PIAZZA ARMERINA. WALTER PROCACCIANTI A SORPRESA RIMOSSO DALLA PROTEZIONE CIVILE

Sta destando perplessità, polemiche e sorpresa, tanto negli ambienti politici che tra gli uffici comunali, la rimozione dell’ingegner Procaccianti dalla guida della Protezione civile armerina.
“Nessun provvedimento punitivo, ma soltanto un diverso utilizzo per ottenere l’agibilità di alcune strutture sportive comunali, parlare di rimozione è scorretto”, dice il sindaco. Ma indiscrezioni parlano di un Procaccianti umanamente offeso e indignato per un provvedimento non compreso. Tra l’altro assunto dai vertici dell’amministrazione senza nessuna preventiva consultazione con l’interessato. Manuella, capogruppo Udc,: “Condanno lo spostamento e chiedo che Procaccianti torni al suo posto, dove meglio sa dimostrare le sue capacità e potenzialità, ne riparleremo a breve in aula, spero solo che la rimozione non sia frutto di un capriccio personale”. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PRESTIFILIPPO: “I MIEI ASSESSORI NON SONO MERCE POLITICA DI SCAMBIO”

“Non sono un uomo ricattabile”. Il sindaco Maurizio Prestifilippo non sente di dover fare nessun “mea culpa” sull’attività amministrativa e politica svolta e parla di “toni catastrofici” del centrodestra. “Azzeramento politico? Non se ne parla, piuttosto, se questa è la condizione, si torni alle urne elettorali, per quanto mi riguarda questa giunta sta realizzando l’intero suo programma”, afferma il sindaco. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. WALTER PROCACCIANTI A SORPRESA RIMOSSO DALLA PROTEZIONE CIVILE

6/29/2007 – Sta destando perplessità, polemiche e sorpresa, tanto negli ambienti politici che tra gli uffici comunali, la rimozione dell’ingegner Procaccianti dalla guida della Protezione civile armerina.
“Nessun provvedimento punitivo, ma soltanto un diverso utilizzo per ottenere l’agibilità di alcune strutture sportive comunali, parlare di rimozione è scorretto”, dice il sindaco. Ma indiscrezioni parlano di un Procaccianti umanamente offeso e indignato per un provvedimento non compreso. Tra l’altro assunto dai vertici dell’amministrazione senza nessuna preventiva consultazione con l’interessato. Manuella, capogruppo Udc,: “Condanno lo spostamento e chiedo che Procaccianti torni al suo posto, dove meglio sa dimostrare le sue capacità e potenzialità, ne riparleremo a breve in aula, spero solo che la rimozione non sia frutto di un capriccio personale”. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PRESTIFILIPPO: “I MIEI ASSESSORI NON SONO MERCE POLITICA DI SCAMBIO”

6/29/2007 – “Non sono un uomo ricattabile”. Il sindaco Maurizio Prestifilippo non sente di dover fare nessun “mea culpa” sull’attività amministrativa e politica svolta e parla di “toni catastrofici” del centrodestra. “Azzeramento politico? Non se ne parla, piuttosto, se questa è la condizione, si torni alle urne elettorali, per quanto mi riguarda questa giunta sta realizzando l’intero suo programma”, afferma il sindaco. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

VELARDITA, CGIL: “PROPOSTA TUMINO E’ UN INCIUCIO, IL GOVERNO PRESTIFILIPPO UN DISASTRO”

“Inopportuno, inadeguato, e fuori luogo”, “un vero inciucio”. Così Emanuele Velardita, segretario confederale della Cgil di Enna, giudica l’invito del deputato regionale Tumino al sindaco Prestifilippo di passare al Partito Democratico. “Che la città di Piazza Armerina stia vivendo un pesante momento di crisi amministrativa,- così come dichiara L’On. Tumino, – oramai è un fatto noto a tutti, ma bisognerebbe aggiungere anche che, non si tratta solo di crisi amministrativa ma soprattutto di crisi gestionale. Per rendersi conto di ciò basta fare un giro per le disastrate vie cittadine, stare quotidianamente vicino alla gente ascoltandone i bisogni e le esigenze, per sentire lamentele di ogni genere, per non parlare poi di quello che accade negli uffici della Casa Comunale…, è tutto un disastro”, ha sottolineato Velardita. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

VELARDITA, CGIL: “PROPOSTA TUMINO E’ UN INCIUCIO, IL GOVERNO PRESTIFILIPPO UN DISASTRO”

6/28/2007 – “Inopportuno, inadeguato, e fuori luogo”, “un vero inciucio”. Così Emanuele Velardita, segretario confederale della Cgil di Enna, giudica l’invito del deputato regionale Tumino al sindaco Prestifilippo di passare al Partito Democratico. “Che la città di Piazza Armerina stia vivendo un pesante momento di crisi amministrativa,- così come dichiara L’On. Tumino, – oramai è un fatto noto a tutti, ma bisognerebbe aggiungere anche che, non si tratta solo di crisi amministrativa ma soprattutto di crisi gestionale. Per rendersi conto di ciò basta fare un giro per le disastrate vie cittadine, stare quotidianamente vicino alla gente ascoltandone i bisogni e le esigenze, per sentire lamentele di ogni genere, per non parlare poi di quello che accade negli uffici della Casa Comunale…, è tutto un disastro”, ha sottolineato Velardita. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

MARGHERITA: PROPOSTA TUMINO HA CARATTERE PERSONALE, NON ALL’ORDINE DEL GIORNO

La proposta lanciata al sindaco Maurizio Prestifilippo dal deputato regionale Carmelo Tumino, autorevole esponente della Margherita e del futuro Pd,non piace affatto agli alleati di centrosinistra. Tumino ha invitato Prestifilippo ad entrare nel Pd ed a costruire un governo sostenuto dal centrosinistra. Il “ribaltumino”, come è stato ribattezzato, non trova consensi. La Lista Tumino prende le distanze, i vertici della Margherita la tacciano come una iniziativa personale e non all’ordine del giorno, i Ds non vogliono sentirne parlare. Tumino, sconfitto elettoralmente proprio da Prestifilippo nel 2004, aveva già lanciato una proposta simile nel 2006, anche allora senza successo. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

GIORGIO ARMANI PER LA SUA COLLEZIONE ESTATE 2008 SCEGLIE LA VILLA ROMANA

Presentata ieri a Milano la collezione estate 2008 di Giorgio Armani. Lo stilista piacentino ha scelto un’ambientazione del tutto particolare per presentare le sue nuove creazioni: a fare da sfondo allo spettacolo sono stati i mosaici della Villa Romana di Piazza Armerina con numerose foto proiettate su un grande schermo del teatro di via Bergognone.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

MARGHERITA: PROPOSTA TUMINO HA CARATTERE PERSONALE, NON ALL’ORDINE DEL GIORNO

6/27/2007 – La proposta lanciata al sindaco Maurizio Prestifilippo dal deputato regionale Carmelo Tumino, autorevole esponente della Margherita e del futuro Pd,non piace affatto agli alleati di centrosinistra. Tumino ha invitato Prestifilippo ad entrare nel Pd ed a costruire un governo sostenuto dal centrosinistra. Il “ribaltumino”, come è stato ribattezzato, non trova consensi. La Lista Tumino prende le distanze, i vertici della Margherita la tacciano come una iniziativa personale e non all’ordine del giorno, i Ds non vogliono sentirne parlare. Tumino, sconfitto elettoralmente proprio da Prestifilippo nel 2004, aveva già lanciato una proposta simile nel 2006, anche allora senza successo. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

GIORGIO ARMANI PER LA SUA COLLEZIONE ESTATE 2008 SCEGLIE LA VILLA ROMANA

6/27/2007 – Presentata ieri a Milano la collezione estate 2008 di Giorgio Armani. Lo stilista piacentino ha scelto un’ambientazione del tutto particolare per presentare le sue nuove creazioni: a fare da sfondo allo spettacolo sono stati i mosaici della Villa Romana di Piazza Armerina con numerose foto proiettate su un grande schermo del teatro di via Bergognone.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZESE ARRESTATO A MILANO

Aldo Nicoletti, 42enne di Piazza Armerina pregiudicato con un diploma al conservatorio di Monza è stato arrestato a Milano per aver messo a frutto ben 9 rapine in altrettante farmacie della capitale lombarda. I soldi gli servivano per sposarsi con una impiegata conosciuta ad aprile all’ospedale Fatebenefratelli. Per Nicoletti la musica è sempre stata la sua passione,una passione a cui ha dovuto rinunciare dopo un divorzio che gli ha prosciugato il conto in banca. Da qui la scelta di darsi alle rapine.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA . IL SINDACO NON PRENDE IN CONSIDERAZIONE L’AZZERAMENTO DELLA GIUNTA

Il Sindaco di Piazza Armerina smentisce le voci che lo davano vicino ad un accordo con la sinistra e nel frattempo sostiene che nessuno può imporgli l’azzeramento della Giunta con la quale sta governando dall’inizio del suo mandato. Le dichiarazioni di Roberto Velardita, neo segretario di Alleanza Nazionale, lasciano il primo cittadino del tutto indifferente poiché “questo partito non è rappresentato in consiglio comunale” . Le analoghe dichiarazioni di Giuseppe Mattia , consigliere provinciale (FI) , non trovano sorte migliore. “Forza Italia – afferma il Sindaco – è rappresentata in Giunta da Fabrizio Tudisco ad oggi coordinatore cittadino del partito”.
Per quanto riguarda le polemiche con l’MPA Prestifilippo si chiede come mai il segretario locale del partito, Giovanni Scollo, non faccia alcuna dichiarazione ufficiale mentre lascia che a parlare sia l’ex assessore Rossitto “le cui dimissioni sono da ricollegare ad incomprensioni nate in relazione al suo mandato”.
Nel frattempo si prevede un consiglio comunale di fuoco per dopodomani quando si aprirà un dibattito sulla “mancata attuazione degl’atti di indirizzo del consiglio comunale” da parte della Giunta. Il Sindaco non sarà presente per impegni istituzionali presi prima della convocazione.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZESE ARRESTATO A MILANO

6/26/2007 – Aldo Nicoletti, 42enne di Piazza Armerina pregiudicato con un diploma al conservatorio di Monza è stato arrestato a Milano per aver messo a frutto ben 9 rapine in altrettante farmacie della capitale lombarda. I soldi gli servivano per sposarsi con una impiegata conosciuta ad aprile all’ospedale Fatebenefratelli. Per Nicoletti la musica è sempre stata la sua passione,una passione a cui ha dovuto rinunciare dopo un divorzio che gli ha prosciugato il conto in banca. Da qui la scelta di darsi alle rapine.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA . IL SINDACO NON PRENDE IN CONSIDERAZIONE L’AZZERAMENTO DELLA GIUNTA

6/26/2007 – Il Sindaco di Piazza Armerina smentisce le voci che lo davano vicino ad un accordo con la sinistra e nel frattempo sostiene che nessuno può imporgli l’azzeramento della Giunta con la quale sta governando dall’inizio del suo mandato. Le dichiarazioni di Roberto Velardita, neo segretario di Alleanza Nazionale, lasciano il primo cittadino del tutto indifferente poiché “questo partito non è rappresentato in consiglio comunale” . Le analoghe dichiarazioni di Giuseppe Mattia , consigliere provinciale (FI) , non trovano sorte migliore. “Forza Italia – afferma il Sindaco – è rappresentata in Giunta da Fabrizio Tudisco ad oggi coordinatore cittadino del partito”.
Per quanto riguarda le polemiche con l’MPA Prestifilippo si chiede come mai il segretario locale del partito, Giovanni Scollo, non faccia alcuna dichiarazione ufficiale mentre lascia che a parlare sia l’ex assessore Rossitto “le cui dimissioni sono da ricollegare ad incomprensioni nate in relazione al suo mandato”.
Nel frattempo si prevede un consiglio comunale di fuoco per dopodomani quando si aprirà un dibattito sulla “mancata attuazione degl’atti di indirizzo del consiglio comunale” da parte della Giunta. Il Sindaco non sarà presente per impegni istituzionali presi prima della convocazione.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. IL CENTROSINISTRA CORTEGGIA PRESTIFILIPPO?

