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PARTE LA SFIDA ALL’ELEZIONE DEL SINDACO DI PIAZZA ARMERINA

I nomi dei probabili candidati a Sindaco di Piazza Armerina iniziano a circolare anche se ancora i partiti non hanno ufficializzato alcuna candidatura. Nel centrodestra l’operazione “volemose tutti bene”  promossa dall’ex sindaco , Maurizio Prestfilippo, con la quale  si sta cercando di convogliare i voti del centrodestra su un unico candidato, è ancora in alto mare. Sebbene lo stesso Prestifilippo  abbia più volte chiarito che non pone la sua candidatura come base del dialogo e Vittorio Sgarbi abbia smentito con forza una sua “discesa in campo”  a meno che non vi sia una convergenza di tutto il centrodestra sul suo nome, appare evidente come i giochi siano ancora aperti.


Questi i nomi che circolano in questi giorni. In primo luogo Giuseppe Mattia (MPA), vincitore morale delle ultime elezioni e che ha dimostrato di poter raccogliere consenso in diverse fasce sociali, Fioriglio Basilio (MPA), ex presidente del Consiglio comunale,  che in una dichiarazione apparsa oggi sulla stampa ha messo a disposizione il suo nominativo, Angelo Trebastoni (MPA) che da tempo non nasconde le sue ambizioni alla carica di Primo Cittadino. A questi nomi va aggiunto quello dello stesso ex Sindaco Maurizio Prestifilippo (PDL) che , sebbene non abbia ottenuto i consensi che si aspettava alle ultime regionali dai cittadini di Piazza, potrebbe decidere di rimettersi in gioco magari correndo anche da solo.


Su Prestifilippo bisogna aggiungere che la critica indirizzatagli da Vittorio Sgarbi, il quale lo considera “troppo attaccato alla gonnella di Gianfranco Micciche”, è  un segnale inequivocabile di un certo disagio all’interno di quel gruppo che ha guidato le sorti della città dei mosaici negl’ultimi quattro anni e che fino a qualche giorno fa era sicuro di potere continuare a farlo nella prossima legislatura.


L’insicurezza generata dalle improvvise dimissioni di Prestifilippo non ha creato confusione non solo all’interno del centrodestra. Anche il centrosinistra, che dopo il rigetto della sfiducia a dicembre dello scorso anno dava per certa una prosecuzione della legislatura, deve fare i conti con una certa confusione.


Non sono ancora state fissate le primarie che qualcuno all’interno della coalizione non vede di buon occhio preferendo l’antico sistema dell’investitura attraverso il comitato di gestione del partito. Anche qui i nomi che si fanno sono diversi: Calogero Cimino , Ranieri Ferrara, Carmelo Tumino, Carmelo Nigrelli, Filippo Miroddi. Nessuno di loro può considerarsi favorito per la corsa alla candidatura, anzi su alcuni nomi vi sono dei precisi veti da parte di alcuni esponenti del direttivo.


La situazione è dunque ancora molto complessa e difficile da decifrare. Nel  frattempo è partita la campagna dei candidati al consiglio comunale . Speriamo che i cittadini piazzesi una volta tanto decidano di votare  con coscienza e non rispondendo alle esigenza di amicizia e di parentela e alle pressioni dei soliti “caporali” che governano pacchetti di voti da destinare a questo o quel candidato in base alle proprie esigenze.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

RACCOLTE 600 FIRME NEL CAPOLUOGO ENNESE PER BEPPE GRILLO

Anche a Enna il V2-Day proposto da Beppe Grillo ha riscosso un grande successo. La raccolta firme tenuta dai “Grilli nella nebbia”, Meet up degli amici di Beppe Grillo di Enna, nelle due piazze, V. Emanuele e A. Da Messina, ha coinvolto più di 600 persone che hanno firmato per le tre proposte di referendum:


Abolizione dell’ordine dei giornalisti (L’ordine dei giornalisti di Mussolini ha creato una casta autoreferenziale. Informare è un diritto di tutti).


Cancellazione dei contributi pubblici all’editoria (Il finanziameno pubblico all’editoria costa 1 miliardo di euro all’anno. I politici pagano gli editori per poterli usare e controllare).


Eliminazione della legge Gasparri sulla radiotelevisione (In nessuna democrazia del mondo una legge vergognosa come la Gasparri consegna le televisioni ad un gruppo privato come Mediaset e ai partiti. L’informazione va restituita ai cittadini).


Per l’intera giornata è stato possibile firmare e seguire la diretta via satellite dell’evento di Torino, dove era presente Grillo insieme a circa centomila persone.


Numerose le persone che si sono avvicinate ai banchetti per esprimere solidarietà e consenso per la battaglia portata avanti. 


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

LA FABBRICA DEL SORRISO CERCA VOLONTARI

 La Fabbrica del sorriso cerca volontari in trenta capoluoghi italiani  tra cui Enna. L´iniziativa di solidarietà è promossa da Mediafriends Onlus, che da cinque anni si occupa di molteplice iniziative di solidarietà a favore dell´infanzia.La fondazione partecipa tra l´altro al progetto ” Stop alla pedofilia e alla prostituzione infantile in Cambogia”. Per partecipare all´iniziative scrivere a : “volontari @aiutareibambini.it


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

BARRAFRANCA:GIOVANE INVESTE UN ANZIANO E FUGGE

Un pensionato è deceduto in seguito ad uno scontro con un fuoristrada mentre si trovava alla guida della sua auto fiat 126. Dopo il violentissimo scontro frontale tra i due veicoli, il conducente del fuoristrada, Specioso Giuseppe, fuggiva senza prestare i dovuti soccorsi. Solo dopo un’ora dall’incidente un passante accorgendosi del corpo senza vita all’interno della Fiat 126,   avvisava i carabinieri.
Il giovane che si trovava alla guida del fuoristrada dopo essere fuggito dal luogo dell’incidente, per tentare di crearsi un alibi e far ricadere la responsabilità dell’incidente su presunti ladri, denunciava il furto del suo veicolo. Facilmente i carabinieri, interrogandolo sono riusciti, grazie a diverse contraddizioni emerse, a fare confessare la colpa. Specioso Giuseppe è stato arrestato per omicidio colposo, omissione di soccorso e simulazione di reato.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA: CONTROLLI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALI ESEGUITI DAI CARABINIERI

I Carabinieri  del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Piazza Armerina il 19 e 20 aprile scorso hanno effettuato numerosi posti di controllo presso le varie strade di accesso ed uscita della città di Piazza Armerina.
I controlli, concentrati in particolare nell’arco delle ore notturne di sabato e domenica con l’impiego di turni di pattuglia raddoppiati,  hanno consentito di controllare 40 veicoli ed identificare 55 persone. Le infrazioni contestate sono state 24, molte delle quali per mancato uso delle cinture di sicurezza, 4 i fermi amministrativi di cui 3 per guida di ciclomotori sprovvisti di casco, 8 sono stati i documenti ritirati (tre patenti e cinque carte di circolazione per omessa revisione).
Molti automobilisti sono stati sottoposti al controllo dell’etilometro. Su 15 persone controllate ben tre sono state trovate con valori etilici di molto superiori al limite massimo consentito dal Codice della Strada che è di 0,5 gr./l.
La rilevante percentuale di automobilisti trovati in palese violazione delle norme di comportamento al Codice della Strada motiveranno ulteriori i controlli nel prossimo futuro

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA: CATTEDRALE CHIUSA E GLI STUDENTI RESTANO FUORI

Ieri mattina, una scolaresca di Modica non ha potuto visitare la Cattedrale perché era già chiusa alle 11,15. Nella città d’arte, dove ormai è diventato normale trovare spesso chiuse tutte le chiese,i ragazzi non hanno potuto visitare, neppure, il museo archeologico dove sono esposti  i marmi ritrovati nella Villa Romana del Casale e la sala consigliare dove sono conservati gli affreschi del Martorana. Il gruppo di alunni ed insegnanti ha dovuto accontentarsi di una passeggiata nel centro storico e di visitare la biblioteca comunale che contiene volumi rari e preziosi, meravigliosi affreschi e incantevoli bassorilievi. I tour operator protestano e chiedono che la cattedrale resti aperta fino alle 12,00 permettendo ai diversi gruppi che scelgono come meta turistica Piazza Armerina di visitare la basilica, punta di diamante della città.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

QUARTA PROVA SCRITTA PER GLI ESAMI DI TERZA MEDIA

Arriva la quarta prova scritta all’ esame di licenza media e le valutazioni esterne sulle conoscenze e le abilità degli studenti italiani. La quarta prova di esame per le medie affiancherà  quelle di italiano, matematica e di lingua straniera e servirà a verificare “i livelli generali e specifici di apprendimento conseguiti dagli studenti”, una specie di test di cultura generale. Sono state introdotte le valutazioni degli studenti che saranno compiute sugli studenti di sei classi: seconda e quinta elementare, prima e terza media, secondo e quinto anno delle superiori. Ad eseguirle sarà il “servizio nazionale di valutazione”, a partire dal 2009. L’ obiettivo che si propongono le valutazioni è quello di monitorare costantemente il livello delle conoscenze reali degli studenti.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CONCHIGLIE AL GORGONZOLA E PISTACCHIO – BRACIOLE DI VITELLO CON CARCIOFI

Sale
Formaggio Grattugiato
Panna: 2 Cucchiai
Formaggio Gorgonzola Piccante: 100 G
Pistacchi Sgusciati: 50 G
Pasta Tipo Conchiglie: 300 G


In un tegamino fate fondere a fuoco dolce il gorgonzola tagliato a cubetti con la panna.
Tritate i pistacchi.
Sbollentate i pistacchi e tritateli.
Lessate le conchiglie e quando la pasta è cotta scolate e condite con il gorgonzola fuso, il trito di pistacchi e il formaggio grattugiato.
Mescolate e servite.


 


 




BRACIOLE DI VITELLO CON CARCIOFI


Sale
Limone: 1
Pepe
Olio D’oliva: 1 Cucchiaio
Burro: 50 G
Cipolla Piccola: 1
Prosciutto Cotto: 50 G
Bracioline Di Vitello: 8
Carciofi Teneri: 2


 


Eliminate le foglie dure, tagliate i carciofi a spicchi e teneteli in acqua e limone perché non anneriscano.
Quindi sbollentateli.
Tritate il prosciutto, amalgamatelo con un po’ di burro e spalmate il composto sui carciofi.
Battete le bracioline, conditele con sale e pepe, su ognuna adagiate uno spicchio di carciofo, arrotolate e legate.
In un tegame rosolate la cipolla tritata in olio e burro, unite gli involtini e fateli colorire.
Portate a cottura bagnando con un po’ d’acqua calda.
Serviteli.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ASSEMBLEA DEI QUADRI DIRIGENTI REGIONALI DE LA DESTRA

Il portavoce regionale Gino Ioppolo ha convocato per domenica 20 aprile, alle 9.30, all’Hotel Garden di Pergusa (En), l’assemblea dei quadri dirigenti regionali de La Destra. All’ordine del giorno: 1) relazione del portavoce regionale; 2) analisi dei risultati elettorali delle Politiche e Regionali; elezioni Amministrative del prossimo mese di giugno; varie ed eventuali.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL RISULTATO DEFINITIVO DI PIAZZA ARMERINA PER LE REGIONALI.

Questi risultati definitivi giunti a tarda notte che riguardano Piazza Armerina. La lentezza dello spoglio e il difficile computo per l’assegnazione dei seggi non permettono ancora di avere dati precisi sugli eletti ed , in particolar modo, sull’elezione al Parlamento regionale della candiata piazzese Lina Grillo. Questi i nomi dei rappresentanti che risultano essere stati eletti.


PD  Galvagno e Termine


MPA Colianni


PDL Leanza


Questi i voti dei partiti a Piazza Armerina


UDC 268 – DI PIETRO 144 – PDL 3814 – LA DESTRA 156 – FORZA NUOVA 15


SINISTRA ARCOBALENO 241 – LISTA AMICI GRILLO 161 – PD 3002 – MPA 2755

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

I DATI SULL’AFFLUENZA


Domenica ore 22.00 . La percentuale dei votanti a Piazza Armerina alle 22.00 è stata del 51,4% contro il 51,6% del 2006. Il dato complessivo nella provincia di Enna vede un calo del 1,2%. I votanti alla stessa ora nel 2006 erano stati il 56,3%. Ieri sera si è recato alle urne il 55,1%



Domenica ore 19.00.In aumento la percentuali di votanti a Piazza Armerina rispetto alle elezioni del 2006. L’ultima rilevazione delle ore 19.00 ha evidenziato un incremento dello 0,9% rispetto alle precedenti politiche. Alle 19.00 si era recato ale urne il 33,5% degl’aventi diretto , nel 2006 , alla stessa i votanti erano stati il 32,6%



Domenica ore 12.00  L’affluenza alle urne a Piazza Armerina alle ore 12.00 di domenica è stata del 9.8% contro il 10.5 del 2006 (-0.7%. In tutta la provincia di Enna ha votato l’11,4% contro il 12.3% del 2006, con un calo del 0,9%.



 



 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

BUCATINI ALL’UOVO E PEPERONI – CARRE’ DI VITELLO ALLO SPECK

Dosi per 4: 400 g di bucatini, 500 g di pomodori, 2 peperoni gialli, 4 uova, 1 cipolla, 1 spicchio di aglio, 2 cucchiai di olio, basilico, parmigiano, sale, pepe.



Soffriggere leggermente la cipolla e l’aglio nell’olio unire i pomodori e i peperoni a listarelle e cuocere per 30′. Rompere un uovo per volta in una larga insalatiera coprire con il sugo e quando le uova saranno un po’ rapprese versarvi sopra i bucatini cotti al dente il basilico tritato e il parmigiano grattugiato e mescolare. Servire subito


 


 


CARRE’ DI VITELLO ALLO SPECK


 


Dosi: Carrè con l’osso Kg 3, champign g 250, Marsala g 200, speck g 100, lardo a fette g 100, funghi secchi g 100, panna g 100


Staccare l’osso dalla carne, spuntare le coste, pulire dal grasso. Steccare con lo speck, avvolgere con il lardo. Mettere in una teglia con l’osso, le coste, gli scarti e infornare per 60′ a 200°. Quindi scolare dal grasso, aggiungere il Marsala e cuocere altri 10′. Prendere il fondo di cottura, aggiungere 2 mestoli d’acqua e ridurre. Aggiungere i funghi già trifolati, la panna e far addensare, finchè non divente una salsa. 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

L’ITI-ITAS DI PIAZZA ARMERINA E LA MINIERA DI FLORISTELLA

E’ stata presentata nei giorni scorsi un’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’Istituto Tecnico Industriale di Piazza Armerina “Ettore Majorana” e l’Ente Parco Floristella. La collaborazione tra i due enti è nata al fine di produrre alcuni lavori multimediali fruibili dal pubblico attraverso dei totem installati presso la vecchia miniera di zolfo che raccontano con immagini e suoni la storia dell’antico sito minerario.
Nel servizio  vi proponiamo le interviste che illustrano l’iniziativa.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

In diretta da lunedì


La nostra testata seguirà tutti i risultati in diretta a partire dalle ore 15.00 di lunedì  con interviste e commenti dei candidati.


 


Vai a tutte le tutte le notizie dello speciale



——  LE ELEZIONI MINUTO PER MINUTO ———– 


La pagina si aggiorna automaticamente

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA: TRE ARRESTI PER OPERA DELLA POLIZIA E DEI CARABINIERI

Il personale del nucleo operativo e radiomobile della compagnia CC. e del commissariato di Piazza Armerina, la scorsa notte,  ha arrestato una banda di  incensurati che avevano forzato la saracinesca di un negozio di moto, trafugando vari caschi e tute da motociclisti. La banda, dopo il furto, tentava la fuga, ma gli operatori dei carabinieri e della polizia circoscrivevano la zona bloccandoli ed arrestando Verderame Antonio, Passarello Mirko ed un minorenne. I due maggiorenni, sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Enna, mentre il minore è stato trasferito presso il centro di accoglienza per minori di Caltanissetta. Sono in corso le indagini per verificare l’esistenza di altri complici.
Vediamo la conferenza stampa congiunta del capitano Cannizzaro e dal vice questore aggiunto dott.Consoli.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA-SI E’ INSEDIATO IL NUOVO DIRIGENTE PRESSO IL COMMISSARIATO DI POLIZIA

Da poco più di un mese, iI vice questore aggiunto dott. Giancarlo Consoli ha sostituito, presso il commissariato di polizia di Piazza Armerina,  il dirigente Cavaleri. Nella breve intervista rilasciata hai microfoni di stat tv, il vice questore ha voluto ricordare, tra i primi interventi effettuati,  l’istituzione di un turno della pattuglia a piedi presso il centro storico della città.
Vediamo l’intervista
 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA:L’ASSOUTENTI PROVINCIALE RIUNISCE I CITTADINI PER IL PROBLEMA ACQUA E RIFIUTI

Ilaria Di Simone, presidente provinciale dell’assoutenti di Enna, in occasione di una riunione tenutasi  a Piazza Armerina,  ha rilasciato ai microfoni di start tv delle dichiarazioni inerenti al problema delle bollette dell’acqua e dei rifiuti troppe care e sulle azioni che sono state attivate per tentare di risolvere il problema a numerosi cittadini.
Sentiamo l’intervista.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CATENANUOVA – DALLE 16 ALLE 22 GAZEBO ELETTORALE DE LA DESTRA

Oggi dalle 16 alle 22, a Catenanuova, in piazza Marconi, sarà allestito un gazebo elettorale. Saranno presenti i candidati Salvo Stefio, Salvo Sammarco e Annamaria Raccuglia e il portavoce provinciale Serafino Caccamo, che illustreranno ai cittadini il programma per le Politiche e per le Regionali del Movimento di Nello Musumeci.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA : TURISMO TRA ARCHEOLOGIA E NATURA

Continua con grande successo la work experience nelle aziende  agrituristiche di Piazza Armerina, da parte  dei 13 allievi che stanno seguendo il corso per esperti in Turismo rurale.
Soddisfatti i tutor dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo e i titolari delle aziende armerine. I ragazzi si stanno confortando con i funzionari dell’ente sui piani di promozione turistica del territorio e sulle strategie per attirare visitatori nella città dei mosaici. Il tirocinio pratico  è la parte del corso più interessante, che da la giusta motivazione agli allievi. Con l’aiuto degli esperti, infatti  si stanno realizzando delle vere e proprie simulazioni di offerte rivolte a un turismo specializzato  per la promozione di itinerari storico – architettonici, naturalistici e culturali delle aree rurali del territorio. L’obiettivo è quello di  sviluppare sistemi  innovativi per la promozione integrata del territorio rurale, e acquisire tutte le quelle capacità tecniche  che riguardano i sistemi  di qualità, le norme di riferimento, la gestione ambientale, le tecniche di controllo agricolo e le strategie di marketing. Oltre all’azienda di soggiorno e turismo sono coinvolti anche delle strutture turistiche importanti (Al Ritrovo, Villa Romana, Gangi e Gigliotto), all’interno delle quali, gli allievi  possono elaborare con la proprietà,  offerte  di prodotti / pacchetti  turistici, allineati ai novi modelli  comportamentali del consumatore e quindi progettare, gestire ed organizzare servizi aggiuntivi nell’ambito  dei beni culturali ed archeologici.  Il progetto: “Enna: turismo tra archeologia e natura” rientra nell’ambito del Piano Integrato Territoriale n. 11. ed è realizzato da una associazione temporanea di scopo costituita da Unione delle Camere di commercio di Sicilia, Eures Group, Associazione Group,  Euroconsult e Agic Consulting,


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA:DISATTESO DA TROPPI AUTOMOBILISTI IL SENSO UNICO IN VIA LIBERO GRASSI

Da due settimane, nella parte finale (verso la galleria )della via Libero Grassi è stato applicato il senso unico. Gli automobilisti possono percorrere questa parte di strada  solo procedendo dal supermercato alla galleria e non viceversa. Purtroppo, troppo spesso il senso unico non viene rispettato,  nonostante  il cartello di senso vietato posto nell’incrocio che si incontra provenendo dal quartiere Casalotto.  Prima dell’applicazione del senso unico,  arrivando in questo svincolo si aveva la possibilità di procedere o a sinistra verso Santa Croce o a destra verso la galleria. Il numeroso transito di autovetture e camion, insieme al parcheggio selvaggio su tutti e due i lati della strada, causava spesso un congestionamento  ed alle volte il blocco quasi totale del traffico. Questa situazione causa molto pericolo, poiché,  gli automobilisti procedono convinti di non dover incontrare auto nel senso opposto.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E DELLA KORE RELATIVA AL REPORTAGE DI REPUBBLICA

 Sulla vicenda dell´ultimatum dell´ateneo catanese all´università Kore relativa al reportage di Repubblica, il Presidente Cataldo Salerno ha inviato una nota:  “Franco Marcoaldi, oltre che inviato di Repubblica, è notoriamente uno dei maggiori poeti contemporanei, storico e critico letterario, autore di numerosi libri di altissimo profilo. E´ quindi persona del tutto inadeguata rispetto al livello di convinta ignoranza su cui, invece, ama comodamente distendersi il portavoce di Forza Italia, il quale non può capire la differenza tra articolo di cronaca nera e reportage, tra verbale di una riunione e saggio di letteratura, tra lista della spesa e biglietto di auguri. Su questo aspetto della sua protesta, quindi, è inutile spendere troppe parole: un ignorante di letteratura ha bisogno di certezze e noi non possiamo dargli che quelle che si riferiscono al suo stato mentale, che ha, per così dire, ancora possibilità immense di evoluzione.Venendo quindi all´elenco delle disgrazie ennesi, della cui mancata citazione il portavoce di Forza Italia si lamenta, gli ricordiamo che esse sono tutte da addebitare alle amministrazioni comunali di centro- destra, che hanno preceduto l´amministrazione Agnello per ben 12 anni, e al governo regionale anch´esso di centro-destra, che fortunatamente a 12 anni non è arrivato. Ma anche loro, con tutte le colpe che possono avere, non sono poi responsabili della scelta del portavoce ennese di Forza Italia.Infine, una notazione sull´Università Kore. Il cortese portavoce, che ha enormi difficoltà a capire i reportage, provi almeno a leggere gli articoli di cronaca dei giornali: scoprirà che l´Università Kore non corre alcun rischio di chiusura di suoi corsi perché essi non dipendono da Catania, ma semplicemente da se stessa. I corsi che Catania vuole chiudere si trovano a Piazza Armerina, a Nicosia e uno, con 2 soli frequentanti (Corte dei Conti aiuto!!!), a Enna. Tutti e tre non c´entrano nulla con l´Università Kore, anzi l´Università Kore sarebbe ben contenta che l´Università di Catania se ne andasse dalla provincia di Enna.Ma è alla portata del portavoce la comprensione di questa semplice asserzione? Ne dubito, ma ci provo per la fiducia che nutro comunque nella teoria di Darwin e nella vicinanza relativa tra la scimmia e l´uomo. Se il portavoce non arriverà a capire, avrà comunque la certezza del regno dei cieli, che (il più tardi possibile, glielo auguro) a quelli come lui spetta prima di chiunque altro, alla stregua di coloro che non l´ottengono per merito ma per le ben note carenze di discernimento”. Cataldo Salerno  


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – FERMATI DUE RUMENI: IN TASCA AVEVANO BANCONOTE FALSE

Denunciati a piede libero due rumeni che giravano per il centro cittadino con in tasca banconote di venti euro false. I due giovanissimi ,gironzolavano con in tasca diverse banconote di venti euro tutte con lo stesso numero seriale. I due rumeni pare abbiano acquistato diversi prodotti con le banconote false, in vari negozi del centro. I due sono denunciati per “Introduzione nello stato italiano di banconote false”.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ALLARME TRUFFATORI ON-LINE

Un appello da parte della Questura riguardante un “rilievo statistico significativo”, quello cioè dei truffatori on line.La nuova frontiera dei truffatori, infatti, pare che giochi sul servizio “home banking”. In sostanza ai navigatori arriverebbero e-mail da istituti  bancari,o fantomatici enti e immettendo un virus i malfattori riescono a svuotare il conto corrente della vittima. La Questura invita i navigatori, perciò a  sospendere la connessione qualora si dovesse verificare qualcosa di simile.


 


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

VALGUARNERA- PIAZZA ARMERINA : NON CI SONO RISORSE PER ELIMINARE LA FASTIDIOSA DEVIAZIONE

L’interruzione della strada provinciale tra Piazza Armerina e Valguarnera all’altezza della galleria, che costringe gli automobilisti e gli autobus carichi di turisti provenienti da Catania ad una tortuosa deviazione attraverso la miniera di Grottacalda, non sembra che per il momento possa essere rimossa. Da anni vari interventi hanno tentato di risolver il problema dello smottamento all’ingresso sud della galleria, ma la maggior parte dei questi si sono rivelati inutili e dispendiosi. La manutenzione del tratto di strada in questione è stato fino a qualche tempo fa a carico dell’Anas ma di recente la gestione è passata alla provincia che non dispone in questo momento dei fondi necessari per intervenire.
Al danno si aggiunge anche la beffa. La bretella predisposta che costringe ad una deviazione all’interno della zona di Grottacalda è totalmente priva di segnaletica e molti conducenti finiscono per imboccare strade senza sbocco o, peggio, di finire in aperta campagna.
Il manto stradale della deviazione è inoltre fortemente danneggiato e crea ulteriore disagio ai conducenti.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati