BAVETTE ALLE VONGOLE E ZUCCHINE E BISTECCHE A SORPRESA

Sale
Prezzemolo Tritato
Olio D’oliva: 3 Cucchiai
Aglio: 1 Spicchio
Vino Bianco Secco: 10 Cl
Peperoncino: 1/2
Scalogno: 1
Pomodori: 3
Zucchine: 300 G
Vongole: 800 G
Pasta Tipo Bavette: 350 G


Lavate le vongole, mettetele in una padella senza alcun condimento e lasciatele aprire a fiamma vivace.
Staccate i molluschi e teneteli da parte.
Scaldate tre cucchiai d’olio e fate appassire lo scalogno tritato, lo spicchio d’aglio intero e mezzo peperoncino.
Eliminate l’aglio, mettete le vongole e le zucchine tagliate a listerelle e il prezzemolo tritato.
Fate insaporire per 5 minuti.
Spruzzate il vino, fate evaporare.
Unite i pomodori spellati e tagliati a dadini, salate.
Portate a cottura.
Lessate le bavette, scolatele e insaporitele nel tegame con zucchine e vongole.


 


BISTECCHE A SORPRESA


Sale
Olio D’oliva: 2 Cucchiai
Aglio
Burro: 30 G
Prezzemolo
Prosciutto Cotto: 150 G
Funghi Secchi: 40 G
Filetto Di Vitello: 4 Fette


Far colorire l’aglio nell’olio, toglierlo e far rosolare nel condimento i funghi.
A metà  cottura unire il prezzemolo e il prosciutto tritati e continuare la cottura a fuoco lento.
Tagliare le fette di filetto a metà  formando un sacchetto e farcirle con il composto preparato.
Rosolare nel burro a fiamma vivace.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. IL SINDACO VERSO LE DIMISSIONI. ENTRO LUNEDI’ LA DECISIONE DEFINITIVA

Nulla di fatto ieri nella lunga riunione tenutasi nella Sala delle Luci tra il Sindaco , Maurizio Prestifilippo, i suoi assessori e i consiglieri comunali che lo sostengono, sulla decisione del primo cittadino di dimettersi dall’incarico per partecipare alle prossime elezioni regionali.


Bocche cucite da parte di tutti anche se alcune indiscrezioni sono trapelate in tarda serata. Prestifilippo sarebbe ormai deciso a rinunciare a completare il suo mandato ed è molto probabile che le uniche indecisioni riguardino la necessità di avere conferme politiche sugl’appoggi e le strategie di Forza Italia nelle prossime elezioni regionali.


Una riunione, quella di ieri sera, che si è conclusa a tarda notte e che riprenderà in giornata. Il tempo per prendere una decisione scade lunedì prossimo quando occorrerà sciogliere la riserva per evitare che, in caso di dimissioni , Piazza Armerina venga esclusa dell’election day di aprile.


Non è possibile fare previsioni, ma pare evidente che Prestifilippo stia cercando in queste ore di soppesare gl’appoggi politici necessari in provincia per evitare di fare la fine dell’ex sindaco di Barrafranca che fu penalizzato dallo scontro tra le due correnti di Forza Italia che fanno riferimento a Gianfranco Miccichè e Angelino Alfano, coordinatore regionale. Due anni fa Totò Marchì non fu eletto soprattutto per una mancanza di voti, rispetto alla previsioni, che dovevano affluire da  Enna e Nicosia.


Sul sito del comune è apparso un comunicato del Sindaco che fa riferimento alla situazione politica locale per giustificare le dimissioni. «La difficile situazione della composizione consiliare impedisce di guardare con fiducia al prossimo futuro » – afferma Prestifilippo – «Darò la mia disponibilità al Partito di Forza Italia per altre e più impegnative sfide anche per tutelare la Città di Piazza Armerina».

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

BAVETTE ALLE VONGOLE E ZUCCHINE E BISTECCHE A SORPRESA

2/29/2008 –

Sale
Prezzemolo Tritato
Olio D’oliva: 3 Cucchiai
Aglio: 1 Spicchio
Vino Bianco Secco: 10 Cl
Peperoncino: 1/2
Scalogno: 1
Pomodori: 3
Zucchine: 300 G
Vongole: 800 G
Pasta Tipo Bavette: 350 G


Lavate le vongole, mettetele in una padella senza alcun condimento e lasciatele aprire a fiamma vivace.
Staccate i molluschi e teneteli da parte.
Scaldate tre cucchiai d’olio e fate appassire lo scalogno tritato, lo spicchio d’aglio intero e mezzo peperoncino.
Eliminate l’aglio, mettete le vongole e le zucchine tagliate a listerelle e il prezzemolo tritato.
Fate insaporire per 5 minuti.
Spruzzate il vino, fate evaporare.
Unite i pomodori spellati e tagliati a dadini, salate.
Portate a cottura.
Lessate le bavette, scolatele e insaporitele nel tegame con zucchine e vongole.


 


BISTECCHE A SORPRESA


Sale
Olio D’oliva: 2 Cucchiai
Aglio
Burro: 30 G
Prezzemolo
Prosciutto Cotto: 150 G
Funghi Secchi: 40 G
Filetto Di Vitello: 4 Fette


Far colorire l’aglio nell’olio, toglierlo e far rosolare nel condimento i funghi.
A metà  cottura unire il prezzemolo e il prosciutto tritati e continuare la cottura a fuoco lento.
Tagliare le fette di filetto a metà  formando un sacchetto e farcirle con il composto preparato.
Rosolare nel burro a fiamma vivace.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. IL SINDACO VERSO LE DIMISSIONI. ENTRO LUNEDI’ LA DECISIONE DEFINITIVA

2/29/2008 –

Nulla di fatto ieri nella lunga riunione tenutasi nella Sala delle Luci tra il Sindaco , Maurizio Prestifilippo, i suoi assessori e i consiglieri comunali che lo sostengono, sulla decisione del primo cittadino di dimettersi dall’incarico per partecipare alle prossime elezioni regionali.


Bocche cucite da parte di tutti anche se alcune indiscrezioni sono trapelate in tarda serata. Prestifilippo sarebbe ormai deciso a rinunciare a completare il suo mandato ed è molto probabile che le uniche indecisioni riguardino la necessità di avere conferme politiche sugl’appoggi e le strategie di Forza Italia nelle prossime elezioni regionali.


Una riunione, quella di ieri sera, che si è conclusa a tarda notte e che riprenderà in giornata. Il tempo per prendere una decisione scade lunedì prossimo quando occorrerà sciogliere la riserva per evitare che, in caso di dimissioni , Piazza Armerina venga esclusa dell’election day di aprile.


Non è possibile fare previsioni, ma pare evidente che Prestifilippo stia cercando in queste ore di soppesare gl’appoggi politici necessari in provincia per evitare di fare la fine dell’ex sindaco di Barrafranca che fu penalizzato dallo scontro tra le due correnti di Forza Italia che fanno riferimento a Gianfranco Miccichè e Angelino Alfano, coordinatore regionale. Due anni fa Totò Marchì non fu eletto soprattutto per una mancanza di voti, rispetto alla previsioni, che dovevano affluire da  Enna e Nicosia.


Sul sito del comune è apparso un comunicato del Sindaco che fa riferimento alla situazione politica locale per giustificare le dimissioni. «La difficile situazione della composizione consiliare impedisce di guardare con fiducia al prossimo futuro » – afferma Prestifilippo – «Darò la mia disponibilità al Partito di Forza Italia per altre e più impegnative sfide anche per tutelare la Città di Piazza Armerina».

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. IL SINDACO SI DIMETTE ?

Mattinata nervosa e difficile oggi al comune di Piazza Armerina. Nonostante la smentita apparsa oggi su un quotidiano sembrerebbe che il Sindaco di Piazza Armerina, Maurizio Prestifilippo, sia deciso a dimettersi dalla sua carica per partecipare alle prossime elezioni regionali. Il riserbo è massimo , ma qualche ora fa, nella sala delle luci,  è stata convocata una riunione, ancora in corso,  a cui stanno prendendo parte lo stesso sindaco, gli assessori e i consiglieri comunali di centrodestra.Nel pomeriggio è prevista una riunione con i funzionari comunali e , se le voci verranno confermate, in serata potrebbe esserci la conferma delle dimissioni.


In questo caso il consiglio comunale resterebbe in carica mentre a mandare avanti la macchina amministrativa verrebbe chiamato il vicesindaco. Per i piazzesi all’”election day” di aprile si aggiungerebbe anche la necessità di esprimere altre due preferenze, quella per l’elezione del Sindaco e quella per l’elezione del nuovo consiglio comunale.


Vi terremo informati sugli sviluppi della situazione.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. IL SINDACO SI DIMETTE ?

2/28/2008 –

Mattinata nervosa e difficile oggi al comune di Piazza Armerina. Nonostante la smentita apparsa oggi su un quotidiano sembrerebbe che il Sindaco di Piazza Armerina, Maurizio Prestifilippo, sia deciso a dimettersi dalla sua carica per partecipare alle prossime elezioni regionali. Il riserbo è massimo , ma qualche ora fa, nella sala delle luci,  è stata convocata una riunione, ancora in corso,  a cui stanno prendendo parte lo stesso sindaco, gli assessori e i consiglieri comunali di centrodestra.Nel pomeriggio è prevista una riunione con i funzionari comunali e , se le voci verranno confermate, in serata potrebbe esserci la conferma delle dimissioni.


In questo caso il consiglio comunale resterebbe in carica mentre a mandare avanti la macchina amministrativa verrebbe chiamato il vicesindaco. Per i piazzesi all’”election day” di aprile si aggiungerebbe anche la necessità di esprimere altre due preferenze, quella per l’elezione del Sindaco e quella per l’elezione del nuovo consiglio comunale.


Vi terremo informati sugli sviluppi della situazione.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA – GLI OSPEDALI DI ENNA ESCLUSI DAI FINANZIAMENTI NAZIONALI

“L’azione sinergica di manager sanitari privi di interesse per il nostro territorio e la nostra gente, di un assessore regionale alla sanità di centro-destra con altri pensieri per la testa e di un ministro della salute di centro-sinistra ma palesemente ignorante dei problemi sanitari della Sicilia, ha portato a stabilire finanziamenti per una miriade di ospedali siciliani, con l’esclusione di quelli della provincia di Enna.
La Provincia Regionale di Enna, che da anni sostiene e finanzia servizi sanitari e assistenziali e l’acquisto di attrezzature medicali per gli ospedali del territorio, comprese tre TAC, viene così colpita dal danno e dalla beffa. Evidentemente li abbiamo abituati male: forse pensano che la Provincia si farà carico di altre apparecchiature e di altri servizi, mentre loro accumulano sprechi e debiti, fanno convenzioni con i privati e affittano attrezzature che avrebbero potuto comprare con meno spese.
Ringrazio in particolare la ministra Turco e spero che non venga più neanche ricandidata come semplice parlamentare: se è così che segue il territorio nazionale, è meglio che se ne stia a casa, perché sa soltanto fare perdere voti alla sua stessa coalizione”.


 



 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – GLI OSPEDALI DI ENNA ESCLUSI DAI FINANZIAMENTI NAZIONALI

2/27/2008 –

“L’azione sinergica di manager sanitari privi di interesse per il nostro territorio e la nostra gente, di un assessore regionale alla sanità di centro-destra con altri pensieri per la testa e di un ministro della salute di centro-sinistra ma palesemente ignorante dei problemi sanitari della Sicilia, ha portato a stabilire finanziamenti per una miriade di ospedali siciliani, con l’esclusione di quelli della provincia di Enna.
La Provincia Regionale di Enna, che da anni sostiene e finanzia servizi sanitari e assistenziali e l’acquisto di attrezzature medicali per gli ospedali del territorio, comprese tre TAC, viene così colpita dal danno e dalla beffa. Evidentemente li abbiamo abituati male: forse pensano che la Provincia si farà carico di altre apparecchiature e di altri servizi, mentre loro accumulano sprechi e debiti, fanno convenzioni con i privati e affittano attrezzature che avrebbero potuto comprare con meno spese.
Ringrazio in particolare la ministra Turco e spero che non venga più neanche ricandidata come semplice parlamentare: se è così che segue il territorio nazionale, è meglio che se ne stia a casa, perché sa soltanto fare perdere voti alla sua stessa coalizione”.


 



 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

DELEGAZIONE MAURITANIA IN VISITA A REGALBUTO

Dal 5 al 10 marzo sarà in Sicilia una delegazione della Repubblica Islamica Mauritania per una serie di incontri di cooperazione internazionalòe. E´ un´iniziativa dell´Antras un´associazione  Onlus e l´Anda , Associazione Nazionale della Diaspora Africana Italiana.Unica tappa ennese della delegazione  sarà quella di Regalbuto,infatti  presidente ,sindaco e console  della comunità urbana di Nouakchott(capitale della Mauritania)saranno ricevuti a Regalbuto dal sindaco Punzi.


FONTE:  www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- LUNEDI’ 25 FEBBRAIO LA SENATRICE ANNA FINOCCHIARO ALL’UNIVERSITA’ KORE

Si svolgerà il 25 Febbraio presso l’auditorium della facoltà di Ingegneria Ambientale dell’Università Kore di Enna la convention del Partito democratico. Saranno presenti  la senatrice Anna Finocchiaro e il presidente regionale del partito Francantonio Genovese. Parte da Enna la campagna elettorale della senatrice Anna Finocchiaro candidata ufficiale alla Presidenza della Regione Siciliana.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

DELEGAZIONE MAURITANIA IN VISITA A REGALBUTO

2/25/2008 –

Dal 5 al 10 marzo sarà in Sicilia una delegazione della Repubblica Islamica Mauritania per una serie di incontri di cooperazione internazionalòe. E´ un´iniziativa dell´Antras un´associazione  Onlus e l´Anda , Associazione Nazionale della Diaspora Africana Italiana.Unica tappa ennese della delegazione  sarà quella di Regalbuto,infatti  presidente ,sindaco e console  della comunità urbana di Nouakchott(capitale della Mauritania)saranno ricevuti a Regalbuto dal sindaco Punzi.


FONTE:  www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- LUNEDI’ 25 FEBBRAIO LA SENATRICE ANNA FINOCCHIARO ALL’UNIVERSITA’ KORE

2/25/2008 –

Si svolgerà il 25 Febbraio presso l’auditorium della facoltà di Ingegneria Ambientale dell’Università Kore di Enna la convention del Partito democratico. Saranno presenti  la senatrice Anna Finocchiaro e il presidente regionale del partito Francantonio Genovese. Parte da Enna la campagna elettorale della senatrice Anna Finocchiaro candidata ufficiale alla Presidenza della Regione Siciliana.


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

BILANCIO POSITIVO DELLA PARTECIPAZIONE ALLA BIT DELL’ISTITUTO MAJOARANA DI PIAZZA ARMERINA

Si può considerare molto positivo il bilancio della partecipazione dell’Istituto superiore Ettore Majorana alla Borsa Internazionale del turismo. I ragazzi che hanno preso parte allo stage e che hanno curato la presentazione di Piazza Armerina hanno potuto realizzare un’importante esperienza lavorativa che potrà essere utilizzata in futuro per le successive iniziative che il Majorana ha intenzione di organizzare attraverso il consorzio turistico nato per iniziativa della preside Lucia Giunta e del suo staff operativo.
La scuola, che si distingue per azioni didattiche innovative legate sempre alla realtà socio-culturale del territorio, anche questa volta ha raggiunto due importanti obiettivi ; mettere in contatto gli studenti con il mondo del lavoro e potenziare le sinergie dei diversi partners  che fanno parte del consorzio.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

OGGI SI CONCLUDE LA 28° EDIZIONE DELLA BIT DI MILANO


Anche quest’anno la Bit ha ottenuto positivi consensi da parte del mondo del turismo italiano ed internazionale. Che il mondo del turismo creda nella Bit lo ha dimostrato l’ampio parterre di stand e il ricco calendario di iniziative.  Da giovedì si sono susseguiti giorni di frenetiche attività. Nei quattro padiglioni, gli operatori dei diversi stand hanno promosso i loro prodotti e territori, impegnandosi in diverse iniziative che hanno raccolto il consenso degli operatori turistici nei primi due giorni di fiera e del pubblico nel weekend. Esibizioni di gruppi folcloristici, convegni, visite di personaggi famosi, video e musica hanno riempito le quattro giornate troppe brevi per permettere ai visitatori di cogliere “tutto”. I due padiglioni dedicati all’Italia hanno mostrato la ricchezza naturale, artistica e culturale del nostro paese. Le diverse regioni hanno presentato le proprie peculiarità, evidenziando, come il turista può trovare molti motivi  per decidere di visitare e fermarsi in Italia. Nella sezione “The world” tra i tanti paesi esteri diverse le nuove partecipazioni: Bhutan, Mali, Bielorussia, Belgio-Turismo Fiandre e Repubblica Democratica del Congo. Dai primi dati emersi, appare evidente che il sistema turistico vede sempre più nella Bit un punto di riferimento imprescindibile per il settore.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

BILANCIO POSITIVO DELLA PARTECIPAZIONE ALLA BIT DELL’ISTITUTO MAJOARANA DI PIAZZA ARMERINA

2/24/2008 –

Si può considerare molto positivo il bilancio della partecipazione dell’Istituto superiore Ettore Majorana alla Borsa Internazionale del turismo. I ragazzi che hanno preso parte allo stage e che hanno curato la presentazione di Piazza Armerina hanno potuto realizzare un’importante esperienza lavorativa che potrà essere utilizzata in futuro per le successive iniziative che il Majorana ha intenzione di organizzare attraverso il consorzio turistico nato per iniziativa della preside Lucia Giunta e del suo staff operativo.
La scuola, che si distingue per azioni didattiche innovative legate sempre alla realtà socio-culturale del territorio, anche questa volta ha raggiunto due importanti obiettivi ; mettere in contatto gli studenti con il mondo del lavoro e potenziare le sinergie dei diversi partners  che fanno parte del consorzio.


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

OGGI SI CONCLUDE LA 28° EDIZIONE DELLA BIT DI MILANO

2/24/2008 –


Anche quest’anno la Bit ha ottenuto positivi consensi da parte del mondo del turismo italiano ed internazionale. Che il mondo del turismo creda nella Bit lo ha dimostrato l’ampio parterre di stand e il ricco calendario di iniziative.  Da giovedì si sono susseguiti giorni di frenetiche attività. Nei quattro padiglioni, gli operatori dei diversi stand hanno promosso i loro prodotti e territori, impegnandosi in diverse iniziative che hanno raccolto il consenso degli operatori turistici nei primi due giorni di fiera e del pubblico nel weekend. Esibizioni di gruppi folcloristici, convegni, visite di personaggi famosi, video e musica hanno riempito le quattro giornate troppe brevi per permettere ai visitatori di cogliere “tutto”. I due padiglioni dedicati all’Italia hanno mostrato la ricchezza naturale, artistica e culturale del nostro paese. Le diverse regioni hanno presentato le proprie peculiarità, evidenziando, come il turista può trovare molti motivi  per decidere di visitare e fermarsi in Italia. Nella sezione “The world” tra i tanti paesi esteri diverse le nuove partecipazioni: Bhutan, Mali, Bielorussia, Belgio-Turismo Fiandre e Repubblica Democratica del Congo. Dai primi dati emersi, appare evidente che il sistema turistico vede sempre più nella Bit un punto di riferimento imprescindibile per il settore.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

LA SICILIA TRIONFA ALLA BIT

La”Borsa internazionale del turismo” di Milano conferma per il secondo anno la Sicilia in testa nel turismo italiano. Questo è il parere dei lettori dei periodici del gruppo Mondadori e di un gruppo di docenti e studenti dell’Università Bocconi, quest’ultimi hanno premiato sempre la Sicilia per la “migliore campagna pubblicitaria 2007”. Due premi che attestano l’intensa attività svolta per la promozione di una regione che nel turismo trova uno strumento efficace per un adeguato sviluppo economico e sociale. Molto è stato fatto negli ultimi tempi; determinante per i risultati conseguiti è stato l’ incremento delle grandi manifestazioni e degli eventi legati alle tradizioni culturali e popolari. Intanto, nei prossimi mesi la Sicilia ospiterà il Giro d’Italia e il Mondiale di scherma under 20.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

LA SICILIA TRIONFA ALLA BIT

2/23/2008 –

La”Borsa internazionale del turismo” di Milano conferma per il secondo anno la Sicilia in testa nel turismo italiano. Questo è il parere dei lettori dei periodici del gruppo Mondadori e di un gruppo di docenti e studenti dell’Università Bocconi, quest’ultimi hanno premiato sempre la Sicilia per la “migliore campagna pubblicitaria 2007”. Due premi che attestano l’intensa attività svolta per la promozione di una regione che nel turismo trova uno strumento efficace per un adeguato sviluppo economico e sociale. Molto è stato fatto negli ultimi tempi; determinante per i risultati conseguiti è stato l’ incremento delle grandi manifestazioni e degli eventi legati alle tradizioni culturali e popolari. Intanto, nei prossimi mesi la Sicilia ospiterà il Giro d’Italia e il Mondiale di scherma under 20.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IL MAESTRO LEONFORTESE NICOLO’ FRAGILE, DIRIGERA’ L’ORCHESTRA DI SANREMO

Sarà il maestro leonfortese Nicolò Fragile a dirigere l´orchestra di Sanremo nella prossima edizione del festival, per l´artista siciliano Mario Venuti che si presenterà con il brano “Ferro e Fuoco”. Nato a Leonforte 44 anni il maestro Fragile,  vive ormai da tempo a Milano e ha alle spallle un curriculum di tutto rispetto.Ha già diretto l´orchestra di Sanremo l´anno scorso per il gruppo “Gli Stadio”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – ENTE BIENNALE – CONSEGNA DEL PREMIO MORGANTINA

Martedì 26 febbraio alle ore 11, presso la sala riunioni della Provincia, sarà consegnato il premio Morgantina. La commissione giudicatrice ha ritenuto di assegnarlo all’archeologa romana Martina Almonte per il suo l’elaborato dal titolo “Kossyra – Ricognizione topografica nell’area dell’insediamento antico”.  Alla cerimonia interverrà  il presidente della Provincia, Cataldo Salerno  e dell’Ente biennale Tanino Adamo.  Il premio, che si inserisce nell’ambito del P.O.R. Sicilia 2000-2006  progetto “Istituzione ente biennale di archeologia”,  consiste in un contributo per le spese di pubblicazione dell’elaborato.  
 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL FUTURO DELLA BIT ? PER ALCUNI ESPOSITORI NON ESISTE.

Che la Borsa Internazionale del turismo è il centro degl’affari turistici, il crocevia affaristico del turismo nessuno  ha dubbi. Quello che sorprende è un certo scetticismo da parte degl’operatori sul futuro stesso della manifestazione che, come evidenzia qualcuno, potrebbe perdere efficacia col crescere delle capacità comunicative di Internet. In effetti, in molti stand, sia italiani che esteri il personale addetto alla distribuzione di depliant e gadget non manca mai di sottolineare che “ulteriori informazioni” sono disponibili tramite il sito ufficiale.
Non tutto può essere trasferito tramite la Rete. La cordialità degl’operatori e i sapori dei prodotti tipici offerti durante la degustazioni possono catturare l’attenzione dei visitatori , più difficile è conquistare i tour operator che mirano più alla sostanza del business che agl’aspetti marginali e legati all’immagine. La presenza alla Bit rende molto bene l’idea di un luogo, di un paese, ma i costi che bisogna affrontare per una presenza efficace sono molto alti ed è difficile quantificare il ritorno economico di questo genere di investimenti. Questo in sintesi il pensiero di alcuni espositori.
Altri puntano ad una presenza imponente impegnandosi con uno sforzo finanziario notevole; è il caso della regione Sicilia che ha investito circa due milioni di euro  per una presenza di grande effetto e curata in ogni minimo dettaglio.



Nella foto lo stand del Consorzio Turistico Piazza Armerina

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- PERGUSA, ESCLUSA LA PRESENZA DI «ALGHE ROSSE»

 Sono arrivati i primi risultati delle analisi effettuate alle carpe trovate senza vita due giorni fa sulle rive del lago di Pergusa  e pare che le carpe presentano lesioni provocate da agenti tossici naturali sprigionate da alcune specie di alghe. Intanto si sta monitorando la concentrazione d´ossigeno nell´acqua  nell´arco delle 24 ore e pare che nelle ore notturne i dati subiscono una lieve diminuizione. Un dato pare certo che non si tratti della famigerata “alga rossa” pericolosa per la specie umana;  ma intanto proseguono le ricerche e le analisi per fare chiarezza sulla situazione.A giorni si avranno gli esami istologici completi.
 
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- AMICHEVOLE PER LA E-WORKING UNIKORE PALLAMANO HAENNA CONTRO IL GIRGENTI

Enna: Amichevole per la E-Working Unikore Pallamano Haenna in vista della ripresa del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. Sabato 23 febbraio alle 16,30 al palazzetto dello sport di Enna bassa il “sette” gialloverde affronterà la formazione agrigentina del Girgenti che nel girone C del campionato di serie A-2 è in piena corsa per la promozione nella serie superiore essendo attualmente in testa con 35 punti in compagnia del Capua. Quindi un test impegnativo per la formazione ennese che il sabato successivo alla ripresa del torneo di A-1 sarà attesa da un confronto casalingo difficile contro gli emiliani del Nonantola con 18 punti in una posizione di centro classifica. I gialloverdi nelle prime due giornate del girone di ritorno hanno collezionato altrettante sconfitte, rispettivamente in casa contro il Bolzano e sul campo dei trentini del Pressano, scivolando in ultima posizione con 13 punti in compagnia dei toscani dell’Ambra e ad una sola lunghezza dall’Alcamo. Quindi contro il Nonantola, c’è la estrema necessità di conquistare la vittoria. La squadra in queste due settimane di sosta, ha lavorato intensamente in palestra. La pausa ha tra l’altro consentito di recuperare alcuni giocatori che accusavano problemi fisici come il montenegrino naturalizzato italiano Dragan Lucic, Santi Lo Manto e Paolo Biondo. E continua secondo la tabella prevista dai sanitari il recupero di Fabrizio Di Vincenzo operato lo scorso 12 ottobre ai legamenti crociati del ginocchio destro. Il forte atleta che lo scorso anno con 132 reti è stato il migliore marcatore della formazione ennese, ha già iniziato il lavoro fisico-atletico in palestra. Ma per vederlo in campo è molto probabile che si dovrà attendere la fine di marzo. “Il test che effettueremo contro il Girgenti ci servirà per ritornare al clima agnostico della partita – ha detto il tecnico gialloverde Mario Gulino – gradualmente tutti gli atleti che accusavano problemi fisici stanno recuperando. Quindi per la delicata gara interna contro il Nonantola non dovremmo avere nessun problema di formazione”. Tutti coloro che volessero ulteriori informazioni sulla E-Working Unikore Pallamano Haenna potranno collegarsi con il sito ufficiale della società

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- CRESCE IL NUMERO DI IMPRESE ISCRITTE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

Sono 16.164 le imprese iscritte alla Camera di Commercio di cui 14.683 attive.
Con più 537 cresce il numero delle imprese in provincia di Enna nel 2007. Continua la crescita delle imprese in provincia di Enna che raggiunge quota 16.164. Di queste le imprese attive sono 14.683 pari al 90,83%. Anche il 2007 fa registrare un saldo attivo all’anagrafe delle imprese iscritte alla Camera di Commercio con più 537 pari al 3,44%. Sono stati infatti 1.648 le nuove imprese che si sono iscritte ed hanno avviato un’attività imprenditoriale nella nostra provincia a fronte di 1.111 imprese che al 31 dicembre hanno deciso di chiudere l’attività. Il settore più consistente rimane quello dell’agricoltura con 6.007 imprese iscritte pari al 37,16% sul totale delle imprese; segue il settore del commercio con 3.722 pari al 23,02%; l’artigianato con 3.450 pari al 21,34%; i servizi pubblici sociali e personali, istruzione, sanità con 685 pari al 4,23 e alberghi e ristoranti con 475 imprese pari al 2,93%.
Il settore delle costruzioni con 1.786 imprese pari all’11,04% del totale delle imprese, anche per il 2007 si conferma importante per l’economia provinciale. I dati del 2007 evidenziano una notevole crescita del settore dell’agricoltura con più 503 imprese pari al 8,37% del settore e pari al 93,66% della crescita totale; dato eccezionale dovuto certamente ai finanziamenti del POR ed in particolare alla misura che ha concesso contributi per l’inserimento dei giovani in agricoltura.
Dato eccezionale anche perché in controtendenza rispetto al dato regionale negativo del settore         ( escluso Siracusa e Palermo ) che registra meno 3.606 imprese. Per il resto dei settori si conferma che non vi sono stati degli stravolgimenti sostanziali ed il tutto potrebbe essere considerato un normale ricambio fisiologico della nati-mortalità delle imprese e confermano una sostanziale tenuta del tessuto economico e produttivo ennese. Il settore in cui anche per il 2007 continua anche se lieve la perdita, con meno 23, risulta essere quello del commercio, in cui è sicuramente in atto una riorganizzazione del modello e del sistema distributivo.
Sostanzialmente stabile il settore dell’artigianato che pareggia fra nuove iscrizioni e cancellazioni e  riconferma nel 2007 lo stesso identico dato del 2006 con 3.450 imprese.



I settori che registrano la maggiore crescita:
• Agricoltura ( 6.007 imprese) più 503 pari al 8,37%
• Attività immobiliari, noleggio, informatica e ricerca (591 imprese) più 23 pari al 3,89%
• Intermediazione finanziaria e monetaria ( 199 imprese) più 7 pari al 3,51%
• Alberghi e ristoranti (489 imprese) più 7 pari al 1,43%
• Costruzioni ( 1.786 imprese) più 9 pari al 0,50%



I settori che registrano la maggiore perdita:
• Commercio ( 3.722 imprese) meno 23 pari allo  0,61%
• Attività manifatturiere ( 1.342 imprese) meno 9 pari allo 0,66%



Questo il dato delle iscrizioni e cancellazioni al 31 dicembre del registro imprese.
Un dato sostanzialmente positivo che per l’11° anno consecutivo vede una crescita che complessivamente è di circa 3.000 imprese, e che,  nonostante persistono le difficoltà ed una evidente sofferenza delle imprese dovute a diversi fattori, prime fra tutte l’inasprimento fiscale, l’introduzione di nuove regole, l’assenza di infrastrutture  e le nuove sfide del mercato, dimostra, dice il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, una grande voglia di fare impresa e di scommettersi.
 