Secondo l’indiscrezione alcuni esponenti di assoluto rilievo del futuro partito Democratico avrebbero messo a punto l’offerta, presentandola al sindaco Maurizio Prestifilippo. Una sorta di calcio mercato estivo? Se la notizia dovesse risultare confermata si profilerebbe il tentativo di una fronda interna del nuovo Pd favorevole ad un ribaltone. Il costruendo partito dei democratici rischia di rilanciarsi dal basso tramando dall’alto? Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. IL DIESSINO FERRARA, SEGRETARIO DELLA QUERCIA, SI DIMETTERA’ DA CONSIGLIERE.

“Ho annunziato le mie prossime dimissioni da consigliere dopo tre anni di opposizione a questo centro destra cittadino, per favorire la partecipazione e la crescita generazionale del gruppo dirigente del mio partito e per dedicarmi esclusivamente al ruolo politico di coofondatore del partito Democratico”. A dichiararlo, in una nota, lo stesso consigliere Ranieri Ferrara, segretario della Quercia. A sostituirlo sarà il primo dei non eletti fra i diesse nelle comunali del 2004. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. VELARDITA, AN: AZZERARE GIUNTA E FORMARE UN GOVERNO POLITICO

Roberto Velardita, professore, 50 anni, appena nominato segretario di An, lo afferma a chiare lettere: “La giunta attuale va azzerata perchè sganciata dai partiti del centrodestra, adesso basta, martedì le forze politiche della nostra coalizione si incontrano, chiederemo al primo cittadino un governo politico”. Giuseppe Mattia, vice presidente del consiglio provinciale, uno dei falchi del centrodestra, è stato delegato a coordinare il vertice. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. MPA: IL SINDACO SI RIVOLGEVA AL CONSIGLIO SOLO PER PERDERE TEMPO

Il coordinamento sezionale dell’Mpa, in un documento reso pubblico al congresso sezionale di Alleanza Nazionale di domenica scorsa, riferendosi all’attività amministrativa, ha rivelato che “gli atti di indirizzo chiesti al consiglio comunale erano diventati una tecnica dilatoria e mai portati a compimento”. A quanto pare una delle frasi ricorrenti in giunta era: “Non posso perdere tempo con il consiglio comunale”. Roberto Palermo

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

FAMiGLIA ITALIANE SEMPRE PIU’ INDEBITATE

Secondo i conti ufficiali di Bankitalia ad aprile 2007 le famiglie italiane sono sempre piu’ indebitate. Tra prestiti e mutui il ricorso a banche e finanziarie si sfiora ora la soglia dei 300 miliardi. I
l dato – secondo i conti ufficiali della Banca d’Italia – sono cresciuti di 24,4 miliardi in soli 12 mesi. Secondo la fotografia della situazione a fine aprile 2007, l’indebitamento dei cittadini residenti ha raggiunto la vetta di 299,2 miliardi di euro, una media di 13mila euro a famiglia.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. IL CENTROSINISTRA CORTEGGIA PRESTIFILIPPO?

6/25/2007 – Secondo l’indiscrezione alcuni esponenti di assoluto rilievo del futuro partito Democratico avrebbero messo a punto l’offerta, presentandola al sindaco Maurizio Prestifilippo. Una sorta di calcio mercato estivo? Se la notizia dovesse risultare confermata si profilerebbe il tentativo di una fronda interna del nuovo Pd favorevole ad un ribaltone. Il costruendo partito dei democratici rischia di rilanciarsi dal basso tramando dall’alto? Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. IL DIESSINO FERRARA, SEGRETARIO DELLA QUERCIA, SI DIMETTERA’ DA CONSIGLIERE.

6/25/2007 – “Ho annunziato le mie prossime dimissioni da consigliere dopo tre anni di opposizione a questo centro destra cittadino, per favorire la partecipazione e la crescita generazionale del gruppo dirigente del mio partito e per dedicarmi esclusivamente al ruolo politico di coofondatore del partito Democratico”. A dichiararlo, in una nota, lo stesso consigliere Ranieri Ferrara, segretario della Quercia. A sostituirlo sarà il primo dei non eletti fra i diesse nelle comunali del 2004. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. VELARDITA, AN: AZZERARE GIUNTA E FORMARE UN GOVERNO POLITICO

6/25/2007 – Roberto Velardita, professore, 50 anni, appena nominato segretario di An, lo afferma a chiare lettere: “La giunta attuale va azzerata perchè sganciata dai partiti del centrodestra, adesso basta, martedì le forze politiche della nostra coalizione si incontrano, chiederemo al primo cittadino un governo politico”. Giuseppe Mattia, vice presidente del consiglio provinciale, uno dei falchi del centrodestra, è stato delegato a coordinare il vertice. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. MPA: IL SINDACO SI RIVOLGEVA AL CONSIGLIO SOLO PER PERDERE TEMPO

6/25/2007 – Il coordinamento sezionale dell’Mpa, in un documento reso pubblico al congresso sezionale di Alleanza Nazionale di domenica scorsa, riferendosi all’attività amministrativa, ha rivelato che “gli atti di indirizzo chiesti al consiglio comunale erano diventati una tecnica dilatoria e mai portati a compimento”. A quanto pare una delle frasi ricorrenti in giunta era: “Non posso perdere tempo con il consiglio comunale”. Roberto Palermo

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

FAMiGLIA ITALIANE SEMPRE PIU’ INDEBITATE

6/25/2007 – Secondo i conti ufficiali di Bankitalia ad aprile 2007 le famiglie italiane sono sempre piu’ indebitate. Tra prestiti e mutui il ricorso a banche e finanziarie si sfiora ora la soglia dei 300 miliardi. I
l dato – secondo i conti ufficiali della Banca d’Italia – sono cresciuti di 24,4 miliardi in soli 12 mesi. Secondo la fotografia della situazione a fine aprile 2007, l’indebitamento dei cittadini residenti ha raggiunto la vetta di 299,2 miliardi di euro, una media di 13mila euro a famiglia.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

E’ LA SICILIA LA REGIONE CON IL REDDITTO MEDIO PIU’ BASSO

La Sicilia e’ la regione italiana con il reddito medio familiare più basso. E’ quanto emerge dal ” il rapporto annuale dell’Istat sulla situazione del Paese, presentato ieri a Roma. Secondo i dati forniti Istituto di Statistica, riferiti al 2004, il reddito medio delle famiglie nell’Isola, e’ di 20.996 euro, il piu’ basso del Paese, preceduto da Basilicata (21.807 euro) e Calabria (21.906). Secondo le valutazione dell’’Istat “il reddito delle famiglie che abitano nel Mezzogiorno e’ pari a circa tre quarti del reddito di quelle residenti al Nord”. La Lombardia raggiunge la media più alta, con 32.313 euro per famiglia, seguita dall’Emilia Romagna (31.746 euro) e dal Lazio (30.536 euro). Dal rapporto emerge inoltre che “le famiglie appartenenti al 20 per cento più povero della distribuzione percepiscono soltanto il 7,8 per cento del reddito totale, mentre la quota del quinto più ricco risulta cinque volte maggiore (39,1 per cento)”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

E’ LA SICILIA LA REGIONE CON IL REDDITTO MEDIO PIU’ BASSO

6/24/2007 – La Sicilia e’ la regione italiana con il reddito medio familiare più basso. E’ quanto emerge dal ” il rapporto annuale dell’Istat sulla situazione del Paese, presentato ieri a Roma. Secondo i dati forniti Istituto di Statistica, riferiti al 2004, il reddito medio delle famiglie nell’Isola, e’ di 20.996 euro, il piu’ basso del Paese, preceduto da Basilicata (21.807 euro) e Calabria (21.906). Secondo le valutazione dell’’Istat “il reddito delle famiglie che abitano nel Mezzogiorno e’ pari a circa tre quarti del reddito di quelle residenti al Nord”. La Lombardia raggiunge la media più alta, con 32.313 euro per famiglia, seguita dall’Emilia Romagna (31.746 euro) e dal Lazio (30.536 euro). Dal rapporto emerge inoltre che “le famiglie appartenenti al 20 per cento più povero della distribuzione percepiscono soltanto il 7,8 per cento del reddito totale, mentre la quota del quinto più ricco risulta cinque volte maggiore (39,1 per cento)”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

MARIELLA LO GIUDICE E RAFFAELE PAGANINI AL TEATRO GARIBALDI DI PIAZZA ARMERINA

Il famoso ballerino Raffaele Paganini e l’attrice siciliana Mariella Lo Giudice si esibiranno questa sera al Teatro “Garibaldi” di Piazza Armerina nello spettacolo “Suggestioni”. Lo spettacolo, previsto per il 31 maggio, era stato rinviato per una slogatura alla caviglia del famoso ballerino che aveva detto «Non sono in condizione di danzare –- ma verrò a Piazza Armerina appena le mie condizioni di salute si saranno ristabilite».

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SCOPERTO IL CODICE PROVENZANO

Nove boss arrestati grazie alla scoperta della legenda con la quale Bernardo Provenzano indicava, attraverso codici, il nome dei capimafia inseriti nei “pizzini”.
L’operazione dei carabinieri contro esponenti di spicco delle cosche mafiose di tre centri del Palermitano: Trabia, Termini Imerese e Cacciamo, è scattata con carattere d’urgenza perché dalle indagini era emerso che i boss stavano progettando alcuni omicidi.
Infatti, da alcuni brani di conversazione tra i boss di Termini Imerese Giuseppe Bisesi e Giuseppe Libreri, intercettati dai carabinieri, si intuisce la decisione della cosca di eliminare i pregiudicati “colpevoli” di avere messo a segno una serie di furti senza l’autorizzazione della mafia.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ORDINE DI NASCITA E QUOZIENTE INTELLETTIVO, C’È UN LEGAME CHE AVVANTAGGIA I PRIMOGENITI

La tesi elaborata da un gruppo di ricercatori norvegesi è stata appena pubblicata dalla rivista Science. Secondo gli autori dell’indagine non è l’ordine di nascita che conta, quanto l’esser stato cresciuto come il figlio più adulto a garantire il più alto quoziente intellettivo. Si tratta precisamente di una questione di “rango sociale” all’interno della famiglia, infatti il fenomeno si ripete nel secondogenito quando il primo nato muore prematuramente.
Petter Kristensen e Tor Bjerkedal hanno condotto la loro ricerca su 241.310 norvegesi che hanno passato la visita di leva tra il 1967 e il 1976, in un’età tra i 18 e i 19 anni. Dallo studio è emerso che il quoziente intellettivo dei primogeniti era di 103,2, mentre la media dei secondogeniti raggiungeva il 102,9 e quella dei terzogeniti arrivava a 100. Ma se i fratelli maggiori erano morti piccoli, la media dei terzi nati saliva 102,6.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

MARIELLA LO GIUDICE E RAFFAELE PAGANINI AL TEATRO GARIBALDI DI PIAZZA ARMERINA

6/23/2007 – Il famoso ballerino Raffaele Paganini e l’attrice siciliana Mariella Lo Giudice si esibiranno questa sera al Teatro “Garibaldi” di Piazza Armerina nello spettacolo “Suggestioni”. Lo spettacolo, previsto per il 31 maggio, era stato rinviato per una slogatura alla caviglia del famoso ballerino che aveva detto «Non sono in condizione di danzare –- ma verrò a Piazza Armerina appena le mie condizioni di salute si saranno ristabilite».

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SCOPERTO IL CODICE PROVENZANO

6/23/2007 – Nove boss arrestati grazie alla scoperta della legenda con la quale Bernardo Provenzano indicava, attraverso codici, il nome dei capimafia inseriti nei “pizzini”.
L’operazione dei carabinieri contro esponenti di spicco delle cosche mafiose di tre centri del Palermitano: Trabia, Termini Imerese e Cacciamo, è scattata con carattere d’urgenza perché dalle indagini era emerso che i boss stavano progettando alcuni omicidi.
Infatti, da alcuni brani di conversazione tra i boss di Termini Imerese Giuseppe Bisesi e Giuseppe Libreri, intercettati dai carabinieri, si intuisce la decisione della cosca di eliminare i pregiudicati “colpevoli” di avere messo a segno una serie di furti senza l’autorizzazione della mafia.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ORDINE DI NASCITA E QUOZIENTE INTELLETTIVO, C’È UN LEGAME CHE AVVANTAGGIA I PRIMOGENITI

6/23/2007 – La tesi elaborata da un gruppo di ricercatori norvegesi è stata appena pubblicata dalla rivista Science. Secondo gli autori dell’indagine non è l’ordine di nascita che conta, quanto l’esser stato cresciuto come il figlio più adulto a garantire il più alto quoziente intellettivo. Si tratta precisamente di una questione di “rango sociale” all’interno della famiglia, infatti il fenomeno si ripete nel secondogenito quando il primo nato muore prematuramente.
Petter Kristensen e Tor Bjerkedal hanno condotto la loro ricerca su 241.310 norvegesi che hanno passato la visita di leva tra il 1967 e il 1976, in un’età tra i 18 e i 19 anni. Dallo studio è emerso che il quoziente intellettivo dei primogeniti era di 103,2, mentre la media dei secondogeniti raggiungeva il 102,9 e quella dei terzogeniti arrivava a 100. Ma se i fratelli maggiori erano morti piccoli, la media dei terzi nati saliva 102,6.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CON IL CALDO AUMENTANO I CONSUMI ELETTRICI

I consumi elettrici, spinti dall’afa e dal massiccio uso dei condizionatori e dei refrigeratori, tornano a salire segnando intorno a mezzogiorno i 54 mila mw di richiesta, si avvicinano, così, al massimo storico di tutti i tempi, toccato proprio un anno fa – era il 26 giugno 2006 – con una domanda di 55.600 mw.
Nonostante la forte richiesta di energia elettrica non vi sarebbero comunque, al momento, problemi di offerta: il sistema, rilevano gli esperti, é in equilibrio. L’offerta di elettricità è in grado di affrontare i momenti di punta della richiesta. Per ora, quindi, non sembra profilarsi l’allarme rosso sul fronte rischio black out.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PRODI: «PENSIONI PIÙ ALTE PER DUE MILIONI DI ITALIANI»

Il confronto con i sindacati sulle pensioni ha preso una piega incoraggiante: ieri Prodi ha definito «iniquo» lo scalone, ha detto che «va sostituito gradualmente» e ha annunciato che metà delle risorse disponibili saranno destinate ad aumentare le pensioni più basse. , “La trattativa e’ ancora aperta. Firmeremo l’accordo se dentro ci saranno le cose rispondenti a grandi linee a cio’ su cui ci siamo impegnati!”, ha spiegato Epifani il leader della Cgil.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

LA CORTE UE BOCCIA LA TASSA DEL TUBO IN SICILIA

La Corte di giustizia europea del Lussemburgo ha bocciato il tributo che ‘colpisce il gas metano proveniente dall’Algeria’. Con la tassa ambientale istituita in Sicilia (legge regionale del 26 marzo 2002),secondo la sentenza della Corte, l’Italia e’ venuta meno agli obblighi previsti ” previsti dalle normative comunitarie nonchè dell’articolo 9 dell’accordo di cooperazione tra la Comunità economica europea e l’Algeria dell’aprile 1976. Alla Corte era ricorsa la Commissione Ue riguardo la legge regionale siciliana del 26 marzo 2002 con la quale veniva istituito il tributo per finanziare investimenti finalizzati a ridurre e prevenire il potenziale danno ambientale derivante dalle condotte di gas metano installate sul territorio della regione.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

RAPPORTO SICUREZZA 2006 DEL VIMINALE

Roma – Il rapporto sicurezza 2006 del Viminale sottolinea la capacità della criminalità organizzata a mantenere “un’elevata capacità di infiltrazione nel tessuto economico-finanziario” ed evidenzia il persistere dell’azione di controllo del territorio di origine per conto delle associazioni mafiose .
Il Viminale lancia l’allarme anche sull’alleanza tra la criminalità organizzata italiana e quella di matrice straniera per la gestione del traffico di stupefacenti, immigrazione clandestina, tratta degli esseri umani e sfruttamento della prostituzione.
L’evoluzione di Cosa Nostra è stata favorita dai nuovi affiliati esperti di economia e finanza, permettendo il controllo dei settori dell’imprenditoria e della pubblica amministrazione, in particolare nel comparto delle opere pubbliche e dell’assegnazione dei servizi.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CON IL CALDO AUMENTANO I CONSUMI ELETTRICI

6/21/2007 – I consumi elettrici, spinti dall’afa e dal massiccio uso dei condizionatori e dei refrigeratori, tornano a salire segnando intorno a mezzogiorno i 54 mila mw di richiesta, si avvicinano, così, al massimo storico di tutti i tempi, toccato proprio un anno fa – era il 26 giugno 2006 – con una domanda di 55.600 mw.
Nonostante la forte richiesta di energia elettrica non vi sarebbero comunque, al momento, problemi di offerta: il sistema, rilevano gli esperti, é in equilibrio. L’offerta di elettricità è in grado di affrontare i momenti di punta della richiesta. Per ora, quindi, non sembra profilarsi l’allarme rosso sul fronte rischio black out.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PRODI: «PENSIONI PIÙ ALTE PER DUE MILIONI DI ITALIANI»

6/21/2007 – Il confronto con i sindacati sulle pensioni ha preso una piega incoraggiante: ieri Prodi ha definito «iniquo» lo scalone, ha detto che «va sostituito gradualmente» e ha annunciato che metà delle risorse disponibili saranno destinate ad aumentare le pensioni più basse. , “La trattativa e’ ancora aperta. Firmeremo l’accordo se dentro ci saranno le cose rispondenti a grandi linee a cio’ su cui ci siamo impegnati!”, ha spiegato Epifani il leader della Cgil.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

LA CORTE UE BOCCIA LA TASSA DEL TUBO IN SICILIA

6/21/2007 – La Corte di giustizia europea del Lussemburgo ha bocciato il tributo che ‘colpisce il gas metano proveniente dall’Algeria’. Con la tassa ambientale istituita in Sicilia (legge regionale del 26 marzo 2002),secondo la sentenza della Corte, l’Italia e’ venuta meno agli obblighi previsti ” previsti dalle normative comunitarie nonchè dell’articolo 9 dell’accordo di cooperazione tra la Comunità economica europea e l’Algeria dell’aprile 1976. Alla Corte era ricorsa la Commissione Ue riguardo la legge regionale siciliana del 26 marzo 2002 con la quale veniva istituito il tributo per finanziare investimenti finalizzati a ridurre e prevenire il potenziale danno ambientale derivante dalle condotte di gas metano installate sul territorio della regione.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

RAPPORTO SICUREZZA 2006 DEL VIMINALE

6/21/2007 – Roma – Il rapporto sicurezza 2006 del Viminale sottolinea la capacità della criminalità organizzata a mantenere “un’elevata capacità di infiltrazione nel tessuto economico-finanziario” ed evidenzia il persistere dell’azione di controllo del territorio di origine per conto delle associazioni mafiose .
Il Viminale lancia l’allarme anche sull’alleanza tra la criminalità organizzata italiana e quella di matrice straniera per la gestione del traffico di stupefacenti, immigrazione clandestina, tratta degli esseri umani e sfruttamento della prostituzione.
L’evoluzione di Cosa Nostra è stata favorita dai nuovi affiliati esperti di economia e finanza, permettendo il controllo dei settori dell’imprenditoria e della pubblica amministrazione, in particolare nel comparto delle opere pubbliche e dell’assegnazione dei servizi.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

OGGI COL TEMA DI ITALIANO INIZIANO GLI ESAMI PER LA MATURITA’

Circa 497mila studenti italiani oggi sostengono gli importanti e temutissimi “Esame di Stato 2007”.
Si inizia come di consueto con la prova scritta di Italiano. Confermate, come gli anni scorsi, le diverse tipologie di tema: analisi di un testo letterario, produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (a scelta tra diversi ambiti di riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), tema di argomento storico, tema di ordine generale.
La notte prima degli esami i ragazzi la passano sul web a cercare indiscrezioni sperando in qualche utile notizia sui temi previsti.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

OGGI COL TEMA DI ITALIANO INIZIANO GLI ESAMI PER LA MATURITA’

6/20/2007 – Circa 497mila studenti italiani oggi sostengono gli importanti e temutissimi “Esame di Stato 2007”.
Si inizia come di consueto con la prova scritta di Italiano. Confermate, come gli anni scorsi, le diverse tipologie di tema: analisi di un testo letterario, produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale (a scelta tra diversi ambiti di riferimento: storico-politico, socio-economico, artistico-letterario, tecnico-scientifico), tema di argomento storico, tema di ordine generale.
La notte prima degli esami i ragazzi la passano sul web a cercare indiscrezioni sperando in qualche utile notizia sui temi previsti.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

MOSAICI MEDITERRANEI – COLLOQUIO EURO-MEDITERRANEO

Ha avuto inizio questa mattina presso la facoltà di Scienze della Formazione di Piazza Armerina il colloquio “Mosaici Mediterranei”.
L’evento è stato organizzato dalla Direzione del Museo Archeologico della città dei mosaici all’interno del progetto POR Sicilia 2000-2006 “Conservazione, Conoscenza e Reti”. La 2 giorni scientifica si concluderà domani con una tavola rotonda sul tema “Verso una gestione sostenibile dei siti con mosaici del Mediterraneo. Analisi, conservazione e valorizzazione dei siti con mosaico in rapporto con il contesto archeologico, con il paesaggio storico e l’economia locale”

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SUPERATE LE INCOMPRENSIONI TRA GLI ATENEI DI CATANIA ED ENNA

Soddisfatti i rettori delle due Università, Antonino Recca e Salvo Andò, per l’accordo che permetterà di superare le incomprensioni tra i due atenei e getterà le basi per una migliore collaborazione didattica e scientifica.
Lo scorso anno ad Enna erano stati attivati due corsi di laurea di Ingegneria e di Psicologia. uguali, uno per ciascuna Università,
Ora l’accordo prevede che i corsi duplicati vengano unificati in modalità inter-ateneo. Questo significa che i corsi di Ingegneria e di Psicologia saranno gestiti insieme e che le lauree saranno rilasciate l’intestazione delle due Università e la firma di ambedue i rettori.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PRODI E CUFFARO CONTETSTATI A NOTO

“Oggi è veramente una grande festa. La Cattedra le di Noto è uno dei grandi esempi dell’architettura italiana. Si pensava che non sarebbe mai stata ricostruita, mentre oggi la vediamo ricostruita ed è assolutamente splendida, al di là di ogni immaginazione”.Questa la dichiarazione di Romano Prodi al suo arrivo a Noto per l’inaugurazione della cattedrale. Il presidente della regione, Salvatore Cuffaro ha invece affermato che “Noto deve diventare un simbolo della Sicilia che vuole ricostruire a partire dai suoi monumenti che hanno segnato la storia”.
Decine di manifestanti, per lo più di associazioni ambientalistiche, hanno contestato l’arrivo a Noto dei due uomini politici. Il premier e il governatore sono stati oggetto di fischi bipartisan da parte dei manifestanti durante il passaggio dal Comune alla Cattedrale. Protesta del comitato cittadino contro l’inceneritore da realizzare ad Augusta e un grande striscione contro l’inquinamento. Esposto un cartellone del comitato No-Triv:’No alle trivellazioni in tutto il Val di Noto’.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

MOSAICI MEDITERRANEI – COLLOQUIO EURO-MEDITERRANEO

6/18/2007 – Ha avuto inizio questa mattina presso la facoltà di Scienze della Formazione di Piazza Armerina il colloquio “Mosaici Mediterranei”.
L’evento è stato organizzato dalla Direzione del Museo Archeologico della città dei mosaici all’interno del progetto POR Sicilia 2000-2006 “Conservazione, Conoscenza e Reti”. La 2 giorni scientifica si concluderà domani con una tavola rotonda sul tema “Verso una gestione sostenibile dei siti con mosaici del Mediterraneo. Analisi, conservazione e valorizzazione dei siti con mosaico in rapporto con il contesto archeologico, con il paesaggio storico e l’economia locale”

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SUPERATE LE INCOMPRENSIONI TRA GLI ATENEI DI CATANIA ED ENNA

6/18/2007 – Soddisfatti i rettori delle due Università, Antonino Recca e Salvo Andò, per l’accordo che permetterà di superare le incomprensioni tra i due atenei e getterà le basi per una migliore collaborazione didattica e scientifica.
Lo scorso anno ad Enna erano stati attivati due corsi di laurea di Ingegneria e di Psicologia. uguali, uno per ciascuna Università,
Ora l’accordo prevede che i corsi duplicati vengano unificati in modalità inter-ateneo. Questo significa che i corsi di Ingegneria e di Psicologia saranno gestiti insieme e che le lauree saranno rilasciate l’intestazione delle due Università e la firma di ambedue i rettori.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PRODI E CUFFARO CONTETSTATI A NOTO

6/18/2007 – “Oggi è veramente una grande festa. La Cattedra le di Noto è uno dei grandi esempi dell’architettura italiana. Si pensava che non sarebbe mai stata ricostruita, mentre oggi la vediamo ricostruita ed è assolutamente splendida, al di là di ogni immaginazione”.Questa la dichiarazione di Romano Prodi al suo arrivo a Noto per l’inaugurazione della cattedrale. Il presidente della regione, Salvatore Cuffaro ha invece affermato che “Noto deve diventare un simbolo della Sicilia che vuole ricostruire a partire dai suoi monumenti che hanno segnato la storia”.
Decine di manifestanti, per lo più di associazioni ambientalistiche, hanno contestato l’arrivo a Noto dei due uomini politici. Il premier e il governatore sono stati oggetto di fischi bipartisan da parte dei manifestanti durante il passaggio dal Comune alla Cattedrale. Protesta del comitato cittadino contro l’inceneritore da realizzare ad Augusta e un grande striscione contro l’inquinamento. Esposto un cartellone del comitato No-Triv:’No alle trivellazioni in tutto il Val di Noto’.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PRESENTATO IL PALIO DEI NORMANNI EDIZIONE 2007

Si è svolta nella Sala delle luci del municipio di Piazza Armerina la presentazione del Palio dei Normanni 2007 . Una edizione che , almeno dalle premesse, sembra debba rappresentare una svolta per la manifestazione. Adottato un nuovo regolamento. Rivoluzionate alcune gare, scelte più rigorose per dame e soldati, aumento dei plotoni, partecipazioni illustri. Questo è quanto stato dichiarato dall’assessore Di seri, dall’assessore Tudisco e dal Sindaco Prestifilippo.
Tra le novità anche la possibilità che avranno i cavalieri giostranti di allenarsi , presso un maneggio locale, molto prima dell’inizio del Palio, un’idea che potrebbe portare ad una vera e propria scuola di cavalieri del palio.
Per le gare cambia il sistema di conteggio per la prima prova , quella in cui occorre colpire lo scudo del saraceno con una lancia: il punteggio verrà assegnato in base al punto in cui lo stesso scudo è colpito. Il pupo del saraceno, per alleggerirlo, è stato realizzato in legno ed il percorso che dovranno seguire i cavalieri dopo la prova sarà delimitato da balle di fieno per evitare pericolose corse ai cavalli.
Novità anche per il corteo. Quest’anno parteciperanno i ragazzi del liceo classico-scientifico guidati dallo stesso preside, Luigi Russo, che comanderà il plotone. L’esercito italiano invierà un gruppo di volontari che comporranno un altro gruppo di armigeri. Ridisegnati alcuni abiti. In particolare l’associazione Piazza Medievale ha realizzato i nuovi costumi del plotone degli arcieri.
Quest’anno inoltre la manifestazione verrà ripresa e trasmessa in diretta da Telecolor con 15 telecamere e sarà mandata in onda attraverso il satellite. Previste anche esibizioni di maestri falconieri e numerose altre novità.

Nei nostri servizi televisivi la presentazione dello stendardo, il palio, che verrà consegnato al quartiere vincente di questa edizione. E’ stato disegnato da Angelo Scroppo, artista di Piazza Armerina, intervistato per noi da Marina chiaramonte.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ESAMI DI MATURITA’ TRA NOVITA’ E CONFERME

A partire dal 20 giugno inizieranno in tutta Italia gli esami di maturità, si dovranno valutare circa 500 mila studenti e molte sono le novità.
Torna la commissione mista, già lanciata nel ’98 dal ministro Luigi Berlinguer
infatti, oltre al presidente di commissione, dietro la cattedra ci saranno tre commissari esterni e tre membri interni. Introdotta l’ammissione agli esami, per sostenere l’esame bisognerà essere ammessi, potrebbero non farcela in 25 mila circa.
Tra le innovazioni che premiano il merito ci sarà la lode e eventualmente un ‘premio’, da utilizzare per la prosecuzione degli studi all’università o nella istruzione e formazione tecnica superiore.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

TRA BREVE IL VIA AI LAVORI DEI PARCHEGGI DI PIAZZA EUROPA

La Regione Siciliana autorizza il Comune di Piazza Armerina a contrarre un mutuo di oltre 2 milioni di euro per la realizzazione dei parcheggi.
Con il decreto, inviato dalla Regione Siciliana iniziano i lavori per la realizzazione dei parcheggi sotterranei di piazza Falcone Borsellino. Stipulando un mutuo di oltre 2milioni di euro con la Cassa DD. PP il Comune di Piazza Armerina parteciperà alla realizzazione dell’opera nella misura del 10% del costo complessivo.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

ARIA DI CAMBIAMENTI AL POLIAMBULATORIO DI PIAZZA ARMERINA

Piazza Armerina : La notizia del trasferimento del laboratorio analisi del Poliambulatorio all’ospedale “Chiello” non è stata accolta favorevolmente dai piazzesi. Il Direttore Generale dell’ASL, Francesco Iudica, ha ricevuto il Comitato dei Cittadini ed ha spiegato che la decisione nasce dalla necessità di evitare ogni forma di spreco.
Al Poliambulatorio rimarrà l’attività del prelievo , a spostarsi saranno solo le apparecchiature e i prodotti ematici (che già da tempo per alcuni esami vengono trasferiti da piazza Marescalchi all’ospedale).
Il trasferimento – spiega il dottor Iudica- senza pesare sui cittadini, consentirà di ottenere alcuni vantaggi: il medico che attualmente è preposto al laboratorio si occuperà dell’attivazione di un servizio di Anatomia Patologica, finora assente al Chiello, e i due tecnici di laboratorio, trasferiti all’ospedale, andranno a sostituire quelli in pensione e, dunque, consentiranno di risparmiare oltre 70.000 € all’anno che potranno essere destinati al cofinanziamento della Risonanza Magnetica.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PREMIO NAZIONALE LIONS PIAZZA ARMERINA

Sabato 9 giugno 2007, nel corso di una significativa cerimonia, sponsorizzata dal Comune di Piazza Armerina, tenuta negli splendidi locali del Museo Diocesano ed alla presenza degli Officiers più prestigiosi dell’International Association of Lions Clubs – Multidistretto Italia quali il Presidente Internazionale 94-95 prof. Pino Grimaldi, il Presidente del Consiglio dei Governatori del Multidistretto 108 Italy Ammiraglio Jone Giummo ed il Governatore del Distretto 108 YB Sicilia, sono stati proclamati i vincitori del “Premio Nazionale Lions Piazza Armerina”, istituito dal Lions Club di Piazza Armerina.
Scopo del Premio biennale è stato per l’anno sociale 2006-2007, “La valorizzazione, la divulgazione, il ripristino, la tutela e la fruizione del patrimonio artistico, culturale e produttivo-artigianale della Città di Piazza Armerina e del suo territorio” (quali il Cenobio di S. Andrea, la “Villa romana del Casale” patrimonio dell’UNESCO, ecc.).
Fra i molti elaborati proposti, la Commissione-Giuria presieduta dal Past Governatore dott. Giovanni Marletta e dai commissari Ammiraglio Jone Giummo Presidente del Consiglio dei Governatori del Multidistretto Italy; dott. Rodolfo Carcione in rappresentanza del dott. Francesco Salmè Governatore del Distretto 108 YB Sicilia; Signora Ornella Salemi Presidente 2006-2007 del Lions Club di Piazza Armerina; dott. Maurizio Prestifilippo Sindaco di Piazza Armerina: prof. Mario Trebastoni Preside emerito del Liceo Classici e Scientifico di Piazza Armerina; prof. Dario Palermo Preside della Facoltà Universitaria per Operatori Turistici e dott.ssa Enza Cilia Platamone Sovrintentende alle Antichità di Catania, ha così assegnato i premi previsti:






1° Premio ( attestato di partecipazione e premio in denaro di 2.000 euro ) al volume su “L’arte sacra negli Erei” del prof. Vittorio Malfa con foto del prof. Raimondo Marino;
2° Premio ( attestato di partecipazione e premio in denari di 1.000 euro ) alla pubblicazione contenente “Due conversazioni di archeologia” del dott. Sebastiano Arena;
3° Premio ( attestato di partecipazione e premio n denaro di 500 euro ) alla tesi di laurea su “Il Palio dei Normanni di Piazza Armerina tra storia, tradizione e cultura” della dott.ssa Dania Giarrizzo;
4° Premio ( attestato di partecipazione e premio in denaro di 250 euro ) alla tesi di laurea su “Le sculture della Villa Romana di Piazza Armerina” della dott.ssa Danila Contino.
Nel corso della cerimonia sono stati sottolineati da tutte le autorità presenti gli alti valori dell’iniziativa in favore della Città intrapresa dal Lions Club, coerentemente ad una delle finalità dell’associazione di servizio di “Prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale delle comunità”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA : LE DIMMISSIONI DI ROSSITTO UN FATTO POLITICO.

Si è svolto ieri il consiglio comunale nel quale il Sindaco Prestifilippo ha presentato la sua relazione annuale sull’attività dell’Amministrazione. All’ordine del giorno della seduta anche la richiesta da parte della regione siciliana dell’individuazione di un sito per la costruzione di una centrale eolica. Punto su cui il Consiglio si è espresso negativamente.
Al termine il Movimento per l’autonomia ha emesso un comunicato stampa nel quale si conferma la crescita del partito che , in questa fase, si è dotato di un consiglio direttivo più snello finalizzato a gestire quello che nel documento viene definito come “un delicato momento politico”.
Dall’Mpa si ci aspettava ulteriori chiarimenti in merito alle dimissioni di Roberto Rossitto ma il comunicato ribadisce solo che il gesto dell’ex assessore è un fatto politico “proposto e concordato col direttivo del partito”.
In realtà la tensione tra MPA e Prestifilippo è alta e ne è dimostrazione il fatto che ieri , durante la seduta del consiglio comunale, vi è stato un acceso battibecco tra il Sindaco e il capogruppo, Giovanni Scollo su un aspetto procedurale.
L’unica dichiarazione sulle dimissioni di Rossitto che siamo riusciti a raccogliere a fine seduta è quella dello stesso Scollo che ci ha confermato di essere in attesa di un passo ufficiale da parte del Sindaco per un chiarimento politico della situazione.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PRESENTATO IL PALIO DEI NORMANNI EDIZIONE 2007

6/15/2007 – Si è svolta nella Sala delle luci del municipio di Piazza Armerina la presentazione del Palio dei Normanni 2007 . Una edizione che , almeno dalle premesse, sembra debba rappresentare una svolta per la manifestazione. Adottato un nuovo regolamento. Rivoluzionate alcune gare, scelte più rigorose per dame e soldati, aumento dei plotoni, partecipazioni illustri. Questo è quanto stato dichiarato dall’assessore Di seri, dall’assessore Tudisco e dal Sindaco Prestifilippo.
Tra le novità anche la possibilità che avranno i cavalieri giostranti di allenarsi , presso un maneggio locale, molto prima dell’inizio del Palio, un’idea che potrebbe portare ad una vera e propria scuola di cavalieri del palio.
Per le gare cambia il sistema di conteggio per la prima prova , quella in cui occorre colpire lo scudo del saraceno con una lancia: il punteggio verrà assegnato in base al punto in cui lo stesso scudo è colpito. Il pupo del saraceno, per alleggerirlo, è stato realizzato in legno ed il percorso che dovranno seguire i cavalieri dopo la prova sarà delimitato da balle di fieno per evitare pericolose corse ai cavalli.
Novità anche per il corteo. Quest’anno parteciperanno i ragazzi del liceo classico-scientifico guidati dallo stesso preside, Luigi Russo, che comanderà il plotone. L’esercito italiano invierà un gruppo di volontari che comporranno un altro gruppo di armigeri. Ridisegnati alcuni abiti. In particolare l’associazione Piazza Medievale ha realizzato i nuovi costumi del plotone degli arcieri.
Quest’anno inoltre la manifestazione verrà ripresa e trasmessa in diretta da Telecolor con 15 telecamere e sarà mandata in onda attraverso il satellite. Previste anche esibizioni di maestri falconieri e numerose altre novità.

Nei nostri servizi televisivi la presentazione dello stendardo, il palio, che verrà consegnato al quartiere vincente di questa edizione. E’ stato disegnato da Angelo Scroppo, artista di Piazza Armerina, intervistato per noi da Marina chiaramonte.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ESAMI DI MATURITA’ TRA NOVITA’ E CONFERME

6/15/2007 – A partire dal 20 giugno inizieranno in tutta Italia gli esami di maturità, si dovranno valutare circa 500 mila studenti e molte sono le novità.
Torna la commissione mista, già lanciata nel ’98 dal ministro Luigi Berlinguer
infatti, oltre al presidente di commissione, dietro la cattedra ci saranno tre commissari esterni e tre membri interni. Introdotta l’ammissione agli esami, per sostenere l’esame bisognerà essere ammessi, potrebbero non farcela in 25 mila circa.
Tra le innovazioni che premiano il merito ci sarà la lode e eventualmente un ‘premio’, da utilizzare per la prosecuzione degli studi all’università o nella istruzione e formazione tecnica superiore.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

TRA BREVE IL VIA AI LAVORI DEI PARCHEGGI DI PIAZZA EUROPA

6/15/2007 – La Regione Siciliana autorizza il Comune di Piazza Armerina a contrarre un mutuo di oltre 2 milioni di euro per la realizzazione dei parcheggi.
Con il decreto, inviato dalla Regione Siciliana iniziano i lavori per la realizzazione dei parcheggi sotterranei di piazza Falcone Borsellino. Stipulando un mutuo di oltre 2milioni di euro con la Cassa DD. PP il Comune di Piazza Armerina parteciperà alla realizzazione dell’opera nella misura del 10% del costo complessivo.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

ARIA DI CAMBIAMENTI AL POLIAMBULATORIO DI PIAZZA ARMERINA

6/15/2007 – Piazza Armerina : La notizia del trasferimento del laboratorio analisi del Poliambulatorio all’ospedale “Chiello” non è stata accolta favorevolmente dai piazzesi. Il Direttore Generale dell’ASL, Francesco Iudica, ha ricevuto il Comitato dei Cittadini ed ha spiegato che la decisione nasce dalla necessità di evitare ogni forma di spreco.
Al Poliambulatorio rimarrà l’attività del prelievo , a spostarsi saranno solo le apparecchiature e i prodotti ematici (che già da tempo per alcuni esami vengono trasferiti da piazza Marescalchi all’ospedale).
Il trasferimento – spiega il dottor Iudica- senza pesare sui cittadini, consentirà di ottenere alcuni vantaggi: il medico che attualmente è preposto al laboratorio si occuperà dell’attivazione di un servizio di Anatomia Patologica, finora assente al Chiello, e i due tecnici di laboratorio, trasferiti all’ospedale, andranno a sostituire quelli in pensione e, dunque, consentiranno di risparmiare oltre 70.000 € all’anno che potranno essere destinati al cofinanziamento della Risonanza Magnetica.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PREMIO NAZIONALE LIONS PIAZZA ARMERINA

6/15/2007 – Sabato 9 giugno 2007, nel corso di una significativa cerimonia, sponsorizzata dal Comune di Piazza Armerina, tenuta negli splendidi locali del Museo Diocesano ed alla presenza degli Officiers più prestigiosi dell’International Association of Lions Clubs – Multidistretto Italia quali il Presidente Internazionale 94-95 prof. Pino Grimaldi, il Presidente del Consiglio dei Governatori del Multidistretto 108 Italy Ammiraglio Jone Giummo ed il Governatore del Distretto 108 YB Sicilia, sono stati proclamati i vincitori del “Premio Nazionale Lions Piazza Armerina”, istituito dal Lions Club di Piazza Armerina.
Scopo del Premio biennale è stato per l’anno sociale 2006-2007, “La valorizzazione, la divulgazione, il ripristino, la tutela e la fruizione del patrimonio artistico, culturale e produttivo-artigianale della Città di Piazza Armerina e del suo territorio” (quali il Cenobio di S. Andrea, la “Villa romana del Casale” patrimonio dell’UNESCO, ecc.).
Fra i molti elaborati proposti, la Commissione-Giuria presieduta dal Past Governatore dott. Giovanni Marletta e dai commissari Ammiraglio Jone Giummo Presidente del Consiglio dei Governatori del Multidistretto Italy; dott. Rodolfo Carcione in rappresentanza del dott. Francesco Salmè Governatore del Distretto 108 YB Sicilia; Signora Ornella Salemi Presidente 2006-2007 del Lions Club di Piazza Armerina; dott. Maurizio Prestifilippo Sindaco di Piazza Armerina: prof. Mario Trebastoni Preside emerito del Liceo Classici e Scientifico di Piazza Armerina; prof. Dario Palermo Preside della Facoltà Universitaria per Operatori Turistici e dott.ssa Enza Cilia Platamone Sovrintentende alle Antichità di Catania, ha così assegnato i premi previsti:






1° Premio ( attestato di partecipazione e premio in denaro di 2.000 euro ) al volume su “L’arte sacra negli Erei” del prof. Vittorio Malfa con foto del prof. Raimondo Marino;
2° Premio ( attestato di partecipazione e premio in denari di 1.000 euro ) alla pubblicazione contenente “Due conversazioni di archeologia” del dott. Sebastiano Arena;
3° Premio ( attestato di partecipazione e premio n denaro di 500 euro ) alla tesi di laurea su “Il Palio dei Normanni di Piazza Armerina tra storia, tradizione e cultura” della dott.ssa Dania Giarrizzo;
4° Premio ( attestato di partecipazione e premio in denaro di 250 euro ) alla tesi di laurea su “Le sculture della Villa Romana di Piazza Armerina” della dott.ssa Danila Contino.
Nel corso della cerimonia sono stati sottolineati da tutte le autorità presenti gli alti valori dell’iniziativa in favore della Città intrapresa dal Lions Club, coerentemente ad una delle finalità dell’associazione di servizio di “Prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale delle comunità”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA : LE DIMMISSIONI DI ROSSITTO UN FATTO POLITICO.

6/15/2007 – Si è svolto ieri il consiglio comunale nel quale il Sindaco Prestifilippo ha presentato la sua relazione annuale sull’attività dell’Amministrazione. All’ordine del giorno della seduta anche la richiesta da parte della regione siciliana dell’individuazione di un sito per la costruzione di una centrale eolica. Punto su cui il Consiglio si è espresso negativamente.
Al termine il Movimento per l’autonomia ha emesso un comunicato stampa nel quale si conferma la crescita del partito che , in questa fase, si è dotato di un consiglio direttivo più snello finalizzato a gestire quello che nel documento viene definito come “un delicato momento politico”.
Dall’Mpa si ci aspettava ulteriori chiarimenti in merito alle dimissioni di Roberto Rossitto ma il comunicato ribadisce solo che il gesto dell’ex assessore è un fatto politico “proposto e concordato col direttivo del partito”.
In realtà la tensione tra MPA e Prestifilippo è alta e ne è dimostrazione il fatto che ieri , durante la seduta del consiglio comunale, vi è stato un acceso battibecco tra il Sindaco e il capogruppo, Giovanni Scollo su un aspetto procedurale.
L’unica dichiarazione sulle dimissioni di Rossitto che siamo riusciti a raccogliere a fine seduta è quella dello stesso Scollo che ci ha confermato di essere in attesa di un passo ufficiale da parte del Sindaco per un chiarimento politico della situazione.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

L’UNIVERSITA’ KORE SI ALLARGA A GELA.

L’università Kore di Enna allarga i propri confini. Ieri è stato sottoscritto un accordo tra il comune di Gela e la stessa università che prevede l’apertura di alcuni corsi nella città del nisseno. In realtà la finanziaria 2007 vieta l’apertura di nuovi corsi ma l’ostacolo sarà aggirato includendo nello statuto Kore Gela come sede universitaria.
All’incontro di ieri hanno presenziato il Rettore dell’università, Salvo Andò, il sindaco di Gela, il presidente della provincia Filippo Collura, il sindaco di Gela Rosario Crocetta, il sindaco di Caltanissetta Salvatore Messana, , il direttore generale della Provincia Piero Lo Nigro, il presidente dell’Eni Giorgio Lenzi. La presenza di quest’ultimo è giustificata dal fatto che anche il gruppo industriale sarà partner dell’iniziativa.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

VILLA ROMA DI PIAZZA ARMERINA. SCONTRO TRA PROVINCIA E SOPRINTENDENZA AI BENI CULTURALI

Storia infinita quella della Villa Romana di Piazza Armerina. Dopo aver superato tutti gli ostacoli burocratici e politici, quando sembrava che l’inizio dei lavori di sistemazione dell’esterno fossero ormai imminenti tutto pare complicarsi. Gli enti preposti al controllo e allo svolgimento dei lavori , provincia , sopraintendenza ai beni culturali, comune di Piazza Armerina, alto commissariato alla Villa, regione siciliana, invece di ricercare un certo coordinamento necessario a portare avanti velocemente i lavori iniziano a litigare tra loro.
Questo dimostra i limiti di una legislazione poco chiara in materia di restauri archeologici che innesca un sistema perverso in cui ruoli e funzioni risultano spesso sovrapposti. Così succede che ciò che va bene per uno non va bene per l’altro in una gioco di ripicche e vendette che finiranno , alla fine, per danneggiare la delicata fase operativa.
Materia del contendere, ancora una volta, la strada provinciale che conduce al sito archeologico e i commercianti che vi stazionano con le loro bancarelle di souvenir. La provincia vorrebbe creare un percorso alternativo per permettere l’arrivo dei mezzi pesanti necessari al trasporto dei materiali alla Villa così da non rimuovere le bancarelle, la soprintendenza ai beni culturali non autorizza i lavori del percorso alternativo perché è contraria a questa soluzione e ha da sempre mal sopportato la presenza della bancarelle. I giorni nel frattempo passano.
Il Sindaco di Piazza Armerina , Maurizio Prestifilippo, alcuni mesi fa viene invitato dalla soprintendenza a provvedere alla spostamento dei commercianti pena la mancata autorizzazione all’inizio dei lavori di restauro e poco dopo viene duramente richiamato dal consiglio provinciale che censura il suo comportamento all’unanimità. Ieri Il presidente delle provincia ha rilasciato una dichiarazione che accusa la soprintendenza di

impedire l’inizio dei lavori”.
Questa situazione confusa ha due effetti: il primo di ritardare l’inizio del restauro, il secondo di innescare un meccanismo in base al quale se dovesse verificarsi l’ipotesi di un blocco generale del progetto sarebbe difficile trovare un responsabile poiché ognuno addebiterebbe la colpa a qualcun altro.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

L’UNIVERSITA’ KORE SI ALLARGA A GELA.

6/12/2007 – L’università Kore di Enna allarga i propri confini. Ieri è stato sottoscritto un accordo tra il comune di Gela e la stessa università che prevede l’apertura di alcuni corsi nella città del nisseno. In realtà la finanziaria 2007 vieta l’apertura di nuovi corsi ma l’ostacolo sarà aggirato includendo nello statuto Kore Gela come sede universitaria.
All’incontro di ieri hanno presenziato il Rettore dell’università, Salvo Andò, il sindaco di Gela, il presidente della provincia Filippo Collura, il sindaco di Gela Rosario Crocetta, il sindaco di Caltanissetta Salvatore Messana, , il direttore generale della Provincia Piero Lo Nigro, il presidente dell’Eni Giorgio Lenzi. La presenza di quest’ultimo è giustificata dal fatto che anche il gruppo industriale sarà partner dell’iniziativa.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

VILLA ROMA DI PIAZZA ARMERINA. SCONTRO TRA PROVINCIA E SOPRINTENDENZA AI BENI CULTURALI

6/12/2007 – Storia infinita quella della Villa Romana di Piazza Armerina. Dopo aver superato tutti gli ostacoli burocratici e politici, quando sembrava che l’inizio dei lavori di sistemazione dell’esterno fossero ormai imminenti tutto pare complicarsi. Gli enti preposti al controllo e allo svolgimento dei lavori , provincia , sopraintendenza ai beni culturali, comune di Piazza Armerina, alto commissariato alla Villa, regione siciliana, invece di ricercare un certo coordinamento necessario a portare avanti velocemente i lavori iniziano a litigare tra loro.
Questo dimostra i limiti di una legislazione poco chiara in materia di restauri archeologici che innesca un sistema perverso in cui ruoli e funzioni risultano spesso sovrapposti. Così succede che ciò che va bene per uno non va bene per l’altro in una gioco di ripicche e vendette che finiranno , alla fine, per danneggiare la delicata fase operativa.
Materia del contendere, ancora una volta, la strada provinciale che conduce al sito archeologico e i commercianti che vi stazionano con le loro bancarelle di souvenir. La provincia vorrebbe creare un percorso alternativo per permettere l’arrivo dei mezzi pesanti necessari al trasporto dei materiali alla Villa così da non rimuovere le bancarelle, la soprintendenza ai beni culturali non autorizza i lavori del percorso alternativo perché è contraria a questa soluzione e ha da sempre mal sopportato la presenza della bancarelle. I giorni nel frattempo passano.
Il Sindaco di Piazza Armerina , Maurizio Prestifilippo, alcuni mesi fa viene invitato dalla soprintendenza a provvedere alla spostamento dei commercianti pena la mancata autorizzazione all’inizio dei lavori di restauro e poco dopo viene duramente richiamato dal consiglio provinciale che censura il suo comportamento all’unanimità. Ieri Il presidente delle provincia ha rilasciato una dichiarazione che accusa la soprintendenza di

impedire l’inizio dei lavori”.
Questa situazione confusa ha due effetti: il primo di ritardare l’inizio del restauro, il secondo di innescare un meccanismo in base al quale se dovesse verificarsi l’ipotesi di un blocco generale del progetto sarebbe difficile trovare un responsabile poiché ognuno addebiterebbe la colpa a qualcun altro.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

UN’ESTATE STUPENDA A ENNA

Ogni sera, per due mesi, allo stadio “Generale Gaeta” di Enna si terranno spettacoli di cabaret, musica, cinema e teatro.
La manifestazione è stata organizzata dalla società Enna Calcio con il patrocinio del Comune di Enna.
Gli spettacoli si concluderanno, quasi ogni sera, con l’apertura della discoteca sotto le stelle.
Il 31 luglio si concluderà l’iniziativa che già dai primi tre appuntamenti, grazie all’affluenza dei cittadini di tutte le fasce di età, si è dimostrata vincente.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

CALTANISSETTA – PICCHIANO E VIOLENTANO UN COETANEO

Tre minorenni di Caltanissetta, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, sono stati arrestati con l’accusa di avere picchiato e violentato un coetaneo.
I tre minori, che erano ospiti di una comunità per giovani disadattati, avrebbe minacciato un ragazzo filmando tutto con un videofonino.
E’ stato il sacerdote, che gestisce la casa famiglia, a denunciare ai carabinieri l’aggressione consegnando agli investigatori la registrazione in cui si vedono due ragazzi aggredire con schiaffi e spintoni il sedicenne. Nel filmato non vi è alcuna scena di abuso sessuale, ma si sentono solo minacce nei confronti della vittima per non farlo parlare, per evitare che riferisca quello che ha subito.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

UN’ESTATE STUPENDA A ENNA

6/10/2007 – Ogni sera, per due mesi, allo stadio “Generale Gaeta” di Enna si terranno spettacoli di cabaret, musica, cinema e teatro.
La manifestazione è stata organizzata dalla società Enna Calcio con il patrocinio del Comune di Enna.
Gli spettacoli si concluderanno, quasi ogni sera, con l’apertura della discoteca sotto le stelle.
Il 31 luglio si concluderà l’iniziativa che già dai primi tre appuntamenti, grazie all’affluenza dei cittadini di tutte le fasce di età, si è dimostrata vincente.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

CALTANISSETTA – PICCHIANO E VIOLENTANO UN COETANEO

6/10/2007 – Tre minorenni di Caltanissetta, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, sono stati arrestati con l’accusa di avere picchiato e violentato un coetaneo.
I tre minori, che erano ospiti di una comunità per giovani disadattati, avrebbe minacciato un ragazzo filmando tutto con un videofonino.
E’ stato il sacerdote, che gestisce la casa famiglia, a denunciare ai carabinieri l’aggressione consegnando agli investigatori la registrazione in cui si vedono due ragazzi aggredire con schiaffi e spintoni il sedicenne. Nel filmato non vi è alcuna scena di abuso sessuale, ma si sentono solo minacce nei confronti della vittima per non farlo parlare, per evitare che riferisca quello che ha subito.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

DENUNCIATI PER ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO

E’ capitato ad una coppia, 34 anni lui e 21 lei, di Siracusa per aver fatto l’amore sulla scogliera di «Riviera Dionisio Il Grande» mentre altri bagnanti assistevano alla scena. Qualcuno, turbato dal comportamento dei due, ha chiamato le forze dell’ordine.
La coppia è stata multata per 1.520 euro. I due amanti, a cui sarebbe costato meno prendere una stanza nel miglior albergo della città siciliana, dovranno subire un processo presso il Tribunale di Siracusa.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

DENUNCIATI PER ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO

6/9/2007 – E’ capitato ad una coppia, 34 anni lui e 21 lei, di Siracusa per aver fatto l’amore sulla scogliera di «Riviera Dionisio Il Grande» mentre altri bagnanti assistevano alla scena. Qualcuno, turbato dal comportamento dei due, ha chiamato le forze dell’ordine.
La coppia è stata multata per 1.520 euro. I due amanti, a cui sarebbe costato meno prendere una stanza nel miglior albergo della città siciliana, dovranno subire un processo presso il Tribunale di Siracusa.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA.L’ASSESSORE ROSSITTO SI DIMETTE

L’assessore Roberto Rossitto con delega alle politiche giovanili e al bilancio si è dimesso. La notizia delle dimissioni è giunta dopo che nei giorni scorsi erano circolate diverse voci sulla sua permanenza nella squadra di Maurizio Prestifilippo. Rossitto che da tempo aveva aderito al Movimento per l’Autonomia lascia la carica dopo tre anni. Le motivazioni del gesto sono da ricercarsi nei contrasti sorti con il Sindaco, dopo che quest’ultimo aveva criticato apertamente l’operato dell’Assessore. Le critiche si riferivano al comportamento tenuto in occasione dell’approvazione , in consiglio comunale, di un emendamento che sottraendo al Palio dei Normanni 30.000 Euro metteva a rischio la manifestazione e alla mancata difesa dell’operato della Giunta, in tema di politica giovanile, dopo che lo stesso assessore era stato attaccato dalle associazioni giovanili sia di centrodestra che di centrosinistra. Abbiamo tentato di contattare il Prof. Rossitto per avere una sua dichiarazione, ma l’ex-assessore si è per il momento trincerato dietro un assoluto silenzio. A parlare è il Preside Giovanni Scollo, segretario della locale sezione dell’MPA, il quale difende la decisione presa da Rossitto e ritiene che alcune dichiarazioni agli organi di stampa da parte del Sindaco siano state eccessive e che non abbiano tenuto conto del lavoro svolto in questi anni dal suo assessore al bilancio

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

Una bottiglia della Coca Cola ‘vestita’ con i colori della Sicilia

Nei bar e nei supermercati della Sicilia tra luglio e agosto sarà in distribuzione una speciale bottiglia di Coca Cola vestita con i colori dell’isola. L’amministratore delegato italiano, Luca Busi, dell’antica azienda americana ha affermato che “si è fortemente voluto celebrare l’estate e, con essa, il turismo attraverso una bottiglia destinata ad un target trendy e metropolitano”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA.L’ASSESSORE ROSSITTO SI DIMETTE

6/8/2007 – L’assessore Roberto Rossitto con delega alle politiche giovanili e al bilancio si è dimesso. La notizia delle dimissioni è giunta dopo che nei giorni scorsi erano circolate diverse voci sulla sua permanenza nella squadra di Maurizio Prestifilippo. Rossitto che da tempo aveva aderito al Movimento per l’Autonomia lascia la carica dopo tre anni. Le motivazioni del gesto sono da ricercarsi nei contrasti sorti con il Sindaco, dopo che quest’ultimo aveva criticato apertamente l’operato dell’Assessore. Le critiche si riferivano al comportamento tenuto in occasione dell’approvazione , in consiglio comunale, di un emendamento che sottraendo al Palio dei Normanni 30.000 Euro metteva a rischio la manifestazione e alla mancata difesa dell’operato della Giunta, in tema di politica giovanile, dopo che lo stesso assessore era stato attaccato dalle associazioni giovanili sia di centrodestra che di centrosinistra. Abbiamo tentato di contattare il Prof. Rossitto per avere una sua dichiarazione, ma l’ex-assessore si è per il momento trincerato dietro un assoluto silenzio. A parlare è il Preside Giovanni Scollo, segretario della locale sezione dell’MPA, il quale difende la decisione presa da Rossitto e ritiene che alcune dichiarazioni agli organi di stampa da parte del Sindaco siano state eccessive e che non abbiano tenuto conto del lavoro svolto in questi anni dal suo assessore al bilancio

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

Una bottiglia della Coca Cola ‘vestita’ con i colori della Sicilia

6/8/2007 – Nei bar e nei supermercati della Sicilia tra luglio e agosto sarà in distribuzione una speciale bottiglia di Coca Cola vestita con i colori dell’isola. L’amministratore delegato italiano, Luca Busi, dell’antica azienda americana ha affermato che “si è fortemente voluto celebrare l’estate e, con essa, il turismo attraverso una bottiglia destinata ad un target trendy e metropolitano”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

“LOTTA ALLA POVERTA’”

Piazza Armerina. Oggi si è dato il via al progetto scheda F8 del Piano di Zona “Lotta alla Povertà” che prevede un sostegno economico per 23 famiglie bisognose. Le famiglie individuate riceveranno 273,00 euro al mese, in cambio dovranno prestare un servizio lavorativo per tre ore settimanali. Il progetto avrà una durata di 5 mesi.
L’assessore alle politiche sociali Carmelo Gagliano ha preannunciato per lunedì l’avvio di un altro progetto socio-lavorativo finanziato dall’assessorato regionale alla famiglia con la compartecipazione al 20% del comune di Piazza Armerina.
Per questo progetto verranno coinvolte altre 20 famiglie che percepiranno un aiuto economico in base al carico familiare e in cambio per sei mesi si occuperanno della manutenzione del verde pubblico, della pulizia degli edifici comunali e della manutenzione delle strade.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

“LOTTA ALLA POVERTA’”

6/7/2007 – Piazza Armerina. Oggi si è dato il via al progetto scheda F8 del Piano di Zona “Lotta alla Povertà” che prevede un sostegno economico per 23 famiglie bisognose. Le famiglie individuate riceveranno 273,00 euro al mese, in cambio dovranno prestare un servizio lavorativo per tre ore settimanali. Il progetto avrà una durata di 5 mesi.
L’assessore alle politiche sociali Carmelo Gagliano ha preannunciato per lunedì l’avvio di un altro progetto socio-lavorativo finanziato dall’assessorato regionale alla famiglia con la compartecipazione al 20% del comune di Piazza Armerina.
Per questo progetto verranno coinvolte altre 20 famiglie che percepiranno un aiuto economico in base al carico familiare e in cambio per sei mesi si occuperanno della manutenzione del verde pubblico, della pulizia degli edifici comunali e della manutenzione delle strade.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

NUOVE PIANTE PER IL VERDE PUBBLICO

Evitando la razzia dell’anno scorso grazie ad una attenta sorveglianza degli agenti dell’ANTA, le piante utilizzate in occasione di “Cortili e Balconi Fioriti” verranno utilizzate in altri spazi verdi di Piazza Armerina. Già da ieri il prato inglese insieme alla fontana in pietra, già utilizzati in Piazza Garibaldi, sono stati posti sotto la maestosa palma dell’atrio Fundrò. Un’altra fontana in pietra sarà, probabilmente, sistemata nella villa Ciancio.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

2° MAJORANA DAY

Ieri si è svolta la seconda edizione del “Majorana day” presso l’istituto industriale Ettore Majorana di Piazza Armerina.
Per tutto il pomeriggio il Dirigente Scolastico Lucia Giunta, i docenti e gli studenti hanno incontrato i genitori e i cittadini di Piazza Armerina e dei comuni limitrofi. Una giornata di festa in cui sono stati presentati l’offerta formativa della scuola e gli interessanti prodotti realizzati nelle diverse attività didattiche dell’anno scolastico che sta per concludersi.
Gli alunni dell’istituto comprensivo “F.Cordova” di Aidone si sono esibiti in un recital sulla rievocazione storica de “La regina Bianca di Navarra”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

NUOVE PIANTE PER IL VERDE PUBBLICO

6/6/2007 – Evitando la razzia dell’anno scorso grazie ad una attenta sorveglianza degli agenti dell’ANTA, le piante utilizzate in occasione di “Cortili e Balconi Fioriti” verranno utilizzate in altri spazi verdi di Piazza Armerina. Già da ieri il prato inglese insieme alla fontana in pietra, già utilizzati in Piazza Garibaldi, sono stati posti sotto la maestosa palma dell’atrio Fundrò. Un’altra fontana in pietra sarà, probabilmente, sistemata nella villa Ciancio.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

2° MAJORANA DAY

6/6/2007 – Ieri si è svolta la seconda edizione del “Majorana day” presso l’istituto industriale Ettore Majorana di Piazza Armerina.
Per tutto il pomeriggio il Dirigente Scolastico Lucia Giunta, i docenti e gli studenti hanno incontrato i genitori e i cittadini di Piazza Armerina e dei comuni limitrofi. Una giornata di festa in cui sono stati presentati l’offerta formativa della scuola e gli interessanti prodotti realizzati nelle diverse attività didattiche dell’anno scolastico che sta per concludersi.
Gli alunni dell’istituto comprensivo “F.Cordova” di Aidone si sono esibiti in un recital sulla rievocazione storica de “La regina Bianca di Navarra”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

DUE ARRESTI NELLA COMUNITA’ “QUADRIFOGLIO” DI ENNA

Il G.I.P. del Tribunale di Enna, in seguito l’indagine della Sezione Reati in danno di Minori della Squadra Mobile della locale Questura, ha emesso Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere per Olimpia Arancio e Mario Marasà, rispettivamente direttrice e supervisore della comunità “Quadrifoglio”di Enna, per aver commesso reati di maltrattamenti continuati in concorso in danno dei minori loro ospiti.
Secondo gli investigatori, sarebbero state inflitte punizioni continuate e violente corporali e psicologiche. Inoltre i bambini sarebbero stati alimentati con cibi di scarsa qualità, spesso scaduti. Indecente, poi, secondo gli inquirenti, il quadro igienico dei minori a causa di prodotti inadeguati alla pulizia, tra l’altro il vestiario dei piccoli era malandato e logoro. Inoltre, Arancio e Marasà sono indagati per il reato di abbandono di minori, dalle indagini è emerso che il personale di sorveglianza era insufficiente, per cui i minori vivevano in un stato di promiscuità e per violenza privata nei confronti di alcuni dei dipendenti della casa alloggio per averli obbligati, con minacce di licenziamento, a fatturare alcune loro spese private a nome del “Quadrifoglio”, per vantaggi fiscali.
E’ in corso il trasferimento dei minorenni e dei disabili in altre strutture idonee a riceverli.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIU’ DIFFICILE VIAGGIARE IN TRENO PER I SICILIANI

Il 10 giugno, con l’entrata in vigore dei nuovi orari ferroviari, la Sicilia perderà il 30% dei treni a lunga percorrenza: 10 treni cioè che finora hanno collegato Palermo, Siracusa e Agrigento con Torino, Roma e Milano. Ancora una volta l’azienda Treniitalia penalizza il sud, i cui passeggeri sono spesso costretti a viaggiare in vagoni che non sono adeguati mentre le migliori carrozze sono riservate al nord.
I sindacati sono sul piede di guerra e minacciano scioperi a partire dall’entrata in vigore del nuovo orario.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

DUE ARRESTI NELLA COMUNITA’ “QUADRIFOGLIO” DI ENNA

6/5/2007 – Il G.I.P. del Tribunale di Enna, in seguito l’indagine della Sezione Reati in danno di Minori della Squadra Mobile della locale Questura, ha emesso Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere per Olimpia Arancio e Mario Marasà, rispettivamente direttrice e supervisore della comunità “Quadrifoglio”di Enna, per aver commesso reati di maltrattamenti continuati in concorso in danno dei minori loro ospiti.
Secondo gli investigatori, sarebbero state inflitte punizioni continuate e violente corporali e psicologiche. Inoltre i bambini sarebbero stati alimentati con cibi di scarsa qualità, spesso scaduti. Indecente, poi, secondo gli inquirenti, il quadro igienico dei minori a causa di prodotti inadeguati alla pulizia, tra l’altro il vestiario dei piccoli era malandato e logoro. Inoltre, Arancio e Marasà sono indagati per il reato di abbandono di minori, dalle indagini è emerso che il personale di sorveglianza era insufficiente, per cui i minori vivevano in un stato di promiscuità e per violenza privata nei confronti di alcuni dei dipendenti della casa alloggio per averli obbligati, con minacce di licenziamento, a fatturare alcune loro spese private a nome del “Quadrifoglio”, per vantaggi fiscali.
E’ in corso il trasferimento dei minorenni e dei disabili in altre strutture idonee a riceverli.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIU’ DIFFICILE VIAGGIARE IN TRENO PER I SICILIANI

6/5/2007 – Il 10 giugno, con l’entrata in vigore dei nuovi orari ferroviari, la Sicilia perderà il 30% dei treni a lunga percorrenza: 10 treni cioè che finora hanno collegato Palermo, Siracusa e Agrigento con Torino, Roma e Milano. Ancora una volta l’azienda Treniitalia penalizza il sud, i cui passeggeri sono spesso costretti a viaggiare in vagoni che non sono adeguati mentre le migliori carrozze sono riservate al nord.
I sindacati sono sul piede di guerra e minacciano scioperi a partire dall’entrata in vigore del nuovo orario.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SCUOLA : UNA TANTUM 2002/2003

I contributi dell’Una Tantum relativa all’anno scolastico 2002/03 da domani saranno disponibili in banca. Il pagamento sarà effettuato in tutte le agenzie del Banco di Sicilia esibendo un valido documento di identità e il codice fiscale.
Il contributo di 60 euro riguarda 813 scuole siciliane, su un totale di circa 1200, che hanno pubblicato l’elenco dei beneficiari dal 20 marzo al 20 aprile del 2007”.
I prossimi pagamenti del 2003/04 sono previsti per ottobre.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SCENDE IL LIVELLO DELL’ANCIPA

Il livello della diga Ancipa di Troina è sceso al di sotto dei dodici milioni di metri cubi..
Con Fanaco e Blufi in questo momento disattivi, la diga Ancipa fornisce molti comuni siciliani, ogni giorno escono, dall’invaso, circa 600 litri di acqua al secondo e ne entrano appena 9/10 litri per cui il livello, rispetto ai primi giorni di maggio è sceso notevolmente.
Si spera che la situazione migliori per superare al meglio un’estate che si prevede torrida, e di arrivare alle piogge invernali con almeno due milioni di metri cubi per evitare situazioni di difficoltà in provincia.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SCUOLA : UNA TANTUM 2002/2003

6/4/2007 – I contributi dell’Una Tantum relativa all’anno scolastico 2002/03 da domani saranno disponibili in banca. Il pagamento sarà effettuato in tutte le agenzie del Banco di Sicilia esibendo un valido documento di identità e il codice fiscale.
Il contributo di 60 euro riguarda 813 scuole siciliane, su un totale di circa 1200, che hanno pubblicato l’elenco dei beneficiari dal 20 marzo al 20 aprile del 2007”.
I prossimi pagamenti del 2003/04 sono previsti per ottobre.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SCENDE IL LIVELLO DELL’ANCIPA

6/4/2007 – Il livello della diga Ancipa di Troina è sceso al di sotto dei dodici milioni di metri cubi..
Con Fanaco e Blufi in questo momento disattivi, la diga Ancipa fornisce molti comuni siciliani, ogni giorno escono, dall’invaso, circa 600 litri di acqua al secondo e ne entrano appena 9/10 litri per cui il livello, rispetto ai primi giorni di maggio è sceso notevolmente.
Si spera che la situazione migliori per superare al meglio un’estate che si prevede torrida, e di arrivare alle piogge invernali con almeno due milioni di metri cubi per evitare situazioni di difficoltà in provincia.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

RELAZIONE ANNUALE 2006 DEL SINDACO DI PIAZZA ARMERINA

Nella relazione annuale 2006 il sindaco Maurizio Prestifilippo di Piazza Armerina evidenzia come il attività dell’Amministrazione comunale da luglio 2005 a giugno 2006 sia stata fortemente rappresentata
dalla definizione del lavoro preparatorio dei grandi appalti della Villa romana del Casale previsti tra l’inverno 2006 e la primavera 2007, del Palazzo Trigona, in opera già da settembre, e dall’avvio del primo progetto di riqualificazione urbana.
“La prima parte del secondo anno- scrive il sindaco- ha visto approfondirsi il conflitto all’interno del Consiglio tra l’Amministrazione comunale e parte dell’opposizione in un tentativo di radicalizzare lo scontro e preparare il terreno per il rovesciamento della Giunta.
Questa fase, recentemente conclusa, ha generato sfiducia nel lavoro degli amministratori; una cattiva stampa, non sempre serena ed obbiettiva, ha esasperato conflitti surrettizi e malcontento popolare.
La situazione politica ha impedito il dialogo tra le parti. Pur nella difficoltà di chi si trova nell’imminenza di una censura definitiva del proprio operato, l’amministrazione ha dato prova di volontà di ristabilire corretti canali di dialogo con le forze politiche, negli ultimi giorni dell’anno trascorso, attuando la concertazione sull’impiego delle maggiori somme provenienti dalla riassegnazione dei trasferimenti della Regione ai comuni; si è indicata una possibilità di collaborazione che è stata riproposta nella fase di elaborazione del nuovo bilancio e che auspichiamo possa portare in breve tempo alla ripresa di un dialogo (pur nella diversità dei ruoli) almeno con le forze politiche moderate e con gli uomini di buona volontà che siedono in consiglio comunale per il bene della città”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

SI DIPLOMA ALL’ACCADEMIA DELLA SCALA DI MILANO E VOLA IN FRANCIA

Venerdì scorso alla Scala di Milano si è diplomata, con ottimi voti e prima nel suo corso, la piazzese Federica Vincifori. Il diploma dell’Accademia del prestigioso teatro italiano riguarda la danza classica e contemporanea. Federica ha tutti requisiti per una interessante carriera e lo dimostra il fatto che presto si trasferirà in Francia dove importanti impegni l’aspettano con il “Ballet de l’opera national du rhein”.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

RELAZIONE ANNUALE 2006 DEL SINDACO DI PIAZZA ARMERINA

6/3/2007 – Nella relazione annuale 2006 il sindaco Maurizio Prestifilippo di Piazza Armerina evidenzia come il attività dell’Amministrazione comunale da luglio 2005 a giugno 2006 sia stata fortemente rappresentata
dalla definizione del lavoro preparatorio dei grandi appalti della Villa romana del Casale previsti tra l’inverno 2006 e la primavera 2007, del Palazzo Trigona, in opera già da settembre, e dall’avvio del primo progetto di riqualificazione urbana.
“La prima parte del secondo anno- scrive il sindaco- ha visto approfondirsi il conflitto all’interno del Consiglio tra l’Amministrazione comunale e parte dell’opposizione in un tentativo di radicalizzare lo scontro e preparare il terreno per il rovesciamento della Giunta.
Questa fase, recentemente conclusa, ha generato sfiducia nel lavoro degli amministratori; una cattiva stampa, non sempre serena ed obbiettiva, ha esasperato conflitti surrettizi e malcontento popolare.
La situazione politica ha impedito il dialogo tra le parti. Pur nella difficoltà di chi si trova nell’imminenza di una censura definitiva del proprio operato, l’amministrazione ha dato prova di volontà di ristabilire corretti canali di dialogo con le forze politiche, negli ultimi giorni dell’anno trascorso, attuando la concertazione sull’impiego delle maggiori somme provenienti dalla riassegnazione dei trasferimenti della Regione ai comuni; si è indicata una possibilità di collaborazione che è stata riproposta nella fase di elaborazione del nuovo bilancio e che auspichiamo possa portare in breve tempo alla ripresa di un dialogo (pur nella diversità dei ruoli) almeno con le forze politiche moderate e con gli uomini di buona volontà che siedono in consiglio comunale per il bene della città”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

SI DIPLOMA ALL’ACCADEMIA DELLA SCALA DI MILANO E VOLA IN FRANCIA

6/3/2007 – Venerdì scorso alla Scala di Milano si è diplomata, con ottimi voti e prima nel suo corso, la piazzese Federica Vincifori. Il diploma dell’Accademia del prestigioso teatro italiano riguarda la danza classica e contemporanea. Federica ha tutti requisiti per una interessante carriera e lo dimostra il fatto che presto si trasferirà in Francia dove importanti impegni l’aspettano con il “Ballet de l’opera national du rhein”.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

MERCOLEDI’ 6 GIUGNO SCIOPERO DEI BENZINAI

Mercoledì sciopero dei benzinai per l’intera giornata. Gli impianti chiuderanno alle ore 20.00 di giorno 5 per essere riapreti alle 7.00 del 7 giugno; saranno comunque garantiti i servizi di emergenza su tutta la rete distributiva nazionale, a cominciare dalle aree di servizio autostradali che rimarranno presidiate per tutta la durata delle agitazioni.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

UNA CENTRALE NUCLEARE IN SICILIA

Si riapre il dibattito sulle fonti di energia in Italia dopo le dichiarazioni di Veronesi sulla sicurezza delle centrali nucleari. Nettamente a favore il presidente del gruppo di Alleanza Nazionale all’Assemble Regionale Siciliana , Salvino Caputo, che afferma : «La costruzione di una centrale in Sicilia sicuramente affrancherebbe la nostra Isola da una serie di problematiche legate ai costi energetici ed al problema dell’inquinamento da anidride carbonica».

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

VILLA ROMANA DI PIAZZA ARMERINA: SCONTRO TRA CONSIGLIO PROVINCIALE E IL SINDACO

Botta e risposta tra il consiglio provinciale ed il Sindaco di Piazza Armerina Maurizio Prestifilippo sulla questione dello spostamento dei commercianti dalla parte terminale della SP90 che arriva alla Villa Romana del Casale.
L’organo provinciale ha votato al’unanimità un documento a favore dei commercianti condannando , di fatto, l’operato del Sindaco.
Prestifilippo lamenta soprattutto la mancanza di un contraddittorio che avrebbe chiarito le motivazioni in base alle quali lo spostamento delle bancarelle è stato effettuato.

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

MERCOLEDI’ 6 GIUGNO SCIOPERO DEI BENZINAI

6/2/2007 – Mercoledì sciopero dei benzinai per l’intera giornata. Gli impianti chiuderanno alle ore 20.00 di giorno 5 per essere riapreti alle 7.00 del 7 giugno; saranno comunque garantiti i servizi di emergenza su tutta la rete distributiva nazionale, a cominciare dalle aree di servizio autostradali che rimarranno presidiate per tutta la durata delle agitazioni.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

UNA CENTRALE NUCLEARE IN SICILIA

6/2/2007 – Si riapre il dibattito sulle fonti di energia in Italia dopo le dichiarazioni di Veronesi sulla sicurezza delle centrali nucleari. Nettamente a favore il presidente del gruppo di Alleanza Nazionale all’Assemble Regionale Siciliana , Salvino Caputo, che afferma : «La costruzione di una centrale in Sicilia sicuramente affrancherebbe la nostra Isola da una serie di problematiche legate ai costi energetici ed al problema dell’inquinamento da anidride carbonica».

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

VILLA ROMANA DI PIAZZA ARMERINA: SCONTRO TRA CONSIGLIO PROVINCIALE E IL SINDACO

6/2/2007 – Botta e risposta tra il consiglio provinciale ed il Sindaco di Piazza Armerina Maurizio Prestifilippo sulla questione dello spostamento dei commercianti dalla parte terminale della SP90 che arriva alla Villa Romana del Casale.
L’organo provinciale ha votato al’unanimità un documento a favore dei commercianti condannando , di fatto, l’operato del Sindaco.
Prestifilippo lamenta soprattutto la mancanza di un contraddittorio che avrebbe chiarito le motivazioni in base alle quali lo spostamento delle bancarelle è stato effettuato.

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui

PIAZZA ARMERINA. RAFFAELE PAGANINI INFORTUNATO.SALTA LO SPETTACOLO PREVISTO AL GARIBALDI

E’ stato rinviato a nuova data lo spettacolo “Suggestioni” prosa e danza con Mariella Lo Giudice e Raffaele Paganini, secondo appuntamento del ciclo Teatro in festa. Il rinvio dovuto a cause di forza maggiore dopo il ricovero in clinica ortopedica del famoso ballerino Raffaele Paganini, per una slogatura alla caviglia. «Non sono in condizione di danzare – ha detto la star – ma verrò a Piazza Armerina appena le mie condizioni di salute si saranno ristabilite».

 

Questo articolo è antecedente al 13 marzo 2018. Clicca qui per eventuali allegati

PIAZZA ARMERINA. RAFFAELE PAGANINI INFORTUNATO.SALTA LO SPETTACOLO PREVISTO AL GARIBALDI

6/1/2007 – E’ stato rinviato a nuova data lo spettacolo “Suggestioni” prosa e danza con Mariella Lo Giudice e Raffaele Paganini, secondo appuntamento del ciclo Teatro in festa. Il rinvio dovuto a cause di forza maggiore dopo il ricovero in clinica ortopedica del famoso ballerino Raffaele Paganini, per una slogatura alla caviglia. «Non sono in condizione di danzare – ha detto la star – ma verrò a Piazza Armerina appena le mie condizioni di salute si saranno ristabilite».

L’articolo originale con eventuali allegati lo trovi qui