Fonte:
www.dedalomultimedia.it



 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CANNELLONI DEL GHIOTTONE E COTOLETTE ALLA PARMIGIANA

Vino Rosso: 1 Bicchiere
Olio D’oliva
Burro
Cipolla: 1
Pomodori Pelati: 500 G
Salsiccia: 100 G
Funghi: 100 G
Formaggio Fontina
Pasta Tipo Lasagne
Carne Tritata: 300 G



Tagliare la pasta a quadrati e lessateliRosolate la cipolla in olio e burro, unite poi la carne e la salsiccia spellata, i funghi tritati e lasciate cuocere per 5 minuti.Mettete il vino rosso e i pomodori, salate e lasciate cuocere finché la salsa diventi densa.Mettete un cucchiaio di questa salsa su ogni quadrato di pasta e arrotolate.Bagnate una teglia con la stessa salsa e metteteci i cannelloni; aggiungete sopra burro fuso e alcune fettine di fontina.Mettete in forno per 10 minuti e comunque fino a quando il formaggio non sarà  fuso; infine servite con sopra il resto della salsa.



 



COTOLETTE ALLA PARMIGIANA


 


Sale
Pangrattato
Farina: 25 G
Tuorli D’uovo: 2
Burro: 30 G
Latte: 25 Cl
Formaggio Parmigiano
Cotolette Di Vitello: 4


Preparate quattro cotolette di vitello, ben battute e ripulite dai filamenti.
Impanatele passandole prima nell’uovo, quindi nel pangrattato, premendo più volte per farlo aderire bene.
Friggetele in una padella con 100 g di burro, quindi mettetele in una pirofila imburrata e copritele con scaglie di parmigiano.
Preparate una besciamella con un quarto di litro di latte, 30 g di burro e 25 g di farina, unite due tuorli d’uovo, sale e una grattugiata di parmigiano.
Amalgamate con cura per evitare che si formino grumi.
Versate quindi, la salsa sulla carne e mettete il tutto a gratinare in forno ben caldo per una decina di minuti.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

BIT – FIORELLO ED ABBAGNATO TESTIMONIAL DELLA REGIONE SICILIA

La Sicilia, presente alla 28° edizione della Bit, si distingue con uno nuovo stand ispirato alla dinamicita’ dell’offerta turistica e culturale dell’isola.


Con 1200 metri di superficie, lo spazio espositivo della Sicilia è stato realizzato in stile minimalista, sulle pareti sono esposte fotografie  rappresentative di tutto il territorio. “Tradizione, molteplicita’ e contrasto” sono i temi che vengono evidenziati nella nuova  campagna pubblicitaria dell’isola. Descrivendo le tante bellezze paesaggistiche, si racconta lo stile di vita dei siciliani sempre piu’ vicino agli standard europei. Nello stand, in bella mostra, il nuovo logo ufficiale in cui la parola Sicilia ha le forme arrotondate che ricordano molto lo stile barocco. Domani si attendono nello stand l’attore Beppe Fiorello e la ballerina Eleonora Abbagnato in veste di  testimonial della Sicilia.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CONCERTO A PALAZZO CHIARAMONTE

Venerdì 22 Febbraio 2008 alle ore 20,30 a Enna, presso la Sala Cerere del Palazzo Chiaramente, si terrà l’ultimo concerto della Stagione Concertistica proposta dall’ associazione Risonanze.
Si esibirà l’Orchetsra da Camera STESICHOROS.
Solisti:
Lorenzo Lima clarinetto
Angelo Palmeri oboe
Giovanni Gandolfo flauto
Nel corso della serata sarà presentata la nuova Stagione Concertistica “ConcertAzione 2008” e sarà dunque possibile sottoscrivere il nuovo abbonamento.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL MAESTRO LEONFORTESE NICOLO’ FRAGILE, DIRIGERA’ L’ORCHESTRA DI SANREMO

2/22/2008 – Sarà il maestro leonfortese Nicolò Fragile a dirigere l´orchestra di Sanremo nella prossima edizione del festival, per l´artista siciliano Mario Venuti che si presenterà con il brano “Ferro e Fuoco”. Nato a Leonforte 44 anni il maestro Fragile,  vive ormai da tempo a Milano e ha alle spallle un curriculum di tutto rispetto.Ha già diretto l´orchestra di Sanremo l´anno scorso per il gruppo “Gli Stadio”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA – ENTE BIENNALE – CONSEGNA DEL PREMIO MORGANTINA

2/22/2008 – Martedì 26 febbraio alle ore 11, presso la sala riunioni della Provincia, sarà consegnato il premio Morgantina. La commissione giudicatrice ha ritenuto di assegnarlo all’archeologa romana Martina Almonte per il suo l’elaborato dal titolo “Kossyra – Ricognizione topografica nell’area dell’insediamento antico”.  Alla cerimonia interverrà  il presidente della Provincia, Cataldo Salerno  e dell’Ente biennale Tanino Adamo.  Il premio, che si inserisce nell’ambito del P.O.R. Sicilia 2000-2006  progetto “Istituzione ente biennale di archeologia”,  consiste in un contributo per le spese di pubblicazione dell’elaborato.  
 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IL FUTURO DELLA BIT ? PER ALCUNI ESPOSITORI NON ESISTE.

2/22/2008 –

Che la Borsa Internazionale del turismo è il centro degl’affari turistici, il crocevia affaristico del turismo nessuno  ha dubbi. Quello che sorprende è un certo scetticismo da parte degl’operatori sul futuro stesso della manifestazione che, come evidenzia qualcuno, potrebbe perdere efficacia col crescere delle capacità comunicative di Internet. In effetti, in molti stand, sia italiani che esteri il personale addetto alla distribuzione di depliant e gadget non manca mai di sottolineare che “ulteriori informazioni” sono disponibili tramite il sito ufficiale.
Non tutto può essere trasferito tramite la Rete. La cordialità degl’operatori e i sapori dei prodotti tipici offerti durante la degustazioni possono catturare l’attenzione dei visitatori , più difficile è conquistare i tour operator che mirano più alla sostanza del business che agl’aspetti marginali e legati all’immagine. La presenza alla Bit rende molto bene l’idea di un luogo, di un paese, ma i costi che bisogna affrontare per una presenza efficace sono molto alti ed è difficile quantificare il ritorno economico di questo genere di investimenti. Questo in sintesi il pensiero di alcuni espositori.
Altri puntano ad una presenza imponente impegnandosi con uno sforzo finanziario notevole; è il caso della regione Sicilia che ha investito circa due milioni di euro  per una presenza di grande effetto e curata in ogni minimo dettaglio.



Nella foto lo stand del Consorzio Turistico Piazza Armerina

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- PERGUSA, ESCLUSA LA PRESENZA DI «ALGHE ROSSE»

2/22/2008 –  Sono arrivati i primi risultati delle analisi effettuate alle carpe trovate senza vita due giorni fa sulle rive del lago di Pergusa  e pare che le carpe presentano lesioni provocate da agenti tossici naturali sprigionate da alcune specie di alghe. Intanto si sta monitorando la concentrazione d´ossigeno nell´acqua  nell´arco delle 24 ore e pare che nelle ore notturne i dati subiscono una lieve diminuizione. Un dato pare certo che non si tratti della famigerata “alga rossa” pericolosa per la specie umana;  ma intanto proseguono le ricerche e le analisi per fare chiarezza sulla situazione.A giorni si avranno gli esami istologici completi.
 
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- AMICHEVOLE PER LA E-WORKING UNIKORE PALLAMANO HAENNA CONTRO IL GIRGENTI

2/22/2008 – Enna: Amichevole per la E-Working Unikore Pallamano Haenna in vista della ripresa del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. Sabato 23 febbraio alle 16,30 al palazzetto dello sport di Enna bassa il “sette” gialloverde affronterà la formazione agrigentina del Girgenti che nel girone C del campionato di serie A-2 è in piena corsa per la promozione nella serie superiore essendo attualmente in testa con 35 punti in compagnia del Capua. Quindi un test impegnativo per la formazione ennese che il sabato successivo alla ripresa del torneo di A-1 sarà attesa da un confronto casalingo difficile contro gli emiliani del Nonantola con 18 punti in una posizione di centro classifica. I gialloverdi nelle prime due giornate del girone di ritorno hanno collezionato altrettante sconfitte, rispettivamente in casa contro il Bolzano e sul campo dei trentini del Pressano, scivolando in ultima posizione con 13 punti in compagnia dei toscani dell’Ambra e ad una sola lunghezza dall’Alcamo. Quindi contro il Nonantola, c’è la estrema necessità di conquistare la vittoria. La squadra in queste due settimane di sosta, ha lavorato intensamente in palestra. La pausa ha tra l’altro consentito di recuperare alcuni giocatori che accusavano problemi fisici come il montenegrino naturalizzato italiano Dragan Lucic, Santi Lo Manto e Paolo Biondo. E continua secondo la tabella prevista dai sanitari il recupero di Fabrizio Di Vincenzo operato lo scorso 12 ottobre ai legamenti crociati del ginocchio destro. Il forte atleta che lo scorso anno con 132 reti è stato il migliore marcatore della formazione ennese, ha già iniziato il lavoro fisico-atletico in palestra. Ma per vederlo in campo è molto probabile che si dovrà attendere la fine di marzo. “Il test che effettueremo contro il Girgenti ci servirà per ritornare al clima agnostico della partita – ha detto il tecnico gialloverde Mario Gulino – gradualmente tutti gli atleti che accusavano problemi fisici stanno recuperando. Quindi per la delicata gara interna contro il Nonantola non dovremmo avere nessun problema di formazione”. Tutti coloro che volessero ulteriori informazioni sulla E-Working Unikore Pallamano Haenna potranno collegarsi con il sito ufficiale della società

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- CRESCE IL NUMERO DI IMPRESE ISCRITTE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

2/22/2008 –

Sono 16.164 le imprese iscritte alla Camera di Commercio di cui 14.683 attive.
Con più 537 cresce il numero delle imprese in provincia di Enna nel 2007. Continua la crescita delle imprese in provincia di Enna che raggiunge quota 16.164. Di queste le imprese attive sono 14.683 pari al 90,83%. Anche il 2007 fa registrare un saldo attivo all’anagrafe delle imprese iscritte alla Camera di Commercio con più 537 pari al 3,44%. Sono stati infatti 1.648 le nuove imprese che si sono iscritte ed hanno avviato un’attività imprenditoriale nella nostra provincia a fronte di 1.111 imprese che al 31 dicembre hanno deciso di chiudere l’attività. Il settore più consistente rimane quello dell’agricoltura con 6.007 imprese iscritte pari al 37,16% sul totale delle imprese; segue il settore del commercio con 3.722 pari al 23,02%; l’artigianato con 3.450 pari al 21,34%; i servizi pubblici sociali e personali, istruzione, sanità con 685 pari al 4,23 e alberghi e ristoranti con 475 imprese pari al 2,93%.
Il settore delle costruzioni con 1.786 imprese pari all’11,04% del totale delle imprese, anche per il 2007 si conferma importante per l’economia provinciale. I dati del 2007 evidenziano una notevole crescita del settore dell’agricoltura con più 503 imprese pari al 8,37% del settore e pari al 93,66% della crescita totale; dato eccezionale dovuto certamente ai finanziamenti del POR ed in particolare alla misura che ha concesso contributi per l’inserimento dei giovani in agricoltura.
Dato eccezionale anche perché in controtendenza rispetto al dato regionale negativo del settore         ( escluso Siracusa e Palermo ) che registra meno 3.606 imprese. Per il resto dei settori si conferma che non vi sono stati degli stravolgimenti sostanziali ed il tutto potrebbe essere considerato un normale ricambio fisiologico della nati-mortalità delle imprese e confermano una sostanziale tenuta del tessuto economico e produttivo ennese. Il settore in cui anche per il 2007 continua anche se lieve la perdita, con meno 23, risulta essere quello del commercio, in cui è sicuramente in atto una riorganizzazione del modello e del sistema distributivo.
Sostanzialmente stabile il settore dell’artigianato che pareggia fra nuove iscrizioni e cancellazioni e  riconferma nel 2007 lo stesso identico dato del 2006 con 3.450 imprese.



I settori che registrano la maggiore crescita:
• Agricoltura ( 6.007 imprese) più 503 pari al 8,37%
• Attività immobiliari, noleggio, informatica e ricerca (591 imprese) più 23 pari al 3,89%
• Intermediazione finanziaria e monetaria ( 199 imprese) più 7 pari al 3,51%
• Alberghi e ristoranti (489 imprese) più 7 pari al 1,43%
• Costruzioni ( 1.786 imprese) più 9 pari al 0,50%



I settori che registrano la maggiore perdita:
• Commercio ( 3.722 imprese) meno 23 pari allo  0,61%
• Attività manifatturiere ( 1.342 imprese) meno 9 pari allo 0,66%



Questo il dato delle iscrizioni e cancellazioni al 31 dicembre del registro imprese.
Un dato sostanzialmente positivo che per l’11° anno consecutivo vede una crescita che complessivamente è di circa 3.000 imprese, e che,  nonostante persistono le difficoltà ed una evidente sofferenza delle imprese dovute a diversi fattori, prime fra tutte l’inasprimento fiscale, l’introduzione di nuove regole, l’assenza di infrastrutture  e le nuove sfide del mercato, dimostra, dice il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, una grande voglia di fare impresa e di scommettersi.
 
Fonte:
www.dedalomultimedia.it



 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CANNELLONI DEL GHIOTTONE E COTOLETTE ALLA PARMIGIANA

2/22/2008 –

Vino Rosso: 1 Bicchiere
Olio D’oliva
Burro
Cipolla: 1
Pomodori Pelati: 500 G
Salsiccia: 100 G
Funghi: 100 G
Formaggio Fontina
Pasta Tipo Lasagne
Carne Tritata: 300 G



Tagliare la pasta a quadrati e lessateliRosolate la cipolla in olio e burro, unite poi la carne e la salsiccia spellata, i funghi tritati e lasciate cuocere per 5 minuti.Mettete il vino rosso e i pomodori, salate e lasciate cuocere finché la salsa diventi densa.Mettete un cucchiaio di questa salsa su ogni quadrato di pasta e arrotolate.Bagnate una teglia con la stessa salsa e metteteci i cannelloni; aggiungete sopra burro fuso e alcune fettine di fontina.Mettete in forno per 10 minuti e comunque fino a quando il formaggio non sarà  fuso; infine servite con sopra il resto della salsa.



 



COTOLETTE ALLA PARMIGIANA


 


Sale
Pangrattato
Farina: 25 G
Tuorli D’uovo: 2
Burro: 30 G
Latte: 25 Cl
Formaggio Parmigiano
Cotolette Di Vitello: 4


Preparate quattro cotolette di vitello, ben battute e ripulite dai filamenti.
Impanatele passandole prima nell’uovo, quindi nel pangrattato, premendo più volte per farlo aderire bene.
Friggetele in una padella con 100 g di burro, quindi mettetele in una pirofila imburrata e copritele con scaglie di parmigiano.
Preparate una besciamella con un quarto di litro di latte, 30 g di burro e 25 g di farina, unite due tuorli d’uovo, sale e una grattugiata di parmigiano.
Amalgamate con cura per evitare che si formino grumi.
Versate quindi, la salsa sulla carne e mettete il tutto a gratinare in forno ben caldo per una decina di minuti.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

BIT – FIORELLO ED ABBAGNATO TESTIMONIAL DELLA REGIONE SICILIA

2/22/2008 –

La Sicilia, presente alla 28° edizione della Bit, si distingue con uno nuovo stand ispirato alla dinamicita’ dell’offerta turistica e culturale dell’isola.


Con 1200 metri di superficie, lo spazio espositivo della Sicilia è stato realizzato in stile minimalista, sulle pareti sono esposte fotografie  rappresentative di tutto il territorio. “Tradizione, molteplicita’ e contrasto” sono i temi che vengono evidenziati nella nuova  campagna pubblicitaria dell’isola. Descrivendo le tante bellezze paesaggistiche, si racconta lo stile di vita dei siciliani sempre piu’ vicino agli standard europei. Nello stand, in bella mostra, il nuovo logo ufficiale in cui la parola Sicilia ha le forme arrotondate che ricordano molto lo stile barocco. Domani si attendono nello stand l’attore Beppe Fiorello e la ballerina Eleonora Abbagnato in veste di  testimonial della Sicilia.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CONCERTO A PALAZZO CHIARAMONTE

2/22/2008 – Venerdì 22 Febbraio 2008 alle ore 20,30 a Enna, presso la Sala Cerere del Palazzo Chiaramente, si terrà l’ultimo concerto della Stagione Concertistica proposta dall’ associazione Risonanze.
Si esibirà l’Orchetsra da Camera STESICHOROS.
Solisti:
Lorenzo Lima clarinetto
Angelo Palmeri oboe
Giovanni Gandolfo flauto
Nel corso della serata sarà presentata la nuova Stagione Concertistica “ConcertAzione 2008” e sarà dunque possibile sottoscrivere il nuovo abbonamento.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IL CONSORZIO TURISTICO “PIAZZA ARMERINA” ALLA BIT

 IL CONSORZIO TURISTICO “PIAZZA ARMERINA” ALLA BIT


 


Il giovanissimo consorzio turistico “Piazza Armerina” partecipa alla Bit. Grazie a questa importante vetrina il consorzio, oltre a farsi conoscere, intende allacciare produttivi rapporti con diversi operatori turistici. La consapevolezza della difficile realtà del centro Sicilia con un turismo di tipo “mordi e fuggi”, ha evidenziato la necessità di lavorare in sinergia potenziando al massimo le offerte di tutti gli operatori turistici della città.


Il consorzio nasce grazie ad una illuminata iniziativa dell’IIS E. Majorana, ne fanno parte  l’associazione Ager, STS, l’Asso turismo, diversi club service, B&b ed agriturismo.  Sono trascorse solo poche ore dall’inizio della Bit e già molti sono stati i contatti con operatori turistici italiani ed esteri che intendono organizzare visite in tutta la Sicilia  sostando e pernottando a Piazza Armerina, grazie alla posizione centrale. Lo slogan del consorzio Piazza Armerina ideato da Nicola Lo Iacono è “ Nel cuore della Sicilia, il cuore della Sicilia”. Slogan che, con l’ausilio di un video, spiega e mostra le meraviglie concentrate in questa città siciliana. 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

Pillole di …Bit

 


CONFERENZA STAMPA : “VITA QUOTIDIANA NELLA VILLA ROMANA DEL CASALE”


 


Alle 16.45 l’onorevole Sgarbi parteciperà ad una conferenza nella sala stampa della regione Sicilia. “Vita quotidiana e storia dei mosaici della Villa Romana del Casale a Piazza Armerina” il tema dell’incontro.  Saranno presenti : il Presidente dell’ENIT dottor Eugenio Magnani, il Sindaco della Città di Piazza Armerina dottor Maurizio Prestifilippo, l’Assessore al Turismo Fabrizio Tudisco, il Direttore del Museo Archeologico Villa Imperiale del Casale,Maria Costanza Lentini, il Direttore del Centro Regionale per la Progettazione e il Restauro dell’Assessorato Regionale BB.CC.AA., l’ architetto Guido Meli.


 


INAUGURAZIONE BIT 2008



Oggi alle 10.30, presso l’Auditorium – Centro Congressi Stella Polare Fiera Milano Rho, si è dato inizio ufficialmente alla 28° edizione della Borsa Internazionale del Turismo. La cerimonia è stata aperta dalla Fanfara del 3° Battaglione dei carabinieri “Lombardia”.


Presenti all’inaugurazione gli onorevoli Francesco Rutelli, Emma Bonino, Roberto Formigoni , Letizia Moratti, e numerosi ministri del turismo esteri. Quest’anno sono 152 i paesiesteri che partecipano all’importante appuntamento milanese.


Tra i nuovi paesi partecipanti il Bhutan, Mali, Repubblica Democratica del Congo, Togo, Abu Dhabi, Belgio-Turismo Fiandre, Bielorussia, Nicaragua e Haiti.


DAVID TREZEGUET OSPITE DELLA REGIONE PIEMONTE


Durante una conferenza stampa, organizzata dall’assessore al Turismo della regione Piemonte dottoressa Giuliana Manica, David Trezeguet con alcuni giocatori della Juventus sono intervenuti come ospiti speciali. L’incontro si è concluso con un lunch a base di prodotti tipici.


BIT TOURISM AWARD – E’ LA SICILIA LA DESTINAZIONE PREFERITA


La Bit Tourism Award è un osservatorio costante sul Sistema Turistico e premia le destinazioni più amate dal pubblico e le realtà del settore più apprezzate dagli operatori.


Tramite una votazione online il pubblico ha premiato Roma come la città italiana più amata, seguita da Firenze e Venezia, tra le regione la Toscana, seguita dalla Sicilia e Sardegna. Alla Sicilia è andato un premio speciali per la migliore campagna pubblicitaria 2007.



 


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

Milano 21/02/2008 E’ iniziata la Borsa Internazionale del Turismo

Dai nostri inviati a Milano



  iniziata questa mattina la Borsa Internazionale del turismo a Milano. Gli stand di Piazza Armerina sono situati, in grande evidenza, nell’area riservata alla Sicilia. Le prime ore della manifestazione sono ancora un po’ fiacche, gli affari si inizieranno a concludere soltanto nel pomeriggio.  Nel frattempo nell’enorme padiglione numero 15, che raccoglie tutto il sud Italia, è arrivato Renzo Arbore a promuovere la sua Puglia.Quello della Sicilia è sicuramente lo spazio espositivo più ricco e più esteso dell’intera manifestazione e Piazza Armerina è presente con due stand: quello ufficiale del comune e quello del Consorzio Turistico.Qualche problema tecnico per il momento ci ha costretto a rimandare a domani l’utilizzo della nostra webcam, ma le foto che vedete in basso danno l’idea di quello che sta accadendo questa mattina a Milano.













 



  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA – INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA ARCHEOLOGICA «MARMI COLORATI E MARMI RITROVATI

Ha riscosso grande successo martedì scorso l’apertura della mostra archeologica “marmi colorati e marmi ritrovati”.  Erano presenti il sindaco Maurizio Prestifilippo, l’assessore Paola Di Vita, il prof. Patrizio Pensabene  responsabile scientifico della mostra, la dott.ssa Maria Costanza Lentini madrina dell’evento e il capitano dei carabinieri Michele Cannizzaro coordinatore delle indagini per il ritrovamento della testa scultorea “Dama di età flavia”.


La mostra che è stata finanziata dal Comune di Piazza Armerina con i fondi ex art. 7 L.R. 10/1999, di competenza del comune di Piazza Armerina e destinati alla promozione e alla valorizzazione del sito archeologico della Villa Romana del Casale, per il mese di febbraio e marzo sarà visitabile dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 18.00, in giorni diversi, secondo un calendario consultabile sul sito del comune

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- ANCORA TENSIONI TRA ATO E LAVORATORI

Enna: Dopo quattro giorni di sciopero da parte degli operatori ecologici nonostante ieri siano stati pagati la mensilità di dicembre con tredicesima , le tensioni non si allentano. I lavoratori chiedono tutti quei sistemi e di mezzi previsti nel contratto affinchè possano lavorare in maniera tranquilla. Si tratterebbe di guanti speciali , mezzi efficienti , e inoltre sono richieste le necessarie vaccinazioni . Inatnto ieri il presidente dell´Ato Ragonese , ha diffidato Siciliambiente , specificando che “tale servizio è da considerarsi essenziale e non può essere sospeso io abbandonato arbitrariamente per nessuna ragione”

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- ALLARME AMBIENTE PERGUSA

Pergusa: I primi risultati delle analisi di laboratorio sulle carpe trovate morte in riva al lago, fanno temere il sospetto di alghe tossiche e si allontana sempre più l´ipotesi di un virus che ha causato la morte di migliaia di carpe . Infatti alcune carpe agonizzanti pare abbiano ripreso vitalità una volta immerse in altre acque.Ma gli epserti non escludono l´´ipotesi di un virus e intanto proseguono le analisi sia dei pesci che dell´acqua. Per capire meglio quale sia stata la causa di morte di centinaia di carpe si attendono ancora gli esami istologici. 


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – ANCORA ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE ARTIGIANE

Siamo stanchi di vedere emanate leggi e leggine che penalizzano il comparto dell’Artigianato,  già esasperato per tutta una serie di adempimenti che ogni giorno vengono sfornati, comincia così lo sfogo del Direttore della CNA Provinciale di Enna Giuseppe Greca, è assurdo ed impensabile che ogni giorno le imprese trovino una novità, a cui tra l’altro debbono cercare di adeguarsi ma prima debbono aspettare le giuste interpretazioni, ancora una volta le nostre aziende, che già hanno i loro problemi quotidiani di sopravvivenza, sono costrette a subire ancora nuovi adempimenti, non bastavano gli studi di settore, che fortunatamente sembra debbano cambiare come sistema,  le tassazioni esose per le miriadi di tasse e imposte ( ricordiamo che ogni singola azienda la mattina quando apre bottega deve guadagnare anche per  un socio di maggioranza, lo stato, che pretende più del 52% del suo guadagno). E che dire dei problemi Regionali o locali?,  mancanza di incentivi per investimenti, siamo ancora in attesa di conoscere il programma d’investimenti da parte della Provincia per il POR 2007/2013,  ancora oggi si aspettano i contributi per l’assunzione di apprendisti per il periodo dal 1994 al 2000, ed ancora il dilagare dell’abusivismo in tutti i settori,  inoltre, continua Greca, da una parte si pretende che le aziende debbono rispettare tutte le norme riguardanti la Sicurezza sui luoghi di lavoro, il rispetto dell’Ambiente,  e dall’altra mancano le aree dove potersi insediare, si è pensato di liberalizzare tutte una serie di attività ( Barbieri, Parrucchiere, Panificatori ecc, ) ma di contro nessuna professionalità viene richiesta nell’iniziare una di queste   attività.


Stiamo contattando tutte le aziende, mediante Assemblee Comunali già calendarizzate, inizieremo con Pietraperzia e continueremo con Agira, Regalbuto, Troina, Piazza Armerina , Catenanuova, Nicosia, ed a seguire gli altri comuni della Provincia, discuteremo con loro le iniziative da intraprendere sia nei confronti del Governo Nazionale che  nei confronti del governo regionale e provinciale, naturalmente verranno affrontati anche i problemi locali, chiederemo incontri con le amministrazioni Comunali, a cui parteciperanno delegazioni di Artigiani.


Ma compito di una Organizzazione, Prosegue Greca, non è solo quello di intraprendere iniziative sindacali per garantire i propri Associati, ma è anche quello di dare giuste informazioni sugli adempimenti che vengono imposte, infatti in merito alla problematica relativa alla vidimazione dei Registri di Carico e scarico dei Rifiuti, da parte dei produttori di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ( tra questi figurano tutti gli Edili ), l’Ufficio Legislativo del Ministero dell’Ambiente il 13 Febbraio scorso ha fornito alcuni chiarimenti relativi all’attuazione del D.Lgs  4/2008    che ha modificato l’art. 190 del D.Lgs 152/2006, in particolare introducendo l’obbligo della vidimazione dei Registri da parte delle Camere di Commercio (con il pagamento tra l’altro di una somma di €. 30,00), con la circolare di cui sopra vengono forniti alcuni chiarimenti che è necessario siano portati a conoscenza delle Imprese in particolare:


1) Registri già attivi e non vidimati non potranno più essere utilizzati dal 13 febbraio 2008, data di entrata in vigore del D.Lgs. 16/01/2008, n. 4.


2) Registri già vidimati dall´Agenzia delle entrate sono da considerarsi validi e possono essere utilizzati fino al loro esaurimento.


3) Registri non attivi ma già vidimati, dall´Agenzia delle entrate possono essere utilizzati fino al loro esaurimento.


 


Invitiamo tutti gli imprenditori artigiani a frequentare la CNA, conclude Greca, per dare sempre nuovi input all’Associazione, perché continui come sempre ha fatto a tutelare e aiutare le imprese in tutte le loro difficoltà e a servire ogni loro esigenza.


 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – RIUNIONE PROVINCIALE SULLA ZOOTECNICA

Catenanuova: Importante riunione  interprovinciale oggi alle 19,00 nell´area artigianale  che si trova all´ingresso del paese. Verranno affrontati i problemi del settore agro-zootecnico e delle noramtive inadeguate che limitano l´economia del  settore e coinvolgerà la provincia di Enna, Messina, Catania, Siracusa e Caltanissetta.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

BARRAFRANCA – COMUNICATO STAMPA DELLA «DESTRA »

La Destra ‘conquista’ il primo consigliere comunale a Barrafranca, nell’Ennese. A rappresentarla sarà Angelo Ciulla, 33 anni, commerciante, che ha ufficializzato l’adesione al Movimento di Storace e Musumeci con una lettera al portavoce provinciale Serafino Caccamo.
Ciulla è stato eletto alle Amministrative del maggio dello scorso anno da indipendente in una lista civica della Margherita. Il portavoce regionale de La Destra, Gino Ioppolo, e quello provinciale Caccamo, hanno espresso apprezzamento per “la scelta coraggiosa di Ciulla” augurandogli “buon lavoro nella certezza che saprà contribuire al radicamento e alla crescita sul territorio del Movimento”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

DOMANI CONFERENZA ALL’ISTITUTO D’AOSTA SUI DISTURBI D’ANSIA E CONTESTI EDUCATIVI –

Alle 18,00 di domani conferenza all´auditorium dell´istituto tecnico commerciale Duca D´Aosta dad Enna Bassa, sul tema “Disturbi d´ansia e contesti educativi”. Organizzata dalla sezione dell´Uciim , l´associazione degli insegnanti cattoliciin collaborazione con la Lidap, lega italiana contro i disturbi d´ansia.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL CONSORZIO TURISTICO “PIAZZA ARMERINA” ALLA BIT

2/21/2008 –

 IL CONSORZIO TURISTICO “PIAZZA ARMERINA” ALLA BIT


 


Il giovanissimo consorzio turistico “Piazza Armerina” partecipa alla Bit. Grazie a questa importante vetrina il consorzio, oltre a farsi conoscere, intende allacciare produttivi rapporti con diversi operatori turistici. La consapevolezza della difficile realtà del centro Sicilia con un turismo di tipo “mordi e fuggi”, ha evidenziato la necessità di lavorare in sinergia potenziando al massimo le offerte di tutti gli operatori turistici della città.


Il consorzio nasce grazie ad una illuminata iniziativa dell’IIS E. Majorana, ne fanno parte  l’associazione Ager, STS, l’Asso turismo, diversi club service, B&b ed agriturismo.  Sono trascorse solo poche ore dall’inizio della Bit e già molti sono stati i contatti con operatori turistici italiani ed esteri che intendono organizzare visite in tutta la Sicilia  sostando e pernottando a Piazza Armerina, grazie alla posizione centrale. Lo slogan del consorzio Piazza Armerina ideato da Nicola Lo Iacono è “ Nel cuore della Sicilia, il cuore della Sicilia”. Slogan che, con l’ausilio di un video, spiega e mostra le meraviglie concentrate in questa città siciliana. 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

Pillole di …Bit

2/21/2008 –

 


CONFERENZA STAMPA : “VITA QUOTIDIANA NELLA VILLA ROMANA DEL CASALE”


 


Alle 16.45 l’onorevole Sgarbi parteciperà ad una conferenza nella sala stampa della regione Sicilia. “Vita quotidiana e storia dei mosaici della Villa Romana del Casale a Piazza Armerina” il tema dell’incontro.  Saranno presenti : il Presidente dell’ENIT dottor Eugenio Magnani, il Sindaco della Città di Piazza Armerina dottor Maurizio Prestifilippo, l’Assessore al Turismo Fabrizio Tudisco, il Direttore del Museo Archeologico Villa Imperiale del Casale,Maria Costanza Lentini, il Direttore del Centro Regionale per la Progettazione e il Restauro dell’Assessorato Regionale BB.CC.AA., l’ architetto Guido Meli.


 


INAUGURAZIONE BIT 2008



Oggi alle 10.30, presso l’Auditorium – Centro Congressi Stella Polare Fiera Milano Rho, si è dato inizio ufficialmente alla 28° edizione della Borsa Internazionale del Turismo. La cerimonia è stata aperta dalla Fanfara del 3° Battaglione dei carabinieri “Lombardia”.


Presenti all’inaugurazione gli onorevoli Francesco Rutelli, Emma Bonino, Roberto Formigoni , Letizia Moratti, e numerosi ministri del turismo esteri. Quest’anno sono 152 i paesiesteri che partecipano all’importante appuntamento milanese.


Tra i nuovi paesi partecipanti il Bhutan, Mali, Repubblica Democratica del Congo, Togo, Abu Dhabi, Belgio-Turismo Fiandre, Bielorussia, Nicaragua e Haiti.


DAVID TREZEGUET OSPITE DELLA REGIONE PIEMONTE


Durante una conferenza stampa, organizzata dall’assessore al Turismo della regione Piemonte dottoressa Giuliana Manica, David Trezeguet con alcuni giocatori della Juventus sono intervenuti come ospiti speciali. L’incontro si è concluso con un lunch a base di prodotti tipici.


BIT TOURISM AWARD – E’ LA SICILIA LA DESTINAZIONE PREFERITA


La Bit Tourism Award è un osservatorio costante sul Sistema Turistico e premia le destinazioni più amate dal pubblico e le realtà del settore più apprezzate dagli operatori.


Tramite una votazione online il pubblico ha premiato Roma come la città italiana più amata, seguita da Firenze e Venezia, tra le regione la Toscana, seguita dalla Sicilia e Sardegna. Alla Sicilia è andato un premio speciali per la migliore campagna pubblicitaria 2007.



 


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

Milano 21/02/2008 E’ iniziata la Borsa Internazionale del Turismo

2/21/2008 –

Dai nostri inviati a Milano



  iniziata questa mattina la Borsa Internazionale del turismo a Milano. Gli stand di Piazza Armerina sono situati, in grande evidenza, nell’area riservata alla Sicilia. Le prime ore della manifestazione sono ancora un po’ fiacche, gli affari si inizieranno a concludere soltanto nel pomeriggio.  Nel frattempo nell’enorme padiglione numero 15, che raccoglie tutto il sud Italia, è arrivato Renzo Arbore a promuovere la sua Puglia.Quello della Sicilia è sicuramente lo spazio espositivo più ricco e più esteso dell’intera manifestazione e Piazza Armerina è presente con due stand: quello ufficiale del comune e quello del Consorzio Turistico.Qualche problema tecnico per il momento ci ha costretto a rimandare a domani l’utilizzo della nostra webcam, ma le foto che vedete in basso danno l’idea di quello che sta accadendo questa mattina a Milano.













 



  

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA – INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA ARCHEOLOGICA «MARMI COLORATI E MARMI RITROVATI

2/21/2008 –

Ha riscosso grande successo martedì scorso l’apertura della mostra archeologica “marmi colorati e marmi ritrovati”.  Erano presenti il sindaco Maurizio Prestifilippo, l’assessore Paola Di Vita, il prof. Patrizio Pensabene  responsabile scientifico della mostra, la dott.ssa Maria Costanza Lentini madrina dell’evento e il capitano dei carabinieri Michele Cannizzaro coordinatore delle indagini per il ritrovamento della testa scultorea “Dama di età flavia”.


La mostra che è stata finanziata dal Comune di Piazza Armerina con i fondi ex art. 7 L.R. 10/1999, di competenza del comune di Piazza Armerina e destinati alla promozione e alla valorizzazione del sito archeologico della Villa Romana del Casale, per il mese di febbraio e marzo sarà visitabile dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 18.00, in giorni diversi, secondo un calendario consultabile sul sito del comune

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- ANCORA TENSIONI TRA ATO E LAVORATORI

2/21/2008 –

Enna: Dopo quattro giorni di sciopero da parte degli operatori ecologici nonostante ieri siano stati pagati la mensilità di dicembre con tredicesima , le tensioni non si allentano. I lavoratori chiedono tutti quei sistemi e di mezzi previsti nel contratto affinchè possano lavorare in maniera tranquilla. Si tratterebbe di guanti speciali , mezzi efficienti , e inoltre sono richieste le necessarie vaccinazioni . Inatnto ieri il presidente dell´Ato Ragonese , ha diffidato Siciliambiente , specificando che “tale servizio è da considerarsi essenziale e non può essere sospeso io abbandonato arbitrariamente per nessuna ragione”

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- ALLARME AMBIENTE PERGUSA

2/21/2008 –

Pergusa: I primi risultati delle analisi di laboratorio sulle carpe trovate morte in riva al lago, fanno temere il sospetto di alghe tossiche e si allontana sempre più l´ipotesi di un virus che ha causato la morte di migliaia di carpe . Infatti alcune carpe agonizzanti pare abbiano ripreso vitalità una volta immerse in altre acque.Ma gli epserti non escludono l´´ipotesi di un virus e intanto proseguono le analisi sia dei pesci che dell´acqua. Per capire meglio quale sia stata la causa di morte di centinaia di carpe si attendono ancora gli esami istologici. 


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA – ANCORA ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE ARTIGIANE

2/21/2008 –

Siamo stanchi di vedere emanate leggi e leggine che penalizzano il comparto dell’Artigianato,  già esasperato per tutta una serie di adempimenti che ogni giorno vengono sfornati, comincia così lo sfogo del Direttore della CNA Provinciale di Enna Giuseppe Greca, è assurdo ed impensabile che ogni giorno le imprese trovino una novità, a cui tra l’altro debbono cercare di adeguarsi ma prima debbono aspettare le giuste interpretazioni, ancora una volta le nostre aziende, che già hanno i loro problemi quotidiani di sopravvivenza, sono costrette a subire ancora nuovi adempimenti, non bastavano gli studi di settore, che fortunatamente sembra debbano cambiare come sistema,  le tassazioni esose per le miriadi di tasse e imposte ( ricordiamo che ogni singola azienda la mattina quando apre bottega deve guadagnare anche per  un socio di maggioranza, lo stato, che pretende più del 52% del suo guadagno). E che dire dei problemi Regionali o locali?,  mancanza di incentivi per investimenti, siamo ancora in attesa di conoscere il programma d’investimenti da parte della Provincia per il POR 2007/2013,  ancora oggi si aspettano i contributi per l’assunzione di apprendisti per il periodo dal 1994 al 2000, ed ancora il dilagare dell’abusivismo in tutti i settori,  inoltre, continua Greca, da una parte si pretende che le aziende debbono rispettare tutte le norme riguardanti la Sicurezza sui luoghi di lavoro, il rispetto dell’Ambiente,  e dall’altra mancano le aree dove potersi insediare, si è pensato di liberalizzare tutte una serie di attività ( Barbieri, Parrucchiere, Panificatori ecc, ) ma di contro nessuna professionalità viene richiesta nell’iniziare una di queste   attività.


Stiamo contattando tutte le aziende, mediante Assemblee Comunali già calendarizzate, inizieremo con Pietraperzia e continueremo con Agira, Regalbuto, Troina, Piazza Armerina , Catenanuova, Nicosia, ed a seguire gli altri comuni della Provincia, discuteremo con loro le iniziative da intraprendere sia nei confronti del Governo Nazionale che  nei confronti del governo regionale e provinciale, naturalmente verranno affrontati anche i problemi locali, chiederemo incontri con le amministrazioni Comunali, a cui parteciperanno delegazioni di Artigiani.


Ma compito di una Organizzazione, Prosegue Greca, non è solo quello di intraprendere iniziative sindacali per garantire i propri Associati, ma è anche quello di dare giuste informazioni sugli adempimenti che vengono imposte, infatti in merito alla problematica relativa alla vidimazione dei Registri di Carico e scarico dei Rifiuti, da parte dei produttori di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ( tra questi figurano tutti gli Edili ), l’Ufficio Legislativo del Ministero dell’Ambiente il 13 Febbraio scorso ha fornito alcuni chiarimenti relativi all’attuazione del D.Lgs  4/2008    che ha modificato l’art. 190 del D.Lgs 152/2006, in particolare introducendo l’obbligo della vidimazione dei Registri da parte delle Camere di Commercio (con il pagamento tra l’altro di una somma di €. 30,00), con la circolare di cui sopra vengono forniti alcuni chiarimenti che è necessario siano portati a conoscenza delle Imprese in particolare:


1) Registri già attivi e non vidimati non potranno più essere utilizzati dal 13 febbraio 2008, data di entrata in vigore del D.Lgs. 16/01/2008, n. 4.


2) Registri già vidimati dall´Agenzia delle entrate sono da considerarsi validi e possono essere utilizzati fino al loro esaurimento.


3) Registri non attivi ma già vidimati, dall´Agenzia delle entrate possono essere utilizzati fino al loro esaurimento.


 


Invitiamo tutti gli imprenditori artigiani a frequentare la CNA, conclude Greca, per dare sempre nuovi input all’Associazione, perché continui come sempre ha fatto a tutelare e aiutare le imprese in tutte le loro difficoltà e a servire ogni loro esigenza.


L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA – RIUNIONE PROVINCIALE SULLA ZOOTECNICA

2/21/2008 –

Catenanuova: Importante riunione  interprovinciale oggi alle 19,00 nell´area artigianale  che si trova all´ingresso del paese. Verranno affrontati i problemi del settore agro-zootecnico e delle noramtive inadeguate che limitano l´economia del  settore e coinvolgerà la provincia di Enna, Messina, Catania, Siracusa e Caltanissetta.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

BARRAFRANCA – COMUNICATO STAMPA DELLA «DESTRA »

2/21/2008 –

La Destra ‘conquista’ il primo consigliere comunale a Barrafranca, nell’Ennese. A rappresentarla sarà Angelo Ciulla, 33 anni, commerciante, che ha ufficializzato l’adesione al Movimento di Storace e Musumeci con una lettera al portavoce provinciale Serafino Caccamo.
Ciulla è stato eletto alle Amministrative del maggio dello scorso anno da indipendente in una lista civica della Margherita. Il portavoce regionale de La Destra, Gino Ioppolo, e quello provinciale Caccamo, hanno espresso apprezzamento per “la scelta coraggiosa di Ciulla” augurandogli “buon lavoro nella certezza che saprà contribuire al radicamento e alla crescita sul territorio del Movimento”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

DOMANI CONFERENZA ALL’ISTITUTO D’AOSTA SUI DISTURBI D’ANSIA E CONTESTI EDUCATIVI –

2/21/2008 –

Alle 18,00 di domani conferenza all´auditorium dell´istituto tecnico commerciale Duca D´Aosta dad Enna Bassa, sul tema “Disturbi d´ansia e contesti educativi”. Organizzata dalla sezione dell´Uciim , l´associazione degli insegnanti cattoliciin collaborazione con la Lidap, lega italiana contro i disturbi d´ansia.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- VIETATO L’UTILIZZO DEL LAGO DI PERGUSA

Centinaia di pesci in decomposizione sono stati trovati ieri galleggiandi sulle acque del Lago Pergusa. Probabilmente è tutta colpa di un virus che non ha colpito altre speci, intanto il sindaco , su indicazione degli specialisti Ausl4 ha vietato l´utilizzo del lago e dell´acqua. Il laboratorio dell´azienda sanitaria in concerto con l´Istituto zooprofilattico, ha prelevato un campione dell´acqua per effettuare i dovuti esami. I primi risultati potrebbero arrivare già oggi,  al massimo domani, per poter stabilire se ci sono rischi per gli altri animali e per gli uomini.


 


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA – ISTITUITA LA STRUTTURA DENOMINATA «SPORTELLO PER L’IMMIGRAZIONE»

In data 15 febbraio u.s. , presso la Prefettura – U.T.G. di Enna, è stato Siglato un Accordo di Programma fra la Prefettura, l´Ufficio Provinciale del Lavoro, la Questura, l´Agenzia delle Entrate e l´INPS in materia di ingresso di lavoratori subordinati extracomunitari.


Con la stipula di detto Accordo è stata istituita la struttura denominata “Sportello per l´immigrazione Enna”, avente sede in Prefettura, che con personale appartenente a tutti gli Enti firmatari, fermi restando i profili di competenza e di responsabilità degli stessi, si occuperà, unitariamente, delle procedure relative all´istruttoria ed al rilascio del nulla osta al lavoro, alla dichiarazione di ingresso nel territorio nazionale, alla consegna del codice fiscale del lavoratore straniero, alla sottoscrizione del contratto di soggiorno ed alla denuncia all´INPS da parte del datore di lavoro.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

13 E 14 APRILE ELECTION DAY IN SICILIA

Ieri pomeriggio la Giunta Regionale presieduta da Nicola Lenza, ha stabilito che le elezioni per il rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana si svolgeranno il 13 e il 14 Aprile. In Sicilia quindi, come in altre regioni sarà election day, si voterà negli stessi giorni per le regionali e per le politiche. Non c’è ancora una data certa, invece, per lo svolgimento delle amministrative che coinvolge ben otto province. Agrigento, Enna, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- VIETATO L’UTILIZZO DEL LAGO DI PERGUSA

2/20/2008 –

Centinaia di pesci in decomposizione sono stati trovati ieri galleggiandi sulle acque del Lago Pergusa. Probabilmente è tutta colpa di un virus che non ha colpito altre speci, intanto il sindaco , su indicazione degli specialisti Ausl4 ha vietato l´utilizzo del lago e dell´acqua. Il laboratorio dell´azienda sanitaria in concerto con l´Istituto zooprofilattico, ha prelevato un campione dell´acqua per effettuare i dovuti esami. I primi risultati potrebbero arrivare già oggi,  al massimo domani, per poter stabilire se ci sono rischi per gli altri animali e per gli uomini.


 


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA – ISTITUITA LA STRUTTURA DENOMINATA «SPORTELLO PER L’IMMIGRAZIONE»

2/20/2008 –

In data 15 febbraio u.s. , presso la Prefettura – U.T.G. di Enna, è stato Siglato un Accordo di Programma fra la Prefettura, l´Ufficio Provinciale del Lavoro, la Questura, l´Agenzia delle Entrate e l´INPS in materia di ingresso di lavoratori subordinati extracomunitari.


Con la stipula di detto Accordo è stata istituita la struttura denominata “Sportello per l´immigrazione Enna”, avente sede in Prefettura, che con personale appartenente a tutti gli Enti firmatari, fermi restando i profili di competenza e di responsabilità degli stessi, si occuperà, unitariamente, delle procedure relative all´istruttoria ed al rilascio del nulla osta al lavoro, alla dichiarazione di ingresso nel territorio nazionale, alla consegna del codice fiscale del lavoratore straniero, alla sottoscrizione del contratto di soggiorno ed alla denuncia all´INPS da parte del datore di lavoro.


 


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

13 E 14 APRILE ELECTION DAY IN SICILIA

2/20/2008 –

Ieri pomeriggio la Giunta Regionale presieduta da Nicola Lenza, ha stabilito che le elezioni per il rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana si svolgeranno il 13 e il 14 Aprile. In Sicilia quindi, come in altre regioni sarà election day, si voterà negli stessi giorni per le regionali e per le politiche. Non c’è ancora una data certa, invece, per lo svolgimento delle amministrative che coinvolge ben otto province. Agrigento, Enna, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ CAMPESTRE

Domenica 17.02.2008 si è disputato il CAMPIONATO DI SOCIETA’ DI CORSA CAMPESTRE FINALE NAZIONALE per le categorie allievi, juniores, promesse, seniores maschile e femminile, organizzato dal comitato regionale FIDAL Lombardia, presso il parco di Monza.
Tra i partecipanti, da sottolineare le prestazioni del nicosiano Enzo COPIA e dell’ennese Gianpaolo MANTEGNA che dopo aver vinto il titolo regionale di società nel cross corto a Pergusa con l’A.P.B. Bagheria, hanno permesso alla squadra di conquistare un onorevole 9° posto su 67 presenti. 
I due atleti si sono confrontati su un percorso di due km ripetuto due volte, reso molto difficile sia dai continui saliscendi sia dai 298 concorrenti, in competizione fra loro, per accaparrarsi le posizioni migliori nella categoria seniores del cross corto.
Difatti, COPIA, grazie ad una buona partenza ed una adeguata tattica è riuscito ad ottenere il 49° posto mentre MANTEGNA, dopo una prima parte di gara più prudente è riuscito ha scavalvare numerosi avversari, e  finendo in rimonta, si è piazzato alla 97° posizione. 
Grande soddisfazione da parte dell’allenatore di Enzo COPIA e di Gianpaolo MANTEGNA, rispettivamente i Professori Lino Buzzone e Luigi Cacciato, che alla luce di questa esperienza, sono molto fiduciosi per domenica prossima, giornata in cui si svolgeranno i campionati regionali individuali di corsa campestre a Palermo.


 


Fonte:Dedalomultimedia.it


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SCUOLA FAMIGLIA E CHIESA, UNITE PER AFFRONTARE L’EMERGENZA EDUCATIVA

Nicosia: ” Scuola famiglia e chiesa unite per affrontare l´emergenza educativa”. Questo il tema dell´incontro organizzato per domani pomeriggio dalla sezione locale dell´Ucim( Associazione professionale cattolica di dirigenti , docenti e formatori della scuola e formazione professionale).L´incontro si terrà nell´aula magna dell´istituto A. Volta alle 16,30 ed è prevista anche la partecipazione del vescovo di Nicosia.


Fonte: Dedalomultiledia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

STATO DI AGITAZIONE PER I TITOLARI DI LABORATORI

Stato di agitazione per i titolari dei laboratori analisi , odontotecnici, e radiologici della provincia che lamentano da parte della Regione il conguaglio delle spettanze relative agli anni 2005-2006-2007.Domani in segno di protesta saranno a Palermo per manifestare la loro insoddisfazione e intanto hanno sospeso a tempo indeterminato l´erogazione delle prestazioni convenzionate con il servizio Sanitario Regionale e quindi le prestazioni verranno interamente pagate dall´utente.


Fonte:Dedalomultiledia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ANCORA SCIOPERO DEGLI OPERATORI ECOLOGICI DI TUTTA LA PROVINCIA

Hanno manifestato ieri circa 200 operatori ecologici di tutta la provincia con un sit-in davanti alla sede di Sicilia Ambiente, la società che gestisce lo smaltimento dei rifiuti. I 200 lavoratori hanno organizzato ieri un corteo per protestare per le mancate mensilità di dicembre e gennaio e tredicesima. Alle 14,00 si è tenuto poi un incontro con i sindacati e i dirigenti dell´Ato.  Ma oggi dopo la tempesta di ieri non arriva il sereno anzi , le proteste non cennano a finire e i lavoratori in linea con i sindacati intendono  scioperare ad oltranza. Insomma finchè non vengono corrisposte le retribuzioni dovute gli operatori intendono astenersi dal ritiro dei rifiuti per i prossimi giorni.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETA’ CAMPESTRE

2/19/2008 –

Domenica 17.02.2008 si è disputato il CAMPIONATO DI SOCIETA’ DI CORSA CAMPESTRE FINALE NAZIONALE per le categorie allievi, juniores, promesse, seniores maschile e femminile, organizzato dal comitato regionale FIDAL Lombardia, presso il parco di Monza.
Tra i partecipanti, da sottolineare le prestazioni del nicosiano Enzo COPIA e dell’ennese Gianpaolo MANTEGNA che dopo aver vinto il titolo regionale di società nel cross corto a Pergusa con l’A.P.B. Bagheria, hanno permesso alla squadra di conquistare un onorevole 9° posto su 67 presenti. 
I due atleti si sono confrontati su un percorso di due km ripetuto due volte, reso molto difficile sia dai continui saliscendi sia dai 298 concorrenti, in competizione fra loro, per accaparrarsi le posizioni migliori nella categoria seniores del cross corto.
Difatti, COPIA, grazie ad una buona partenza ed una adeguata tattica è riuscito ad ottenere il 49° posto mentre MANTEGNA, dopo una prima parte di gara più prudente è riuscito ha scavalvare numerosi avversari, e  finendo in rimonta, si è piazzato alla 97° posizione. 
Grande soddisfazione da parte dell’allenatore di Enzo COPIA e di Gianpaolo MANTEGNA, rispettivamente i Professori Lino Buzzone e Luigi Cacciato, che alla luce di questa esperienza, sono molto fiduciosi per domenica prossima, giornata in cui si svolgeranno i campionati regionali individuali di corsa campestre a Palermo.


 


Fonte:Dedalomultimedia.it


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SCUOLA FAMIGLIA E CHIESA, UNITE PER AFFRONTARE L’EMERGENZA EDUCATIVA

2/19/2008 –

Nicosia: ” Scuola famiglia e chiesa unite per affrontare l´emergenza educativa”. Questo il tema dell´incontro organizzato per domani pomeriggio dalla sezione locale dell´Ucim( Associazione professionale cattolica di dirigenti , docenti e formatori della scuola e formazione professionale).L´incontro si terrà nell´aula magna dell´istituto A. Volta alle 16,30 ed è prevista anche la partecipazione del vescovo di Nicosia.


Fonte: Dedalomultiledia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

STATO DI AGITAZIONE PER I TITOLARI DI LABORATORI

2/19/2008 –

Stato di agitazione per i titolari dei laboratori analisi , odontotecnici, e radiologici della provincia che lamentano da parte della Regione il conguaglio delle spettanze relative agli anni 2005-2006-2007.Domani in segno di protesta saranno a Palermo per manifestare la loro insoddisfazione e intanto hanno sospeso a tempo indeterminato l´erogazione delle prestazioni convenzionate con il servizio Sanitario Regionale e quindi le prestazioni verranno interamente pagate dall´utente.


Fonte:Dedalomultiledia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ANCORA SCIOPERO DEGLI OPERATORI ECOLOGICI DI TUTTA LA PROVINCIA

2/19/2008 –

Hanno manifestato ieri circa 200 operatori ecologici di tutta la provincia con un sit-in davanti alla sede di Sicilia Ambiente, la società che gestisce lo smaltimento dei rifiuti. I 200 lavoratori hanno organizzato ieri un corteo per protestare per le mancate mensilità di dicembre e gennaio e tredicesima. Alle 14,00 si è tenuto poi un incontro con i sindacati e i dirigenti dell´Ato.  Ma oggi dopo la tempesta di ieri non arriva il sereno anzi , le proteste non cennano a finire e i lavoratori in linea con i sindacati intendono  scioperare ad oltranza. Insomma finchè non vengono corrisposte le retribuzioni dovute gli operatori intendono astenersi dal ritiro dei rifiuti per i prossimi giorni.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

L’OASI DI TROINA NELL’ASSOCIAZIONE PER LE NEUROSCIENZE

L’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Oasi di Troina, fondato da padre Luigi Ferlauto, è stato inserito a pieno titolo, dal Ministero della Salute, nella seconda rete  di centri di eccellenza italiani. Dopo l’avvio del network di ospedali  di alta specializzazione nel settore oncologico, adesso parte anche la rete degli istituti che si occupano prevalentemente di ricerca e assistenza alle malattie neurodegenerative.  Il decreto del ministro della salute è già operativo; 14 gli istituti pubblici e privati, che hanno sottoscritto l’impegno per la costituzione di una Associazione per le neuroscienze cliniche e riabilitative.


L’importante riconoscimento assegnato all’Oasi di Troina, premia 50 anni di cammino a favore delle malattie invalidanti.  Lo scopo della nuova associazione fra enti di ricerca scientifica  è quello di promuovere la collaborazione attiva tra gli  aderenti su progetti comuni di ricerca, agevolando lo scambio di informazioni, conoscenze, dati e risultati scientifici.


Il fine dunque  è quello di elevare e uniformare il livello della ricerca italiana, promuovendo anche la creazione di uno o più portali informatici per la raccolta e la gestione dei relativi data base clinico  – scientifici, e per un maggior coordinamento delle attività di alta formazione e aggiornamento professionale”. Tra le finalità della neonata rete, anche il coordinamento di progetti per promuovere l’armonizzazione dei protocolli e dei processi preventivi, diagnostici, terapeutici e riabilitativi tra gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. “Sono molto soddisfatta di questa intesa – ha rivelato il ministro della salute Livia  Turco – che porta a compimento un progetto importante avviato nei mesi scorsi per incentivare la ricerca e la cura nei confronti di una serie di malattie invalidanti, come l’Alzheimer e il Parkinson, che comportano gravi deficit per milioni di persone in Italia.  Oggi – aggiunge il ministro – l’insieme delle malattie neurodegenerative, nella loro forma cronica, è infatti causa di oltre il 40 per cento delle disabilità presenti in Italia”.  Grazie a questa ‘alleanza’ tra i 14 Irccs specializzati, sarà possibile ottimizzare l’uso delle risorse e delle conoscenze nel settore, in una logica di rete e con il significativo coinvolgimento di molteplici realtà ed esperienze, dalla Lombardia alla Sicilia.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CONVEGNO «ANTIMAFIA NONVIOLENTA» UNA STRATEGIA POSSIBILE ?

Si svolgerà domani 19 febbraio alle ore 10:00  presso l´aula magna “Paolo Borsellino” della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Palermo il convegno sul tema «Antimafia “nonviolenta” una strategia possibile?» che vedrà la partecipazione di Alessandra Dino (Università degli Studi di Palermo), Tano Grasso (Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiana), Andrea Cozzo (Università degli Studi di Palermo), Enzo Sanfilippo (Sociologo),  Don Totino Licata (Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiana),  Amico Dolci (Presidente del Centro per l sviluppo creativo “Danilo Dolci”) e di Vito La Fata (Presidente del Centro Studi ed Iniziative Europeo)


Il convegno organizzato dal Centro per lo sviluppo creativo “Danilo Dolci” Onlus in collaborazione con l´Università degli Studi di Palermo e con il CE.S.I.E. Onlus (Centro Studi ed iniziative Europeo) è inserito nell´ambito delle attività culturali e sociali studentesche (Legge n. 429 del 3.8.1985), e del progetto «Costruire un futuro “nonviolento” per la Sicilia».


Durante il convegno sarà sviluppata un’analisi sulle diverse modalità di condurre la lotta dei movimenti antimafia, proponendo in particolare una riflessione sull’effettività degli strumenti di azione “nonviolenta” nel percorso di emancipazione sociale e culturale dalla piaga mafiosa, sulla scorta degli insegnamenti di Danilo Dolci.


All´interno del programma generale sono inserite inoltre diverse attività che si svolgeranno nei locali del Convento dei Frati Carmelitani “Carmine Maggiore” Via G. Grasso, 13/A a Palermo, nel cuore di Ballarò, il 18 e 19 febbraio tra le quali: una mostra su Danilo Dolci, stands delle associazioni antimafia, proiezioni di films, laboratori maieutici.



Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- PROTESTA DEGLI OPERATORI ECOLOGICI

Saranno in 400 circa a protestare questa mattina con un corteo che partirà da via Roma fino a Piazza Garibanldi. Si tratta degli operatori ecoligici che in segno di protesta non hanno svuotato i cassonetti di tutti i centri della provincia. Gli operatori chedono che vengano pagati al più presto gli stipendi di Dicembre e Gennaio con relativa tredicesima.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

L’OASI DI TROINA NELL’ASSOCIAZIONE PER LE NEUROSCIENZE

2/18/2008 –

L’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Oasi di Troina, fondato da padre Luigi Ferlauto, è stato inserito a pieno titolo, dal Ministero della Salute, nella seconda rete  di centri di eccellenza italiani. Dopo l’avvio del network di ospedali  di alta specializzazione nel settore oncologico, adesso parte anche la rete degli istituti che si occupano prevalentemente di ricerca e assistenza alle malattie neurodegenerative.  Il decreto del ministro della salute è già operativo; 14 gli istituti pubblici e privati, che hanno sottoscritto l’impegno per la costituzione di una Associazione per le neuroscienze cliniche e riabilitative.


L’importante riconoscimento assegnato all’Oasi di Troina, premia 50 anni di cammino a favore delle malattie invalidanti.  Lo scopo della nuova associazione fra enti di ricerca scientifica  è quello di promuovere la collaborazione attiva tra gli  aderenti su progetti comuni di ricerca, agevolando lo scambio di informazioni, conoscenze, dati e risultati scientifici.


Il fine dunque  è quello di elevare e uniformare il livello della ricerca italiana, promuovendo anche la creazione di uno o più portali informatici per la raccolta e la gestione dei relativi data base clinico  – scientifici, e per un maggior coordinamento delle attività di alta formazione e aggiornamento professionale”. Tra le finalità della neonata rete, anche il coordinamento di progetti per promuovere l’armonizzazione dei protocolli e dei processi preventivi, diagnostici, terapeutici e riabilitativi tra gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. “Sono molto soddisfatta di questa intesa – ha rivelato il ministro della salute Livia  Turco – che porta a compimento un progetto importante avviato nei mesi scorsi per incentivare la ricerca e la cura nei confronti di una serie di malattie invalidanti, come l’Alzheimer e il Parkinson, che comportano gravi deficit per milioni di persone in Italia.  Oggi – aggiunge il ministro – l’insieme delle malattie neurodegenerative, nella loro forma cronica, è infatti causa di oltre il 40 per cento delle disabilità presenti in Italia”.  Grazie a questa ‘alleanza’ tra i 14 Irccs specializzati, sarà possibile ottimizzare l’uso delle risorse e delle conoscenze nel settore, in una logica di rete e con il significativo coinvolgimento di molteplici realtà ed esperienze, dalla Lombardia alla Sicilia.


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CONVEGNO «ANTIMAFIA NONVIOLENTA» UNA STRATEGIA POSSIBILE ?

2/18/2008 –

Si svolgerà domani 19 febbraio alle ore 10:00  presso l´aula magna “Paolo Borsellino” della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Palermo il convegno sul tema «Antimafia “nonviolenta” una strategia possibile?» che vedrà la partecipazione di Alessandra Dino (Università degli Studi di Palermo), Tano Grasso (Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiana), Andrea Cozzo (Università degli Studi di Palermo), Enzo Sanfilippo (Sociologo),  Don Totino Licata (Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiana),  Amico Dolci (Presidente del Centro per l sviluppo creativo “Danilo Dolci”) e di Vito La Fata (Presidente del Centro Studi ed Iniziative Europeo)


Il convegno organizzato dal Centro per lo sviluppo creativo “Danilo Dolci” Onlus in collaborazione con l´Università degli Studi di Palermo e con il CE.S.I.E. Onlus (Centro Studi ed iniziative Europeo) è inserito nell´ambito delle attività culturali e sociali studentesche (Legge n. 429 del 3.8.1985), e del progetto «Costruire un futuro “nonviolento” per la Sicilia».


Durante il convegno sarà sviluppata un’analisi sulle diverse modalità di condurre la lotta dei movimenti antimafia, proponendo in particolare una riflessione sull’effettività degli strumenti di azione “nonviolenta” nel percorso di emancipazione sociale e culturale dalla piaga mafiosa, sulla scorta degli insegnamenti di Danilo Dolci.


All´interno del programma generale sono inserite inoltre diverse attività che si svolgeranno nei locali del Convento dei Frati Carmelitani “Carmine Maggiore” Via G. Grasso, 13/A a Palermo, nel cuore di Ballarò, il 18 e 19 febbraio tra le quali: una mostra su Danilo Dolci, stands delle associazioni antimafia, proiezioni di films, laboratori maieutici.



Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- PROTESTA DEGLI OPERATORI ECOLOGICI

2/18/2008 – Saranno in 400 circa a protestare questa mattina con un corteo che partirà da via Roma fino a Piazza Garibanldi. Si tratta degli operatori ecoligici che in segno di protesta non hanno svuotato i cassonetti di tutti i centri della provincia. Gli operatori chedono che vengano pagati al più presto gli stipendi di Dicembre e Gennaio con relativa tredicesima.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PENNETTE FANTASIA E COSCIOTTO DI MAIALE ARROSTO

Pennette  400 gr
Piselli  200 gr
Pancetta  100 gr
Ricotta  200 gr
Parmigiano  80 gr
Cipolla  1/2
Burro  1 noce
Brodo  q.b.
Olio, sale e pepe  q.b.


Soffriggete la cipolla tritata in una padella grande con 3-4 cucchiai d’olio; unite la pancetta a dadini e fatela rosolare bene. Unite i piselli, salate, pepate e portate a termine la cottura bagnando con un mestolo di brodo.Fate bollire abbondante acqua salata e cuocetevi le pennette. Nel frattempo amalgamate la ricotta con il parmigiano ed il burro aiutandovi con due cucchiai di acqua di cottura della pasta.Scolate la pasta al dente e versatela nella padella con i piselli, mescolate accuratamente unendo la ricotta e un pizzico di pepe, servite in piatti caldi.


COSCIOTTO DI MAIALINO ARROSTO


Cosciotto di maiale – 1 da 2,500 kg
Prosciutto crudo – 50 grammi in un solo pezzo
Cipollotti freschi – 3
Rosmarino fresco – 1 rametto
Salvia fresca – 4 o 5 foglie grandi
Birra – 330 ml
Olio extravergine d’oliva – 3 cucchiai
Sale


Dividere il prosciutto in striscioline sottili. Lavare e asciugare salvia e rosmarino.
Lardellare il cosciotto facendo dei tagli nella carne e riempiendoli con un pezzetto di prosciutto, qualche ago di rosmarino e un pezzetto di foglia di salvia. Stropicciare la superficie con il sale fino. Aggiungere il pepe solo se piace.
Mettere due cucchiai di olio in un tegame antiaderente (meglio sarebbe un wok piuttosto grosso) e far rosolare il cosciotto su fiamma moderata.
Toglierlo dal tegame e aggiungere un altro cucchiaio di olio e i cipollotti tritati finemente. Far rosolare il trito su fiamma dolce stando attenti che non prenda colore e mescolando spesso. Preriscaldare il forno a 200°C.
Versare le cipolle con tutto il condimento in un tegame da forno, unire la birra e il cosciotto.
Cuocere in forno rigirando spesso il pezzo di carne per circa 3 ore.
Mezz’ora prima tagliare il cosciotto fino all’osso segnando già le porzioni. In questo modo la carne completerà la cottura fino all’osso. Controllare il sale.
Servire il cosciotto caldo portandolo in tavola su un grande piatto.


SUGGERIMENTO 


Il contorno migliore sono, ovviamente, le patate al forno ma le potete preparare anche in modo più veloce e con minore condimento facendole soffriggere in un tegame antiaderente con pochissimo olio e del rosmarino tritato.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ELEZIONI: IOPPOLO (LA DESTRA) COMITATO REGIONALE IMPEGNATO

Il comitato regionale de La Destra ha espresso totale condivisione con l’impegno assunto dal segretario nazionale sen. Francesco Storace ed è impegnato nel sostenere con convinzione la candidatura a premier dell’on. Daniela Santanchè. Allo stesso modo, in piena adesione ai principi di autonomia dello statuto del Movimento, la direzione regionale avrà il compito di delineare la strategia in vista delle elezioni Regionali e Amministrative”.
Lo ha detto il portavoce  regionale de La Destra, Gino Ioppolo, nella tarda serata di ieri al termine della riunione dei quadri regionali del Movimento all’hotel Garden di Pergusa.
“Con tutto il rispetto – ha aggiunto Ioppolo – la scomparsa dell’area di Destra nel Paese non lo decide il presidente Berlusconi né lo impone per decreto l’on. Fini. La straordinaria mobilitazione che si è creata attorno a La Destra e alla sua candidata premier ci convince giorno dopo giorno che i risultati saranno all’altezza dei nostri sforzi”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PENNETTE FANTASIA E COSCIOTTO DI MAIALE ARROSTO

2/17/2008 –

Pennette  400 gr
Piselli  200 gr
Pancetta  100 gr
Ricotta  200 gr
Parmigiano  80 gr
Cipolla  1/2
Burro  1 noce
Brodo  q.b.
Olio, sale e pepe  q.b.


Soffriggete la cipolla tritata in una padella grande con 3-4 cucchiai d’olio; unite la pancetta a dadini e fatela rosolare bene. Unite i piselli, salate, pepate e portate a termine la cottura bagnando con un mestolo di brodo.Fate bollire abbondante acqua salata e cuocetevi le pennette. Nel frattempo amalgamate la ricotta con il parmigiano ed il burro aiutandovi con due cucchiai di acqua di cottura della pasta.Scolate la pasta al dente e versatela nella padella con i piselli, mescolate accuratamente unendo la ricotta e un pizzico di pepe, servite in piatti caldi.


COSCIOTTO DI MAIALINO ARROSTO


Cosciotto di maiale – 1 da 2,500 kg
Prosciutto crudo – 50 grammi in un solo pezzo
Cipollotti freschi – 3
Rosmarino fresco – 1 rametto
Salvia fresca – 4 o 5 foglie grandi
Birra – 330 ml
Olio extravergine d’oliva – 3 cucchiai
Sale


Dividere il prosciutto in striscioline sottili. Lavare e asciugare salvia e rosmarino.
Lardellare il cosciotto facendo dei tagli nella carne e riempiendoli con un pezzetto di prosciutto, qualche ago di rosmarino e un pezzetto di foglia di salvia. Stropicciare la superficie con il sale fino. Aggiungere il pepe solo se piace.
Mettere due cucchiai di olio in un tegame antiaderente (meglio sarebbe un wok piuttosto grosso) e far rosolare il cosciotto su fiamma moderata.
Toglierlo dal tegame e aggiungere un altro cucchiaio di olio e i cipollotti tritati finemente. Far rosolare il trito su fiamma dolce stando attenti che non prenda colore e mescolando spesso. Preriscaldare il forno a 200°C.
Versare le cipolle con tutto il condimento in un tegame da forno, unire la birra e il cosciotto.
Cuocere in forno rigirando spesso il pezzo di carne per circa 3 ore.
Mezz’ora prima tagliare il cosciotto fino all’osso segnando già le porzioni. In questo modo la carne completerà la cottura fino all’osso. Controllare il sale.
Servire il cosciotto caldo portandolo in tavola su un grande piatto.


SUGGERIMENTO 


Il contorno migliore sono, ovviamente, le patate al forno ma le potete preparare anche in modo più veloce e con minore condimento facendole soffriggere in un tegame antiaderente con pochissimo olio e del rosmarino tritato.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ELEZIONI: IOPPOLO (LA DESTRA) COMITATO REGIONALE IMPEGNATO

2/17/2008 –

Il comitato regionale de La Destra ha espresso totale condivisione con l’impegno assunto dal segretario nazionale sen. Francesco Storace ed è impegnato nel sostenere con convinzione la candidatura a premier dell’on. Daniela Santanchè. Allo stesso modo, in piena adesione ai principi di autonomia dello statuto del Movimento, la direzione regionale avrà il compito di delineare la strategia in vista delle elezioni Regionali e Amministrative”.
Lo ha detto il portavoce  regionale de La Destra, Gino Ioppolo, nella tarda serata di ieri al termine della riunione dei quadri regionali del Movimento all’hotel Garden di Pergusa.
“Con tutto il rispetto – ha aggiunto Ioppolo – la scomparsa dell’area di Destra nel Paese non lo decide il presidente Berlusconi né lo impone per decreto l’on. Fini. La straordinaria mobilitazione che si è creata attorno a La Destra e alla sua candidata premier ci convince giorno dopo giorno che i risultati saranno all’altezza dei nostri sforzi”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- RISCONTRATE 473 INADEMPIENZE SULL’AUTOSTRADA PALERMO-ENNA-CATANIA –


Il dr. Pietro Ciucci, Presidente dell’Anas, ha rivelato che nel corso del 2007 la stessa Anas “ha riscontrato ben 473 inadempienze” nelle autostrade Palermo-Messina e Messina-Catania-Siracusa, gestite dal  Cas, il Consorzio autostrade siciliane. Così ha minacciato il Cas di revocare le concessioni. Benissimo. Ha fatto benissimo!



Però, che ne pensa il dr. Piero Ciucci della Palermo-Enna-Catania? Ha mai fatto le stesse verifiche? O in questo caso l’Anas non fa per il semplice motivo che si tratta di un’autostrada gestita dalla stessa Anas? Quante inadempienze potrebbe riscontrare il dr. Ciucci? E a chi eventualmente ritirerebbe le concessioni? A se stesso?



La Palermo-Enna-Catania è ormai ridotta ad una regia trazzera: se solo si dovessero rispettare tutte le limitazioni di velocità dovute a riduzioni di corsia, restringimenti di carreggiata, guard-rail non sostituiti, pavimentazioni a gradoni, gallerie al buio, i 190 km che congiungono le due maggiori città della Sicilia (che sono anche la quinta e l’ottava città d’Italia) si coprirebbero in tre-quattro ore. Se si ci mette di meno è soltanto perché si rischiano le multe e, a volte, anche la vita.


 Vi è totale assenza delle colonnine di soccorso, barriere laterali appena sufficienti a resistere ad una bicicletta, svincoli privi di illuminazione, aree di sosta ridotte a discariche.


 


In queste condizioni, si può chiamare autostrada la Palermo-Enna-Catania?


 


 


IL PRESIDENTE


Cataldo Salerno

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- SCIOPERO DEL SETTORE IGIENE AMBIENTALE DELLA PROVINCIA DI ENNA

I sindacati Cgil, Csl, Uil, e Fiadel annunciano ufficialmente, con un comunicato stampa, per la giornata di lunedì 18 febbraio , una giornata di sciopero di tutto il personale addetto ai servizi di igiene ambientale nella provincia di Enna. Nel documento si legge testualmente:”nell´assicurare ai sindaci che saranno adottate tutte le misure necessarie affinchè vengano almeno garantite le prestazioni indispensabili in tutti i comuni ( art. 8 Regolamentazione delle modalità di esercizio del diritto di sciopero e procedura di raffreddamento e conciliazione), s´informano tutti gli utenti, affinchè comprendano i disservizi che lo sciopero determinerà,  ove è possibile evitare di conferire i rifiuti nelle giornate precedenti (sabato sera e domenica) nella considerazione che i cassonetti non potranno essere svuotati prima di martedì 19 febbraio.”

 

 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- PENSA ALL’ACQUA – GIORNATA DEL PENSIERO 2008

La Federazione Italiana dello Scoutismo ha scelto come tema della “Giornata del pensiero” 2008 l’acqua, intitolandola “Pensa all’acqua”. L’obiettivo è quello di focalizzare l’attenzione sull’importanza dell’acqua per la salute di grandi e piccini, ma anche sulla questione dell’accesso all’acqua pulita e della conservazione delle risorse idriche.
Il tema oltre ad appartenere agli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite è anche l’argomento della Giornata Mondiale del Pensiero che lo scoutismo lancia tutti gli anni per ricordare il compleanno del fondatore dello scoutismo Lord Baden Powell e di sua moglie Olawe storica capo guida dell’Associazione mondiale. 
In occasione di questo importante evento il Gruppi scout ennesi organizzeranno:
un incontro con i giovani dell’associazione sul tema dell’acqua collegandolo anche ai gravi problemi idrici che affliggono il nostro territorio. L’incontro si terrà Sabato 23 Febbraio alle ore 17:30 alla Galleria Civica del Comune. Fra gli invitati rappresentanti delle istituzioni e addetti ai lavori.
una mostra informativa ed educativa sul tema dell’acqua realizzata dai ragazzi dell’associazione che si terrà Sabato 23 Febbraio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 alla Galeria Civica del Comune. La mostra sarà visitata nella mattinata di sabato anche dai ragazzi degli Istituti scolastici ennesi.

 


 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. CARMELO PATERNICO’ ARBITRO INTERNAZIONALE DI BASKET, OSPITE ALLA CONVIVIALE 2008

Sarà l’arbitro internazionale di basket di Piazza Armerina e “papabile olimpico” Carmelo Paternicò, l’ospite della prima conviviale del 2008, sotto la presidenza di Roberto Pregadio, del Panathlon club di Enna che si terrà lunedì 18 febbraio, alle 20 presso l’hotel Riviera di Pergusa. Paternicò che alle spalle ha già una navigata esperienza come fischietto nello sport della palla a spicchi, sia a livello nazionale, avendo arbitrato diverse finali scudetto e internazionali dirigendo numerose gare internazionali di coppe europee, intratterrà i soci del club, sul tema “L’importanza dell’arbitro in campo e l’utilizzo dell’istant-replay”. Un anno il 2008 che per il mondo sportivo in generale è quello dell’evento più importante per eccellenza ovvero le Olimpiadi. E per questo motivo la presidenza del Panathlon Club di Enna focalizzerà tutti gli incontri previsti quest’anno su tematiche che interesseranno questo importante appuntamento. Inoltre nel corso della serata, saranno resi noti i nomi dei nuovi soci che nei prossimi mesi saranno ammessi al club.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- RISCONTRATE 473 INADEMPIENZE SULL’AUTOSTRADA PALERMO-ENNA-CATANIA –

2/16/2008 –


Il dr. Pietro Ciucci, Presidente dell’Anas, ha rivelato che nel corso del 2007 la stessa Anas “ha riscontrato ben 473 inadempienze” nelle autostrade Palermo-Messina e Messina-Catania-Siracusa, gestite dal  Cas, il Consorzio autostrade siciliane. Così ha minacciato il Cas di revocare le concessioni. Benissimo. Ha fatto benissimo!



Però, che ne pensa il dr. Piero Ciucci della Palermo-Enna-Catania? Ha mai fatto le stesse verifiche? O in questo caso l’Anas non fa per il semplice motivo che si tratta di un’autostrada gestita dalla stessa Anas? Quante inadempienze potrebbe riscontrare il dr. Ciucci? E a chi eventualmente ritirerebbe le concessioni? A se stesso?



La Palermo-Enna-Catania è ormai ridotta ad una regia trazzera: se solo si dovessero rispettare tutte le limitazioni di velocità dovute a riduzioni di corsia, restringimenti di carreggiata, guard-rail non sostituiti, pavimentazioni a gradoni, gallerie al buio, i 190 km che congiungono le due maggiori città della Sicilia (che sono anche la quinta e l’ottava città d’Italia) si coprirebbero in tre-quattro ore. Se si ci mette di meno è soltanto perché si rischiano le multe e, a volte, anche la vita.


 Vi è totale assenza delle colonnine di soccorso, barriere laterali appena sufficienti a resistere ad una bicicletta, svincoli privi di illuminazione, aree di sosta ridotte a discariche.


 


In queste condizioni, si può chiamare autostrada la Palermo-Enna-Catania?


 


 


IL PRESIDENTE


Cataldo Salerno

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- SCIOPERO DEL SETTORE IGIENE AMBIENTALE DELLA PROVINCIA DI ENNA

2/16/2008 –

I sindacati Cgil, Csl, Uil, e Fiadel annunciano ufficialmente, con un comunicato stampa, per la giornata di lunedì 18 febbraio , una giornata di sciopero di tutto il personale addetto ai servizi di igiene ambientale nella provincia di Enna. Nel documento si legge testualmente:”nell´assicurare ai sindaci che saranno adottate tutte le misure necessarie affinchè vengano almeno garantite le prestazioni indispensabili in tutti i comuni ( art. 8 Regolamentazione delle modalità di esercizio del diritto di sciopero e procedura di raffreddamento e conciliazione), s´informano tutti gli utenti, affinchè comprendano i disservizi che lo sciopero determinerà,  ove è possibile evitare di conferire i rifiuti nelle giornate precedenti (sabato sera e domenica) nella considerazione che i cassonetti non potranno essere svuotati prima di martedì 19 febbraio.”

 

 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- PENSA ALL’ACQUA – GIORNATA DEL PENSIERO 2008

2/16/2008 –

La Federazione Italiana dello Scoutismo ha scelto come tema della “Giornata del pensiero” 2008 l’acqua, intitolandola “Pensa all’acqua”. L’obiettivo è quello di focalizzare l’attenzione sull’importanza dell’acqua per la salute di grandi e piccini, ma anche sulla questione dell’accesso all’acqua pulita e della conservazione delle risorse idriche.
Il tema oltre ad appartenere agli Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite è anche l’argomento della Giornata Mondiale del Pensiero che lo scoutismo lancia tutti gli anni per ricordare il compleanno del fondatore dello scoutismo Lord Baden Powell e di sua moglie Olawe storica capo guida dell’Associazione mondiale. 
In occasione di questo importante evento il Gruppi scout ennesi organizzeranno:
un incontro con i giovani dell’associazione sul tema dell’acqua collegandolo anche ai gravi problemi idrici che affliggono il nostro territorio. L’incontro si terrà Sabato 23 Febbraio alle ore 17:30 alla Galleria Civica del Comune. Fra gli invitati rappresentanti delle istituzioni e addetti ai lavori.
una mostra informativa ed educativa sul tema dell’acqua realizzata dai ragazzi dell’associazione che si terrà Sabato 23 Febbraio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 alla Galeria Civica del Comune. La mostra sarà visitata nella mattinata di sabato anche dai ragazzi degli Istituti scolastici ennesi.

 


L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. CARMELO PATERNICO’ ARBITRO INTERNAZIONALE DI BASKET, OSPITE ALLA CONVIVIALE 2008

2/16/2008 –

Sarà l’arbitro internazionale di basket di Piazza Armerina e “papabile olimpico” Carmelo Paternicò, l’ospite della prima conviviale del 2008, sotto la presidenza di Roberto Pregadio, del Panathlon club di Enna che si terrà lunedì 18 febbraio, alle 20 presso l’hotel Riviera di Pergusa. Paternicò che alle spalle ha già una navigata esperienza come fischietto nello sport della palla a spicchi, sia a livello nazionale, avendo arbitrato diverse finali scudetto e internazionali dirigendo numerose gare internazionali di coppe europee, intratterrà i soci del club, sul tema “L’importanza dell’arbitro in campo e l’utilizzo dell’istant-replay”. Un anno il 2008 che per il mondo sportivo in generale è quello dell’evento più importante per eccellenza ovvero le Olimpiadi. E per questo motivo la presidenza del Panathlon Club di Enna focalizzerà tutti gli incontri previsti quest’anno su tematiche che interesseranno questo importante appuntamento. Inoltre nel corso della serata, saranno resi noti i nomi dei nuovi soci che nei prossimi mesi saranno ammessi al club.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI RIJEKA (CROAZIA) A PIAZZA ARMERINA

Il Sindaco  Maurizio Prestifilippo, mercoledì pomeriggio,  ha accolto il Presidente Micetic della Camera di Commercio di Rijeka, nella Sala delle Luci del comune di Piazza Armerina. All’incontro erano presenti l’assessore al Turismo Fabrizio Tudisco,  il Presidente della Camera di Commercio di Enna Liborio Gulino, gli imprenditori turistici e dei rappresentanti delle Associazioni di categoria. Il nuovo rapporto di amicizia tra i due paesi dovrebbe dar vita, nel prossimo futuro, ad una serie di scambi turistici, culturali e commerciali.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

GIORNO PER GIORNO SU START TV L’INTERA MANIFESTAZIONE CON SERVIZI DAI NOSTRI INVIATI

Quest’anno StartTV , in occasione della Borsa Internazionale del turismo , in collaborazione con l’Istituto Industriale “Ettore Majorana” ed il Consorzio Turistico “Piazza Armerina” vi propone uno speciale con un collegamento in diretta da Milano.


La partecipazione della città dei Mosaici a questa edizione della BIT assume una particolare importanza sia per la necessità di rilanciare l’immagine della Villa Romana oggetto di restauro , sia  per la presenza per la prima volta del Consorzio Turistico che vede impegnati decine di operatori locali nel tentativo di aumentare le presenze nella nostra città. Piazza Armerina verrà presentata sotto vari aspetti per incuriosire e convincere i Tour Operator a valutare l’opportunità offerte dal nostro territorio.


StartTV  seguirà l’intera manifestazione con articoli, interviste ed uno speciale video che verrà messo in onda nei giorni successivi alla manifestazione. Una webcam, sarà collegata per permettere ai nostri utenti di vedere in diretta quello che accade durante la manifestazione.


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IN DIRETTA DA MILANO SPECIALE BIT – BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO

[688] Un video dell’IIS Majorana per ricordare la presenza lla BIT


[635] Video. Le interviste alla Borsa Internazionale del Turismo.


[608] +Pillole….di Bit . Iniziative , eventi, curiosità  in diretta da Milano


[621] Bilancio positivo della partecipazione alla BIT dell’istituto E. Majorana di Piazza Armerina


[620] Si conclude la 28° edizione della Bit di Milano


[618] La Sicilia si conferma meta numero uno per il turismo in Italia


[615] Il futuro della Bit secondo gli operatori.


[610] Bit-Fiorello ed Abbagnato testimonial della regione Sicilia


[609] Milano 21.2.2008  Il Consorzio turistico Piazza Armerina alla BIT


[607] Milano 21.2.2008 – Inizia la manifestazione. Subito ospiti illustri e qualche problema per la nostra webcam.Le Foto.


[577] In diretta la manifestazione in collaborazione con il Majorana di Piazza Armerina


[]


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI RIJEKA (CROAZIA) A PIAZZA ARMERINA

2/15/2008 –

Il Sindaco  Maurizio Prestifilippo, mercoledì pomeriggio,  ha accolto il Presidente Micetic della Camera di Commercio di Rijeka, nella Sala delle Luci del comune di Piazza Armerina. All’incontro erano presenti l’assessore al Turismo Fabrizio Tudisco,  il Presidente della Camera di Commercio di Enna Liborio Gulino, gli imprenditori turistici e dei rappresentanti delle Associazioni di categoria. Il nuovo rapporto di amicizia tra i due paesi dovrebbe dar vita, nel prossimo futuro, ad una serie di scambi turistici, culturali e commerciali.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

GIORNO PER GIORNO SU START TV L’INTERA MANIFESTAZIONE CON SERVIZI DAI NOSTRI INVIATI

2/15/2008 –

Quest’anno StartTV , in occasione della Borsa Internazionale del turismo , in collaborazione con l’Istituto Industriale “Ettore Majorana” ed il Consorzio Turistico “Piazza Armerina” vi propone uno speciale con un collegamento in diretta da Milano.


La partecipazione della città dei Mosaici a questa edizione della BIT assume una particolare importanza sia per la necessità di rilanciare l’immagine della Villa Romana oggetto di restauro , sia  per la presenza per la prima volta del Consorzio Turistico che vede impegnati decine di operatori locali nel tentativo di aumentare le presenze nella nostra città. Piazza Armerina verrà presentata sotto vari aspetti per incuriosire e convincere i Tour Operator a valutare l’opportunità offerte dal nostro territorio.


StartTV  seguirà l’intera manifestazione con articoli, interviste ed uno speciale video che verrà messo in onda nei giorni successivi alla manifestazione. Una webcam, sarà collegata per permettere ai nostri utenti di vedere in diretta quello che accade durante la manifestazione.


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IN DIRETTA DA MILANO SPECIALE BIT – BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO

2/15/2008 –

[688] Un video dell’IIS Majorana per ricordare la presenza lla BIT


[635] Video. Le interviste alla Borsa Internazionale del Turismo.


[608] +Pillole….di Bit . Iniziative , eventi, curiosità  in diretta da Milano


[621] Bilancio positivo della partecipazione alla BIT dell’istituto E. Majorana di Piazza Armerina


[620] Si conclude la 28° edizione della Bit di Milano


[618] La Sicilia si conferma meta numero uno per il turismo in Italia


[615] Il futuro della Bit secondo gli operatori.


[610] Bit-Fiorello ed Abbagnato testimonial della regione Sicilia


[609] Milano 21.2.2008  Il Consorzio turistico Piazza Armerina alla BIT


[607] Milano 21.2.2008 – Inizia la manifestazione. Subito ospiti illustri e qualche problema per la nostra webcam.Le Foto.


[577] In diretta la manifestazione in collaborazione con il Majorana di Piazza Armerina


[]


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

MA…. SANREMO E’ SANREMO ?

E così ritorna l’appuntamento con il Festival di Sanremo, ormai giunta alla sua 58° edizione. Ma cosa rappresenta oggi il Festival di Sanremo? È ancora così importante per chi fa musica esibirsi sul palco dell’Ariston? O è solo un’occasione per i cosiddetti big di risalire la china? Certo per i giovani può essere una bella esperienza, il fiore all’occhiello di una, si spera, promettente carriera. D’altronde guardandoci intorno, tra “grandi fratelli” e “amici”, scopriamo che per lo meno si apprezza la serietà di chi, prima di andare in televisione, si fa veramente le ossa. Rassicurante è la direzione artistica, affidata all’egregio Sig. Baudo che da anni “fa” televisione con stile e competenza. Ma dopo 58 anni di fiori, passerelle, canzoni d’amore (davvero siamo un popolo di innamorati?), è possibile propinare sempre la stessa salsa?. Si, d’accordo! Cambiano i volti, i musicisti e quant’altro. Ma davvero c’è bisogno di questa ventata di musica sanremese che nella maggior parte dei casi non arriva neanche alla stagione estiva? Tempo addietro quando la TV era l’unico mezzo che insieme alla radio, poteva allietare le nostre orecchie, il festival era davvero vissuto come qualcosa di speciale. A distanza di anni le cose cambiano, oggi, tra CD, DVD, MP3, TV, radio, ecc. la musica è assai facile da reperire, e magari se il nostro idolo, in quanto affermato snobba il palco sanremese noi automaticamente facciamo lo stesso. Ma non tutto è perduto, si riesce ancora a fare ascolti, magari con degli ospiti, magari con degli scatch finto-spontanei, dove il Pippo nazionale sembra essere specializzato (vi ricordate il tipo che voleva buttarsi in diretta dalla galleria del teatro?). Ma va bene così, che dir si voglia il nostro è un festival nazionale fatto dai vip, più o meno in auge, per la gente che ha voglia di cantare, mentre lavora, mentre si fa la doccia, mentre è in macchina. E poi quest’anno sarà pieno di giubilo, perché tornerà il grande Toto Cutugno (ritiratosi per parecchio tempo in campagna), l’eterno secondo, che tutti aspettavamo con ansia, che ritorna libero come un falco da tempo rinchiuso in una gabbia; ci sarà attesa per l’esordio di Frankie Hi Nrg che sicuramente porterà una ventata rivoluzionaria all’interno del festival (per lo meno non parlerà d’amore!); ci sarà Loredana Bertè, che nonostante stenti a mettere insieme musica e parole, è pur sempre un personaggio storico; ci sarà tra le “nuove proposte” Little Tony, con un pezzo enigmatico dal titolo “non finisce qui”(sicuramente parteciperà ancora a futuri festival!); spazio ancora per Mietta e Minghi che volevano duettare nuovamente insieme come due simpatici trottolini amorosi, ma quando lei, rivolgendosi a lui, disse “Baciami adesso”, lui rispose “Cammina, cammina” e così decisero di presentarsi con due pezzi diversi. Scherzi a parte, il festival è atteso, c’è voglia di parlarne, c’è voglia di vedere qualcuno che mette il piede in fallo durante la classica passerella sulla scala, sempre diversa, ma immancabile all’interno della scenografia, c’è voglia di criticare o apprezzare gli abiti che indosseranno le belle di turno, Bianca Guaccero e Andrea Osvart. Perchè tutto questo? La risposta è una sola! Perché Sanremo è Sanremo!
Che dire infine, anch’io umile fruitore del tubo catodico, mi ritroverò di fronte alla 58° edizione del Festival di Sanremo e mi accorgerò che tale festival ha creato un vuoto nella televisione italiana, quel vuoto che potremo carpire solo quando il festival non andrà più in onda.


Andrea Lombardo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. ATTIVITA’ DI RADIODIAGNOSTICA A TUTELA DELLA SALUTE DELLO SPORT

 Una nota congiunta del Responsabile del Servizio di Radiodiagnostica del Presidio Ospedaliero F.B.C. di Leonforte, dott. Gianfranco Di Fede, e del Responsabile Medicina dello Sport , dott. Angelo Sberna, appartenenti all’Azienda Usl n. 4 Enna, sottolinea il bilancio positivo del servizio di ecografia muscoloscheletrica del P.O. di Leonforte a favore degli atleti della provincia.
“Si chiude positivamente il bilancio delle attività di ecografia muscoloscheletrica svolte dalla U.O.di radiologia del P.O. di Leonforte, diretto dal dott. Gianfranco Di Fede in favore degli atleti della provincia di Enna. Infatti tre atlete di punta, come le campionesse regionali allieve Valentina Salamone, centometrista, Angela Parisi, saltatrice ed ultimamente Valeria Vacirca, astista tra l’altro medaglia di bronzo ai Giochi delle Isole, sono state validamente seguite per la diagnosi ed il recupero degli infortuni. La collaborazione con società di alto livello di Enna – dichiara il dott. Di Fede- serve a lanciare un messaggio ad altre società e ad atleti amatoriali, in quanto una ben precisa diagnosi è importante per un buon recupero funzionale, e le ecografie, che non hanno alcuna controindicazione, sono un ottimo mezzo diagnostico per i traumi acuti e cronici degli sportivi, stante anche la possibilità di osservare muscoli, tendini ed articolazioni in movimento”.
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. IL PRESIDENTE SALERNO ESPRIME SOLIDARIETA’ AL VESCOVO PENNISI

Appresa la notizia delle minacce rivolte al Vescovo della Diocesi di Piazza Armerina, il Presidente della Provincia ha immediatamente raggiunto nella stessa giornata di lunedì per telefono mons. Pennisi per esprimergli la solidarietà e la vicinanza della comunità provinciale e dell’amministrazione.
“C’è da rimanere allibiti di fronte a queste minacce. Per arrivare ad osare tanto – ha commentato Cataldo Salerno – vuol dire che la mafia è davvero sull’orlo di una crisi di nervi e che i siciliani onesti l’hanno costretta alle corde”.
“Bene ha fatto il Prefetto di Enna a disporre la tutela della persona del Vescovo, perché la mafia in difficoltà è ancora più irrazionale e pericolosa. Perciò mettiamo a disposizione delle forze dell’ordine tutte le vetture di cui possono, per questa emergenza, avere bisogno, a partire dall’auto della presidenza”.


L’ufficio Stampa


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. VA IN ONDA «CARAVAGGIO»

E´ stata girata all´interno di Piazza Duomo e all´interno della Commenda dei Cavalieri di Malta , si tratta della fiction sulla vita di Caravaggio che proprio nei prossimi giorni vedremo in tv.  Il 17 e il 18 febbraio in due puntate la storia dell´artista interpretato da Alessio Boni. Alcune scene sono state girate nella fattoria Mandrascate tra Piazza Armerina e Valguarnera.Tra gli attori Elena Sofia Ricci, Paolo Briguglia, Jordi Mollà.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. STATO DI AGITAZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

Camera di Commercio: stato di agitazione per mancato stipendio previsto un incontro con i sindacati
 
Enna – Chiedono un incontro immediato con il presidente della Camera Di Commercio Liborio Gulino , per chiarimenti e spiegazioni circa la mancata corresponsione degli stipendi del mese di Gennaio ai dipendenti. Sono i sindacati Cgil, Csl, Uil, Ugl, Cobas, Codir, Sadirs, che vogliono capire cosa accadrà in futuro. Intanto il presidente Gulino fa sapere la sua disponibilità all´incontro e spiega come la Camera Di Commercio si stia muovendo con il Banco di Sicilia per avere delle anticipazioni così come è avvenuto in passato.
fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. EX CISS PRESTO INIZIERANNO I LAVORI

Inizieranno al più presto i lavori per la realizzazione del centro di riabilitazione del palazzo ex Ciss in contrada Pollicarini a Pergusa.E´ iniziata infatti la fase di recinzione dello spazio del cantiere , presto verrà installata la gru e inizieranno i lavori che dovranno essere ultimati entro 30 mesi. La struttura sarà composta da un corpo centrale di 104 metri e da quattro tronconi laterali  su tre piani e un seminterrato. Nella struttura ci sarà spazio per le attività di riabilitazione funzionale , occupazionale urologica, kinesiterapia ed ergoterapia, con camere per i decenti dotate di servizi igienici.
fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

MA…. SANREMO E’ SANREMO ?

2/14/2008 –

E così ritorna l’appuntamento con il Festival di Sanremo, ormai giunta alla sua 58° edizione. Ma cosa rappresenta oggi il Festival di Sanremo? È ancora così importante per chi fa musica esibirsi sul palco dell’Ariston? O è solo un’occasione per i cosiddetti big di risalire la china? Certo per i giovani può essere una bella esperienza, il fiore all’occhiello di una, si spera, promettente carriera. D’altronde guardandoci intorno, tra “grandi fratelli” e “amici”, scopriamo che per lo meno si apprezza la serietà di chi, prima di andare in televisione, si fa veramente le ossa. Rassicurante è la direzione artistica, affidata all’egregio Sig. Baudo che da anni “fa” televisione con stile e competenza. Ma dopo 58 anni di fiori, passerelle, canzoni d’amore (davvero siamo un popolo di innamorati?), è possibile propinare sempre la stessa salsa?. Si, d’accordo! Cambiano i volti, i musicisti e quant’altro. Ma davvero c’è bisogno di questa ventata di musica sanremese che nella maggior parte dei casi non arriva neanche alla stagione estiva? Tempo addietro quando la TV era l’unico mezzo che insieme alla radio, poteva allietare le nostre orecchie, il festival era davvero vissuto come qualcosa di speciale. A distanza di anni le cose cambiano, oggi, tra CD, DVD, MP3, TV, radio, ecc. la musica è assai facile da reperire, e magari se il nostro idolo, in quanto affermato snobba il palco sanremese noi automaticamente facciamo lo stesso. Ma non tutto è perduto, si riesce ancora a fare ascolti, magari con degli ospiti, magari con degli scatch finto-spontanei, dove il Pippo nazionale sembra essere specializzato (vi ricordate il tipo che voleva buttarsi in diretta dalla galleria del teatro?). Ma va bene così, che dir si voglia il nostro è un festival nazionale fatto dai vip, più o meno in auge, per la gente che ha voglia di cantare, mentre lavora, mentre si fa la doccia, mentre è in macchina. E poi quest’anno sarà pieno di giubilo, perché tornerà il grande Toto Cutugno (ritiratosi per parecchio tempo in campagna), l’eterno secondo, che tutti aspettavamo con ansia, che ritorna libero come un falco da tempo rinchiuso in una gabbia; ci sarà attesa per l’esordio di Frankie Hi Nrg che sicuramente porterà una ventata rivoluzionaria all’interno del festival (per lo meno non parlerà d’amore!); ci sarà Loredana Bertè, che nonostante stenti a mettere insieme musica e parole, è pur sempre un personaggio storico; ci sarà tra le “nuove proposte” Little Tony, con un pezzo enigmatico dal titolo “non finisce qui”(sicuramente parteciperà ancora a futuri festival!); spazio ancora per Mietta e Minghi che volevano duettare nuovamente insieme come due simpatici trottolini amorosi, ma quando lei, rivolgendosi a lui, disse “Baciami adesso”, lui rispose “Cammina, cammina” e così decisero di presentarsi con due pezzi diversi. Scherzi a parte, il festival è atteso, c’è voglia di parlarne, c’è voglia di vedere qualcuno che mette il piede in fallo durante la classica passerella sulla scala, sempre diversa, ma immancabile all’interno della scenografia, c’è voglia di criticare o apprezzare gli abiti che indosseranno le belle di turno, Bianca Guaccero e Andrea Osvart. Perchè tutto questo? La risposta è una sola! Perché Sanremo è Sanremo!
Che dire infine, anch’io umile fruitore del tubo catodico, mi ritroverò di fronte alla 58° edizione del Festival di Sanremo e mi accorgerò che tale festival ha creato un vuoto nella televisione italiana, quel vuoto che potremo carpire solo quando il festival non andrà più in onda.


Andrea Lombardo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. ATTIVITA’ DI RADIODIAGNOSTICA A TUTELA DELLA SALUTE DELLO SPORT

2/14/2008 –  Una nota congiunta del Responsabile del Servizio di Radiodiagnostica del Presidio Ospedaliero F.B.C. di Leonforte, dott. Gianfranco Di Fede, e del Responsabile Medicina dello Sport , dott. Angelo Sberna, appartenenti all’Azienda Usl n. 4 Enna, sottolinea il bilancio positivo del servizio di ecografia muscoloscheletrica del P.O. di Leonforte a favore degli atleti della provincia.
“Si chiude positivamente il bilancio delle attività di ecografia muscoloscheletrica svolte dalla U.O.di radiologia del P.O. di Leonforte, diretto dal dott. Gianfranco Di Fede in favore degli atleti della provincia di Enna. Infatti tre atlete di punta, come le campionesse regionali allieve Valentina Salamone, centometrista, Angela Parisi, saltatrice ed ultimamente Valeria Vacirca, astista tra l’altro medaglia di bronzo ai Giochi delle Isole, sono state validamente seguite per la diagnosi ed il recupero degli infortuni. La collaborazione con società di alto livello di Enna – dichiara il dott. Di Fede- serve a lanciare un messaggio ad altre società e ad atleti amatoriali, in quanto una ben precisa diagnosi è importante per un buon recupero funzionale, e le ecografie, che non hanno alcuna controindicazione, sono un ottimo mezzo diagnostico per i traumi acuti e cronici degli sportivi, stante anche la possibilità di osservare muscoli, tendini ed articolazioni in movimento”.
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. IL PRESIDENTE SALERNO ESPRIME SOLIDARIETA’ AL VESCOVO PENNISI

2/14/2008 –

Appresa la notizia delle minacce rivolte al Vescovo della Diocesi di Piazza Armerina, il Presidente della Provincia ha immediatamente raggiunto nella stessa giornata di lunedì per telefono mons. Pennisi per esprimergli la solidarietà e la vicinanza della comunità provinciale e dell’amministrazione.
“C’è da rimanere allibiti di fronte a queste minacce. Per arrivare ad osare tanto – ha commentato Cataldo Salerno – vuol dire che la mafia è davvero sull’orlo di una crisi di nervi e che i siciliani onesti l’hanno costretta alle corde”.
“Bene ha fatto il Prefetto di Enna a disporre la tutela della persona del Vescovo, perché la mafia in difficoltà è ancora più irrazionale e pericolosa. Perciò mettiamo a disposizione delle forze dell’ordine tutte le vetture di cui possono, per questa emergenza, avere bisogno, a partire dall’auto della presidenza”.


L’ufficio Stampa


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. VA IN ONDA «CARAVAGGIO»

2/14/2008 – E´ stata girata all´interno di Piazza Duomo e all´interno della Commenda dei Cavalieri di Malta , si tratta della fiction sulla vita di Caravaggio che proprio nei prossimi giorni vedremo in tv.  Il 17 e il 18 febbraio in due puntate la storia dell´artista interpretato da Alessio Boni. Alcune scene sono state girate nella fattoria Mandrascate tra Piazza Armerina e Valguarnera.Tra gli attori Elena Sofia Ricci, Paolo Briguglia, Jordi Mollà.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. STATO DI AGITAZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

2/14/2008 – Camera di Commercio: stato di agitazione per mancato stipendio previsto un incontro con i sindacati
 
Enna – Chiedono un incontro immediato con il presidente della Camera Di Commercio Liborio Gulino , per chiarimenti e spiegazioni circa la mancata corresponsione degli stipendi del mese di Gennaio ai dipendenti. Sono i sindacati Cgil, Csl, Uil, Ugl, Cobas, Codir, Sadirs, che vogliono capire cosa accadrà in futuro. Intanto il presidente Gulino fa sapere la sua disponibilità all´incontro e spiega come la Camera Di Commercio si stia muovendo con il Banco di Sicilia per avere delle anticipazioni così come è avvenuto in passato.
fonte:
www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. EX CISS PRESTO INIZIERANNO I LAVORI

2/14/2008 – Inizieranno al più presto i lavori per la realizzazione del centro di riabilitazione del palazzo ex Ciss in contrada Pollicarini a Pergusa.E´ iniziata infatti la fase di recinzione dello spazio del cantiere , presto verrà installata la gru e inizieranno i lavori che dovranno essere ultimati entro 30 mesi. La struttura sarà composta da un corpo centrale di 104 metri e da quattro tronconi laterali  su tre piani e un seminterrato. Nella struttura ci sarà spazio per le attività di riabilitazione funzionale , occupazionale urologica, kinesiterapia ed ergoterapia, con camere per i decenti dotate di servizi igienici.
fonte:
www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. PRESENTATO IL LABORATORIO IL TEATRO DEI TERRITORI

Numero chiuso a 70 partecipanti, le domande dovranno pervenire entro venerdì 15 febbraio
E’ stato presentato questa mattina, presso la sede della Provincia Regionale di Enna, il laboratorio “Il Teatro dei Territori” organizzato per il secondo anno consecutivo da MDA Produzioni Danza e la Provincia Regionale di Enna in collaborazione con i Comuni di Enna e di Troina, e l´Università Kore di Enna.
Visto il successo della scorsa edizione, che  ha visto il suo culmine nella messa in scena de “Il Ratto di Proserpina” al quale hanno partecipato nei panni degli “zolfatari” venti allievi affiancati da danzatori e attori professionisti, il progetto procede intensificando il cammino di ampliamento e decentramento delle opportunità di formazione artistico/culturale, e tracciando nel territorio un itinerario fatto di laboratori aperti alla cittadinanza giovanile, fasce deboli della popolazione, agli studenti che desiderano confrontarsi con un applicativo delle facoltà scelte, per offrire la possibilità di incontrasi e lavorare con artisti professionisti.
“Le iniziative di carattere culturale per essere valide devono essere istituzionalizzate e riproposte annualmente – ha detto Rosalinda Campanile, assessore provinciale alla Cultura e Beni culturali – Questa iniziativa è importante perché offre ai ragazzi del nostro territorio un’opportunità di formazione, incontro e condivisione, equiparabile alle opportunità a cui sono abituati i ragazzi che vivono nelle grandi città. Il corso anche quest’anno si svolgerà, oltre che ad Enna, anche a Troina, un modo per incentivare e favorire i giovani della zona nord della provincia, spesso isolati dalle iniziative culturali a causa della distanza. Un altro importante passo – ha concluso l’Assessore – è stato il protocollo d’intesa stipulato con l’Università Kore che agevolerà i giovani studenti del Dams che vorranno partecipare al laboratorio”.
Quest’anno saranno settanta i partecipanti ammessi al laboratorio, di cui 62 allievi e 8 uditori, scelti da una commissione esaminatrice tra gli studenti di scuola media superiore (solo gli ultimi due anni), studenti di scuole professionali e universitari, Dams e Università Kore incluse. 
I corsi, a partecipazione gratuita, mirano a favorire l’aggregazione sociale e le esperienze formative: migliorare le relazioni con l’esterno, tra cui l’atteggiamento di rispetto, la tolleranza e la solidarietà; incrementare la conoscenza di sé, la gestione delle proprie ansie ed insicurezza, canalizzando l’aggressività in sana e dinamica vitalità.
“Il progetto del laboratorio – ha detto Rino Agnello, sindaco di Enna – si inserisce in un progetto più ampio di rinascita e rilancio culturale a cui stiamo già lavorando. Il progetto oltre ad essere un importante momento formativo è anche , e soprattutto, un’occasione di confronto tra ragazzi appartenenti allo stesso territorio”.
Il laboratorio, che è un progetto che si coniuga con il nuovo panorama culturale della provincia aderendo alle numerose attività finalizzate alla valorizzazione delle risorse e delle identità del territorio, è finalizzato anche all’acquisizione di competenze di “interprete ” e “operatore” nel campo teatrale: profili professionali indipendenti nella creazione e produzione degli spettacoli dal vivo.
I corsi, che si svolgeranno a Enna e Troina, saranno tenuti da diciassette professionisti del settore teatrale: registi, coreografi, attori, cantanti, danzatori ma anche psicanalisti, che faranno lezione per un totale di 170 ore complessive.  Tra i docenti importanti nomi di rilievo nazionale, tra cui spiccano le attrici etnee Donatella Finocchiaro e Lucia Sardo, che terranno lezioni intitolate “interpretazione e recitazione” la prima, e “teatro per la vita” la seconda.
Anche quest’anno al termine del laboratorio saranno selezionati dieci allievi da inserire nel settore teatrale: sei in produzioni teatrali e quattro nell’organizzazione e promozione di spettacoli teatrali.
“La nostra idea è quella di costituire un paesaggio culturale armonico che possa basarsi anche, e soprattutto, sulle risorse del territorio. – ha detto Aurelio Gatti, direttore artistico della MDA produzioni danza – E’ per questo che non bisogna sottrarre opportunità ai giovani di questo territorio, che sono una riserva di risorsa che deve essere attivata. Alcuni dei ragazzi che hanno partecipato negli scorsi anni oggi vivono a Bologna, Roma e Milano e fanno gli attori. Probabilmente è il momento di pensare alla creazione di una compagnia stabile non amatoriale, affinché questi giovani non emigrino per potersi realizzare. Penso che senza demonizzare il contemporaneo, oggi sia necessario riattivare nei giovani la capacità di analisi e approfondimento, sconfiggendo l’omologazione, soprattutto quella del pensiero, sempre più dilagante.
Quest’anno – ha concluso Gatti – i ragazzi che parteciperanno al laboratorio saranno chiamati a partecipare, quasi certamente alla messa in scena de “Il Ciclope”. Mi auguro che possa essere anche quest’anno  un’esperienza emozionante”.
Le domande di partecipazione dovranno pervenire, entro venerdì 15 febbraio, presso la segreteria della Provincia Regionale di Enna -piazza Garibaldi, 1-Enna tel. 0935.521336- oppure presso la segreteria del Sindaco del Comune di Troina -via Conte Ruggiero, 4- Troina (En) tel. 0935937216-.
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

AVVIAMENTO AL LAVORO PER 650 FORESTALI

Si ritorna a parlare di lavoratori forestali, la cui categoria conosce sempre problemi a non finire e sono di difficile soluzione, soprattutto quando manca la volontà di carattere politico.
         Le OO.SS di categoria di CGIL  CISL  e  UIL con in testa i 3 segretari provinciali Angelo Lupo, Massimo Bubbo e Vincenzo Savarino, restano sempre in attesa che da parte della Regione Siciliana venga risolto l’annoso problema del contratto di lavoro e quindi dell’adeguamento delle retribuzioni e che venga preso sul serio l’accordo Sindacato – Governo del Novembre 2005  e cioè quello che in 4 anni i lavoratori del settore sarebbero transitati tutti nelle fasce superiori di giornate lavorative.
          Da una riunione fatta ieri in Azienda delle Foreste tra il Dott. Caruso e i sindacalisti Lupo, Bubbo e Savarino è stato deciso l’avviamento di 650  Lavoratori Forestali , questa richiesta è stata fatta in base ai fondi residui assegnati nel 2007, ma spendibili solo nell’anno 2008.
           Questo avviamento sarà evaso nelle tre Scica di Enna – P.Armerina e Nicosia mercoledì 20 Febbraio p.v., mentre il 1° giorno di lavoro sarà per il 17 marzo p.v..
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA PARTECIPA A M’ILLUMINO DI MENO IL 15 FEBBRAIO

La città di Piazza Armerina partecipa alla campagna di sensibilizzazione “M’ILLUMINO DI MENO” che punta i riflettori sulla necessità, sempre più evidente, di porre in essere buone pratiche finalizzate alla riduzione dei consumi energetici.
Il 15 febbraio, dalle 18 alle 19, simbolicamente e significatamente, come già l’anno scorso, sarà spenta la pubblica illuminazione dalle 18 alle 19, nella zona compresa tra Piazza Garibaldi e Piazza Cattedrale e sarà anche spento il sito internet istituzionale.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CONVEGNO –


“L’imprenditorialità femminile nella provincia di Enna. Un contributo allo sviluppo del territorio”. E’ questo il tema del convegno che si terrà mercoledì prossimo, 13 febbraio, alle ore 9 alla Sala Cerere di Palazzo Chiaramonte. L’appuntamento è organizzato da Comune e Provincia e vede tra i partner la Banca Credito Cooperativo “La Riscossa” di Regalbuto, la Camera di Commercio di Enna, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, Formaper, l’Unione Europea, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’Assessorato Regionale del Lavoro. Si tratta dell’evento finale di un progetto, “Donne creano impresa – Azioni integrate per la creazione ed il consolidamento di imprese femminili della Provincia di Enna”, che ha visto la partecipazione di 20 giovani ad un corso di formazione proprio su come fare impresa. Di questi 7 hanno già aperto i battenti con nuove aziende che operano sul territorio della provincia. Nella prima parte del convegno sarà Paola De Fortunatis, responsabile del progetto Formaper, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, ad illustrare il progetto ed i risultati conseguiti con la testimonianza della neo imprenditrice Stefania Bruno.


 









 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

A PIAZZA ARMERINA APRIRA’ UN RIFUGIO TEMPORANEO PER CANI

Oggi pomeriggio alle 16.00 l’assessore Mauro Farina si recherà con un gruppo di volontari al vecchio macello per valutare la possibilità di utilizzare una parte della struttura per ospitare temporaneamente i cani randagi che scorazzano per le vie della città e che spesso si riuniscono in branchi. I cani verranno sterilizzati grazie all’aiuto di alcuni volontari animalisti che li accudiranno per il tempo necessario.

Il ricovero temporaneo non è l’unica iniziativa che l’assessore Mauro Farina , da sempre molto attento ai problemi legati ai cani, ha intenzione di intraprendere per assicurare una vita dignitosa al maggior numero di animali possibile: è in fase di realizzazione un sito internet che raccoglierà le richieste di adozione per cuccioli e fornirà indicazioni e consigli sul mantenimento e l’addestramento dei cani. Il sito sarà operativo dai primi di marzo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI RIJEKA (CROAZIA) A PIAZZA ARMERINA

Il Presidente della Camera di Commercio di Rijeka ( Fiume)Mr. Micetic  oggi è ospite della nostra Città per istituire un rapporto di amicizia finalizzato ad intraprendere degli scambi turistici-culturali e commerciali. L’iniziativa nasce dall’Assessore al Turismo Fabrizio Tudisco che ha rapidamente organizzato l’iniziativa. Domani pomeriggio, alle ore 18.00, nel Salone delle Luci del Municipio il Sindaco Dr. Maurizio Prestifilippo accoglierà ufficialmente l’illustre Ospite con un incontro con i più importanti Imprenditori turistici e commerciali del territorio

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CENA DI SAN VALENTINO.

 MEZZE PENNE GRATINATE


Sale
Pangrattato: 2 Cucchiai
Olio D’oliva: 3 Cucchiai
Tuorli D’uovo: 2
Burro: 20 G
Formaggio Parmigiano: 4 Cucchiai
Panna: 20 Cl
Cipollotti Freschi: 2 Mazzi
Speck: 100 G
Pasta Tipo Mezze Penne: 350 G

Scaldate il forno a 200 gradi.


Cuocete la pasta in acqua bollente salata.Tritate lo speck e rosolatelo in un tegame con l’olio, unite i cipollotti a fettine, salate e cuocete su fuoco basso e a coperchio chiuso per dieci minuti., mescolando ogni tanto.Scolate la pasta al dente, conditela con il soffritto, disponetela in una pirofila imburrata e cosparsa di pangrattato, copritela con la panna mescolata al parmigiano e ai tuorli e cuocete in forno per 20 minuti.Togliete dal forno e servite.


 FILETTO DI VITELLO AL CARTOCCIO


Sale
Pepe
Burro
Cipolla: 1/2
Prosciutto Cotto: 4 Fette
Funghi Secchi: 50 G
Filetto Di Vitello: 4 Fette Alte


Rosolare la cipolla tritata in poco burro, unire i funghi già  ammollati e tritati, condire con sale e pepe e far cuocere.
Rosolare in poco burro il filetto, salandolo e pepandolo.
Preparare 4 fogli di alluminio e sistemarvi al centro mezza fetta di prosciutto, una di filetto 1 cucchiaiata di funghi e una altra mezza fetta di prosciutto.
Formare 4 pacchettini e passarli in forno a 170′ per 10′.


CREPES DI CIOCCOLATO AL MASCARPONE


200 g di farina bianca
50 cl di latte
3 uova
1 pizzico di sale


Stempera con una frusta le uova in una terrina.
Aggiungi la farina poco per volta, allungando con il latte e continuando a lavorare il tutto con la frusta.
Al termine otterrai una pastella omogenea fluida e filante.
Lascia riposare un’oretta.
Con un pennello leggermente intinto nell’olio ungi la padella ben calda e nel centro versaci una piccola quantità di pastella.
Gira rapidamente la padella in modo che non si formino buchi.
Quando i bordi della crepe si sollevano, girala aiutandoti con una spatola.
 


Mascarpone: 8 Cucchiai
Salsa Di Cioccolato
Crepes Al Cioccolato: 8
Mandorle Caramellate Tritate Finemente: 4 Cucchiai


Disponete su ogni crepe un cucchiaio di mascarpone mescolato con le mandorle tritate, arrotolatele e servite con la salsa di cioccolato calda.


AUGURI A TUTTI GLI INNAMORATI

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. II EDIZIONE DEL LABORATORIO IL TEATRO DEI TERRITORI

presso la Sala delle Riunioni della Provincia Regionale di Enna, sarà presentata la seconda edizione del laboratorio “Il Teatro dei Territori” organizzato da MDA Produzioni Danza e dalla Provincia Regionale di Enna, in collaborazione con i Comuni di Enna e di Troina, e l’Università Kore di Enna.
Il progetto, che nella scorsa edizione ha visto il suo culmine nella messa in scena de “Il Ratto di Proserpina”, quest’anno si avvale della collaborazione di importanti artisti, anche siciliani, di fama nazionale.


Alla conferenza stampa saranno presenti, tra gli altri, Aurelio Gatti dell’MDA Produzioni Danza e l’assessore Rosalinda Campanile.


Info: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. PRESENTATO IL LABORATORIO IL TEATRO DEI TERRITORI

2/12/2008 – Numero chiuso a 70 partecipanti, le domande dovranno pervenire entro venerdì 15 febbraio
E’ stato presentato questa mattina, presso la sede della Provincia Regionale di Enna, il laboratorio “Il Teatro dei Territori” organizzato per il secondo anno consecutivo da MDA Produzioni Danza e la Provincia Regionale di Enna in collaborazione con i Comuni di Enna e di Troina, e l´Università Kore di Enna.
Visto il successo della scorsa edizione, che  ha visto il suo culmine nella messa in scena de “Il Ratto di Proserpina” al quale hanno partecipato nei panni degli “zolfatari” venti allievi affiancati da danzatori e attori professionisti, il progetto procede intensificando il cammino di ampliamento e decentramento delle opportunità di formazione artistico/culturale, e tracciando nel territorio un itinerario fatto di laboratori aperti alla cittadinanza giovanile, fasce deboli della popolazione, agli studenti che desiderano confrontarsi con un applicativo delle facoltà scelte, per offrire la possibilità di incontrasi e lavorare con artisti professionisti.
“Le iniziative di carattere culturale per essere valide devono essere istituzionalizzate e riproposte annualmente – ha detto Rosalinda Campanile, assessore provinciale alla Cultura e Beni culturali – Questa iniziativa è importante perché offre ai ragazzi del nostro territorio un’opportunità di formazione, incontro e condivisione, equiparabile alle opportunità a cui sono abituati i ragazzi che vivono nelle grandi città. Il corso anche quest’anno si svolgerà, oltre che ad Enna, anche a Troina, un modo per incentivare e favorire i giovani della zona nord della provincia, spesso isolati dalle iniziative culturali a causa della distanza. Un altro importante passo – ha concluso l’Assessore – è stato il protocollo d’intesa stipulato con l’Università Kore che agevolerà i giovani studenti del Dams che vorranno partecipare al laboratorio”.
Quest’anno saranno settanta i partecipanti ammessi al laboratorio, di cui 62 allievi e 8 uditori, scelti da una commissione esaminatrice tra gli studenti di scuola media superiore (solo gli ultimi due anni), studenti di scuole professionali e universitari, Dams e Università Kore incluse. 
I corsi, a partecipazione gratuita, mirano a favorire l’aggregazione sociale e le esperienze formative: migliorare le relazioni con l’esterno, tra cui l’atteggiamento di rispetto, la tolleranza e la solidarietà; incrementare la conoscenza di sé, la gestione delle proprie ansie ed insicurezza, canalizzando l’aggressività in sana e dinamica vitalità.
“Il progetto del laboratorio – ha detto Rino Agnello, sindaco di Enna – si inserisce in un progetto più ampio di rinascita e rilancio culturale a cui stiamo già lavorando. Il progetto oltre ad essere un importante momento formativo è anche , e soprattutto, un’occasione di confronto tra ragazzi appartenenti allo stesso territorio”.
Il laboratorio, che è un progetto che si coniuga con il nuovo panorama culturale della provincia aderendo alle numerose attività finalizzate alla valorizzazione delle risorse e delle identità del territorio, è finalizzato anche all’acquisizione di competenze di “interprete ” e “operatore” nel campo teatrale: profili professionali indipendenti nella creazione e produzione degli spettacoli dal vivo.
I corsi, che si svolgeranno a Enna e Troina, saranno tenuti da diciassette professionisti del settore teatrale: registi, coreografi, attori, cantanti, danzatori ma anche psicanalisti, che faranno lezione per un totale di 170 ore complessive.  Tra i docenti importanti nomi di rilievo nazionale, tra cui spiccano le attrici etnee Donatella Finocchiaro e Lucia Sardo, che terranno lezioni intitolate “interpretazione e recitazione” la prima, e “teatro per la vita” la seconda.
Anche quest’anno al termine del laboratorio saranno selezionati dieci allievi da inserire nel settore teatrale: sei in produzioni teatrali e quattro nell’organizzazione e promozione di spettacoli teatrali.
“La nostra idea è quella di costituire un paesaggio culturale armonico che possa basarsi anche, e soprattutto, sulle risorse del territorio. – ha detto Aurelio Gatti, direttore artistico della MDA produzioni danza – E’ per questo che non bisogna sottrarre opportunità ai giovani di questo territorio, che sono una riserva di risorsa che deve essere attivata. Alcuni dei ragazzi che hanno partecipato negli scorsi anni oggi vivono a Bologna, Roma e Milano e fanno gli attori. Probabilmente è il momento di pensare alla creazione di una compagnia stabile non amatoriale, affinché questi giovani non emigrino per potersi realizzare. Penso che senza demonizzare il contemporaneo, oggi sia necessario riattivare nei giovani la capacità di analisi e approfondimento, sconfiggendo l’omologazione, soprattutto quella del pensiero, sempre più dilagante.
Quest’anno – ha concluso Gatti – i ragazzi che parteciperanno al laboratorio saranno chiamati a partecipare, quasi certamente alla messa in scena de “Il Ciclope”. Mi auguro che possa essere anche quest’anno  un’esperienza emozionante”.
Le domande di partecipazione dovranno pervenire, entro venerdì 15 febbraio, presso la segreteria della Provincia Regionale di Enna -piazza Garibaldi, 1-Enna tel. 0935.521336- oppure presso la segreteria del Sindaco del Comune di Troina -via Conte Ruggiero, 4- Troina (En) tel. 0935937216-.
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

AVVIAMENTO AL LAVORO PER 650 FORESTALI

2/12/2008 – Si ritorna a parlare di lavoratori forestali, la cui categoria conosce sempre problemi a non finire e sono di difficile soluzione, soprattutto quando manca la volontà di carattere politico.
         Le OO.SS di categoria di CGIL  CISL  e  UIL con in testa i 3 segretari provinciali Angelo Lupo, Massimo Bubbo e Vincenzo Savarino, restano sempre in attesa che da parte della Regione Siciliana venga risolto l’annoso problema del contratto di lavoro e quindi dell’adeguamento delle retribuzioni e che venga preso sul serio l’accordo Sindacato – Governo del Novembre 2005  e cioè quello che in 4 anni i lavoratori del settore sarebbero transitati tutti nelle fasce superiori di giornate lavorative.
          Da una riunione fatta ieri in Azienda delle Foreste tra il Dott. Caruso e i sindacalisti Lupo, Bubbo e Savarino è stato deciso l’avviamento di 650  Lavoratori Forestali , questa richiesta è stata fatta in base ai fondi residui assegnati nel 2007, ma spendibili solo nell’anno 2008.
           Questo avviamento sarà evaso nelle tre Scica di Enna – P.Armerina e Nicosia mercoledì 20 Febbraio p.v., mentre il 1° giorno di lavoro sarà per il 17 marzo p.v..
Fonte:
www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA PARTECIPA A M’ILLUMINO DI MENO IL 15 FEBBRAIO

2/12/2008 –

La città di Piazza Armerina partecipa alla campagna di sensibilizzazione “M’ILLUMINO DI MENO” che punta i riflettori sulla necessità, sempre più evidente, di porre in essere buone pratiche finalizzate alla riduzione dei consumi energetici.
Il 15 febbraio, dalle 18 alle 19, simbolicamente e significatamente, come già l’anno scorso, sarà spenta la pubblica illuminazione dalle 18 alle 19, nella zona compresa tra Piazza Garibaldi e Piazza Cattedrale e sarà anche spento il sito internet istituzionale.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CONVEGNO –

2/12/2008 –


“L’imprenditorialità femminile nella provincia di Enna. Un contributo allo sviluppo del territorio”. E’ questo il tema del convegno che si terrà mercoledì prossimo, 13 febbraio, alle ore 9 alla Sala Cerere di Palazzo Chiaramonte. L’appuntamento è organizzato da Comune e Provincia e vede tra i partner la Banca Credito Cooperativo “La Riscossa” di Regalbuto, la Camera di Commercio di Enna, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, Formaper, l’Unione Europea, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’Assessorato Regionale del Lavoro. Si tratta dell’evento finale di un progetto, “Donne creano impresa – Azioni integrate per la creazione ed il consolidamento di imprese femminili della Provincia di Enna”, che ha visto la partecipazione di 20 giovani ad un corso di formazione proprio su come fare impresa. Di questi 7 hanno già aperto i battenti con nuove aziende che operano sul territorio della provincia. Nella prima parte del convegno sarà Paola De Fortunatis, responsabile del progetto Formaper, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, ad illustrare il progetto ed i risultati conseguiti con la testimonianza della neo imprenditrice Stefania Bruno.


 









 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

A PIAZZA ARMERINA APRIRA’ UN RIFUGIO TEMPORANEO PER CANI

2/12/2008 –

Oggi pomeriggio alle 16.00 l’assessore Mauro Farina si recherà con un gruppo di volontari al vecchio macello per valutare la possibilità di utilizzare una parte della struttura per ospitare temporaneamente i cani randagi che scorazzano per le vie della città e che spesso si riuniscono in branchi. I cani verranno sterilizzati grazie all’aiuto di alcuni volontari animalisti che li accudiranno per il tempo necessario.

Il ricovero temporaneo non è l’unica iniziativa che l’assessore Mauro Farina , da sempre molto attento ai problemi legati ai cani, ha intenzione di intraprendere per assicurare una vita dignitosa al maggior numero di animali possibile: è in fase di realizzazione un sito internet che raccoglierà le richieste di adozione per cuccioli e fornirà indicazioni e consigli sul mantenimento e l’addestramento dei cani. Il sito sarà operativo dai primi di marzo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI RIJEKA (CROAZIA) A PIAZZA ARMERINA

2/12/2008 –

Il Presidente della Camera di Commercio di Rijeka ( Fiume)Mr. Micetic  oggi è ospite della nostra Città per istituire un rapporto di amicizia finalizzato ad intraprendere degli scambi turistici-culturali e commerciali. L’iniziativa nasce dall’Assessore al Turismo Fabrizio Tudisco che ha rapidamente organizzato l’iniziativa. Domani pomeriggio, alle ore 18.00, nel Salone delle Luci del Municipio il Sindaco Dr. Maurizio Prestifilippo accoglierà ufficialmente l’illustre Ospite con un incontro con i più importanti Imprenditori turistici e commerciali del territorio

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CENA DI SAN VALENTINO.

2/12/2008 –

 MEZZE PENNE GRATINATE


Sale
Pangrattato: 2 Cucchiai
Olio D’oliva: 3 Cucchiai
Tuorli D’uovo: 2
Burro: 20 G
Formaggio Parmigiano: 4 Cucchiai
Panna: 20 Cl
Cipollotti Freschi: 2 Mazzi
Speck: 100 G
Pasta Tipo Mezze Penne: 350 G

Scaldate il forno a 200 gradi.


Cuocete la pasta in acqua bollente salata.Tritate lo speck e rosolatelo in un tegame con l’olio, unite i cipollotti a fettine, salate e cuocete su fuoco basso e a coperchio chiuso per dieci minuti., mescolando ogni tanto.Scolate la pasta al dente, conditela con il soffritto, disponetela in una pirofila imburrata e cosparsa di pangrattato, copritela con la panna mescolata al parmigiano e ai tuorli e cuocete in forno per 20 minuti.Togliete dal forno e servite.


 FILETTO DI VITELLO AL CARTOCCIO


Sale
Pepe
Burro
Cipolla: 1/2
Prosciutto Cotto: 4 Fette
Funghi Secchi: 50 G
Filetto Di Vitello: 4 Fette Alte


Rosolare la cipolla tritata in poco burro, unire i funghi già  ammollati e tritati, condire con sale e pepe e far cuocere.
Rosolare in poco burro il filetto, salandolo e pepandolo.
Preparare 4 fogli di alluminio e sistemarvi al centro mezza fetta di prosciutto, una di filetto 1 cucchiaiata di funghi e una altra mezza fetta di prosciutto.
Formare 4 pacchettini e passarli in forno a 170′ per 10′.


CREPES DI CIOCCOLATO AL MASCARPONE


200 g di farina bianca
50 cl di latte
3 uova
1 pizzico di sale


Stempera con una frusta le uova in una terrina.
Aggiungi la farina poco per volta, allungando con il latte e continuando a lavorare il tutto con la frusta.
Al termine otterrai una pastella omogenea fluida e filante.
Lascia riposare un’oretta.
Con un pennello leggermente intinto nell’olio ungi la padella ben calda e nel centro versaci una piccola quantità di pastella.
Gira rapidamente la padella in modo che non si formino buchi.
Quando i bordi della crepe si sollevano, girala aiutandoti con una spatola.
 


Mascarpone: 8 Cucchiai
Salsa Di Cioccolato
Crepes Al Cioccolato: 8
Mandorle Caramellate Tritate Finemente: 4 Cucchiai


Disponete su ogni crepe un cucchiaio di mascarpone mescolato con le mandorle tritate, arrotolatele e servite con la salsa di cioccolato calda.


AUGURI A TUTTI GLI INNAMORATI

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. II EDIZIONE DEL LABORATORIO IL TEATRO DEI TERRITORI

2/12/2008 –

presso la Sala delle Riunioni della Provincia Regionale di Enna, sarà presentata la seconda edizione del laboratorio “Il Teatro dei Territori” organizzato da MDA Produzioni Danza e dalla Provincia Regionale di Enna, in collaborazione con i Comuni di Enna e di Troina, e l’Università Kore di Enna.
Il progetto, che nella scorsa edizione ha visto il suo culmine nella messa in scena de “Il Ratto di Proserpina”, quest’anno si avvale della collaborazione di importanti artisti, anche siciliani, di fama nazionale.


Alla conferenza stampa saranno presenti, tra gli altri, Aurelio Gatti dell’MDA Produzioni Danza e l’assessore Rosalinda Campanile.


Info: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA – INTIDIMAZIONE AL VESCOVO PENNISI. IL COMUNICATO STAMPA DELLA CURIA.

A seguito del tentativo di intimidazione rivolto a Mons. Michele Pennisi attraverso un volantino fatto circolare in poche copie a Gela e pervenuto alla Polizia della città, il vescovo si mostra sereno e consapevole di avere operato per il bene, coerentemente con il suo compito di pastore. La sua azione contro l’illegalità è in sintonia con la linea della chiesa italiana, recentemente espressa dal Card. Bagnasco nell’ultimo Consiglio permanente della Cei e nella recente sessione della Conferenza Episcopale siciliana.


Intervenendo l’8 febbraio scorso a Gela ad un convegno sul tema “Il pizzo industria del male” al quale avevano partecipato tra gli altri l’on. Giuseppe Lumia, vice presidente della Commissione Nazionale Antimafia; il dr. Nicolò Marino, Sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta; il dr. Lirio Conti, gip del tribunale di Gela; Renzo Caponetti, presidente dell’associazione antiracket e il sindaco di Gela, Rosario Crocetta, Mons. Pennisi ha detto: “La nostra Diocesi è stata tra i promotori dell’Associazione antiracket e antiusura della provincia di Enna costituita nel 2002 e ha sottoscritto una convenzione con la Fondazione Antiusura ‘Padre Pino Puglisi’ di Messina promossa in collaborazione con la Caritas di Messina e quella regionale. Questa Fondazione è intervenuta in alcuni casi di usura anche a Gela.


I fenomeni del racket e dell’usura, che secondo il Catechismo degli adulti della CEI ‘provoca gravissime sofferenze alle famiglie e umilia la dignità e i diritti delle persone’, sono dei mali sommersi ma anche diffusi nella nostra società, che non bisogna ignorare con l’indifferenza ma lottare e prevenire attraverso una adeguata educazione morale e civile.


In base alla mia esperienza debbo confessare la difficoltà a muoversi in questi campi che richiedono interventi specifici e diversificati. Ho riscontrato molta diffidenza e omertà nelle persone vittime dell’usura e del racket con la conseguente difficoltà da parte delle forze dell’ordine e dei magistrati a trovare prove certe che portino alla individuazione e alla condanna dei colpevoli. Ma ritengo che bisogna sensibilizzare ed incoraggiare le vittime di questi tristi fenomeni a collaborare ed aver fiducia nelle istituzioni preposte alla loro prevenzione e repressione.


La Chiesa di Piazza Armerina intente impegnarsi a fare la sua parte sia dal punto di vista della catechesi e dell’educazione morale al rispetto della legalità, sia nell’aiutare la prevenzione di questi tristi fenomeni attraverso interventi concreti in campo caritativo e sociale. Siamo quindi pronti a collaborare, attraverso la Caritas diocesana, con l’Associazione antiracket e antiusura sorta a Gela.


Ribadisco quanto ho scritto in un editoriale del Settimanale ‘Settegiorni dagli Erei al Golfo’ circa l’incompatibilità di mafia e vita cristiana accompagnata dalla esigenza di prevenire i fenomeni criminosi ed aiutare i mafiosi a pentirsi, a riparare il male fatto e a diventare persone nuove”.


Quanto al risentimento per non aver consentito la celebrazione delle esequie di Daniele Emanuello nella Chiesa Madre, così come richiesto dai familiari, il vescovo si è attenuto alle disposizioni dell’autorità competente, ricordando però di non aver fatto mancare la necessaria assistenta spirituale ai familiari con la celebrazione del rito nella cappella del cimitero da parte di un padre francescano.


Mons. Pennisi ringrazia il segretario della Cei, Mons. Giuseppe Betori e tutti coloro che gli hanno espresso la propria solidarietà e ribadisce con forza il grido: “Il Signore ci liberi dal pizzo e dalla mafia”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. CHIESTA L’INTITOLAZIONE DI UNA PIAZZA IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLE FOIBE

In occasione della giornata della memoria dei martiri delle foibe e degli esuli d’Istria della Dalmazia , la sezione locale de La Destra presenterà una mozione con la quale verrà richiesta l’intitolazione di una piazza in ricordo delle migliaia di vittime uccise nelle foibe.
“Riteniamo opportuno -spiega Nino Cammarata- dedicare uno luogo al ricordo delle tante donne,uomini e bambini, che vennero vilmente uccisi nelle svolgere dell’immediato dopo guerra nel confine nord –est dell’Italia, dalle truppe del maresciallo Tito per il solo motivo di essere italiani. Ricordare e far conoscere una tragedia italiana sulla quale per circa  sessant’  anni si è colpevolmente taciuto.
Inoltre invitiamo-continua l’esponente de La Destra- i dirigenti degli istituti scolastici a voler dare risalto in questi giorni alla commemorazione del martirio delle foibe, sensibilizzando gli insegnanti ad affrontare un argomento ai più sconosciuto, anche a causa della perpetrata omissione in molti libri di testo di questa parte della nostra storia.”

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA – INTIDIMAZIONE AL VESCOVO PENNISI. IL COMUNICATO STAMPA DELLA CURIA.

2/11/2008 –

A seguito del tentativo di intimidazione rivolto a Mons. Michele Pennisi attraverso un volantino fatto circolare in poche copie a Gela e pervenuto alla Polizia della città, il vescovo si mostra sereno e consapevole di avere operato per il bene, coerentemente con il suo compito di pastore. La sua azione contro l’illegalità è in sintonia con la linea della chiesa italiana, recentemente espressa dal Card. Bagnasco nell’ultimo Consiglio permanente della Cei e nella recente sessione della Conferenza Episcopale siciliana.


Intervenendo l’8 febbraio scorso a Gela ad un convegno sul tema “Il pizzo industria del male” al quale avevano partecipato tra gli altri l’on. Giuseppe Lumia, vice presidente della Commissione Nazionale Antimafia; il dr. Nicolò Marino, Sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta; il dr. Lirio Conti, gip del tribunale di Gela; Renzo Caponetti, presidente dell’associazione antiracket e il sindaco di Gela, Rosario Crocetta, Mons. Pennisi ha detto: “La nostra Diocesi è stata tra i promotori dell’Associazione antiracket e antiusura della provincia di Enna costituita nel 2002 e ha sottoscritto una convenzione con la Fondazione Antiusura ‘Padre Pino Puglisi’ di Messina promossa in collaborazione con la Caritas di Messina e quella regionale. Questa Fondazione è intervenuta in alcuni casi di usura anche a Gela.


I fenomeni del racket e dell’usura, che secondo il Catechismo degli adulti della CEI ‘provoca gravissime sofferenze alle famiglie e umilia la dignità e i diritti delle persone’, sono dei mali sommersi ma anche diffusi nella nostra società, che non bisogna ignorare con l’indifferenza ma lottare e prevenire attraverso una adeguata educazione morale e civile.


In base alla mia esperienza debbo confessare la difficoltà a muoversi in questi campi che richiedono interventi specifici e diversificati. Ho riscontrato molta diffidenza e omertà nelle persone vittime dell’usura e del racket con la conseguente difficoltà da parte delle forze dell’ordine e dei magistrati a trovare prove certe che portino alla individuazione e alla condanna dei colpevoli. Ma ritengo che bisogna sensibilizzare ed incoraggiare le vittime di questi tristi fenomeni a collaborare ed aver fiducia nelle istituzioni preposte alla loro prevenzione e repressione.


La Chiesa di Piazza Armerina intente impegnarsi a fare la sua parte sia dal punto di vista della catechesi e dell’educazione morale al rispetto della legalità, sia nell’aiutare la prevenzione di questi tristi fenomeni attraverso interventi concreti in campo caritativo e sociale. Siamo quindi pronti a collaborare, attraverso la Caritas diocesana, con l’Associazione antiracket e antiusura sorta a Gela.


Ribadisco quanto ho scritto in un editoriale del Settimanale ‘Settegiorni dagli Erei al Golfo’ circa l’incompatibilità di mafia e vita cristiana accompagnata dalla esigenza di prevenire i fenomeni criminosi ed aiutare i mafiosi a pentirsi, a riparare il male fatto e a diventare persone nuove”.


Quanto al risentimento per non aver consentito la celebrazione delle esequie di Daniele Emanuello nella Chiesa Madre, così come richiesto dai familiari, il vescovo si è attenuto alle disposizioni dell’autorità competente, ricordando però di non aver fatto mancare la necessaria assistenta spirituale ai familiari con la celebrazione del rito nella cappella del cimitero da parte di un padre francescano.


Mons. Pennisi ringrazia il segretario della Cei, Mons. Giuseppe Betori e tutti coloro che gli hanno espresso la propria solidarietà e ribadisce con forza il grido: “Il Signore ci liberi dal pizzo e dalla mafia”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. CHIESTA L’INTITOLAZIONE DI UNA PIAZZA IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLE FOIBE

2/11/2008 – In occasione della giornata della memoria dei martiri delle foibe e degli esuli d’Istria della Dalmazia , la sezione locale de La Destra presenterà una mozione con la quale verrà richiesta l’intitolazione di una piazza in ricordo delle migliaia di vittime uccise nelle foibe.
“Riteniamo opportuno -spiega Nino Cammarata- dedicare uno luogo al ricordo delle tante donne,uomini e bambini, che vennero vilmente uccisi nelle svolgere dell’immediato dopo guerra nel confine nord –est dell’Italia, dalle truppe del maresciallo Tito per il solo motivo di essere italiani. Ricordare e far conoscere una tragedia italiana sulla quale per circa  sessant’  anni si è colpevolmente taciuto.
Inoltre invitiamo-continua l’esponente de La Destra- i dirigenti degli istituti scolastici a voler dare risalto in questi giorni alla commemorazione del martirio delle foibe, sensibilizzando gli insegnanti ad affrontare un argomento ai più sconosciuto, anche a causa della perpetrata omissione in molti libri di testo di questa parte della nostra storia.”

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PALLAMANO ENNA. TRASFERTA PER LA E-WORKING UNIKORE PALLAMANO HAENNA CONTRO IL PRESSANO

Una delicata trasferta in chiave salvezza quella che vedrà impegnata la E-Working Unikore Pallamano Haenna sabato 9 febbraio contro i trentini del Pressano nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. Il “sette” ennese infatti andrà a fare visita ad una compagine che con dodici punti in classifica frutto di quattro vittorie e otto sconfitte, occupa l’ultima posizione ma che insegue i gialloverdi ad una sola lunghezza e quindi alla ricerca della vittoria per l’eventuale sorpasso. All’andata al palazzetto dello sport di Enna bassa la E-Working Unikore Pallamano Haenna riuscì a vincere per 29 a 28 con una rete tanto spettacolare quanto fortunosa di Gianluca Di Vincenzo con un rito da 30 metri, all’ultimo decimo di secondo. Ma sabato per i ragazzi del tecnico ennese Mario Gulino riuscire a fare risultato sul parquet del Pressano non sarà per niente impresa facile. Entrambe le formazioni sono reduci da sconfitte, la E-Working Unikore Pallamano Haenna in casa contro il Bolzano, il Pressano in quel di Ancona. Ma la società trentina in questo periodo di sosta del torneo ha cercato di rinforzare l’organico con l’obbiettivo di centrare una salvezza che se ad oggi appare difficile non è però impossibile. A gennaio infatti sono arrivati il terzino italo-argentino Vieyra e l’ala destra sempre di passaporto argentino, proveniente dal Chieti Baserga. Ma in organico il tecnico del Pressano Stedile può sempre contare su atleti del calibro del terzino Moser, con 86 reti terzo migliore marcatore del torneo di A-1, l’ala sinistra Giongo, molto forte in contropiede e il centrale sempre italo-argentino Belinky. Ma per raggiungere la salvezza il Pressano dovrà cercare di “correggere” assolutamente i propri numeri statistici che dicono che con 374 reti subite ha la peggiore difesa del campionato e con un “meno” 67 la peggiore differenza reti. La E-Working Unikore Pallamano Haenna si presenta a questo confronto consapevole che da questa partita in poi ogni punto conquistato potrebbe essere quello decisivo per la conquista della permanenza in serie A-1. Il coach Gulino, potrà contare sull’apporto del terzino Antonio Nicolosi rientrato in squadra dopo una convalescenza di oltre 2 mesi per un intervento chirurgico per l’asportazione di un menisco, del portiere Paolo Biondo che in settimana ha lavorato a parte per recuperare i fastidi ad un ginocchio, ma non potrà ancora disporre del forte terzino Fabrizio Di Vincenzo che dopo l’intervento ai legamenti crociati, del ginocchio destro, poco meno di quattro mesi fa, ha iniziato a correre in palestra. Ma per vederlo nuovamente in campo a giocare se ne parlerà con molta probabilità a metà marzo. “Sappiamo bene che contro il Pressano non avremo vita facile – afferma il direttore sportivo della E-Working Unikore Pallamano Haenna Giuseppe Chillemi – ma nello stesso tempo non possiamo assolutamente fallire un delicato scontro diretto per la salvezza come questo. I ragazzi sono consapevoli dell’importanza della posta in palio e tutta la dirigenza è sicura che sabato forniranno una grande prestazione”. L’incontro si giocherà a Lavis in provincia di Trento con inizio alle 20,30. Per tutti coloro che volessero ulteriori informazioni sulla E-Working Unikore Pallamano Haenna potranno collegarsi con il sito ufficiale della società, www.pallamanoenna.com.

 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PALLAMANO ENNA. TRASFERTA PER LA E-WORKING UNIKORE PALLAMANO HAENNA CONTRO IL PRESSANO

2/9/2008 –

Una delicata trasferta in chiave salvezza quella che vedrà impegnata la E-Working Unikore Pallamano Haenna sabato 9 febbraio contro i trentini del Pressano nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. Il “sette” ennese infatti andrà a fare visita ad una compagine che con dodici punti in classifica frutto di quattro vittorie e otto sconfitte, occupa l’ultima posizione ma che insegue i gialloverdi ad una sola lunghezza e quindi alla ricerca della vittoria per l’eventuale sorpasso. All’andata al palazzetto dello sport di Enna bassa la E-Working Unikore Pallamano Haenna riuscì a vincere per 29 a 28 con una rete tanto spettacolare quanto fortunosa di Gianluca Di Vincenzo con un rito da 30 metri, all’ultimo decimo di secondo. Ma sabato per i ragazzi del tecnico ennese Mario Gulino riuscire a fare risultato sul parquet del Pressano non sarà per niente impresa facile. Entrambe le formazioni sono reduci da sconfitte, la E-Working Unikore Pallamano Haenna in casa contro il Bolzano, il Pressano in quel di Ancona. Ma la società trentina in questo periodo di sosta del torneo ha cercato di rinforzare l’organico con l’obbiettivo di centrare una salvezza che se ad oggi appare difficile non è però impossibile. A gennaio infatti sono arrivati il terzino italo-argentino Vieyra e l’ala destra sempre di passaporto argentino, proveniente dal Chieti Baserga. Ma in organico il tecnico del Pressano Stedile può sempre contare su atleti del calibro del terzino Moser, con 86 reti terzo migliore marcatore del torneo di A-1, l’ala sinistra Giongo, molto forte in contropiede e il centrale sempre italo-argentino Belinky. Ma per raggiungere la salvezza il Pressano dovrà cercare di “correggere” assolutamente i propri numeri statistici che dicono che con 374 reti subite ha la peggiore difesa del campionato e con un “meno” 67 la peggiore differenza reti. La E-Working Unikore Pallamano Haenna si presenta a questo confronto consapevole che da questa partita in poi ogni punto conquistato potrebbe essere quello decisivo per la conquista della permanenza in serie A-1. Il coach Gulino, potrà contare sull’apporto del terzino Antonio Nicolosi rientrato in squadra dopo una convalescenza di oltre 2 mesi per un intervento chirurgico per l’asportazione di un menisco, del portiere Paolo Biondo che in settimana ha lavorato a parte per recuperare i fastidi ad un ginocchio, ma non potrà ancora disporre del forte terzino Fabrizio Di Vincenzo che dopo l’intervento ai legamenti crociati, del ginocchio destro, poco meno di quattro mesi fa, ha iniziato a correre in palestra. Ma per vederlo nuovamente in campo a giocare se ne parlerà con molta probabilità a metà marzo. “Sappiamo bene che contro il Pressano non avremo vita facile – afferma il direttore sportivo della E-Working Unikore Pallamano Haenna Giuseppe Chillemi – ma nello stesso tempo non possiamo assolutamente fallire un delicato scontro diretto per la salvezza come questo. I ragazzi sono consapevoli dell’importanza della posta in palio e tutta la dirigenza è sicura che sabato forniranno una grande prestazione”. L’incontro si giocherà a Lavis in provincia di Trento con inizio alle 20,30. Per tutti coloro che volessero ulteriori informazioni sulla E-Working Unikore Pallamano Haenna potranno collegarsi con il sito ufficiale della società, www.pallamanoenna.com.

 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

IL PROF. PATRIZIO PENSABENE DELL’UNIVERSITA’ LA SAPIENZA DI ROMA IERI ALL’ITIS DI PIAZZA ARMERINA

Ieri presso la sala Convegni dell’ITIS di Piazza Armerina è stata tenuta una lezione da parte del Prof. Patrizio Pensabene docente di Archeologia Classica all’Università “La Sapienza” di Roma. La lezione dal titolo “Scavi e nuove scoperte nella Villa del Casale” è stata richiesta ai soci, ma era aperta al pubblico, sia dell’Università T.L. “Ignazio Nigrelli” che del Gruppo Archeologico “Litterio Villari” di Piazza Armerina in stretta collaborazione con l’Assessore alla Cultura Paola Di Vita. La serata è stata alquanto affascinante perché il Prof. Pensabene ha sviscerato aspetti poco noti e poco studiati dell’iconografia musiva della Villa, in particolare della lettura simbolica e allegorica delle scene mosaicate e di moltissimi suoi particolari. Si è soffermato in primis sulla funzione di otium ac negotium della sontuosa residenza e di come i clientes venivano accolti e intrattenuti dal Dominus nella basilica e nell’aula tricora. Ha spiegato i temi ricorrenti della caccia e della pesca che gli ospiti ammiravano nell’ambulacro antistante la basilica prima di essere immessi alla vista del Dominus. Ha fatto un escursus sul panorama musivo, che era di gusto mitologico fino alla seconda metà del III sec. per transitare successivamente al tema della caccia che era ritenuto più a passo con le esigenze del momento poiché il proprietario – forse un prefetto urbi di grande rilevanza e prestigio – era il facoltoso personaggio adatto ad importare, ora dall’Africa, ora dall’Asia, le belve per rifornire i circenses di Roma. Il prof. Pensabene ha illustrato diversi miti presenti nella villa, come quello di Licurgo e la menade Ambrosia o quello di Orfeo, o quello di Arione e il tiaso marino, la lotta di Amore e Psiche, la Gigantomachia, ecc., estrapolando significati allegorici e didascalici come quello “dell’istinto divino che soffoca la passione”. Si è soffermato anche sulla descrizione di costumi e volti di personaggi facendo notare l’espressività di alcuni e la fissità ed estraneità di altri che quasi in atteggiamento paratattico trascendono la scena. La lezione è stata oltremodo colta ed è stata seguita da una notevole curiosità da parte dell’attenta platea che non ha risparmiato interventi e domande.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

IL PROF. PATRIZIO PENSABENE DELL’UNIVERSITA’ LA SAPIENZA DI ROMA IERI ALL’ITIS DI PIAZZA ARMERINA

2/8/2008 – Ieri presso la sala Convegni dell’ITIS di Piazza Armerina è stata tenuta una lezione da parte del Prof. Patrizio Pensabene docente di Archeologia Classica all’Università “La Sapienza” di Roma. La lezione dal titolo “Scavi e nuove scoperte nella Villa del Casale” è stata richiesta ai soci, ma era aperta al pubblico, sia dell’Università T.L. “Ignazio Nigrelli” che del Gruppo Archeologico “Litterio Villari” di Piazza Armerina in stretta collaborazione con l’Assessore alla Cultura Paola Di Vita. La serata è stata alquanto affascinante perché il Prof. Pensabene ha sviscerato aspetti poco noti e poco studiati dell’iconografia musiva della Villa, in particolare della lettura simbolica e allegorica delle scene mosaicate e di moltissimi suoi particolari. Si è soffermato in primis sulla funzione di otium ac negotium della sontuosa residenza e di come i clientes venivano accolti e intrattenuti dal Dominus nella basilica e nell’aula tricora. Ha spiegato i temi ricorrenti della caccia e della pesca che gli ospiti ammiravano nell’ambulacro antistante la basilica prima di essere immessi alla vista del Dominus. Ha fatto un escursus sul panorama musivo, che era di gusto mitologico fino alla seconda metà del III sec. per transitare successivamente al tema della caccia che era ritenuto più a passo con le esigenze del momento poiché il proprietario – forse un prefetto urbi di grande rilevanza e prestigio – era il facoltoso personaggio adatto ad importare, ora dall’Africa, ora dall’Asia, le belve per rifornire i circenses di Roma. Il prof. Pensabene ha illustrato diversi miti presenti nella villa, come quello di Licurgo e la menade Ambrosia o quello di Orfeo, o quello di Arione e il tiaso marino, la lotta di Amore e Psiche, la Gigantomachia, ecc., estrapolando significati allegorici e didascalici come quello “dell’istinto divino che soffoca la passione”. Si è soffermato anche sulla descrizione di costumi e volti di personaggi facendo notare l’espressività di alcuni e la fissità ed estraneità di altri che quasi in atteggiamento paratattico trascendono la scena. La lezione è stata oltremodo colta ed è stata seguita da una notevole curiosità da parte dell’attenta platea che non ha risparmiato interventi e domande.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

VALGUARNERA: DA FUOCO AD UN’AUTO E SI GODE LO SPETTACOLO. ARRESTATO.

Questo il comunicato stampa dei Carabinieri della compagnia di Piazza Armerina.


“I Carabinieri della Compagnia di Piazza Armerina e della Stazione di Valguarnera, hanno tratto in arresto nel corso della notte, Giuseppe Sinistra, di anni 36, separato, disoccupato  di Valguarnera. Verso le ore 00,25 risulta infatti essere pervenuta alla C.O. di Piazza Armerina, una telefonata di allarme di un cittadino che segnalava un’auto in fiamme in via Ricotti. Sul posto si sono immediatamente portati la pattuglia della Stazione di Valguarnera al Comando del Mar. Ca.Angelo Grasso e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia giungendo unitamente ai Vigili del Fuoco di Piazza Armerina i quali si sono adoperati per cercare di spegnere le fiamme di un’ autovettura Fiat Uno parcheggiata sul lato destro della strada. Le fiamme prima di essere domate si sono alzate anche sul prospetto delle abitazioni vicine causando ovvi momenti di preoccupazione tra i residenti del luogo, scesi per strada. Le indagini immediatamente avviate hanno permesso il rinvenimento di una bottiglia di plastica con dei residui di benzina; le stesse si sono da subito rivolte nei confronti del SINISTRA Giuseppe che è stato notato osservare in disparte l’incendio dell’auto e le operazioni di spegnimento tenendo un atteggiamento che ha insospettito i Carabinieri. Condotto in caserma il SINISTRA è stato trovato con le mani che odoravano ancora di benzina. Interrogato alla presenza del suo legale, svegliato nel cuore della notte, la persona fermata ha infine ammesso di essere il responsabile dell’incendio.Prove certe, oltre alla confessione rilasciata dal SINISTRA, sono state trovate nel corso di altri sopralluoghi e perquisizioni compiute nel corso di tutta la notte.Sulle motivazioni dichiarate dal SINISTRA pare ci siano dissidi tra dei componenti del suo nucleo famigliare e quello del proprietario della FIAT Uno.”


IL COMANDANTE


                                          (Cap. Michele Cannizzaro)


 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

VALGUARNERA: DA FUOCO AD UN’AUTO E SI GODE LO SPETTACOLO. ARRESTATO.

2/7/2008 –

Questo il comunicato stampa dei Carabinieri della compagnia di Piazza Armerina.


“I Carabinieri della Compagnia di Piazza Armerina e della Stazione di Valguarnera, hanno tratto in arresto nel corso della notte, Giuseppe Sinistra, di anni 36, separato, disoccupato  di Valguarnera. Verso le ore 00,25 risulta infatti essere pervenuta alla C.O. di Piazza Armerina, una telefonata di allarme di un cittadino che segnalava un’auto in fiamme in via Ricotti. Sul posto si sono immediatamente portati la pattuglia della Stazione di Valguarnera al Comando del Mar. Ca.Angelo Grasso e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia giungendo unitamente ai Vigili del Fuoco di Piazza Armerina i quali si sono adoperati per cercare di spegnere le fiamme di un’ autovettura Fiat Uno parcheggiata sul lato destro della strada. Le fiamme prima di essere domate si sono alzate anche sul prospetto delle abitazioni vicine causando ovvi momenti di preoccupazione tra i residenti del luogo, scesi per strada. Le indagini immediatamente avviate hanno permesso il rinvenimento di una bottiglia di plastica con dei residui di benzina; le stesse si sono da subito rivolte nei confronti del SINISTRA Giuseppe che è stato notato osservare in disparte l’incendio dell’auto e le operazioni di spegnimento tenendo un atteggiamento che ha insospettito i Carabinieri. Condotto in caserma il SINISTRA è stato trovato con le mani che odoravano ancora di benzina. Interrogato alla presenza del suo legale, svegliato nel cuore della notte, la persona fermata ha infine ammesso di essere il responsabile dell’incendio.Prove certe, oltre alla confessione rilasciata dal SINISTRA, sono state trovate nel corso di altri sopralluoghi e perquisizioni compiute nel corso di tutta la notte.Sulle motivazioni dichiarate dal SINISTRA pare ci siano dissidi tra dei componenti del suo nucleo famigliare e quello del proprietario della FIAT Uno.”


IL COMANDANTE


                                          (Cap. Michele Cannizzaro)


 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SAN VALENTINO: QUANDO L’AMORE BATTE CASSA


 


San Valentino nasce a Terni intorno al 175 d.c. e diviene il primo Vescovo della città per l’ investitura di Papa Feliciano. La leggenda dice che si guadagna l’epiteto di Santo protettore degli innamorati per aver celebrato un matrimonio tra due fidanzati di fede diversa, un legionario romano ed una giovane cristiana, fatto che all’epoca destò molto scalpore. In seguito molte coppie si recarono da lui per ricevere la sua benedizione, furono così tante da indurre il Santo a dedicare un giorno dell’anno ad una benedizione nuziale generale. Ancora oggi nella Festa della Promessa, i fidanzati giunti a Terni da mezzo mondo, si scambiano un voto d’amore e gli sposi che hanno raggiunto il venticinquesimo o il cinquantesimo anno di matrimonio possono rinnovare l’impegno del loro legame. Altre fonti fanno risalire ad eventi diversi la proclamazione del Vescovo a Santo dell’amore, per alcuni addirittura il fatto è assolutamente casuale essendo la conseguenza di una donazione che Papa Paolo II alla metà del 1400 aveva elargito alle donne nubili proprio il 14 febbraio. Attorno all’attuale Basilica di San Valentino, che fu costruita nel 1605 sui resti di precedenti templi, si concentrano ogni 14 febbraio i festeggiamenti per il giorno di San Valentino, con il tradizionale mercato, le manifestazioni ed i premi.
 Ma la festa di San Valentino non è un giorno dove trionfa l’ amore, l’amore romantico, l’ amore incondizionato, è diventato solo un momento consumistico, un’invenzione dei pubblicitari per accrescere i profitti delle aziende. La televisione ci inonda di cioccolatini, bigliettini, cuoricini. La vera festa la fanno i fiorai, i gioiellieri, le pasticcerie  e tutti quelli che possono,in qualche maniera,  specularci. Ma è questo l’unico modo per dimostrare amore? Credo sia squallido dover ricorrere ad una data canonizzata per dimostrare i propri sentimenti. L’amore non ha bisogno di essere celebrato un solo giorno dell’anno con una splendida cenetta a lume di candela indossando il miglior abito e magari donando un costoso regalo. Quello che manda avanti le relazioni per cinquant’anni, e forse più,  è l’amore vero, che permette di invecchiare insieme, magari litigando, ma anche di coccolarsi, di ridere, accettando l’altro per come è, consapevoli l’uno dei limiti dell’altro. Credo sia questo l’amore vero che debba essere festeggiato ogni giorno dell’anno.


Debora Buttiglieri



 


 



 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

STATO DI AGITAZIONE AL CONSORZIO DI BONIFICA 6


Proclamato stato di agitazione dai sindacati Cisl e Uil per il personale del Consorzio di Bonifica 6 circa 200 lavoratori.Lo stesso è stato fatto negli altri 10 consorzi di bonifica siciliani. I sindacati denunciano lo stato di stallo in cui versa l´economia agricola visto che si prospetta la soppressione di questi enti.


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ATO RIFIUTI : IN ARRIVO LE BOLLETTE 2004


La società EnnaEuno, avendo avuto ragione dal Tar, conta di recuperare 20 milioni circa per l´anno 2004. Sono già partite le cartelle esattoriali che a giorni i contribuenti si vedranno arrivare . Entro poche settimane inoltre partiranno le cartelle relative agli anni 2005-2006 il tutto per il recupero dei crediti. Ma per Assoutenti la questione giuridica rimane aperta e i legali  prossimamente inoltreranno l´appello al Cga.


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

TORNEO

La Rappresentativa Enna/Caltanissetta  di calcio a 5 si è aggiudicata l’ultima edizione del Torneo “Gaetano Patti”. La fase finale è stata disputata a Favara, dal 29 al 31 Gennaio.
Il quintetto guidato in campo da Giovanni Prizzi ha avuto la meglio sulle ben più quotate rappresentative di Messina e Palermo. Due vittorie nette, Enna/Caltanissetta–Palermo 4-2, Messina-Enna 2-5. Il titolo di capo-cannoniere è stato assegnato a Di Gaudio con 8 reti, il titolo di miglior portiere e di miglior difesa, con soli 7 gol subiti, a  Salineri .



Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

AGGIORNAMENTO REGISTRO COMUNALE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO






Al fine di pervenire ad una “programmazione partecipata” delle attività di volontariato nei diversi settori, da quello sociale, a quello sanitario, a quello della protezione civile, ecc. l’Amministrazione Comunale, ai sensi del Regolamento Comunale approvato con delibera di C.C. n.13 del 12/02/2003, comunica che sono riaperti i termini per l’iscrizione (e/o l’aggiornamento) nel Registro Comunale delle Associazioni di Volontariato.
Informazioni più dettagliate possono essere richieste direttamente presso l’Assessorato alle Politiche Sociali di Via Gen. Muscarà, 2.








Versione per la stampante.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA : DOMENICA CONVEGNO AL TEATRO GARIBALDI SUL TURISMO


Il presidente del  Lions Club della città dei mosaici, Giuseppe Castorina, ha organizzato un incontro per discutere, con i diversi ospiti, di turismo. Alla manifestazione, che si svolgerà domenica mattina al teatro Garibaldi,  parteciperanno i diversi club services del territorio e importanti figure istituzionali della regione. Il professore Giuseppe Castorina intende attuare uno studio utile ed indispensabile per la valorizzazione delle ricchezze artistiche del territorio,  creare una cultura che permetta e favorisca la realizzazione di un’azione finalizzata allo sviluppo economico di una realtà sociale, che nel turismo può trovare ottime opportunità. Un progetto fattibile se si creeranno le condizioni necessarie per lavorare in sinergia con enti locali, scuole , associazioni di categoria.


Fino ad oggi, la scarsa pianificazione turistico-ricettiva del territorio e una inadeguata politica economica non ha consentito di raggiungere obiettivi importanti e possibili.  

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. GIRO PODISTICO INTERNAZIONALE 46° EDIZIONE TROFEO S. AGATA

Domenica 03.02.2008 a Catania si è svolta la 46° edizione del “Trofeo S. Agata” una gara podistica internazionale di 11 km 800 metri che ha avuto partenza ed arrivo in Piazza Università. Grande la partecipazione del pubblico siciliano a questa manifestazione che ha potuto vedere ai nastri di partenza, come era successo nel 2007 a Castelbuono e Sci-cli, Stefano Baldini, il campione olimpico di maratona del 2004 ad Atene, unitamente ad altri campioni keniani ed italiani.
Gli organizzatori otre ai “big” hanno  invitato numerosi fondisti siciliani tra cui i neo campioni regionali di società nel cross corto Enzo Copia e Gianpaolo Mante-gna, appartenenti alla società sportiva A.P.B. BAGHERIA.
Entrambi hanno disputato un’ottima gara arrivando rispettivamente all’ 11° ed al 16° posto relegando alle loro spalle parecchi atleti siciliani di buona qualità.Il nicosiano Copia, allenato dal Prof. Lino Buzzone e l’ennese Mantegna, alle-nato dal Prof. Luigi Cacciato hanno approfittato di questa gara per testare le loro con-dizioni prima dei Campionati Italiani di Società di corsa campestre che si disputeran-no il 17.02 al parco di Monza.
 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SAN VALENTINO: QUANDO L’AMORE BATTE CASSA

2/6/2008 –


 


San Valentino nasce a Terni intorno al 175 d.c. e diviene il primo Vescovo della città per l’ investitura di Papa Feliciano. La leggenda dice che si guadagna l’epiteto di Santo protettore degli innamorati per aver celebrato un matrimonio tra due fidanzati di fede diversa, un legionario romano ed una giovane cristiana, fatto che all’epoca destò molto scalpore. In seguito molte coppie si recarono da lui per ricevere la sua benedizione, furono così tante da indurre il Santo a dedicare un giorno dell’anno ad una benedizione nuziale generale. Ancora oggi nella Festa della Promessa, i fidanzati giunti a Terni da mezzo mondo, si scambiano un voto d’amore e gli sposi che hanno raggiunto il venticinquesimo o il cinquantesimo anno di matrimonio possono rinnovare l’impegno del loro legame. Altre fonti fanno risalire ad eventi diversi la proclamazione del Vescovo a Santo dell’amore, per alcuni addirittura il fatto è assolutamente casuale essendo la conseguenza di una donazione che Papa Paolo II alla metà del 1400 aveva elargito alle donne nubili proprio il 14 febbraio. Attorno all’attuale Basilica di San Valentino, che fu costruita nel 1605 sui resti di precedenti templi, si concentrano ogni 14 febbraio i festeggiamenti per il giorno di San Valentino, con il tradizionale mercato, le manifestazioni ed i premi.
 Ma la festa di San Valentino non è un giorno dove trionfa l’ amore, l’amore romantico, l’ amore incondizionato, è diventato solo un momento consumistico, un’invenzione dei pubblicitari per accrescere i profitti delle aziende. La televisione ci inonda di cioccolatini, bigliettini, cuoricini. La vera festa la fanno i fiorai, i gioiellieri, le pasticcerie  e tutti quelli che possono,in qualche maniera,  specularci. Ma è questo l’unico modo per dimostrare amore? Credo sia squallido dover ricorrere ad una data canonizzata per dimostrare i propri sentimenti. L’amore non ha bisogno di essere celebrato un solo giorno dell’anno con una splendida cenetta a lume di candela indossando il miglior abito e magari donando un costoso regalo. Quello che manda avanti le relazioni per cinquant’anni, e forse più,  è l’amore vero, che permette di invecchiare insieme, magari litigando, ma anche di coccolarsi, di ridere, accettando l’altro per come è, consapevoli l’uno dei limiti dell’altro. Credo sia questo l’amore vero che debba essere festeggiato ogni giorno dell’anno.


Debora Buttiglieri



 


 



L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

STATO DI AGITAZIONE AL CONSORZIO DI BONIFICA 6

2/6/2008 –


Proclamato stato di agitazione dai sindacati Cisl e Uil per il personale del Consorzio di Bonifica 6 circa 200 lavoratori.Lo stesso è stato fatto negli altri 10 consorzi di bonifica siciliani. I sindacati denunciano lo stato di stallo in cui versa l´economia agricola visto che si prospetta la soppressione di questi enti.


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ATO RIFIUTI : IN ARRIVO LE BOLLETTE 2004

2/6/2008 –


La società EnnaEuno, avendo avuto ragione dal Tar, conta di recuperare 20 milioni circa per l´anno 2004. Sono già partite le cartelle esattoriali che a giorni i contribuenti si vedranno arrivare . Entro poche settimane inoltre partiranno le cartelle relative agli anni 2005-2006 il tutto per il recupero dei crediti. Ma per Assoutenti la questione giuridica rimane aperta e i legali  prossimamente inoltreranno l´appello al Cga.


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

TORNEO

2/6/2008 –

La Rappresentativa Enna/Caltanissetta  di calcio a 5 si è aggiudicata l’ultima edizione del Torneo “Gaetano Patti”. La fase finale è stata disputata a Favara, dal 29 al 31 Gennaio.
Il quintetto guidato in campo da Giovanni Prizzi ha avuto la meglio sulle ben più quotate rappresentative di Messina e Palermo. Due vittorie nette, Enna/Caltanissetta–Palermo 4-2, Messina-Enna 2-5. Il titolo di capo-cannoniere è stato assegnato a Di Gaudio con 8 reti, il titolo di miglior portiere e di miglior difesa, con soli 7 gol subiti, a  Salineri .



Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

AGGIORNAMENTO REGISTRO COMUNALE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

2/6/2008 –






Al fine di pervenire ad una “programmazione partecipata” delle attività di volontariato nei diversi settori, da quello sociale, a quello sanitario, a quello della protezione civile, ecc. l’Amministrazione Comunale, ai sensi del Regolamento Comunale approvato con delibera di C.C. n.13 del 12/02/2003, comunica che sono riaperti i termini per l’iscrizione (e/o l’aggiornamento) nel Registro Comunale delle Associazioni di Volontariato.
Informazioni più dettagliate possono essere richieste direttamente presso l’Assessorato alle Politiche Sociali di Via Gen. Muscarà, 2.








Versione per la stampante.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA : DOMENICA CONVEGNO AL TEATRO GARIBALDI SUL TURISMO

2/6/2008 –


Il presidente del  Lions Club della città dei mosaici, Giuseppe Castorina, ha organizzato un incontro per discutere, con i diversi ospiti, di turismo. Alla manifestazione, che si svolgerà domenica mattina al teatro Garibaldi,  parteciperanno i diversi club services del territorio e importanti figure istituzionali della regione. Il professore Giuseppe Castorina intende attuare uno studio utile ed indispensabile per la valorizzazione delle ricchezze artistiche del territorio,  creare una cultura che permetta e favorisca la realizzazione di un’azione finalizzata allo sviluppo economico di una realtà sociale, che nel turismo può trovare ottime opportunità. Un progetto fattibile se si creeranno le condizioni necessarie per lavorare in sinergia con enti locali, scuole , associazioni di categoria.


Fino ad oggi, la scarsa pianificazione turistico-ricettiva del territorio e una inadeguata politica economica non ha consentito di raggiungere obiettivi importanti e possibili.  

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. GIRO PODISTICO INTERNAZIONALE 46° EDIZIONE TROFEO S. AGATA

2/6/2008 –

Domenica 03.02.2008 a Catania si è svolta la 46° edizione del “Trofeo S. Agata” una gara podistica internazionale di 11 km 800 metri che ha avuto partenza ed arrivo in Piazza Università. Grande la partecipazione del pubblico siciliano a questa manifestazione che ha potuto vedere ai nastri di partenza, come era successo nel 2007 a Castelbuono e Sci-cli, Stefano Baldini, il campione olimpico di maratona del 2004 ad Atene, unitamente ad altri campioni keniani ed italiani.
Gli organizzatori otre ai “big” hanno  invitato numerosi fondisti siciliani tra cui i neo campioni regionali di società nel cross corto Enzo Copia e Gianpaolo Mante-gna, appartenenti alla società sportiva A.P.B. BAGHERIA.
Entrambi hanno disputato un’ottima gara arrivando rispettivamente all’ 11° ed al 16° posto relegando alle loro spalle parecchi atleti siciliani di buona qualità.Il nicosiano Copia, allenato dal Prof. Lino Buzzone e l’ennese Mantegna, alle-nato dal Prof. Luigi Cacciato hanno approfittato di questa gara per testare le loro con-dizioni prima dei Campionati Italiani di Società di corsa campestre che si disputeran-no il 17.02 al parco di Monza.
 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. INCENDIATI ALCUNI AUTOMEZZI DI UNA DITTA MOVIMENTO TERRA

Una pala meccanica, un escavatore e un autocarro appartenenti alla ditta Di Sano che sta lavorando in un cantiere in contrada Santa Croce sono stati dati alle fiamme nella notte tra domenica e lunedì.
I danni non sono comunque stati eccessivi. Il fuoco appiccato non ha infatti causato notevoli danni e l’incendio è stato domato senza l’intervento dei vigili del fuoco. Le indagini, svolte dalla polizia, sono indirizzate ad accertare se vi siano state delle richieste di “pizzo”, visto che le modalità con le quali è stato appiccato l’incendio fanno supporre  un avvertimento di stampo mafioso.
Questo tipo di reati non si verificano spesso  a Piazza Armerina anche se è difficile capire se la loro relativa frequenza è dovuta al fatto che le imprese pagano senza denunciare o alla mancanza di richieste di pizzo.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. INCENDIATI ALCUNI AUTOMEZZI DI UNA DITTA MOVIMENTO TERRA

2/5/2008 – Una pala meccanica, un escavatore e un autocarro appartenenti alla ditta Di Sano che sta lavorando in un cantiere in contrada Santa Croce sono stati dati alle fiamme nella notte tra domenica e lunedì.
I danni non sono comunque stati eccessivi. Il fuoco appiccato non ha infatti causato notevoli danni e l’incendio è stato domato senza l’intervento dei vigili del fuoco. Le indagini, svolte dalla polizia, sono indirizzate ad accertare se vi siano state delle richieste di “pizzo”, visto che le modalità con le quali è stato appiccato l’incendio fanno supporre  un avvertimento di stampo mafioso.
Questo tipo di reati non si verificano spesso  a Piazza Armerina anche se è difficile capire se la loro relativa frequenza è dovuta al fatto che le imprese pagano senza denunciare o alla mancanza di richieste di pizzo.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA. OMICIDIO DI GELOSIA: OGGI IL PROCESSO

Comincia oggi alla corte d´Assise di Caltanissetta il processo per l´omicidio di gelosia dello scorso Maggio avvenuto nella centrale piazza del paese. Come si ricorderà l´imputato Pietro Arena , un ex poliziotto, uccise il fidanzato della sua ex prendendo la donna in ostaggio. Al processo si sono costituiti parte civile la donna e i familiari della vittima. Ma proprio in questi giorni l´ex convivente dell´Arena è stata in tv per concedere un ´intervista che dovrebbe essere trasmessa a Rai 2 nella trasmissione di Alda D´Eusanio ” Ricomincio da qui”. Nasce la polemica e il difensore dell´imputato chiede il blocco immediato della trasmissione poichè a suo giudizio potrebbe compromettere la ricostruzione della verità.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SPORT : SCONFITTA CASALINGA PER LA PALLAMANO HAENNA CONTRO IL BOLZANO

Uno scarto di reti che punisce eccessivamente la prestazione della E-Working Unikore Pallamano Haenna sconfitta sabato 2 febbraio davanti al pubblico di casa dal forte Bolzano. Infatti se è vero che gli altoatesini hanno meritato la vittoria, legittimata da un organico di gran lunga più completo, è anche vero però che le otto reti finali di scarto non danno il giusto merito alla prestazione offerta dai padroni di casa che sino a 10 minuti dal termine hanno tenuto testa ai più quotati avversari. E solamente alcuni clamorosi errori in fase di realizzazione, quando il match era ancora aperto a qualsiasi tipo di risultato, ha fatto si che il “sette” bolzanino, con atleti molto più esperti a giocare gare di questo genere, e con due in particolare come Prentki e Flego autori rispettivamente di 12 e 9 reti, implacabili nelle realizzazioni sia dalle loro posizioni che in seconda fase prendessero il largo verso la conquista dei tre punti che li tengono così ancora in corsa per la lotta alla promozione nella serie A d’Elite. Per la E-Working Unikore Pallamano Haenna, il rammarico per non aver fatto “tremare” sino al termine del match la “corazzata” altoatesina. “Peccato – ha commentato al termine del match il Direttore generale della formazione ennese Luigi Savoca – abbiamo dato tutto quello che potevamo dare. Ma alla fine il Bolzano è venuto fuori con tutta la sua forza ed esperienza. Noi d’altronde con una squadra composta per la maggior parte da giovanissimi locali, e voglio ribadirlo, senza nessun giocatore straniero, abbiamo fatto quello che era nelle nostre reali possibilità. L’unico rammarico le otto reti di scarto finali che non vanno a premiare la prestazione dei nostri atleti. Adesso dobbiamo guardare con molta attenzione la classifica e prepararci a dovere alla delicata trasferta di sabato prossimo in Trentino contro il Pressano che è un vero spareggio per la salvezza”. Infatti con questa sconfitta la E-Working Unikore Pallamano Haenna con 13 punti, si trova al terz’ultimo posto nella graduatoria mentre il Pressano la insegue ad una sola lunghezza. Questo il tabellino del match di sabato scorso:    


TECNOSYS UNIKORE ENNA-BOZEN 24-32 (13-15)
Enna: Biondo, Messina, Lucic 5, Di Vincenzo G.1, Rosso 3, Nicolosi, Lo Manto 4, Russo 1, Gulino R. 3, La Placa 6, Giuffrida 1, Amaradio, Colaleo, Mammana. All.Gulino
Bozen: Mussner, Oberkofler , Pircher 2, Prentki 12, Heinz 2, Bogdanov 3, Dollinger , Manica 3, Flego 9, Innerebner 1, Malfer, Obrist. All Eisenstecken,
arbitri: Savarese-Bocchieri
La classifica: Romagna 27, Teramo 25, Bozen e Mezzocorona 22, Cologne 18,
Noci 17, Nonantola e Ancona 15, Alcamo 14, Enna 13, Ambra, Pressano 12


Ricordiamo che anche questo match ripreso dalle telecamere dell’emittente locale En Tv sarà trasmesso integralmente in differita, lunedì 4 e martedì 5 febbraio alle 15 immediatamente dopo il Tg. Inoltre sono state presenti anche le telecamere del portale multimediale Dedalomultimedia che trasmetteranno sul proprio sito www.dedalomultimedia.it una sintesi dell’incontro a partire dalla mattinata di lunedì 4 febbraio. Per tutti coloro che volessero ulteriori informazioni sulla E-Working Unikore Pallamano Haenna potranno collegarsi con il sito ufficiale della società, www.pallamanoenna.com.


Fonte: www.dedalomultimedia.it

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

RIGATONI CON I VROCCOLI ARRIMINATI

Cavolfiore – 500 g
Pinoli – 30 g
Uvetta – 30 g
Basilico – 1 mazzetto
Cipolla – 1
Acciughe sotto sale – 4
Zafferano in polvere – 1 pizzico
Formaggio pecorino grattugiato – 4 cucchiai
Olio extravergine d’oliva – 1 dl
Rigatoni – 350 g
Sale


Far ammorbidire l’uvetta nell’acqua tiepida.
Pulire il cavolfiore; eliminare le foglie esterne più dure, tagliarlo in cimette molto piccole (perché possano cuocersi in pochi minuti) e lavarlo.
Lavare le acciughe sotto l’acqua corrente per eliminare il sale, togliere la testa e la lisca centrale e dividerle a pezzetti.
Lavare il basilico, spezzettarlo con le mani e metterlo da parte.
Nel frattempo portare ad ebollizione in una capace pentola l’acqua necessaria per cuocere la pasta ed il cavolfiore. Il cavolfiore va aggiunto 5 minuti prima della fine della cottura della pasta.
Mentre cuoce la pasta, sbucciare la cipolla, tritarla con la mezzaluna e farla imbiondire in un tegame con l’olio. Aggiungere i pezzetti di acciuga e con l’aiuto di un cucchiaio di legno farli sciogliere. Aggiungere anche lo zafferano sciolto in un cucchiaio di acqua di cottura della pasta ed infine l’uvetta strizzata e i pinoli. Dopo aver insaporito tutti gli ingredienti (1-2 minuti), togliere il tegame dal fuoco. Eventualmente regolare di sale.
Scolare pasta e cimette di cavolfiore. Versarli nella zuppiera, condirli con la salsa di acciughe, il basilico e il pecorino.
Servirla calda.


POLPETTONE GUSTOSO


Macinato di vitello – 600 g
Uova – 2
Prezzemolo fresco – un ciuffetto
Cipolline fresche – 1
Salsa di soia – 1 cucchiaio
Pomodori maturi – 3
Piselli in scatola – 200 g
Pane grattugiato – q.b.
Olio extravergine d’oliva – 6 cucchiai
Vino bianco secco – 1 bicchiere
Sale



Mondare e lavare la cipollina e il prezzemolo e tritarli insieme. Pelare i pomodori, dopo averli sbollentati per un minuto, eliminare i semi interni e ridurli a pezzettini. Aprire la scatola dei piselli ed eliminare il liquido di conservazione. Mettere la carne, le uova, il trito, la salsa di soia, i pezzetti di pomodoro, i piselli, il sale e un po’ di pane grattugiato in una grossa ciotola. Incominciare ad amalgamare tutti gli ingredienti (stando attenti a non schiacciare i piselli), aggiungendo nel frattempo altro pane grattugiato. Difficile stabilire quanto pane grattugiato occorre; l’impasto non deve risultare né troppo duro né troppo morbido. Quando si raggiunge la consistenza giusta, controllare il sale e dare la forma al polpettone. Non farlo troppo grande. È preferibile magari farne 3 o 4. In questo caso è molto più facile girarli durante la cottura. Passarli in un po’ di pane grattugiato.
Versare l’olio in una grossa pentola e mettere i polpettoni. Farli rosolare su tutti i lati a fiamma moderata. Quando hanno formato una bella crosticina, aggiungere il vino e farlo evaporare parzialmente. A questo punto aggiungere un bicchiere abbondante di acqua bollente e proseguire la cottura sempre su fiamma moderata e a pentola semicoperta. Far ridurre molto bene il liquido di cottura.
Far raffreddare nella pentola e tagliarlo a fette. Disporre le fette sul piatto di portata e servirlo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA. OMICIDIO DI GELOSIA: OGGI IL PROCESSO

2/4/2008 – Comincia oggi alla corte d´Assise di Caltanissetta il processo per l´omicidio di gelosia dello scorso Maggio avvenuto nella centrale piazza del paese. Come si ricorderà l´imputato Pietro Arena , un ex poliziotto, uccise il fidanzato della sua ex prendendo la donna in ostaggio. Al processo si sono costituiti parte civile la donna e i familiari della vittima. Ma proprio in questi giorni l´ex convivente dell´Arena è stata in tv per concedere un ´intervista che dovrebbe essere trasmessa a Rai 2 nella trasmissione di Alda D´Eusanio ” Ricomincio da qui”. Nasce la polemica e il difensore dell´imputato chiede il blocco immediato della trasmissione poichè a suo giudizio potrebbe compromettere la ricostruzione della verità.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SPORT : SCONFITTA CASALINGA PER LA PALLAMANO HAENNA CONTRO IL BOLZANO

2/4/2008 –

Uno scarto di reti che punisce eccessivamente la prestazione della E-Working Unikore Pallamano Haenna sconfitta sabato 2 febbraio davanti al pubblico di casa dal forte Bolzano. Infatti se è vero che gli altoatesini hanno meritato la vittoria, legittimata da un organico di gran lunga più completo, è anche vero però che le otto reti finali di scarto non danno il giusto merito alla prestazione offerta dai padroni di casa che sino a 10 minuti dal termine hanno tenuto testa ai più quotati avversari. E solamente alcuni clamorosi errori in fase di realizzazione, quando il match era ancora aperto a qualsiasi tipo di risultato, ha fatto si che il “sette” bolzanino, con atleti molto più esperti a giocare gare di questo genere, e con due in particolare come Prentki e Flego autori rispettivamente di 12 e 9 reti, implacabili nelle realizzazioni sia dalle loro posizioni che in seconda fase prendessero il largo verso la conquista dei tre punti che li tengono così ancora in corsa per la lotta alla promozione nella serie A d’Elite. Per la E-Working Unikore Pallamano Haenna, il rammarico per non aver fatto “tremare” sino al termine del match la “corazzata” altoatesina. “Peccato – ha commentato al termine del match il Direttore generale della formazione ennese Luigi Savoca – abbiamo dato tutto quello che potevamo dare. Ma alla fine il Bolzano è venuto fuori con tutta la sua forza ed esperienza. Noi d’altronde con una squadra composta per la maggior parte da giovanissimi locali, e voglio ribadirlo, senza nessun giocatore straniero, abbiamo fatto quello che era nelle nostre reali possibilità. L’unico rammarico le otto reti di scarto finali che non vanno a premiare la prestazione dei nostri atleti. Adesso dobbiamo guardare con molta attenzione la classifica e prepararci a dovere alla delicata trasferta di sabato prossimo in Trentino contro il Pressano che è un vero spareggio per la salvezza”. Infatti con questa sconfitta la E-Working Unikore Pallamano Haenna con 13 punti, si trova al terz’ultimo posto nella graduatoria mentre il Pressano la insegue ad una sola lunghezza. Questo il tabellino del match di sabato scorso:    


TECNOSYS UNIKORE ENNA-BOZEN 24-32 (13-15)
Enna: Biondo, Messina, Lucic 5, Di Vincenzo G.1, Rosso 3, Nicolosi, Lo Manto 4, Russo 1, Gulino R. 3, La Placa 6, Giuffrida 1, Amaradio, Colaleo, Mammana. All.Gulino
Bozen: Mussner, Oberkofler , Pircher 2, Prentki 12, Heinz 2, Bogdanov 3, Dollinger , Manica 3, Flego 9, Innerebner 1, Malfer, Obrist. All Eisenstecken,
arbitri: Savarese-Bocchieri
La classifica: Romagna 27, Teramo 25, Bozen e Mezzocorona 22, Cologne 18,
Noci 17, Nonantola e Ancona 15, Alcamo 14, Enna 13, Ambra, Pressano 12


Ricordiamo che anche questo match ripreso dalle telecamere dell’emittente locale En Tv sarà trasmesso integralmente in differita, lunedì 4 e martedì 5 febbraio alle 15 immediatamente dopo il Tg. Inoltre sono state presenti anche le telecamere del portale multimediale Dedalomultimedia che trasmetteranno sul proprio sito www.dedalomultimedia.it una sintesi dell’incontro a partire dalla mattinata di lunedì 4 febbraio. Per tutti coloro che volessero ulteriori informazioni sulla E-Working Unikore Pallamano Haenna potranno collegarsi con il sito ufficiale della società, www.pallamanoenna.com.


Fonte: www.dedalomultimedia.it

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

RIGATONI CON I VROCCOLI ARRIMINATI

2/4/2008 –

Cavolfiore – 500 g
Pinoli – 30 g
Uvetta – 30 g
Basilico – 1 mazzetto
Cipolla – 1
Acciughe sotto sale – 4
Zafferano in polvere – 1 pizzico
Formaggio pecorino grattugiato – 4 cucchiai
Olio extravergine d’oliva – 1 dl
Rigatoni – 350 g
Sale


Far ammorbidire l’uvetta nell’acqua tiepida.
Pulire il cavolfiore; eliminare le foglie esterne più dure, tagliarlo in cimette molto piccole (perché possano cuocersi in pochi minuti) e lavarlo.
Lavare le acciughe sotto l’acqua corrente per eliminare il sale, togliere la testa e la lisca centrale e dividerle a pezzetti.
Lavare il basilico, spezzettarlo con le mani e metterlo da parte.
Nel frattempo portare ad ebollizione in una capace pentola l’acqua necessaria per cuocere la pasta ed il cavolfiore. Il cavolfiore va aggiunto 5 minuti prima della fine della cottura della pasta.
Mentre cuoce la pasta, sbucciare la cipolla, tritarla con la mezzaluna e farla imbiondire in un tegame con l’olio. Aggiungere i pezzetti di acciuga e con l’aiuto di un cucchiaio di legno farli sciogliere. Aggiungere anche lo zafferano sciolto in un cucchiaio di acqua di cottura della pasta ed infine l’uvetta strizzata e i pinoli. Dopo aver insaporito tutti gli ingredienti (1-2 minuti), togliere il tegame dal fuoco. Eventualmente regolare di sale.
Scolare pasta e cimette di cavolfiore. Versarli nella zuppiera, condirli con la salsa di acciughe, il basilico e il pecorino.
Servirla calda.


POLPETTONE GUSTOSO


Macinato di vitello – 600 g
Uova – 2
Prezzemolo fresco – un ciuffetto
Cipolline fresche – 1
Salsa di soia – 1 cucchiaio
Pomodori maturi – 3
Piselli in scatola – 200 g
Pane grattugiato – q.b.
Olio extravergine d’oliva – 6 cucchiai
Vino bianco secco – 1 bicchiere
Sale



Mondare e lavare la cipollina e il prezzemolo e tritarli insieme. Pelare i pomodori, dopo averli sbollentati per un minuto, eliminare i semi interni e ridurli a pezzettini. Aprire la scatola dei piselli ed eliminare il liquido di conservazione. Mettere la carne, le uova, il trito, la salsa di soia, i pezzetti di pomodoro, i piselli, il sale e un po’ di pane grattugiato in una grossa ciotola. Incominciare ad amalgamare tutti gli ingredienti (stando attenti a non schiacciare i piselli), aggiungendo nel frattempo altro pane grattugiato. Difficile stabilire quanto pane grattugiato occorre; l’impasto non deve risultare né troppo duro né troppo morbido. Quando si raggiunge la consistenza giusta, controllare il sale e dare la forma al polpettone. Non farlo troppo grande. È preferibile magari farne 3 o 4. In questo caso è molto più facile girarli durante la cottura. Passarli in un po’ di pane grattugiato.
Versare l’olio in una grossa pentola e mettere i polpettoni. Farli rosolare su tutti i lati a fiamma moderata. Quando hanno formato una bella crosticina, aggiungere il vino e farlo evaporare parzialmente. A questo punto aggiungere un bicchiere abbondante di acqua bollente e proseguire la cottura sempre su fiamma moderata e a pentola semicoperta. Far ridurre molto bene il liquido di cottura.
Far raffreddare nella pentola e tagliarlo a fette. Disporre le fette sul piatto di portata e servirlo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ENNA- L’UNIVERSITA’ KORE NON ACQUISTERA’ I LOCALI DELLA BANCA D’ITALIA

Dopo alcune voci che davano per certo l’acquisto dei locali della Banca d’Italia da parte dell’Università Kore di Enna, è arrivata una secca smentita da parte del suo presidente. Il quale precisa che l‘Università di Enna  non chiederà di acquistare il palazzo né avvierà alcuna trattativa in merito, e ciò per almeno tre motivi. In primo luogo perché ritiene che Bankitalia stia compiendo un gravissimo errore pensando di poter chiudere la migliore sede della Sicilia centrale; in secondo luogo perché l’Università di Enna non è interessata all’acquisizione di un edificio inadatto a qualsiasi altra utilizzazione diversa da quella di banca o ufficio postale o finanziario; in terzo luogo perché l’Università di Enna sta procedendo a diverse acquisizioni immobiliari molto più convenienti e davvero utilizzabili per gli studi e per gli studenti.



Cataldo Salerno



Presidente dell’Università Kore di Enna 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ENNA- L’UNIVERSITA’ KORE NON ACQUISTERA’ I LOCALI DELLA BANCA D’ITALIA

2/3/2008 –

Dopo alcune voci che davano per certo l’acquisto dei locali della Banca d’Italia da parte dell’Università Kore di Enna, è arrivata una secca smentita da parte del suo presidente. Il quale precisa che l‘Università di Enna  non chiederà di acquistare il palazzo né avvierà alcuna trattativa in merito, e ciò per almeno tre motivi. In primo luogo perché ritiene che Bankitalia stia compiendo un gravissimo errore pensando di poter chiudere la migliore sede della Sicilia centrale; in secondo luogo perché l’Università di Enna non è interessata all’acquisizione di un edificio inadatto a qualsiasi altra utilizzazione diversa da quella di banca o ufficio postale o finanziario; in terzo luogo perché l’Università di Enna sta procedendo a diverse acquisizioni immobiliari molto più convenienti e davvero utilizzabili per gli studi e per gli studenti.



Cataldo Salerno



Presidente dell’Università Kore di Enna 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

OSPEDALE CHIELLO DI PIAZZA ARMERINA. PRECISAZIONE DELL’OSSERVATORIO SANITARIO PERMANENTE

Riceviamo il seguente COMUNICATO DELL’OSSERVATORIO SANITARIO PERMANENTE (O.S.P.). Leggo sul suo sito STARNEWS una news che cita un fantomatico articolo che starebbe girando di mano in mano tra la gente e riguarderebbe il declassamento del nostro ospedale perpetrato da una commissione provinciale. Comunico che a tutt’oggi, questo Osservatorio di cui sono portavoce, non ha conoscenza alcuna di iniziative di declassamento decise in Assessorato regionale. Chi, eventualmente, abbia pensato di utilizzare sistemi anonimi del tipo citato, sappia che creare confusione in una fase così delicata per la sanità pubblica, danneggia la causa dell’Ospedale di Piazza; in ogni caso se ne assume la responsabilità morale e legale. Si raccomanda senso di responsabilità e decoro.


 

Dott. Sebi Arena

Coordinatore dell’Osservatorio Sanitario Permanente (OSP)

Presidio Ospedaliero “M. Chiello”

Piazza Armerina

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CRESCE IL NUMERO DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI ENNA

Con più 537 imprese, 1648 iscrizioni contro 1.111 cancellazioni, si chiude positivamente l’anagrafe dell’anno 2007 per la Provincia di Enna sulla base dei dati forniti dalla Camera di Commercio ed elaborati e  pubblicati da Unioncamere – Infocamere..
Un risultato che colloca la provincia di Enna in testa alla classifica delle province italiane  facendo registrare in percentuale con il 3,44 % il miglior tasso di crescita del Paese seguita al secondo posto da Roma con il  2,68% ed al terzo posto Teramo con il 2,00 %. Il risultato anche in assoluto colloca la Provincia di Enna al 27° posto. E’ sicuramente un risultato positivo e di grande significato per la Provincia di Enna dice il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, sia in termini percentuali che in valori assoluti. Basti pensare che il dato medio nazionale di crescita è dello 0,75% e quello siciliano è dello 0,22% per avere chiara l’entità della crescita ennese anche rispetto alle altre province siciliane; la seconda è Palermo che si colloca al 24° posto  con l’ 1,11% di crescita. Un dato importante che si evidenzia dal risultato della natalità e mortalità delle imprese registrate presso la Camera di Enna  è il numero di iscrizioni e cancellazioni che fa registrare nel 2007 il record con 1.648 iscrizioni contro 1.111 cancellazioni.
Il record delle iscrizioni dimostra chiaramente, dice il Presidente Gulino, che nella nostra provincia è alta la voglia di fare impresa. Allo stesso tempo il record delle cessazioni mette in evidenza come la crisi economica e la crisi dei consumi hanno messo a dura prova il nostro debole  tessuto imprenditoriale colpendo particolarmente le piccole e piccolissime imprese.
Sono dati certamente significativi, continua Gulino, che vanno analizzati con attenzione  anche perchè in controtendenza rispetto al dato complessivo siciliano che vede quattro province Ragusa, Caltanissetta, Trapani ed Agrigento chiudere con un risultato negativo e  anche rispetto al dato nazionale.
Analizzeremo i dati più nello specifico, continua Gulino, al fine di studiarne le dinamiche all’interno dei vari comparti dell’economia e le relative modifiche rispetto alle forme giuridiche, ( società di capitali, società di persone, ditte individuali, altre forme), delle imprese.In generale si evidenzia una forte crescita del comparto dell’agricoltura con imprese individuali, delle costruzioni e in generale dell’artigianato e, in misura più lieve del settore degli alberghi, ristorazione e dell’istruzione, mentre si registra un leggero calo del settore commercio.
Questo dato di crescita, dice il Presidente della Camera di Commercio Gulino, che ci auguriamo si confermi anche nel 2008, conferma un andamento costante, di crescita dell’imprenditoria  ennese che va guardato con cauto ottimismo.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ANGELO LO MUSICO COMMEMORATO DAGLI ALUNNI DELLA SCUOLA MEDIA GARIBALDI DI ENNA

Angelo Lo Musico, Servo di Dio, riposa presso l´eremo di Montesalvo ad Enna; per ricordarlo gli alunni dell III media della scuola Garibaldi lo hanno ricordato con una serie di elaborati. Tra questi quello della ragazza Marzia Di Maio della III B che è sembrato più significativo. Ecco il testo integrale del tema:
” Giorno 14 Gennaio 2008 noi alunni della classe terza B della scuola media statale G.Garibaldi di Enna insieme alla professoressa di religione Dell’Aria Carmela autorizzati dal preside Luigi Minacapilli, ci siamo recati alla Chiesa francescana di S.Maria di Gesù di Montesalvo situata in una splendida e dominante posizione che viene comunemente considerata il centro geometrico della Sicilia. Arrivati là, abbiamo visitato la cappella dedicata a frate Angelo Lo Musico di Caltagirone, il cui ingresso si trova a destra della chiesa.Già prima della nostra visita,in classe abbiamo parlato a lungo della storia di padre Lo Musico che da tanti anni ormai spinge verso la cappella tanti fedeli e tanti curiosi ad osservare la salma sorprendentemente intatta.Il suo corpo,infatti,si trova perfettamente conservato in un’urna dal coperchio in cristallo dal 1610, anno in cui morì dopo aver dedicato la sua intera esistenza alla fede e all’educazione giovanile.I confrati lo descrivevano come un frate di grande animo e umiltà;Pare infatti che un giorno, vedendo commettere un grave scandalo, cominciò a piangere e, battendo a terra il suo inseparabile bastone, disse che avrebbe preferito farsi bruciare piuttosto che assistere a simili offese verso Dio.Raccontano che in varie occasioni compì miracoli e predisse avvenimenti futuri, con grande stupore dei confrati e della gente.Tra i suoi tanti prodigi vanno ricordate le “miracolose” guarigioni di confrati, medici, benefattori della chiesa ma anche malviventi che il servo di Dio non smetteva di accogliere seguendo gli insegnamenti del Vangelo.Perfino sul punto di morte promise miracoli pronunciando queste parole “Sì, Sì, al far della luna”.A pochi mesi dalla sua morte ebbe inizio il processo di beatificazione purtroppo non concluso.Noi alunni, venuti a conoscenza della sua storia, abbiamo provato nel vederlo profonda co mmozione e una certa dose di stupore nel trovarlo in uno stato integro e sano nonostante non gli sia stato applicato alcun tipo di sostanza chimica per rallentare gli effetti del tempo.Su questo aspetto si sono sviluppate svariate tesi: da una parte gli scettici e dall’altra coloro che vedono nella sua conservazione la mano divina. In mezzo la verità oggettiva che ,probabilmente, non verrà a galla fino ai futuri esiti della beatificazione.Visto che questa è in corso, senza risultati, ormai da quattro secoli non resta che affidarsi alle credenze di ciascuno di fronte al” caro e vecchio” confronto tra scienza e fede senza dimenticare però che, a prescindere dagli eventi miracolosi, si è trattato di un uomo al servizio di Dio e di un esempio di umanità per tutti. Del resto come diceva lo scienziato Albert Einsten ” la scienza senza la religione è zoppa; la religione senza la scienza è cieca.” Marzia Di Maio 3° B

 

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

VITTORIO SGARBI : LA VILLA ROMANA DEL CASALE RESTERA’ APERTA

La visita di questa settimana dell’Alto Commissario Vittorio Sgarbi a Piazza Armerina, è stata motivata dalla necessità di risolvere alcune importanti questioni legate al proseguimento dei lavori di copertura e restauro della Villa Romana del Casale. Sgarbi ha invitato ad una riunione, tenutasi  nella Sala delle Luci, il presidente della provincia Cataldo Salerno, il sindaco Maurizio Prestifilippo, il direttore dei lavori architetto Guido Meli,  il r.u.p. architetto Rosa Oliva, il direttore del Museo della Villa del Casale Maria Costanza Lentini ecc.. In merito alla potenziale chiusura del sito, dopo aver vagliato diverse proposte, è stato deciso che la Villa del Casale rimarrà aperta per tutta la durata dei lavori. Per evitare rallentamenti nei lavori, è stato disposto che per il mese di febbraio e marzo saranno mantenuti gli orari di apertura attuali. Dal 30 marzo la Villa sarà aperta al pubblico dalle ore 16.00 alle ore 20.00, dal lunedì al venerdì, il sabato e la domenica dalle ore 09.00 alle ore 20.00. Durante il periodo estivo sarà possibile prolungare l’apertura sino alle ore 24.00.
Vittorio Sgarbi auspica per la fine del 2008 la conclusione dei lavori di copertura del sito archeologico, per la fine del 2009 la conclusione del restauro dei mosaici. La Villa dovrebbe essere riconsegnata al mondo, in tutto il suo splendore, prima dell’arrivo in Sicilia della Venere di Morgantina.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

OSPEDALE CHIELLO DI PIAZZA ARMERINA. PRECISAZIONE DELL’OSSERVATORIO SANITARIO PERMANENTE

2/2/2008 –

Riceviamo il seguente COMUNICATO DELL’OSSERVATORIO SANITARIO PERMANENTE (O.S.P.). Leggo sul suo sito STARNEWS una news che cita un fantomatico articolo che starebbe girando di mano in mano tra la gente e riguarderebbe il declassamento del nostro ospedale perpetrato da una commissione provinciale. Comunico che a tutt’oggi, questo Osservatorio di cui sono portavoce, non ha conoscenza alcuna di iniziative di declassamento decise in Assessorato regionale. Chi, eventualmente, abbia pensato di utilizzare sistemi anonimi del tipo citato, sappia che creare confusione in una fase così delicata per la sanità pubblica, danneggia la causa dell’Ospedale di Piazza; in ogni caso se ne assume la responsabilità morale e legale. Si raccomanda senso di responsabilità e decoro.


 

Dott. Sebi Arena

Coordinatore dell’Osservatorio Sanitario Permanente (OSP)

Presidio Ospedaliero “M. Chiello”

Piazza Armerina

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CRESCE IL NUMERO DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI ENNA

2/2/2008 –

Con più 537 imprese, 1648 iscrizioni contro 1.111 cancellazioni, si chiude positivamente l’anagrafe dell’anno 2007 per la Provincia di Enna sulla base dei dati forniti dalla Camera di Commercio ed elaborati e  pubblicati da Unioncamere – Infocamere..
Un risultato che colloca la provincia di Enna in testa alla classifica delle province italiane  facendo registrare in percentuale con il 3,44 % il miglior tasso di crescita del Paese seguita al secondo posto da Roma con il  2,68% ed al terzo posto Teramo con il 2,00 %. Il risultato anche in assoluto colloca la Provincia di Enna al 27° posto. E’ sicuramente un risultato positivo e di grande significato per la Provincia di Enna dice il Presidente della Camera di Commercio Liborio Gulino, sia in termini percentuali che in valori assoluti. Basti pensare che il dato medio nazionale di crescita è dello 0,75% e quello siciliano è dello 0,22% per avere chiara l’entità della crescita ennese anche rispetto alle altre province siciliane; la seconda è Palermo che si colloca al 24° posto  con l’ 1,11% di crescita. Un dato importante che si evidenzia dal risultato della natalità e mortalità delle imprese registrate presso la Camera di Enna  è il numero di iscrizioni e cancellazioni che fa registrare nel 2007 il record con 1.648 iscrizioni contro 1.111 cancellazioni.
Il record delle iscrizioni dimostra chiaramente, dice il Presidente Gulino, che nella nostra provincia è alta la voglia di fare impresa. Allo stesso tempo il record delle cessazioni mette in evidenza come la crisi economica e la crisi dei consumi hanno messo a dura prova il nostro debole  tessuto imprenditoriale colpendo particolarmente le piccole e piccolissime imprese.
Sono dati certamente significativi, continua Gulino, che vanno analizzati con attenzione  anche perchè in controtendenza rispetto al dato complessivo siciliano che vede quattro province Ragusa, Caltanissetta, Trapani ed Agrigento chiudere con un risultato negativo e  anche rispetto al dato nazionale.
Analizzeremo i dati più nello specifico, continua Gulino, al fine di studiarne le dinamiche all’interno dei vari comparti dell’economia e le relative modifiche rispetto alle forme giuridiche, ( società di capitali, società di persone, ditte individuali, altre forme), delle imprese.In generale si evidenzia una forte crescita del comparto dell’agricoltura con imprese individuali, delle costruzioni e in generale dell’artigianato e, in misura più lieve del settore degli alberghi, ristorazione e dell’istruzione, mentre si registra un leggero calo del settore commercio.
Questo dato di crescita, dice il Presidente della Camera di Commercio Gulino, che ci auguriamo si confermi anche nel 2008, conferma un andamento costante, di crescita dell’imprenditoria  ennese che va guardato con cauto ottimismo.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ANGELO LO MUSICO COMMEMORATO DAGLI ALUNNI DELLA SCUOLA MEDIA GARIBALDI DI ENNA

2/2/2008 –

Angelo Lo Musico, Servo di Dio, riposa presso l´eremo di Montesalvo ad Enna; per ricordarlo gli alunni dell III media della scuola Garibaldi lo hanno ricordato con una serie di elaborati. Tra questi quello della ragazza Marzia Di Maio della III B che è sembrato più significativo. Ecco il testo integrale del tema:
” Giorno 14 Gennaio 2008 noi alunni della classe terza B della scuola media statale G.Garibaldi di Enna insieme alla professoressa di religione Dell’Aria Carmela autorizzati dal preside Luigi Minacapilli, ci siamo recati alla Chiesa francescana di S.Maria di Gesù di Montesalvo situata in una splendida e dominante posizione che viene comunemente considerata il centro geometrico della Sicilia. Arrivati là, abbiamo visitato la cappella dedicata a frate Angelo Lo Musico di Caltagirone, il cui ingresso si trova a destra della chiesa.Già prima della nostra visita,in classe abbiamo parlato a lungo della storia di padre Lo Musico che da tanti anni ormai spinge verso la cappella tanti fedeli e tanti curiosi ad osservare la salma sorprendentemente intatta.Il suo corpo,infatti,si trova perfettamente conservato in un’urna dal coperchio in cristallo dal 1610, anno in cui morì dopo aver dedicato la sua intera esistenza alla fede e all’educazione giovanile.I confrati lo descrivevano come un frate di grande animo e umiltà;Pare infatti che un giorno, vedendo commettere un grave scandalo, cominciò a piangere e, battendo a terra il suo inseparabile bastone, disse che avrebbe preferito farsi bruciare piuttosto che assistere a simili offese verso Dio.Raccontano che in varie occasioni compì miracoli e predisse avvenimenti futuri, con grande stupore dei confrati e della gente.Tra i suoi tanti prodigi vanno ricordate le “miracolose” guarigioni di confrati, medici, benefattori della chiesa ma anche malviventi che il servo di Dio non smetteva di accogliere seguendo gli insegnamenti del Vangelo.Perfino sul punto di morte promise miracoli pronunciando queste parole “Sì, Sì, al far della luna”.A pochi mesi dalla sua morte ebbe inizio il processo di beatificazione purtroppo non concluso.Noi alunni, venuti a conoscenza della sua storia, abbiamo provato nel vederlo profonda co mmozione e una certa dose di stupore nel trovarlo in uno stato integro e sano nonostante non gli sia stato applicato alcun tipo di sostanza chimica per rallentare gli effetti del tempo.Su questo aspetto si sono sviluppate svariate tesi: da una parte gli scettici e dall’altra coloro che vedono nella sua conservazione la mano divina. In mezzo la verità oggettiva che ,probabilmente, non verrà a galla fino ai futuri esiti della beatificazione.Visto che questa è in corso, senza risultati, ormai da quattro secoli non resta che affidarsi alle credenze di ciascuno di fronte al” caro e vecchio” confronto tra scienza e fede senza dimenticare però che, a prescindere dagli eventi miracolosi, si è trattato di un uomo al servizio di Dio e di un esempio di umanità per tutti. Del resto come diceva lo scienziato Albert Einsten ” la scienza senza la religione è zoppa; la religione senza la scienza è cieca.” Marzia Di Maio 3° B

 

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

VITTORIO SGARBI : LA VILLA ROMANA DEL CASALE RESTERA’ APERTA

2/2/2008 –

La visita di questa settimana dell’Alto Commissario Vittorio Sgarbi a Piazza Armerina, è stata motivata dalla necessità di risolvere alcune importanti questioni legate al proseguimento dei lavori di copertura e restauro della Villa Romana del Casale. Sgarbi ha invitato ad una riunione, tenutasi  nella Sala delle Luci, il presidente della provincia Cataldo Salerno, il sindaco Maurizio Prestifilippo, il direttore dei lavori architetto Guido Meli,  il r.u.p. architetto Rosa Oliva, il direttore del Museo della Villa del Casale Maria Costanza Lentini ecc.. In merito alla potenziale chiusura del sito, dopo aver vagliato diverse proposte, è stato deciso che la Villa del Casale rimarrà aperta per tutta la durata dei lavori. Per evitare rallentamenti nei lavori, è stato disposto che per il mese di febbraio e marzo saranno mantenuti gli orari di apertura attuali. Dal 30 marzo la Villa sarà aperta al pubblico dalle ore 16.00 alle ore 20.00, dal lunedì al venerdì, il sabato e la domenica dalle ore 09.00 alle ore 20.00. Durante il periodo estivo sarà possibile prolungare l’apertura sino alle ore 24.00.
Vittorio Sgarbi auspica per la fine del 2008 la conclusione dei lavori di copertura del sito archeologico, per la fine del 2009 la conclusione del restauro dei mosaici. La Villa dovrebbe essere riconsegnata al mondo, in tutto il suo splendore, prima dell’arrivo in Sicilia della Venere di Morgantina.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

L’OSPEDALE DI PIAZZA ARMERINA DECLASSATO? SALERNO « E’ UN FALSO» IL DOCUMENTO CHE LO AFFERMA.

L’esistenza di un documento, senza alcuna intestazione ma firmato dai direttori Generali dell’ASL 4  e dell’azienda ospedaliera nel quale si prospetta la chiusura dell’ospedale di Leonforte ed il declassamento di quello di Piazza Armerina, sta passando di mano in mano in queste ore e sta suscitando numerose polemiche a tal punto che il presidente della provincia, Cataldo Salerno ha deciso di emettere un comunicato stampa nel quale afferma che « La Provincia rigetta con assoluta fermezza, senza se e senza ma, qualsiasi ipotesi che preveda tagli o ridimensionamenti delle strutture e dei servizi sanitari del territorio provinciale.»


« La Provincia tiene a ricordare che l’assessorato regionale della Sanità, in persona dell’assessore Lagalla, e i suoi rappresentanti territoriali si erano a dicembre solennemente impegnati a non assumere alcuna decisione che riguardasse il sistema sanitario ennese senza avere ottenuto preventivamente il consenso delle istituzioni del territorio e delle organizzazioni dei lavoratori.» « La Provincia ricorda inoltre che – continua Salerno – proprio per studiare insieme le prospettive del sistema sanitario siciliano, erano state costituite delle commissioni provinciali, con la presenza tra gli altri del presidente della Provincia.»


Il presidente della Provincia ha anche diffidato l’assessorato regionale alla Sanità, le sue articolazioni locali e i suoi funzionari dal diffondere tabelle o ipotesi riorganizzative spacciandole per decisioni della commissione provinciale, «perché la commissione provinciale non ha assunto alcuna decisione e anzi, nella sua maggioranza, i suoi componenti si sono dichiarati contrari ai tagli proposti dall’ispettorato sanitario. Pertanto, qualsiasi documento che parli di chiusura o di ridimensionamento di ospedali o di servizi territoriali deve ritenersi falso, e chi lo volesse far passare come documento collegiale è passibile di denuncia di falso in atto pubblico.»

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

L’OSPEDALE DI PIAZZA ARMERINA DECLASSATO? SALERNO « E’ UN FALSO» IL DOCUMENTO CHE LO AFFERMA.

2/1/2008 –

L’esistenza di un documento, senza alcuna intestazione ma firmato dai direttori Generali dell’ASL 4  e dell’azienda ospedaliera nel quale si prospetta la chiusura dell’ospedale di Leonforte ed il declassamento di quello di Piazza Armerina, sta passando di mano in mano in queste ore e sta suscitando numerose polemiche a tal punto che il presidente della provincia, Cataldo Salerno ha deciso di emettere un comunicato stampa nel quale afferma che « La Provincia rigetta con assoluta fermezza, senza se e senza ma, qualsiasi ipotesi che preveda tagli o ridimensionamenti delle strutture e dei servizi sanitari del territorio provinciale.»


« La Provincia tiene a ricordare che l’assessorato regionale della Sanità, in persona dell’assessore Lagalla, e i suoi rappresentanti territoriali si erano a dicembre solennemente impegnati a non assumere alcuna decisione che riguardasse il sistema sanitario ennese senza avere ottenuto preventivamente il consenso delle istituzioni del territorio e delle organizzazioni dei lavoratori.» « La Provincia ricorda inoltre che – continua Salerno – proprio per studiare insieme le prospettive del sistema sanitario siciliano, erano state costituite delle commissioni provinciali, con la presenza tra gli altri del presidente della Provincia.»


Il presidente della Provincia ha anche diffidato l’assessorato regionale alla Sanità, le sue articolazioni locali e i suoi funzionari dal diffondere tabelle o ipotesi riorganizzative spacciandole per decisioni della commissione provinciale, «perché la commissione provinciale non ha assunto alcuna decisione e anzi, nella sua maggioranza, i suoi componenti si sono dichiarati contrari ai tagli proposti dall’ispettorato sanitario. Pertanto, qualsiasi documento che parli di chiusura o di ridimensionamento di ospedali o di servizi territoriali deve ritenersi falso, e chi lo volesse far passare come documento collegiale è passibile di denuncia di falso in atto pubblico.»

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui